ENUM, più vicina la vera telefonia IP

Pubblicati i primi risultati della sperimentazione che coinvolge decine di provider: si avvicina il momento in cui il VoIP abbandonerà completamente la rete telefonica tradizionale. Con abbattimento delle tariffe. Tutti i dettagli

Roma - Una delle più grandi innovazioni nella nuova telefonia, quella via Internet, sta iniziando a dimostrare quanto vale: sono stati pubblicati infatti i primi risultati della sperimentazione di ENUM, standard internazionale di riferimento di cui si discuterà proprio oggi anche presso l'Autorità TLC.

I dati forniti dal punto di interscambio NaMeX, che riguardano il lavoro di 25 provider che aderiscono ad AIIP, Assoprovider, VoiPex e allo stesso Consorzio NaMeX, sono tutti di conferma dell'importanza che può assumere ENUM nell'abbattere costi e tariffe dei servizi VoIP.

Da più di un anno, come noto, molti ISP italiani offrono servizi VoIP ai propri clienti ma, in assenza di un sistema di instradamento adeguato, il traffico VoIP tra i clienti di un provider ed quelli di un altro, invece di essere veicolato attraverso la rete IP, viene fatto passare attraverso la rete telefonica tradizionale (PSTN) con un evidente innalzamento dei costi.
ENUM è uno standard che consente di utilizzare il servizio DNS per pubblicare su un database distribuito tutti i numeri di telefono raggiungibili direttamente su IP consentendo al singolo provider VoIP di indirizzare la chiamata senza passare sulla rete tradizionale.

I vantaggi sono molti: dalla più semplice gestione della rete VoIP da parte degli operatori che si scambiano i numeri dei reciproci clienti in maniera trasparente ed automatica, fino alla enorme riduzione dei costi assicurata dall'eliminazione dei passaggi sulla rete telefonica tradizionale.

La sperimentazione ha già accertato la fattibilità tecnica della tecnologia DNS/ENUM, ha dimostrato secondo NaMeX il crescente interesse degli ISP per questa svolta e sta fornendo le indicazioni per lavorare in nuove direzioni di sviluppo, ad esempio per utilizzare ENUM per la delega dei numeri geografici o altri archi di numerazione pubblica.

Se ENUM rappresenta quindi una rivoluzione nel mondo della telefonia, che sia capace di attirare l'interesse di mezzo mondo è palese: già esiste un database ENUM pubblico internazionale che fa capo al dominio e164.arpa e che viene gestito dal Registro Regionale Europeo degli indirizzi RIPE, delegato a questa funzione dall'Internet Architecture Board (IAB).

E' per questo che in molti paesi la lista dei numeri IP, associati ai rispettivi prefissi internazionali, è stata resa disponibile: ad esempio in Polonia, Austria, Francia, USA e Cina.

E l'Italia? Lo scorso novembre il ministero delle Comunicazioni ha ottenuto tramite il suo istituto ISCOM la delega del prefisso internazionale italiano +39, mentre l'Authority TLC ha già annunciato una delibera che regolamenta l'uso dei servizi VoIP in Italia.

"La sperimentazione ospitata dal NaMeX - spiegano a Punto Informatico alcuni dei promotori del progetto - è un ulteriore passo in avanti verso la diffusione dei servizi VoIP in Italia che consentirà di abbassare in modo significativo i costi delle chiamate telefoniche nazionali ed internazionali, migliorandone al contempo qualità e affidabilità".
TAG: 
13 Commenti alla Notizia ENUM, più vicina la vera telefonia IP
Ordina
  • Si potra' ricevere lo spam direttamente su telefono.

    Se non costa nulla fare le telefonate tramite Internet, così come e' stato per l'email lo spam andra' alla grande, telefonate continue con registrazioni di "Pamela" che ti invita a visitare il suo sito ecc...
    non+autenticato
  • E' una specie di dns che associ i numeri di telefono all'intestatario.

    Finalmente si potrà tranquillamente evitare di rispondere a quando compare il nome di una società di telemarketing...

    ops, ecco perchè non verrà mai fatto!
    Riot
    551
  • Tiscali ed altri, però, consentono il VoIP solo collegando un router alla presa telefonica principale.
    Cioè il loro VoIP avviene tramite ADSL.
    In questo modo, da una parte viene limitato l'uso di fax ed altre funzionalità simili. Dall'altra non si può nemmeno più usare le prese telefoniche supplementari; cosa che, invece, con Libero, Tele2 e Telecom si può fare.
    Ancora una volta, cioè, ci troveremo - forse - a risparmiare, ma sorgeranno problemi pratici?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tiscali ed altri, però, consentono il VoIP solo
    > collegando un router alla presa telefonica
    > principale.
    > Cioè il loro VoIP avviene tramite ADSL.
    > In questo modo, da una parte viene limitato l'uso
    > di fax ed altre funzionalità simili. Dall'altra
    > non si può nemmeno più usare le prese telefoniche
    > supplementari; cosa che, invece, con Libero,
    > Tele2 e Telecom si può fare.
    > Ancora una volta, cioè, ci troveremo - forse - a
    > risparmiare, ma sorgeranno problemi pratici?

    ti attacchi a un altro fornitore ...
    non credo che sono così scemi da segare SIP

    io per adesso uso Wengo su Tiscali
    hanno iniziato per primi con netphone ....
    ma adesso e' necessario che si adeguino agli standard !!!!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tiscali ed altri, però, consentono il VoIP solo
    > collegando un router alla presa telefonica
    > principale.
    > Cioè il loro VoIP avviene tramite ADSL.
    > In questo modo, da una parte viene limitato l'uso
    > di fax ed altre funzionalità simili. Dall'altra
    > non si può nemmeno più usare le prese telefoniche
    > supplementari; cosa che, invece, con Libero,
    > Tele2 e Telecom si può fare.
    > Ancora una volta, cioè, ci troveremo - forse - a
    > risparmiare, ma sorgeranno problemi pratici?


