Felten boccia anche il watermarking per DRM

Il celebre professore di Princeton, già bacchettatore dei sistemi anticopia e autentico distruttore del concetto stesso di Digital Rights Management, elenca i molti punti deboli del watermarking

Roma - Edward Felten, professore di Princeton e paladino della libertà digitale nonché della lotta anti-DRM, ha pubblicato una lunga analisi che boccia senza appello le tecnologie di water-marking.

I watermark sono "marchi" digitali che inseriti all'interno di file multimediali ne permettono l'identificazione univoca. Le copie illegali, quindi, possono essere facilmente individuate sia da applicazioni software che da player hardware. E questo ha molte conseguenze: la loro riproduzione ad esempio può essere bloccata su dispositivi blindati realizzati allo scopo. Una soluzione sviluppata in origine per resistere ai tentativi di rimozione ma, secondo Felten, questa è solo un'illusione.

Il professore ha fatto qualche esempio: analizzando in parallelo due copie di un file, una con watermark ed una senza, è possibile individuare entrambi e procedere, ad esempio, con la rimozione. Questo metodo è già stato utilizzato dal collega di Felten, Alex Halderman, per decifrare il watermark MediaMax presente sui discussi CD Sony.
Allo stesso tempo Felten sottolinea che anche se non si ha a disposizione un file pulito, è sufficiente disporre dello stesso file con watermark diversi per individuarli e, quindi, rimuoverli. Ogni differenza tra i file corrisponde infatti al watermark: rimuoverli è semmai solo questione di volontà. Felten sostiene che, per farlo, può bastare anche un player appositamente modificato, ad esempio un player introdotto sul mercato per far girare file con watermark: la stessa tecnologia utilizzata per riconoscere i "marchi digitali" esporrebbe il dispositivo ad un'azione di reverse engineering, rendendolo un efficace cacciatore di watermark.

Tutto questo, secondo l'autorevole ricercatore, dovrebbe permettere di comprendere i pregi e difetti del watermarking. Felten ammette che il watermark potrebbe rivelarsi efficace qualora ogni copia di un file avesse lo stesso watermark, posizionato nel medesimo modo, in una posizione sconosciuta e inaccessibile al pubblico. Quindi può avere un senso per piattaforme che inseriscano un marchio distintivo in tutte le versioni di un file, e che poi sono in grado di controllarli - in maniera esclusiva - come il content broadcasting via radio, TV o Web. Il watermarking individuale, applicato ad ogni consumatore, invece, apre la strada alla "comparazione".

Felten ha confermato quindi che le soluzioni di watermarking applicate al DRM sono senza ombra di dubbio "deboli". Le applicazioni DRM, infatti, non solo richiedono che tutti i dispositivi siano in grado di rilevare i watermark - lasciando il fianco scoperto al reverse engineering - ma si affidano anche alla distribuzione di watermark diversi per ogni consumatore.

In conclusione, Felten sostiene che il watermarking può essere considerata una soluzione efficace solo in alcuni ambiti e con tutti i suoi limiti, però certamente poco efficiente per le tecnologie DRM. Tecnologie, queste ultime, già duramente bastonate dagli stessi Felten e Halderman.

Dario d'Elia
25 Commenti alla Notizia Felten boccia anche il watermarking per DRM
Ordina
  • In un procedimento a watermark, è TUTTO il file che contiene l'opera da proteggere ad essere diverso. Le differenze sono minimali dal punto di vista del risultato psicologico (la foto sembra la stessa, il brano si sente allo stesso modo), ma quasi ogni byte del file è stato cambiato, per cui anche confrontando due file per trovare le differenze non si ricava nulla di interessante. Ancora di più, un buon watermark funziona anche su porzioni di file, quindi mettendo insieme due metà della stessa opera provenienti da due file diversi si scoprono entrambi i genitori.
    non+autenticato
  • ah ah ah e' proprio un mattacchione questo fantomatico signor Felten...

    Certo basta analizzare con un programma due file con watermark, ma chi te lo dice che questi programmi potranno poi girare con palladium??? State tranquilli che saranno illegali tra due anni circa!!!

    ah ah ah ah ma come d puo' essere così babbei!!

    ah ah ah colpiti e affondati!!!!


