Office 2007 va in tandem con Vista

Come Windows Vista, anche Office 2007 raggiungerà il grande pubblico solo all'inizio del prossimo anno. L'annuncio, ufficiale, rispecchia la volontà di Microsoft di lanciare i due prodotti in contemporanea

Redmond (USA) - Microsoft ha deciso di adeguare la tabella di marcia di Office 2007 a quella di Windows Vista, il cui lancio è stato recentemente posticipato al prossimo anno. Come quest'ultimo, anche la nuova suite per l'ufficio made in Redmond verrà completata entro la fine di quest'anno e spinta sul mercato mainstream all'inizio del 2007.

Le aziende con contratti di licenza a volume potranno acquistare Office 2007 già a partire dal prossimo ottobre, mentre OEM e rivenditori dovranno attendere gennaio 2007. Questa roadmap ricalca da vicino quella di Vista, le cui edizioni business verranno commercializzate a novembre e quelle consumer il prossimo gennaio.

Che il lancio della nuova versione di Office sarebbe avvenuto in concomitanza con quello di Vista era facilmente prevedibile: il big di Redmond spera infatti che i due prodotti, nati per fare coppia, possano trainare le vendite l'uno dell'altro.
Al contrario di quanto sostenuto da Microsoft, molti analisti ritengono che il ritardo delle nuove versioni di Office e Windows deprimerà le vendite di PC: i rivenditori sperano tuttavia di poter colmare le perdite a partire dalle prime settimane del prossimo anno.

C'è poi chi ritiene che il rinvio di Office 2007 possa avvantaggiare Microsoft, specie in Massachusetts, nella propria battaglia con il formato aperto Open Document Format (ODF): entro il prossimo gennaio l'organo di normalizzazione ECMA dovrebbe infatti eleggere a standard il neo formato Open XML, alla base del nuovo Office.
TAG: microsoft
75 Commenti alla Notizia Office 2007 va in tandem con Vista
Ordina
  • Direi che l'upgrade a Offize 2007 è INUTILE quanto quello a winzozz Vista è superfluo !

    non+autenticato
  • Il vero motivo x cui esce la nuova versione di Win & Office è riassunto in queste righe:
    "molti analisti ritengono che il ritardo delle nuove versioni di Office e Windows deprimerà le vendite di PC: i rivenditori sperano tuttavia di poter colmare le perdite a partire dalle prime settimane del prossimo anno"
    Software sempre + esigenti a livello hardware, che il 90% abbondante degli utenti userà come al solito x farci i giochini, vedere le cazzate in pps ecc.ecc.

  • Chissà se le applicazioni AJAX daranno filo da torcere alla microsoft e ai suoi software "bucati"

    Infos:
    http://www.manfrys.it/wordpress/?p=40
    non+autenticato
  • Notevole.... considerando che il 95% degli utenti usa il 5% delle features applicazioncine come questa possono avere un effetto devastante.... per non dire di tutto il valore aggiunto che una gestione centralizzata può portare (condivisione, workflows...)
    non+autenticato
  • Ciao a tutti

    Devo dire che sono esterefatto dalla mancanza di tolleranza di molti utenti presenti su questo forum...

    Personalmente, credo che sarei catalogato sotto la categoria dei Winari, ma non disdegno Linux, Qnx, Beos (sistema che ritengo abbia le più ampie possibilità di crescita) e spettatore di ReactOs...
    Quello che mi lascia sempre più perplesso sono i motivi per cui escono queste discussioni tra utilizzatori di una piattaforma piuttosto che di un'altra!

    Io uso Windows tutti i giorni e ne sono soddisfatto, non vedo perchè si debba dire che questo sistema fa schifo... Se uno non ne è soddisfatto potrebbe semplicemente far notare cosa ci sia che non vada in modo civile e corretto...
    Linux mi piace molto meno a causa dell'intrinseca difficoltà nell'integrazione degli applicativi causata da un'architettura di sistema piuttosto datata, per cui credo che dia il meglio di se in ambito server/workstation dedicata a compito specifico...

    Sono due sistemi che adottano filosofie diverse (e obiettivamente parlando senza il Finestrone l'informatica si sarebbe sviluppata molto piu lentamente), che hanno due target sostanzialmente diversi (ve la vedete la zia Marisa litigare con la Mandriva perchè non riesce a fare il mount di una chiavetta Usb?!): uno il mondo business (in cui la gente non deve stare a perdere tempo conoscendo il sistema) e l'altro un ambiente prettamente di calcolo / servizio (server web, di posta ecc.ecc.) strizzando l'occhio a chi può fare a meno degli strumenti sofisticati a pagamento (OpenOffice non è il massimo, ma se dovessi mettere in piedi un pc per la mia segretaria e non avessi particolari costrizioni / esigenze ci starebbe benissimo)...

