Brevetti software, estesa la consultazione

Bruxelles dà un contentino a chi lamentava confusione e poca trasparenza del processo che potrebbe portare ad una nuova proposta di direttiva per la brevettazione. Disponibile ora anche il testo in italiano

Bruxelles - C'è voluta la mobilitazione di Foundation for a Free Information Infrastructure (FFII) per spingere la Commissione Europea ad estendere la "scadenza" della consultazione pubblica sui brevetti software nell'Unione. Un contentino: dalla fine di marzo la scadenza è stata spostata al 12 aprile.

Una delle novità di questi giorni, come segnala Davide G. a Punto Informatico, è la messa in linea di più lingue, tra cui l'italiano, per i questionari che devono essere utilizzati per partecipare alla consultazione. Le lingue disponibili sono ora sei (oltre all'italiano c'è inglese, francese, tedesco, spagnolo e olandese), mentre FFII ha fin qui vanamente sostenuto che dovessero essere fornite le traduzioni nelle 20 lingue dell'Unione. Tanto più che si tratta di documenti complessi la cui farraginosità è già stata stigmatizzata dai molti che sostengono la campagna per impedire che l'Europa si doti di un sistema di brevettazione sul software.

L'impostazione stessa della consultazione (qui la pagina di riferimento), è decisamente "pro-brevetti", segno che la strada per chi si oppone ad una nuova proposta di direttiva, dopo quella già bocciata dall'Europarlamento, è tutta in salita.
L'incipit del documento della consultazione asserisce infatti che i brevetti sostengono l'innovazione e gli organismi di ricerca: ciò su cui si apre il dibattito pubblico, dunque, non riguarda tanto il senso ultimo della brevettazione quanto le norme che dovranno governarla. Le sezioni del questionario sono cinque:
- Principi e caratteristiche principali del sistema brevettuale;
- Il brevetto comunitario come priorità dell'UE;
- Il sistema brevettuale europeo e in particolare l'accordo sulla risoluzione delle controversie in materia di brevetti europei;
- Armonizzazione e reciproco riconoscimento dei brevetti nazionali;
- Aspetti generali.

Per dare una mano a tutti coloro che vogliono far sentire la propria voce alla Commissione su questo fronte, la stessa FFII ha predisposto una pagina in cui non solo sono linkati diversi materiali di supporto e di conoscenza, ma anche una guida al questionario che copre tutte le prime quattro sezioni dello stesso. La quinta - ricorda FFII - va compilata personalmente riferendo le proprie valutazioni.
TAG: brevetti
20 Commenti alla Notizia Brevetti software, estesa la consultazione
Ordina

  • Bisogbna fare una nuova raccolta di bustarelle per il parlamento uropeo...
    e sperare che chi ha un briciolo di coscenza si venda per meno (rispetto a quelle delle multinazionali)....

    questa e' la vecchia sottoscrizione

    http://mjr.iki.fi/texts/patentfund.it.php

    Deluso
    non+autenticato
  • Pochi mesi fa, dopo la disfatta al parlamento europero, non avevano detto che MAI PIU' avrebbero presentato proposte di brevettabilità in europa?
    Ma questa banda di maf...i che compone la Commissione Europea non ha proprio alcun ritegno?
    Ma che uomini sono?
    Hanno gli specchi nei loro alberghi di lusso?
    Bah!!!
    A me sinceramente iniziano a fare proprio schifo.

  • - Scritto da: yenaplyskyn
    > Pochi mesi fa, dopo la disfatta al parlamento
    > europero, non avevano detto che MAI PIU'
    > avrebbero presentato proposte di brevettabilità
    > in europa?
    > Ma questa banda di maf...i che compone la
    > Commissione Europea non ha proprio alcun ritegno?
    > Ma che uomini sono?
    > Hanno gli specchi nei loro alberghi di lusso?
    > Bah!!!
    > A me sinceramente iniziano a fare proprio schifo.

    In realta' la consultazione in questione non c'entra *assolutamente niente* con la brevettabilita' o meno del SW.
    Di brevetto comunitario come titolo di privativa unificato si parla da *anni* (i primi approcci sono "solo" del 1985), e la problematica dell'armonizzazione delle questioni giurisdizionali (o, addirittura, la creazione di una corte unica europea) non ha nulla a che vedere col software.
    Fino a quando non era disponibile un testo italiano i diversi discorsi che venivano fatti da queste parti potevano essere frutto di ignoranza (per scarsa competenza linguistica). Ora che non v'e' piu' neppure tale scriminante e' - e non puo' essere che - pura malafede e demagogia: sfido chiunque a trovare nel testo un riferimento alla brevettabilita' del software.

