Windows Live vara filtri antiorco

Microsoft vuole conquistare l'attenzione delle famiglie e competere con i rivali più quotati: per questo rivela che Live.com offrirà sistemi gratuiti per il controllo dei minori online

Redmond (USA) - L'azienda fondata da Bill Gates è pronta a fornire servizi gratuiti per il controllo dei minori online. Un sistema di filtri salvabambini verrà implementato in Windows Live, il progetto targato Microsoft destinato al promettente mercato degli applicativi online.

"Niente è più importante della sicurezza dei bambini che utilizzano Internet", si legge nel sito di Windows Live Family Safety Settings. Il sistema sarà integrato nei meccanismi del nuovo Windows Vista, nato nell'ottica di un'unione tra piattaforme operative off ed online. La data del rilascio del servizio non è ancora stata annunciata, ma è prevista per l'estate del 2006.

"Le famiglie potranno sapere esattamente ciò che i bambini hanno fatto durante la navigazione di pagine web", sostengono i portavoce, "così come ottenere un rapporto dettagliato sulle applicazioni e sui videogiochi utilizzati". La funzione Family Safety darà modo di filtrare l'accesso al web e monitorare attentamente il contenuto delle comunicazioni personali.
Microsoft intende sfruttare l'onda emotiva dell'antipedofilia su Internet, nella speranza di catturare l'attenzione dei genitori preoccupati: in un lancio pubblicato dall'agenzia Reuters, i portavoce della software house rendono noto che "il sistema potrà essere utilizzato per scampare da aggressori e maniaci che frequentano comunità virtuali come MySpace".

Un attacco deliberato contro la punta di diamante della divisione Internet dell'azienda di Rupert Murdoch? MySpace è da poco entrato in competizione diretta con la comunità di MSN e la battaglia tra i due giganti si giocherà anche sul fronte della sicurezza web per i più piccoli. Negli ultimi tempi, peraltro, alcune vicende di cronaca nera legate al social network del gruppo NewsCorp hanno innalzato una bufera di polemiche.

Adriano Freschi
TAG: pedoporno
33 Commenti alla Notizia Windows Live vara filtri antiorco
Ordina
  • ..sapere cosa?

    Gia' possono adesso se creano un profilo adeguato per il pargolo e gia' adesso possono stabilire in quali siti NON possono andare, volendo, ma gia' adesso possono vedere dove sono stati i pupi.

    Quindi quale fumo vuole vendere M$?

    Non lo sanno che il fumo nuoce gravemente alla salute?

    >GT<
  • che e' anni che sparge FUD sulla concorrenza e dice balle sui propri prodotti, e ha cause per comportamento scorretto in diversi continenti.

    a loro dovrei affidare la protezione di un mio figlio? Che tra l'altro vista la quantita' di schifo* che gira in tv e nei film e' meglio che se ne stia su internet con un ad block, dove c'e' tantissimo schifo ma almeno se lo deve andare a cercare.

    A parte le conclusioni geopolitiche su cui uno puo' essere o meno d'accordo, gli esempi su 'sto sito sono a dir poco preoccupanti http://www.ccsg.it/

    non+autenticato

  • Le troppe canne dei centri sociali annebbiano il cervello.
    Ma è sempre meglio che stiate qua a scrivere cazzate piuttosto che andare in giro a spaccare vetrine.

    - Scritto da: Anonimo
    > che e' anni che sparge FUD sulla concorrenza e
    > dice balle sui propri prodotti, e ha cause per
    > comportamento scorretto in diversi continenti.
    >
    > a loro dovrei affidare la protezione di un mio
    > figlio? Che tra l'altro vista la quantita' di
    > schifo* che gira in tv e nei film e' meglio che
    > se ne stia su internet con un ad block, dove c'e'
    > tantissimo schifo ma almeno se lo deve andare a
    > cercare.
    >
    > A parte le conclusioni geopolitiche su cui uno
    > puo' essere o meno d'accordo, gli esempi su 'sto
    > sito sono a dir poco preoccupanti
    > http://www.ccsg.it/
    >
    non+autenticato
  • Te lo raccomando il sito che hai segnalato .....
    Una sequela di balle .... Dio non ha nulla ache fare con questa gente ..... sono solo fanatici
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > a loro dovrei affidare la protezione di un mio
    > figlio? Che tra l'altro vista la quantita' di

    Affidala a Linux se pensi che sia meglio, da questo punto di vista non esiste tutela. Comunque, visto che si parla di minore, è sbagliato affidare la sicurezza di un bambino a un sistema operativo.