    A tutti poi, vorrei ricordare che Alan Touring, progettando la sua macchina (il primo modello ideale di computer sotto forma di automa a stati finiti), disse che la macchina ideale dovrebbe aiutare l'uomo nei suoi compiti specifici senza richiedere una conoscenza approfondita del suo funzionamento / dei suoi componenti.

    Detto questo, voglio specificare che non è un post di parte, ma semplicemente una riflessione autonoma su questa assurda guerra tra utenti: si può discutere civilmente e intelligentemente, arrivando anche ad un compromesso...

    Grazie a tutti per l'attenzione
    Alessandro
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ciao a tutti

    > Devo dire che sono esterefatto dalla
    > mancanza di tolleranza di molti utenti
    > presenti su questo forum...

    Guarda che da un po' questi forum sono stati invasi da branchi di troll assolutamente interessati a rendere invivibili le conversazioni con ogni mezzo.

    > Personalmente, credo che sarei catalogato
    > sotto la categoria dei Winari, ma non
    > disdegno Linux, Qnx, Beos (sistema che
    > ritengo abbia le più ampie possibilità di
    > crescita) e spettatore di ReactOs...
    > Quello che mi lascia sempre più perplesso
    > sono i motivi per cui escono queste
    > discussioni tra utilizzatori di una piattaforma
    > piuttosto che di un'altra!

    > Io uso Windows tutti i giorni e ne sono
    > soddisfatto, non vedo perchè si debba dire
    > che questo sistema fa schifo... Se uno non
    > ne è soddisfatto potrebbe semplicemente
    > far notare cosa ci sia che non vada in modo
    > civile e corretto...

    Spesso, quando si fa notare che e' rimasta l'unica piattaforma a prendersi i virus come facevano i computer anni '80 si ricevono spesso risposte inconcludenti.

    > Linux mi piace molto meno a causa
    > dell'intrinseca difficoltà nell'integrazione
    > degli applicativi causata da un'architettura
    > di sistema piuttosto datata, per cui credo
    > che dia il meglio di se in ambito
    > server/workstation dedicata a compito
    > specifico...

    Bhe, essendo cosi' modulare e' piuttosto esteso l'uso che se ne puo' fare, guarda come e' inserito nel mondo embedded.

    > Sono due sistemi che adottano filosofie
    > diverse (e obiettivamente parlando senza il
    > Finestrone l'informatica si sarebbe sviluppata
    > molto piu lentamente),

    Perche' ? Io credo il contrario : il mondo dell'informatica correva molto di piu' quando non c'era il monopolio, inoltre e' dimostrato che i monopoli rallentano l'evoluzione perche' non hanno bisogno di tirarla fuori dai laboratori.

    > che hanno due target sostanzialmente
    > diversi (ve la vedete la zia Marisa litigare
    > con la Mandriva perchè non riesce a fare
    > il mount di una chiavetta Usb?!):

    Nessuno installerebbe a zia Marisa un linux che non abbia l'automount dei device usb...
    Mi chiedo invece il contrario: perche' non posso disinstallare completamente browser / lettori multimediali su un windows 2003 server ?

    > uno il mondo business (in cui la gente non
    > deve stare a perdere tempo conoscendo il
    > sistema) e l'altro un ambiente prettamente
    > di calcolo / servizio (server web, di posta
    > ecc.ecc.) strizzando l'occhio a chi può
    > fare a meno degli strumenti sofisticati a
    > pagamento (OpenOffice non è il massimo,
    > ma se dovessi mettere in piedi un pc per la
    > mia segretaria e non avessi particolari
    > costrizioni / esigenze ci starebbe benissimo)...

    E che differenza farebbe per la segretaria aprire openoffice da un menu' con scritto "Avvio" o da un menu' con scritto "Gnome" ?

    > A tutti poi, vorrei ricordare che Alan Touring,
    > progettando la sua macchina (il primo
    > modello ideale di computer sotto forma di
    > automa a stati finiti), disse che la macchina
    > ideale dovrebbe aiutare l'uomo nei suoi
    > compiti specifici senza richiedere una
    > conoscenza approfondita del suo
    > funzionamento / dei suoi componenti.

    ...E immagino senza dover prendere una laurea in antivirus, antispyware, patch; indubbiamente in questo una macchina in cui la sicurezza e' una delle base aiuta.

    > Detto questo, voglio specificare che non è
    > un post di parte, ma semplicemente una
    > riflessione autonoma su questa assurda
    > guerra tra utenti: si può discutere civilmente
    > e intelligentemente, arrivando anche ad un
    > compromesso...

    Assolutamente, nessun SO e' perfetto o adatto a tutto.

