Intel spinge Linux via Red Hat

Red Hat e Intel si sono alleate per promuovere Linux fra le aziende di tutto il mondo, e per farlo hanno aperto centri dappertutto per il test e la sperimentazione di soluzioni basate su Linux e hardware Intel

Boston (USA) - Intel ha ormai superato ogni timidezza nel suo approccio con il mondo open source. Il colosso dei chip, infatti, ha appena annunciato una partnership con Red Hat che ha per obiettivo la promozione di Linux sui principali mercati mondiali.

Le due aziende hanno creato un programma globale per aiutare gli utenti a pianificare, accelerare e ottimizzare l'installazione di soluzioni Linux. L'iniziativa, che le due partner considerano prima nel suo genere, si focalizzerà inizialmente sullo sviluppo e la distribuzione di tool per la virtualizzazione della piattaforma ed il grid computing.

"Il programma di Solution Acceleration di Red Hat e Intel offrirà ai clienti accesso in tempo reale alle informazioni critiche, ai tool ed al supporto di cui hanno bisogno per costruire e ottimizzare soluzioni Linux ad alto valore aggiunto su piattaforme Intel", ha commentato Jon Bork, director of Open Source Program Office di Intel. "Questo programma aiuterà i clienti a trarre vantaggio velocemente ed efficacemente dalle nuove piattaforme e tecnologie Intel non appena queste arrivano sul mercato".
Oltre che on-line, il programma Solution Acceleration è attivo presso centri che includono McLean negli USA, Mumbai in India, Monaco in Germania ed altre 14 località distribuite nel mondo: qui i clienti di Red Hat potranno sperimentare nuove soluzioni e tecnologie basate su Linux in congiunzione con l'hardware di Intel. Questi centri saranno dotati di server basati su processori Itanium e Xeon, PC desktop basati su processori Pentium 4, laptop basati sulla piattaforma Centrino e dispositivi di storage sempre firmati da Intel.

Tra i servizi che verranno offerti dalle due società vi sono training, benchmarking, seminari, prova di tecnologie proof of concept, accesso ad informazioni sulle soluzioni già testate o realizzate, testing e porting di applicazioni, certificazione di prodotti e promozione di nuovi progetti open source. Ad esempio, nei laboratori di Intel e Red Hat verranno avviati progetti pilota che sperimenteranno l'uso della Virtualization Technology di Intel con il software di virtualizzazione Xen su Fedora Core 5 e Red Hat Enterprise Linux 5.
TAG: linux
16 Commenti alla Notizia Intel spinge Linux via Red Hat
Ordina
  • Come tutti ormai si stanno rendendo conto, il mondo opensorcio e linaro si sta spostando verso una concezione di SW più stabile, pulita, sicura: Windows Vista.

    Per cui simili iniziative non sono altro che da considerarsi come tentativi di chiudere la stalla quando i buoi (anzi i muli opensorci) sono già usciti.

    Pazienza, "non sempre si può vincere" cari linari.

    Saluti.
    non+autenticato
  • Se non passate a Linux vi prometto che abolirò la licenza sulla prima copia di Windows!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Se non passate a Linux vi prometto che abolirò la
    > licenza sulla prima copia di Windows!

    ...Se non passate a Linux vi prometto un milione di copie di Office agli italiani.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Se non passate a Linux vi prometto che abolirò
    > la
    > > licenza sulla prima copia di Windows!
    >
    > ...Se non passate a Linux vi prometto un milione
    > di copie di Office agli italiani.
    Questa non è una promessa: è una minaccia
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come tutti ormai si stanno rendendo conto, il
    > mondo opensorcio e linaro si sta spostando verso
    > una concezione di SW più stabile, pulita, sicura:
    > Windows Vista.

    Sì sì, infatti: http://punto-informatico.it/p.asp?i=58760&r=PI

    Occhiolino

    TAD

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come tutti ormai si stanno rendendo conto, il
    > mondo opensorcio e linaro si sta spostando verso
    > una concezione di SW più stabile, pulita, sicura:
    > Windows Vista.


    Grazie che Vista è più stabile! Non ci sono falle! Non ci sono falle perchè Vista non c'è!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Come tutti ormai si stanno rendendo conto, il
    > > mondo opensorcio e linaro si sta spostando
    > verso
    > > una concezione di SW più stabile, pulita,
    > sicura:
    > > Windows Vista.
    >
    >
    > Grazie che Vista è più stabile! Non ci sono
    > falle! Non ci sono falle perchè Vista non c'è!

    E non uscirà mai! Vista è il re dei vaporware...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > E non uscirà mai! Vista è il re dei vaporware...

    E LINUZ E' IL RE DEI BLOATWARE. CAPITO PINGUAZZI?
    non+autenticato
  • Urla urla...

    hammeronthenet
    non+autenticato
  • > Grazie che Vista è più stabile! Non ci sono
    > falle! Non ci sono falle perchè Vista non c'è!
    >
    Non è che linux ci sia molto di più.
    non+autenticato
  • Dico io.....Linux viene alimentato dalle aziende quando il TC avanza ?

    Che anche Linux diverrà amico del TC ?

    PAolo
    non+autenticato