  • - Scritto da: rock and troll
    > ah ah ah e' proprio un mattacchione questo
    > fantomatico signor Felten...
    >
    > Certo basta analizzare con un programma due file
    > con watermark, ma chi te lo dice che questi
    > programmi potranno poi girare con palladium???
    > State tranquilli che saranno illegali tra due
    > anni circa!!!
    >
    > ah ah ah ah ma come d puo' essere così babbei!!
    >

    Bella domanda! secondo te le aziende e i cosiddetti consumatori si faranno in quattro per comprare computers su cui non potranno girare i propri programmi.... ma solo quelli approvati dal "programmatore unico" licenziatario delle chiavi di Dio?..
    Hai ragione bisogna proprio essere babbei!

    Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Halo II girera' solo sotto piattaforme trusted.

    Che dici? Quanti sono i babbei?

    >GT<
  • l'uso ottimale del watermark consiste nell'inserirlo all'insaputa di tutti, specialmente dei player. e' li' solo per essere ritrovato da chi vuole indagare sulla provenienza di un file copiato illegalmente.
    in pratica da' il meglio di se' quando viene usato come si usa il numero di serie delle banconote rapinate ad una banca, che piano piano dovrebbe ricondurre ai criminali.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > l'uso ottimale del watermark consiste
    > nell'inserirlo all'insaputa di tutti

    eheheh uahahah uhuhuhu ahahahahah hohohohahohuaohhhhhh !
    Seriamente... Lavori per Zelig vero?
    Sorride Sorride Sorride Sorride Sorride Sorride Sorride Sorride
    non+autenticato
  • Tutti i player portatili hanno la possibilità di registrare l'audio... compri la tua bella canzone con un pc blindato...
    la mandi in esecuzione tramite la tua scheda sonora
    blindata e premi REC sul tuo player portatile.
    Salvi il file come "Festa di compleanno di mia figlia con sottofondo musicale di XXX.mp3" e la rimetti su eMule.
    Quando vorranno bloccare anche questo... allora, spero,
    ci sarà qualche sollevazione popolare!
    non+autenticato
  • E ti beccano subito perchè il watermarking in questo modo viene registrato....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E ti beccano subito perchè il watermarking in
    > questo modo viene registrato....
    Non credo proprio. Se la registrazione e' analogica come pensi che la digitalizzazione poi rispetti esattamente i bit del watermark originario? Non ci credo neanche se lo vedo.
    non+autenticato
  • Alla fine l'unica via è il trusted computing.

    Potrai comprare file solo se hai un computer trusted e una volta sul tuo pc trusted non li potrai passare altrove, se non su altri player trusted.

    A me starebbe anche bene, in fin dei conti la musica va pagata e il p2p sta danneggiando il mercato.
    L'unica cosa che mi preoccupa è che tutto ciò rafforzerà il monopolio microsoft.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > A me starebbe anche bene, in fin dei conti la
    > musica va pagata e il p2p sta danneggiando il
    > mercato.
    > L'unica cosa che mi preoccupa è che tutto ciò
    > rafforzerà il monopolio microsoft.

    Anch'io la penso come te. Se Berlusconi riuscisse a inserirsi in questo mercato e a guadagnare pure lui al posto della Microsoft, staremmo tutti meglio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > A me starebbe anche bene, in fin dei conti la
    > > musica va pagata e il p2p sta danneggiando il
    > > mercato.
    > > L'unica cosa che mi preoccupa è che tutto ciò
    > > rafforzerà il monopolio microsoft.
    >
    > Anch'io la penso come te. Se Berlusconi riuscisse
    > a inserirsi in questo mercato e a guadagnare pure
    > lui al posto della Microsoft, staremmo tutti
    > meglio.
    Non ti preoccupare.
    Ad infilarsi ci penserà la COOP Muratori e Braccianti di Carpi.
    Così ci guadagnerà D'Alema....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > A me starebbe anche bene, in fin dei conti la
    > > > musica va pagata e il p2p sta danneggiando il
    > > > mercato.
    > > > L'unica cosa che mi preoccupa è che tutto ciò
    > > > rafforzerà il monopolio microsoft.
    > >
    > > Anch'io la penso come te. Se Berlusconi
    > riuscisse
    > > a inserirsi in questo mercato e a guadagnare
    > pure
    > > lui al posto della Microsoft, staremmo tutti
    > > meglio.
    > Non ti preoccupare.
    > Ad infilarsi ci penserà la COOP Muratori e
    > Braccianti di Carpi.
    > Così ci guadagnerà D'Alema....

    Francamente e ammesso che sia vero ti spiace mica se preferisco i muratori ai nani?
    Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Ciao Anonimo !

    > Anch'io la penso come te. Se Berlusconi riuscisse
    > a inserirsi in questo mercato e a guadagnare pure
    > lui al posto della Microsoft, staremmo tutti
    > meglio.

