San Marino, forum condannato a 30mila euro

Sul forum della Cooperativa Il Macello apparve un messaggio diffamatorio. Il giudice di San Marino ha deciso di condannare la cooperativa a risarcire il diffamato. La Cooperativa: andremo in appello. Il commento di PI

San Marino, forum condannato a 30mila euroRoma - Un clamoroso caso sulla libertÓ di espressione in rete nato molto tempo fa Ŕ giunto ad una prima conclusione con la sentenza di un tribunale di San Marino. Una sentenza che ha condannato i gestori di un sito web per i contenuti di un messaggio anonimo apparso sui forum ospitati dalle proprie pagine.

Il messaggio aveva contenuti diffamatori, come riconosciuto dalla cooperativa Il Macello, che gestiva il sito, nei confronti di un dirigente democristiano, Romeo Morri. Quest'ultimo, all'apparire del posting, aveva provveduto a denuncia civile e penale contro la cooperativa. Se in sede penale questa se l'Ŕ cavata, in sede civile il giudice Valeria Pierfelici ha condannato la cooperativa a sborsare un risarcimento di 30mila euro al politico diffamato.

Morri era stato ingiustamente accusato da un anonimo, che si era firmato con il nickname di "Reporter", di essere drogato.
La sentenza tiene presente il fatto che il forum gestito dalla cooperativa era controllato solo "a posteriori" rispetto alla pubblicazione dei messaggi e, allo stesso tempo, nessuna registrazione veniva fatta tramite log degli indirizzi IP dei partecipanti (come, per esempio, avviene invece su Punto Informatico).

L'esistenza di un controllo esplicito, secondo il giudice, significa in sÚ assunzione di una responsabilitÓ. Questa, associata alla mancanza di qualsiasi strumento di identificazione degli autori dei messaggi e dunque all'impossibilitÓ di risalire all'autore di quel posting, si traduce secondo la decisione del giudice in una responsabilitÓ civile per la cooperativa.

A San Marino si parla molto di questa vicenda, anche per la discordanza del giudizio penale, che ha assolto la cooperativa, rispetto a quello civile.

In una lettera inviata a Punto Informatico, che giÓ si era occupato in passato della vicenda, i responsabili della Cooperativa hanno preannunciato che ricorreranno in appello e che sono pronti, per sostenere il diritto ad ospitare dei forum anonimi, a giungere alla Corte Europea. Secondo la Cooperativa, tra l'altro, nella sentenza sono presenti una serie di inesattezze che in appello potrebbero ribaltare la situazione.
TAG: censura
74 Commenti alla Notizia San Marino, forum condannato a 30mila euro
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 28 discussioni)