Censura, Pechino soccorre Yahoo!

Il motore di ricerca californiano chiede aiuto al mondo: aiutateci ad agire eticamente. Washington attacca: siete il megafono della propaganda comunista. Pechino: o così o fuori dal paese. Militanti tibetani, intanto, attaccano Google

Washington (USA) - Una incessante pioggia di polemiche continua a battere sulle aziende statunitensi che collaborano con il regime cinese e Yahoo! è nell'occhio del ciclone. Colpevole di aver contribuito all'arresto di un dissidente, l'azienda di Sunnyvale è ora alle strette: bersagliata dalla stampa, accusata dai sostenitori delle libertà digitali e persino al centro di un caso politico-diplomatico.

Il motore di ricerca è quindi nei guai e non sembra capace di uscire dal pantano. I portavoce del motore di ricerca, in vista di uno scontro frontale con il parlamento di Washington DC, hanno tentato di gettare acqua sul fuoco richiamando l'attenzione del governo americano.

"Vogliamo essere i protagonisti del dialogo e dell'apertura", sostiene Mary Osako di Yahoo Hong Kong, "e siamo profondamente preoccupati da qualsiasi paese che impone leggi per il controllo dei mezzi di comunicazione digitali". "Siamo convinti che la presenza di compagnie come la nostra", aggiunge Osako, "possa innescare un cambiamento verso maggiori libertà".
Parole che tuttavia non convincono affatto i politici americani. "Non basta fare bei discorsi", sostiene Tom Lantos, membro della commissione per gli affari internazionali del parlamento federale statunitense, "ed una dichiarazione d'intenti non è abbastanza: Yahoo collabora e si sottomette alle forze di polizia di un regime illiberale". "Alla luce dei fatti", rincara la dose il deputato Christopher Smith, "Yahoo! e tutte le altre aziende coinvolte nello scandalo sono un megafono per la propaganda comunista e stanno facendo il loro meglio per evitare l'apertura della Cina, aiutandola nel suo forte rifiuto della democrazia".

Con tutta questa attenzione sulla questione censura, il regime pechinese ha deciso di intervenire. Il portavoce del ministero degli Esteri, Liu Jianchao, ha infatti dichiarato che "il governo cinese ha adottato misure di sorveglianza per limitare contenuti immorali e dannosi... lo scopo è salvaguardare l'interesse del popolo. Per quelle aziende straniere, se vogliono operare in Cina dovranno rispettare la legge cinese".

Ma le polemiche non si fermano. A Dharmasala, in India, sede del governo tibetano in esilio, centinaia di militanti tibetani hanno protestato contro Google e la sua decisione di aprire Google.cn rispettando i dettami censori. Riprendendo anche il tema della campagna anti-Google già lanciata in Europa, i protestatari hanno lanciato slogan come "Gulag, censurare il search con il search" o "Google, don't be evil", quest'ultimo un riferimento diretto alla "filosofia" dell'azienda, che si dichiara, appunto, non "evil", ossia non "diabolica".

La protesta tibetana ora continua via email con segnalazioni e appelli trasmessi dai militanti ai propri contatti in giro per il mondo, suggerendo di non accedere a Google in forma di protesta il prossimo martedì. Nel frattempo alcuni siti tibetani hanno auto-sospeso temporaneamente le proprie home page, rimpiazzandole con accuse a BigG. "Amavamo Google - ha dichiarato a Reuters Tenzin Tsundue, segretario generale dell'associazione "Amici del Tibet" - ora ci sentiamo traditi".
TAG: censura
26 Commenti alla Notizia Censura, Pechino soccorre Yahoo!
Ordina
  • ho messo google su non so quanti pc come home page, anche sul mio, metteteci PI oppure questo:
    http://motoridiricerca.it/
    oppure qualcosa di culturale, non si sa mai che un giorno qualcuno la legga.
    non+autenticato
  • io google come homepage nn ce l'ho più. Ma c'ho la simpatica toolbar che mi spia in continuazione. Credo che installero anche google desktop search, ma forse spedisco direttamente l'hard disk a mountain view.
    non+autenticato
  • Ma cazzo, la cina e' uno stato sovrano e google e altri non possono fare come gli pare, e' giusto che rispettino le leggi di quel paese. stop.
    Se si volesse fare qualcosa, bisognerebbe agire in altre maniere.
    Quando la polizia chiese ad aruba di fargli fare i propri comodi non e' che aruba si e' tirata indietro!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma cazzo, la cina e' uno stato sovrano e google e
    > altri non possono fare come gli pare, e' giusto
    > che rispettino le leggi di quel paese. stop.
    > Se si volesse fare qualcosa, bisognerebbe agire
    > in altre maniere.
    > Quando la polizia chiese ad aruba di fargli fare
    > i propri comodi non e' che aruba si e' tirata
    > indietro!!