    Non vorrei distriggerti un mito ... ma in questo mercato il Berlusca ci sguazza fino al collo ...
    Ti dice nulla Silvio Berlusconi Editore ...

  • - Scritto da: The_GEZ
    > Ciao Anonimo !
    >
    > > Anch'io la penso come te. Se Berlusconi
    > riuscisse
    > > a inserirsi in questo mercato e a guadagnare
    > pure
    > > lui al posto della Microsoft, staremmo tutti
    > > meglio.
    >
    > Non vorrei distriggerti un mito ... ma in questo
    > mercato il Berlusca ci sguazza fino al collo ...
    > Ti dice nulla Silvio Berlusconi Editore ...

    Sì, sicuro.. esattamente come la Microsoft..stessa cosa. Ma per favore !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Alla fine l'unica via è il trusted computing.
    >
    > Potrai comprare file solo se hai un computer
    > trusted e una volta sul tuo pc trusted non li
    > potrai passare altrove, se non su altri player
    > trusted.
    >
    > A me starebbe anche bene, in fin dei conti la
    > musica va pagata e il p2p sta danneggiando il
    > mercato.

    Il P2P non danneggia il mercato. I profitti sono scesi di un 10-15% in media e solo perchè i prezzi degli originali non sono mai diminuiti. Fossero diminuiti a livelli non da frode avrebbero avuto degli aumenti di profitto.

    > L'unica cosa che mi preoccupa è che tutto ciò
    > rafforzerà il monopolio microsoft.

    Molto peggio. Farà fallire molte piccole software house e renderà impossibile la nascita di nuove, visto che bisogna pagare il pizzo a Microsoft per avere le chiavi per il software da rivendere.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Alla fine l'unica via è il trusted computing.
    >
    > Potrai comprare file solo se hai un computer
    > trusted e una volta sul tuo pc trusted non li
    > potrai passare altrove, se non su altri player
    > trusted.
    >
    > A me starebbe anche bene, in fin dei conti la
    > musica va pagata e il p2p sta danneggiando il
    > mercato.
    > L'unica cosa che mi preoccupa è che tutto ciò
    > rafforzerà il monopolio microsoft.

    Peccato che il famoso "analogic hole" buco analogico sia ineliminabile... o tu hai le orecchie digitali?
    Un po' di letteratura non farebbe male prima di sparare opinioni a vanvera....
    Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Peccato che il famoso "analogic hole" buco
    > analogico sia ineliminabile... o tu hai le
    > orecchie digitali?

    A sto punto torniamo al vinile e alle cassettine.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Alla fine l'unica via è il trusted computing.
    > >
    > > Potrai comprare file solo se hai un computer
    > > trusted e una volta sul tuo pc trusted non li
    > > potrai passare altrove, se non su altri player
    > > trusted.
    > >
    > > A me starebbe anche bene, in fin dei conti la
    > > musica va pagata e il p2p sta danneggiando il
    > > mercato.
    > > L'unica cosa che mi preoccupa è che tutto ciò
    > > rafforzerà il monopolio microsoft.
    >
    > Peccato che il famoso "analogic hole" buco
    > analogico sia ineliminabile... o tu hai le
    > orecchie digitali?
    > Un po' di letteratura non farebbe male prima di
    > sparare opinioni a vanvera....
    > Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori

    ?? Ma tu hai mai letto qualcosa del funzionamento dell'orecchio umano e della teoria dei segnali ? Non sembra...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Alla fine l'unica via è il trusted computing.
    >
    > Potrai comprare file solo se hai un computer
    > trusted e una volta sul tuo pc trusted non li
    > potrai passare altrove, se non su altri player
    > trusted.
    >
    > A me starebbe anche bene, in fin dei conti la
    > musica va pagata e il p2p sta danneggiando il
    > mercato.
    > L'unica cosa che mi preoccupa è che tutto ciò
    > rafforzerà il monopolio microsoft.

    Fosse solo quello!!!!! Tutto il sistema "Trusted" e' in realta' qualcosa di
    piu' di un dispositivo anti-copia, permettendo in futuro (NGSCB, l'erede
    di palladium, in arrivo col service pack di Vista) quella stessa
    identificazione univoca gia' dichiarata illegale quando fu presentata come
    numero di serie all'interno dei Pentium II.....
    Inoltre che senso ha comprare la musica online e riempirsi l'hard-disk
    a circa 1 euro a brano quando poi sostituirai l'hard-disk entro 5-6 anni
    senza poter spostare i files????????(si, butterai via N euro dove N e'il
    numero di brani acquistati.....)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)