    Gianluca
    non+autenticato
  • > In realta' la consultazione in questione non
    > c'entra *assolutamente niente* con la
    > brevettabilita' o meno del SW.

    C'entra eccome. Non ci sono riferimenti espliciti, è vero, ma lo scopo della "consultazione" è quello di trovare la scusa per legittimare certe pratiche dubbie dell'EPO (che comprendono l'accettazione dei brevetti sul software nonostante la convenzione europea sui brevetti non li preveda).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > In realta' la consultazione in questione non
    > > c'entra *assolutamente niente* con la
    > > brevettabilita' o meno del SW.
    >
    > C'entra eccome. Non ci sono riferimenti
    > espliciti, è vero, ma lo scopo della
    > "consultazione" è quello di trovare la scusa per
    > legittimare certe pratiche dubbie dell'EPO (che
    > comprendono l'accettazione dei brevetti sul
    > software nonostante la convenzione europea sui
    > brevetti non li preveda).

    E questa finalita' (che per tua stessa ammissione non e' esplicita) da dove viene desunta?

    Gianluca
    non+autenticato
  • In effetti anch'io non ho trovato alcun riferimento al software in questo documento. Andrebbe chiarito se si tratta di una estensione dei brevetti attuali, che verrebbero così riconosciuti in tutta europa e non solo nel paese di origine o se si tratta di una nuova concezione di brevetto applicabile a qualsiasi cosa (e quindi anche al software).
    non+autenticato
  • > E questa finalita' (che per tua stessa ammissione
    > non e' esplicita) da dove viene desunta?

    http://www.ip-watch.org/weblog/index.php?p=195&res...
    non+autenticato

  • - Scritto da: yenaplyskyn
    > Pochi mesi fa, dopo la disfatta al parlamento
    > europero, non avevano detto che MAI PIU'
    > avrebbero presentato proposte di brevettabilità
    > in europa?
    > Ma questa banda di maf...i che compone la
    > Commissione Europea non ha proprio alcun ritegno?
    > Ma che uomini sono?

    Sono politici e in quanto tali m***a sono e m***a è ciò che dicono. I politici sono una razza da estirpare.
    non+autenticato
  • > Sono politici e in quanto tali m***a sono e m***a
    > è ciò che dicono. I politici sono una razza da
    > estirpare.

    Tal proposito m'inquieta, non per la violenza in se', sin troppo facile in un simil contesto, quanto per il merito di tanta veemenza, che se la politica foss'anche per poco presa come dovrebbe, cioe' sul serio, da chi la determina, cioe' gli elettori, tutt'altro avremmo che quel fango su cui ci si tormenta.
    E anche per i brevetti cio' s'adegua, il dibattito si segua e in europa ci si mandi chi della competenza ha l'insegna. Quando la ics ponete sulla scheda elettorale non è un atto di fede cio' che fate ma una delega cio' che date.

  • - Scritto da: Oradelte
    > Tal proposito m'inquieta, non per la violenza in
    > se', sin troppo facile in un simil contesto,
    > quanto per il merito di tanta veemenza, che se la
    > politica foss'anche per poco presa come dovrebbe,
    > cioe' sul serio, da chi la determina, cioe' gli
    > elettori, tutt'altro avremmo che quel fango su
    > cui ci si tormenta.
    > E anche per i brevetti cio' s'adegua, il
    > dibattito si segua e in europa ci si mandi chi
    > della competenza ha l'insegna. Quando la ics
    > ponete sulla scheda elettorale non è un atto di
    > fede cio' che fate ma una delega cio' che date.
    ma che cosa sei??? parli a filastrocche? vuoi forse fuorviare le menti degli altri imprimendo, come già fanno le pubblicità, filatrocche pretenziose... ahaha
    non+autenticato
  • state per votare Prodi, colui che più di tutti ha voltuto la brevettabilità del software qaundo era presidente della commissione europea, il peggiore tra tutti, a detta di tutti gli europei, colui che ben di peggio ha fatto in europa anche contro l'italia stessa.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > state per votare Prodi, colui che più di tutti ha
    > voltuto la brevettabilità del software qaundo era
    > presidente della commissione europea, il peggiore
    > tra tutti, a detta di tutti gli europei, colui
    > che ben di peggio ha fatto in europa anche contro
    > l'italia stessa.