    > Grazie a tutti per l'attenzione
    > Alessandro

    Prego, anzi continuiamo...
    non+autenticato
  • Diciamo che Windows dovrebbe imparare molto da Linux e il pinguino altrettanto...

    Windows dovrebbe modificare una buona parte della sua struttura (il Registry è una autentica palla al piede ed è solo la più grossa) e correggere i suoi (molti) bachi, mentre Linux dovrebbe "apprendere" molti principi riguardanti la facilità di uso del Finestrone e stabilire alcuni standard nello sviluppo delle applicazioni (il problema della comunicazione tra applicativi scritti da mani diverse)...

    Mi sento di dire però che la maggiore affidabilità del pinguino è dovuta all'utilizzo da parte di meno utenti, e che le patch per il finestrone sono più pubblicizzate delle modifiche al kernel di Linux o alle sue applicazioni: nessun software è perfetto, certo che quello open source però può essere migliore grazie al controllo di molti occhi e cervelli in più...

    Riguardo lo sviluppo dell'informatica (personalmente ritengo che il termine Informatica sia privo di significato perchè dice tutto e nulla) sia avvenuto grazie all'introduzione di molti standard (riconosciuti o de facto), e il poter disporre di un sistema presente su un ampio numero di pc ha favorito questo: se mi portassi il lavoro a casa dovrei avere un sistema in grado di leggere senza problemi i dati che uso a lavoro...avendo lo stesso SO (oppure due sistemi omogenei), questo compito è più semplice...

    Linux è come un foglio bianco: può diventare un disegno stuoendo, ma c'è bisogno di un maggiore coordinamento all'interno dei progetti e tra i progetti stessi: ce ne sono troppi e gli sforzi vengono dispersi in troppe piccolezze, e spesso tralasciando alcuni aspetti che per lo sviluppatore sono banali mentre per un utente comune non lo sono (alcune facilities mancanti come esempio maggiore) ma, ora come ora, secondo me è molto incompiuto.

    Personalmente, sono un tifoso di ReactOsOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Mi sento di dire però che la maggiore
    > affidabilità del pinguino è dovuta all'utilizzo
    > da parte di meno utenti, e che le patch per il
    > finestrone sono più pubblicizzate delle
    > modifiche al kernel di Linux o alle sue
    > applicazioni: nessun software è perfetto,
    > certo che quello open source però può
    > essere migliore grazie al controllo di molti
    > occhi e cervelli in più...

    > Riguardo lo sviluppo dell'informatica
    > (personalmente ritengo che il termine
    > Informatica sia privo di significato perchè
    > dice tutto e nulla) sia avvenuto grazie
    > all'introduzione di molti standard (riconosciuti
    > o de facto), e il poter disporre di un sistema
    > presente su un ampio numero di pc ha
    > favorito questo: se mi portassi il lavoro a
    > casa dovrei avere un sistema in grado
    > di leggere senza problemi i dati che uso a
    > lavoro...avendo lo stesso SO (oppure due
    > sistemi omogenei), questo compito è più
    > semplice...

    Quando c'erano diversi sistemi operativi l'interoperabilita' e' sempre stata tenuta in attenta considerazione, soprattutto negli ambienti lavorativi, poi e' arrivata microsoft ed ha deciso che non le andava bene.

    > Linux è come un foglio bianco: può diventare un
    > disegno stuoendo, ma c'è bisogno di un maggiore
    > coordinamento all'interno dei progetti e tra i
    > progetti stessi: ce ne sono troppi e gli sforzi
    > vengono dispersi in troppe piccolezze, e spesso
    > tralasciando alcuni aspetti che per lo
    > sviluppatore sono banali mentre per un utente
    > comune non lo sono (alcune facilities mancanti
    > come esempio maggiore) ma, ora come ora, secondo
    > me è molto incompiuto.
    >
    > Personalmente, sono un tifoso di ReactOsOcchiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Io uso Windows tutti i giorni e ne sono
    > soddisfatto, non vedo perchè si debba dire che
    > questo sistema fa schifo... Se uno non ne è
    > soddisfatto potrebbe semplicemente far notare
    > cosa ci sia che non vada in modo civile e
    > corretto...
    > Linux mi piace molto meno a causa dell'intrinseca
    > difficoltà nell'integrazione degli applicativi
    > causata da un'architettura di sistema piuttosto
    > datata, per cui credo che dia il meglio di se in
    > ambito server/workstation dedicata a compito
    > specifico...

    quoto
    non+autenticato
  • se un proprio non si trova con OO, non conviene vedere anche MSWorks, costa di meno.

    ho visto rapidamente la descrizione della 2006, considerando la presenza dell'enciclopedia encarta, non la vedo male.

    ciao


    p.s. sapete se esiste in MSoffice/Works qualcosa di simile al programma di disegno di OO (solo curiosita' ).
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)