    Se fosse stato in Italia, sarebbe stato quel dittatore di Silvio, vero?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ma cazzo, la cina e' uno stato sovrano e google
    > e
    > > altri non possono fare come gli pare, e' giusto
    > > che rispettino le leggi di quel paese. stop.

    ci sono leggi di quel paese e leggi di tutto il mondo, nessun paese puo' calpestare i diritti umani e dichiare di pooterlo fare illegalmente, che facciano come noi, calpestiamo i diritti dicendo che una parte politica e' contraria, cosi' si va avanti come niente fosse.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma ...., la cina e' uno stato sovrano

    appunto, lo "stato sovrano" è un idea sette-ottocentesca che superava l'idea medioevale di uno stato agglomerato di staterelli, principati, ducati etc

    ora occorre superare anche questa idea e passare ad un doppio livello
    - stato "sovrano" fisico per le leggi sulle case, sulle tasse, circolazione di veicoli etc
    - super-stato globale per la circolazione di idee, di notizie ...

    lo "stato sovrano" deve smettere di voler controllare tutto, legiferare tutto, schedare tutto
  • Visto che anche l'Italia è uno stato sovrano..e la maggioranza ha votato per Silvio (non per molto ancora), vedi di tapparti la bocca che se no finisci in qualche galera per dissidenza!!! Se ci sono i vostri amici comunisti sono Stati Sovrani (o i vostri amici Saddam Hussein, Iran, Palestina etc.etc.)...quando sono stati democratici sono Dittatoriali (v. Usa..Berlusca..Israele..etc.etc.)...che bell'idea di stato sovrano che avete!!!!
    non+autenticato
  • "" "Non basta fare bei discorsi", sostiene Tom Lantos, membro della commissione per gli affari internazionali del parlamento federale statunitense, "ed una dichiarazione d'intenti non è abbastanza: Yahoo collabora e si sottomette alle forze di polizia di un regime illiberale". """

    Se si riferiva al governo degli Stati Uniti, aveva pienamente ragione:
    http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=...

    A parte le battute, gli americani non finiranno mai di stupirmi.Dopo che hanno permesso alla Cina di entrare nel WTO, dopo che le sue multinazionali in toto hanno permesso alla Cina un furibondo sviluppo, scoprono il regime illiberale cinese.L'ipocrisia in questi yankee non ha mai fine!!!! Perchè non vanno dire la stessa cosa al regime dell'Arabia Saudita o a quello Pakistano??!!! (Noi europei facciamo le stesse cose, ma almeno ce ne stiamo zitti ).Forse perchè ripetono il solito giochetto:le dittature alleate sono buone, quelle avversarie sono il demonio.Basta vedere cosa hanno combinato in America Latina ( legget Noam Chomsky ).
    Inoltre queste accuse vengono da esponenti che sono praticamente sottomessi al complesso militare-industriale e quindi che se ne fregano altamente della democrazia.Fa ridere anche la solita tiritera sulla propaganda comunista, quando tutti sanno che il comunismo in Cina è scomparso da un pezzo e viene usato solo come facciata.Cmq basta guardare cosa fanno dire al burattino:
    http://punto-informatico.it/p.asp?i=42617