  • - Scritto da: Trollfighter

    > Comunque, visto che si parla di minore, è
    > sbagliato affidare la sicurezza di un bambino a
    > un sistema operativo.

    Giusto. Io sono tutelato contro gli orchi: uso il software ORCRIST (mi dicono che anche GLAMDRING rulla di brutto), lo produce la Gondolin Software, é Open Source e gira sotto Linux STING.

    Poi ho un firewall Mithril, provateci a bucarlo, orcacci!
    non+autenticato
  • Il censorware è il male, in quanto, non si sà mai cosa vada a cozzare contro i pattern utilizzati nella censura. Molto spesso, si rischia d'introdurre anche siti che non c'entrano nulla (ma, invece, son molto utili per fini normali, da persone normali e non da pippaioli), mentre, magari, si tralasciano siti a rischio, in quanto, usano delle terminologie che si confondono con quelle di altri siti leciti. Per non parlare dell'uso di propaganda che potrebbe trovar uso, in un sistema del genere. Pensate se Windows Live, così a caso, censuri dei siti su Linux? Fatta la frittataSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Il censorware è il male, in quanto, non si sà mai
    > cosa vada a cozzare contro i pattern utilizzati
    > nella censura. Molto spesso, si rischia
    > d'introdurre anche siti che non c'entrano nulla
    > (ma, invece, son molto utili per fini normali, da
    > persone normali e non da pippaioli), mentre,
    > magari, si tralasciano siti a rischio, in quanto,
    > usano delle terminologie che si confondono con
    > quelle di altri siti leciti. Per non parlare
    > dell'uso di propaganda che potrebbe trovar uso,
    > in un sistema del genere. Pensate se Windows
    > Live, così a caso, censuri dei siti su Linux?
    > Fatta la frittataSorride

    Le troppe canne dei centri sociali annebbiano il cervello.
    Ma è sempre meglio che stiate qua a scrivere cazzate piuttosto che andare in giro a spaccare vetrine.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Il censorware è il male, in quanto, non si sà
    > mai
    > > cosa vada a cozzare contro i pattern utilizzati
    > > nella censura. Molto spesso, si rischia
    > > d'introdurre anche siti che non c'entrano nulla
    > > (ma, invece, son molto utili per fini normali,
    > da
    > > persone normali e non da pippaioli), mentre,
    > > magari, si tralasciano siti a rischio, in
    > quanto,
    > > usano delle terminologie che si confondono con
    > > quelle di altri siti leciti. Per non parlare
    > > dell'uso di propaganda che potrebbe trovar uso,
    > > in un sistema del genere. Pensate se Windows
    > > Live, così a caso, censuri dei siti su Linux?
    > > Fatta la frittataSorride
    >
    > Le troppe canne dei centri sociali annebbiano il
    > cervello.
    > Ma è sempre meglio che stiate qua a scrivere
    > cazzate piuttosto che andare in giro a spaccare
    > vetrine.

    Ehm... purtroppo temo che il nostro amico abbia ragione. Se esiste una tecnologia per censurare, può essere usata per censurare qualsiasi cosa.
    Come lo si può programmare per censurare le cose 'brutte' (droga, porno, violenza...) lo si può programmare per bloccare cose neutre o addirittura buone, chi decide cosa va censurato e cosa no? ti faccio un esempio: Veronesi, tempo fa sosteneva che il basilico coltivato biologicamente (quindi in modo naturale, senza ogm) contiene sostanze cancerogene.
    Immagina se questo Professore avesse accesso al sistema di censura: 'per tutelare la salute pubblica' censurerebbe tutti i siti di cucina che spiegano come prepararsi in casa il pesto alla genovese!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Veronesi, tempo fa
    > sosteneva che il basilico coltivato
    > biologicamente (quindi in modo naturale, senza
    > ogm) contiene sostanze cancerogene.

    C'è di sicuro che non è Veronesi il primo a 'sostenerlo' in quanto, alle superiori, circa vent'anni fa, Valitutti, un noto professore di chimica, durante una supplenza ci disse la stessa cosa.
  • Non ci vedo niente di strano o da centro sociale.

    Ci sono stati casi di filtri web che bloccavano i siti di astronomia perché contenevano la parola "ad occhio nudo" ("naked eye" in inglese).

    E la Microsoft con MSN censurava scientemente i siti su Linux e contro Microsoft.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > non si sà mai cosa vada a cozzare contro
    > i pattern utilizzati nella censura.

    quoto...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)