    Perdona se non rispondo, ché il voto è segreto non per caso, la discussione aperta e non il preconcetto è ciò che dovrebbe guidarci. Se anche una vera ragione puoi imbellettare dinanzi a me dandole così un senso maggiore d'ogni altra, in verità molte altre ce ne sono, che con questo forum però ben poco hanno a che fare. Per questo qui a chi il mio voto andrà non sarò certo a dirlo.
  • Le lingue disponibili sono ora sei (oltre all'italiano c'è inglese, francese, tedesco, spagnolo e olandese) ...

    Secondo me alla base dei fraintendimenti ci sono le lingue, e poi penso a quei paesi che se la passano ancora male e a cui nessuno pensa, non sapranno neanche l'inglese.

    Poi penso che l'esperanto lo impari in mese e potrebbe rispettare le lingue nazionali ed essere accessibile a tutti in pochissimo tempo ... mah.

    e poi continuo a pensare, ma che cazzo penso a fare?
    sempre piu' tra i troll, sempre piu' troll.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Le lingue disponibili sono ora sei (oltre
    > all'italiano c'è inglese, francese, tedesco,
    > spagnolo e olandese) ...
    >
    > Secondo me alla base dei fraintendimenti ci sono
    > le lingue, e poi penso a quei paesi che se la
    > passano ancora male e a cui nessuno pensa, non
    > sapranno neanche l'inglese.
    >
    > Poi penso che l'esperanto lo impari in mese e
    > potrebbe rispettare le lingue nazionali ed essere
    > accessibile a tutti in pochissimo tempo ... mah.
    >
    > e poi continuo a pensare, ma che cazzo penso a
    > fare?
    > sempre piu' tra i troll, sempre piu' troll.

    Una mia amica ucraina conosce 8 lingue, delle quali 5 le parla fluidamente (ucraino, rumeno, italiano, inglese e tedesco). Ha 19 anni. Se ce la fa lei non vedo perché un politico pagato non dovrebbe sapere almeno un inglese impeccabile e una terza lingua, oltre
    alla lingua madre. Se non le sa, non faccia il politico, o per lo meno il parlamentare europeo.
  • > italiano, inglese e tedesco). Ha 19 anni. Se ce
    > la fa lei non vedo perché un politico pagato non
    > dovrebbe sapere almeno un inglese impeccabile e
    > una terza lingua, oltre
    > alla lingua madre. Se non le sa, non faccia il
    > politico, o per lo meno il parlamentare europeo.

    immagina in quanti si studieranno l'ucraino.
    e magari in ucraina tutti parlano fluentemente l'inglese, ma fammi il piacere.
    e con i politici che ci ritroviamo non c'e' tanto da scherzare, ne' da sperare che studino qualsivoglia cosa.
    non+autenticato
  • Quei FURBACCHIONI portaborse.
    Non ce la faranno sotto il naso.
    Gli faremo un cuXo così!
    non+autenticato
  • L'errore di battitura nel titolo e` un typo divertenteSorride
    Mi viene da pensare a uno che ha paura di ritrovarsi un brevetto in un occhio...
  • Ma questa direttiva è come Terminator, è stata buttata giù dopo scontri e controscontri e ce la ritroviamo di nuovo tra i piedi, così non se ne va più a capo.....

    Qualcuno potrebbe spiegarmi come mai una normativa già bocciata può essere ripresentata?

  • >
    > Qualcuno potrebbe spiegarmi come mai una
    > normativa già bocciata può essere ripresentata?
    >

    Semplice basta avere tanti tanti tanti soldi, in questo
    mondo soldi = potere, ecco spiegato l'arcano....:(
  • > > Qualcuno potrebbe spiegarmi come mai una
    > > normativa già bocciata può essere ripresentata?
    > >
    > Semplice basta avere tanti tanti tanti soldi, in
    > questo
    > mondo soldi = potere, ecco spiegato l'arcano....:(

    no, si tratta di colpevole leggerezza intellettuale, vale a dire stupida' congenita del sistema che degenera inevitabilmente nella corruzione clientelare.
    Non servono geni, ma persone abbastanza intelligenti da comprendere l'onesta' in loro stessi.

    cazzo.
    non+autenticato