    Dark Water


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "" "Non basta fare bei discorsi", sostiene Tom
    > Lantos, membro della commissione per gli affari
    > internazionali del parlamento federale
    > statunitense, "ed una dichiarazione d'intenti non
    > è abbastanza: Yahoo collabora e si sottomette
    > alle forze di polizia di un regime illiberale".
    > """
    >
    > Se si riferiva al governo degli Stati Uniti,
    > aveva pienamente ragione:
    > http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=
    >
    > A parte le battute, gli americani non finiranno
    > mai di stupirmi.Dopo che hanno permesso alla Cina
    > di entrare nel WTO, dopo che le sue
    > multinazionali in toto hanno permesso alla Cina
    > un furibondo sviluppo, scoprono il regime
    > illiberale cinese.L'ipocrisia in questi yankee
    > non ha mai fine!!!! Perchè non vanno dire la
    > stessa cosa al regime dell'Arabia Saudita o a
    > quello Pakistano??!!! (Noi europei facciamo le
    > stesse cose, ma almeno ce ne stiamo zitti ).Forse
    > perchè ripetono il solito giochetto:le dittature
    > alleate sono buone, quelle avversarie sono il
    > demonio.Basta vedere cosa hanno combinato in
    > America Latina ( legget Noam Chomsky ).
    > Inoltre queste accuse vengono da esponenti che
    > sono praticamente sottomessi al complesso
    > militare-industriale e quindi che se ne fregano
    > altamente della democrazia.Fa ridere anche la
    > solita tiritera sulla propaganda comunista,
    > quando tutti sanno che il comunismo in Cina è
    > scomparso da un pezzo e viene usato solo come
    > facciata.Cmq basta guardare cosa fanno dire al
    > burattino:
    > http://punto-informatico.it/p.asp?i=42617
    >
    > Dark Water
    >
    >

    Quoto tutto.
  • Manco a farlo apposta mi è appena rrivata una mail del nuovo servizio di ricerca di Google, integrato in Fineco.

    Sto pensando di rispondere con una mail di protesta, contro le recenti decisioni di Google.cn!!
    Invito tutti a fare altrettanto...
    (oltre che evitare le mailing list Yahoo ed MSN)

  • - Scritto da: Ekleptical
    > Sto pensando di rispondere con una mail di
    > protesta, contro le recenti decisioni di
    > Google.cn!!
    > Invito tutti a fare altrettanto...
    > (oltre che evitare le mailing list Yahoo ed MSN)

    CERTO CERTO
    Vai avanti tu che a me vien da ridere.

    2 giorni dopo negli uffici della Fineco:
    --------------------------------------
    Mario: Anto! Vieni qua!
    Antonio: eh che c'è? Sto leggendo la gazzetta
    Mario: senti questo che cosa scrive!
    Antonio: eh che scrive?
    Mario: niente si lamenta per la Cina, google haha boh non ci ho capito niente, andiamo a farci un caffé?
    Antonio (prende la giacca): mmm sì dai
    Mario (sulla porta): ce n'è di matti in giro eh
    Antonio: HAHAHAHA sì sì

    Stesso giorno da Yahoo:
    Fabio: senti ma con queste mail di protesta sulla Cina.... per cancellarle tutte senza metterle nel cestino, come si fa?
    Claudia: premi il tasto shift e poi col destro scegli elimina
    Fabio: ah grazie...è inutile cestinarle
    Claudia: sì sì ti capisco io ho messo un filtro così non le scarico neanche, le cancello direttamente sul server
    Fabio: eh certo che con la tecnologia che c'è adesso è tutto così comodo
    Claudia: e vedessi in Cina che servizi di censura fantastici stiamo allestendo!
    non+autenticato
  • > CERTO CERTO
    > Vai avanti tu che a me vien da ridere.

    Bravo. Non fare niente sicuramente risolverà il problema!

  • - Scritto da: Ekleptical
    > Bravo. Non fare niente sicuramente risolverà il
    > problema!

    Come no? Ho mandato una lettera a Bill Gates:

    Caro Bill Gates,

    se non la pianti di fare affari con i cinesi ti mando Alien a casa tua come exchange student per 2 anni.

    Saluti
    Un tuo ammiratore
    non+autenticato
  • > Caro Bill Gates,
    >
    > se non la pianti di fare affari con i cinesi ti
    > mando Alien a casa tua come exchange student per
    > 2 anni.
    >
    > Saluti
    > Un tuo ammiratore

    Minchia, gli vuoi proprio male a Bill, per mandargli Alien!
    Bisogna vedere se Alien vuole andare a casa del dragasaccocce
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Caro Bill Gates,
    > >
    > > se non la pianti di fare affari con i cinesi ti
    > > mando Alien a casa tua come exchange student per
    > > 2 anni.
    > >
    > > Saluti
    > > Un tuo ammiratore
    >
    > Minchia, gli vuoi proprio male a Bill, per
    > mandargli Alien!
    > Bisogna vedere se Alien vuole andare a casa del
    > dragasaccocce

    Certo !! Si compra anche una cintura esplosiva nuova per fare bella figura.
    non+autenticato
  • Non mangio più cinese.
    Quando vado al supermercato guardo sempre l'etichetta di provenienza.
    Limito al massimo l'acquisto di elettronica made in china (questo è molto difficile).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mangio più cinese.
    > Quando vado al supermercato guardo sempre
    > l'etichetta di provenienza.
    > Limito al massimo l'acquisto di elettronica made
    > in china (questo è molto difficile).