    Io ho Tiscali anche se mantengo la linea Telecom.

    Mi sono informato per abbandonare Telecom e mettere il VoIP di Tiscali, non ci sono problemi ma hai l'obbligo di prendere a noleggio per 5 EURO al mese il loro router con porta RJ11 per un telefono standard.

    Ho detto loro che ho già gior di apparecchi VoIP con protocollo SIP o IAX2 e che non avevo bisogno del loro apparecchio ma mi bastano i parametri di connessione, non c'è stato verso, non hanno nessuna offerta di VoIP slegato dal noleggio del loro router.

    Come non c'è possibilità di avere IP statico su una connessione ADSL come utente privato, solo come azienda.
    Però la loro ADSL in ULL con 4M/512k a 19,95 al mese è proprio un'offerta molto buona e va anche molto meglio della Libero che avevo prima a 4M/320k.
    Ad oggi l'unico provider che da ip statici inclusi nell'offerta ADSL è il provider Infinito (British Telecom). Che consiglio caldamente a chi è raggiunto dalla loro rete anche se costa 4 euro in più al mese, il servizio è ottimo.

    non+autenticato
  • ..creare delle pagine gialle e tirare su dei gateway per passare da un protocollo ad un altro non fanno prima a mettersi daccordo e usare tutti sip o iax?
    non+autenticato
  • così devono dividersi la torta, invece loro vogliono avere tutto
    non+autenticato
  • a proposito di chi vuole avere tutto:

    http://www.secdev.org/conf/skype_BHEU06.handout.pd...

    bello skype eh? Arrabbiato
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > a proposito di chi vuole avere tutto:
    >
    > http://www.secdev.org/conf/skype_BHEU06.handout.pd
    >
    > bello skype eh? Arrabbiato

    Eh, si, perchè invece i protocolli che usano SIP e che non sono neanche criptati sono meglio... mavaaa...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > a proposito di chi vuole avere tutto:
    > >
    > >
    > http://www.secdev.org/conf/skype_BHEU06.handout.pd
    > >
    > > bello skype eh? Arrabbiato
    >
    > Eh, si, perchè invece i protocolli che usano SIP
    > e che non sono neanche criptati sono meglio...
    > mavaaa...


    rotfl! ma l'hai letto il paper a quel link? il punto non e' crittare o meno
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ..creare delle pagine gialle e tirare su dei
    > gateway per passare da un protocollo ad un altro
    > non fanno prima a mettersi daccordo e usare tutti
    > sip o iax?

    Che c'entra, scusa, enum è un DNS per i numeri di telefono, la sua funzione è solo quella di sapere che indirizzo IP contattare quando chiamo un particolare numero telefonico

    i gateway servono se un provider usa uno standard (es. SIP) e uno ne usa un altro (es. IAX)

    se anche usassero tutti SIP, enum servirebbe lo stesso, così come il DNS serve anche se usano tutti HTTP per il web


  • - Scritto da: localhost
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ..creare delle pagine gialle e tirare su dei
    > > gateway per passare da un protocollo ad un altro
    > > non fanno prima a mettersi daccordo e usare
    > tutti
    > > sip o iax?
    >
    > Che c'entra, scusa, enum è un DNS per i numeri di
    > telefono, la sua funzione è solo quella di sapere
    > che indirizzo IP contattare quando chiamo un
    > particolare numero telefonico

    si ma visto che non tutti usano protocolli uguali i record presenti nella directory enum dovranno puntare a dei gateway dei vari isp che gestiscano e traducano i vari protocolli

    > i gateway servono se un provider usa uno standard
    > (es. SIP) e uno ne usa un altro (es. IAX)

    appunto

    > se anche usassero tutti SIP, enum servirebbe lo
    > stesso, così come il DNS serve anche se usano
    > tutti HTTP per il web

    enum non ha senso, se tutti usassero lo stesso protocollo basterebbero indirizzi tipo utente@isp
    non+autenticato
  • > > se anche usassero tutti SIP, enum servirebbe lo
    > > stesso, così come il DNS serve anche se usano
    > > tutti HTTP per il web
    >
    > enum non ha senso, se tutti usassero lo stesso
    > protocollo basterebbero indirizzi tipo utente@isp

    Enum ti permette di mantenere il tuo attuale numero telefonico, ma essere raggiungibile via protocolli come SIP e IAX.

    Penso intuirai che non è semplicissimo scrivere pippo@miodominio.com sul proprio telefono, mentre uno si aspetta di telefonare come ha sempre fatto...