    Sì e intanto Man Lo vince il grande fratello...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Sì e intanto Man Lo vince il grande fratello...

    eh beh son problemi........ A bocca storta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Sì e intanto Man Lo vince il grande fratello...
    >
    > eh beh son problemi........ A bocca storta

    Vince 1 milione di euro. Quasi due miliardi delle vecchie lire che si aggiungono alla crescita della potente Cina.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Sì e intanto Man Lo vince il grande fratello...
    >
    > eh beh son problemi........ A bocca storta

    No c'è dietro un progetto più grande.... bisogna abituarsi ai cinesi, per giustificarne lo sfruttamento da parte delle aziende italiane cha vanno a "investire" in quel "paese"
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > > Sì e intanto Man Lo vince il grande
    > fratello...
    > >
    > > eh beh son problemi........ A bocca storta
    >
    > No c'è dietro un progetto più grande.... bisogna
    > abituarsi ai cinesi, per giustificarne lo
    > sfruttamento da parte delle aziende italiane cha
    > vanno a "investire" in quel "paese"

    Si chiama grande fratello mica per niente.
    Fra l'altro Liorni ha gli occhi un po' a mandorla per me è cinese pure lui...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mangio più cinese.
    > Quando vado al supermercato guardo sempre
    > l'etichetta di provenienza.
    > Limito al massimo l'acquisto di elettronica made
    > in china (questo è molto difficile).

    Purtroppo è molto più difficile di così....

    Non solo l'elettronica, che è quasi tutta già fatta in cina, ma anche ad esempio il "made in italy" spesso è fatto per la maggior parte in cina, e solo completato in italia.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Non mangio più cinese.
    > > Quando vado al supermercato guardo sempre
    > > l'etichetta di provenienza.
    > > Limito al massimo l'acquisto di elettronica made
    > > in china (questo è molto difficile).
    >
    > Purtroppo è molto più difficile di così....
    >
    > Non solo l'elettronica, che è quasi tutta già
    > fatta in cina, ma anche ad esempio il "made in
    > italy" spesso è fatto per la maggior parte in
    > cina, e solo completato in italia.
    >
    ma se dovessimo evitare di comprare i prodotti in base alle esigenze morali non compreremmo più niente.
    non+autenticato

  • > ma se dovessimo evitare di comprare i prodotti in
    > base alle esigenze morali non compreremmo più
    > niente.

    gia', ma bisogna anche dire che la maggior parte di quello che compriamo e che mangiamo non ci e' necessario e spesso ci anche dannoso.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mangio più cinese.
    > Quando vado al supermercato guardo sempre
    > l'etichetta di provenienza.
    > Limito al massimo l'acquisto di elettronica made
    > in china (questo è molto difficile).

    Quindi, in pratica, giri nudo in una casa vuota?
    non+autenticato
  • Non illuderti, per primi i nostri industriali, guarda caso i Jeans, fatti in cina pagati 2Euro e li trovi qui in negozio che te li vendono a 200Euro, ok il garzone è andato a prelevarli a nuoto, poi ha dovuto asciugarli.... sdoganarli, impacchettarli... ma deve anche pur magiare l'industriale che li ha portati li ... povero industriale, lo stesso che sfruttava la mano d'opera per 2 lire,e loro ... mica scemi, adesso sappiamo farli, ce li vendiamo noi i pantaloni... poverino l'industriale accattone, piange poverino, stanno vendendo i suoi pantaloni ad un quarto del suo prezzo... cattivi copioni...

    Avrete finito prima o poi di prendere la gente per il culo ? per fare soldi avete portato il lavoro in cina, lasciando l'italiano senza lavoro, con la scusa che costava troppo, e adesso vi incazzate perché l'italiano va a comperare adeguandosi al suo potere d'acquisto?
    Se Lavoro ho soldi, se ho soldi spendo, se la gente spende crea la domanda, quando c'è la domanda c'è da lavorare, e se lavoro....

    Andate in Cina, loro lavorano, loro domandano, lo fanno il loro prezzo, noi siamo senza soldi!!!
    non+autenticato