Ottanta centesimi per una carta di credito

Questo il prezzo medio di una Visa o di una MasterCard rivenduta su IRC. Secondo un'inchiesta del Times il fenomeno è sempre più vasto ed ha origine nei paesi dell'Europa orientale

Londra - Quattrocento possessori di carta che ogni giorno vengono derubati, migliaia di informazioni personali sparse ai quattro venti e danni economici facilmente quantificabili nell'ordine dei milioni di euro: benvenuti nel mercato nero delle carte di credito, un'idra dalle mille teste che si muove tra i canali IRC ed alcuni forum privati sul web.

Nel corso di un'inchiesta condotta dall'autorevole quotidiano britannico The Times, da tempo sulle tracce del traffico telematico di dati personali ed informazioni finanziarie, è emerso che il fenomeno interessa diverse migliaia d'individui in tutta Europa ed è interamente gestito da organizzazioni criminali con sede nelle ex-repubbliche sovietiche.

I ladri di carta riescono a sottrarre i preziosissimi numeri attraverso azioni di sabotaggio che colpiscono database bancari e negozi online. Uno dei metodi più utilizzati sembra essere quello della cosiddetta SQL injection, una tecnica in realtà piuttosto banale che molti cracker, anche quelli dediti al phishing, riescono a sfruttare grazie ad errori di sviluppo di siti dedicati a transazioni e servizi di pagamento online.
Un numero di carta valido, utilizzabile su Internet per acquistare servizi e prodotti, viene poi rivenduto ad un costo medio di 80 eurocent. Con appena dieci euro si possono acquistare PIN e codici di sicurezza in piena regola. Stando agli esperti di Card Cops, un servizio dedicato al monitoraggio dei numeri di carta di credito utilizzati su Internet, "la compravendita di carte coinvolge un giro di persone sempre più grande e diventa ogni giorno più complessa".

Il numero di forum privati e di canali IRC sui quali si svolgono le attività illecite è infatti "assai difficile da monitorare", dice Dan Clements, CEO di Card Cops: "Riusciamo a tenere sotto controllo centinaia di chat e forum, ma è soltanto la punta dell'iceberg".

Tommaso Lombardi
15 Commenti alla Notizia Ottanta centesimi per una carta di credito
Ordina
  • :@ Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
    Questa si che è disonestà! C'è gente che lavora e tu li freghi così, per 80 centesimi e anche se fosse io non scenderò dai miei 3 euro e 50. Prendere o lasciare.Arrabbiato

  • - Scritto da: Ubu re
    > fosse io non scenderò dai miei 3 euro e 50.
    > Prendere o lasciare.Arrabbiato

    NON SONO PREZZI DA PAESE CIVILE !!!

    ecco perchè non ce la facciamo ad arrivare a fine mese.


    A bocca aperta

    Anlan
    1327
  • Vi siete mai accorti che sugli scontrini del supermercato (o di altri negozi, autogrill ecc.) spesso viene indicato il numero completo della carta e relativa data di scadenza ? Se ci aggiungete il fatto che spesso la firma sullo scontrino è tranquillamente leggibile e che il "codice di sicurezza" è di soltanto 3 cifre, quindi decisamente semplice da memorizzare... ognuno tragga le proprie conclusioni !!!
    non+autenticato
  • Ecco perche' io al supermeracto uso sempre il bancomat e mai la carta di credito, a parte che nella mia carta i pin coincidono e sono di 5 cifre
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ecco perche' io al supermeracto uso sempre il
    > bancomat

    anch'io visto che avevo paura che i bancomat pubblici potessero essere manomessi

    risultato: mi hanno clonato il bancomat dalla cassa del supermercato
    qualche giorno fa la mia banca mi telefona e mi fa "lei ha dei prelievi da AMsterdam e da Bucarest, è stato li di recente?"
  • E' atroce sta cosa !!!!! Pensa se invece i prelievi erano stati fatti nella tua stessa città: quando te ne saresti accorto ? Di sicuro la banca non ti avrebbe "disturbato" per chiarire il dubbio !
    non+autenticato
  • tutte ste truffe... basta... serve la biometria!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > tutte ste truffe... basta... serve la biometria!

    Cosi' almeno se ti fregano l'identita' non ne puoi chiedere un'altra e smetti di rompere los marons.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > tutte ste truffe... basta... serve la biometria!
    Che verrebbe aggirata comunque, mentre i nostri dati fisici sarebbero alla mercè di tutti.

    Il problema infatti non nasce nell'uso di una card rubata, ma nel riprodurre una card che simuli la vera e autorizzi al pagamento. Se oggi circolano card clonate con tanto di PIN, quasi significa che qualcuno ha "intercettato" il PIN mentre veniva digitato al momento di una transazione, oppure che è riuscita a ricostruirne il valore (per via di una vulnerabilità del sistema).

    Questo non cambierebbe in futuro: semplicemente intercetterebbero i dati della tua id biometrica (per es. i punti chiave di una impronta) e li userebbero in sostituzione di quelli del truffatore (o viceversa, a seconda del caso in cui l'autenticazione usi dati memorizzati sulla card o in un db centrale).

    Ho semplificato, lo so bene, ma putroppo il risultato sarebbe quello che descrivo (non solo io, ma esperti più titolati di me: http://www.schneier.com/crypto-gram-0504.html )
    non+autenticato
  • in realtà basta un token elettronico (ovvio che non bisogna farsi fregare anche quello!) che genera codici random ogni minuto e sono sincronizzati con il server della banca, in modo da riprodurre un codice usa e getta che dura solo un minuto. A quel punto ogni transazione è blindata.
    non+autenticato
  • >in realtà basta un token elettronico (ovvio che non >random ogni minuto e sono sincronizzati con il server >della banca, in modo da riprodurre un codice usa e >getta che dura solo un minuto. A quel punto ogni >transazione è blindata.

    Peccato che il costo vivo di quei token è sui 50-60 $ Deluso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > >in realtà basta un token elettronico (ovvio che
    > non >random ogni minuto e sono sincronizzati con
    > il server >della banca, in modo da riprodurre un
    > codice usa e >getta che dura solo un minuto. A
    > quel punto ogni >transazione è blindata.
    >
    > Peccato che il costo vivo di quei token è sui
    > 50-60 $ Deluso

    qui ti sbagli A bocca aperta
    Io ce l'ho e gratis dalla mia banca...
    http://www.unicreditbanca.it/web/io/opero/viainter...
    non+autenticato
  • !!! Esagerati !!!Perplesso

    Molte agenzie di credito ormai mettono a disposizione il metodo + sicuro per non essere truffati
    l'SMS!!!

    Passi la carta di credito e "bi-bip" messaggio sul cellulare che ti indica la transazione... quasi istantaneo!

    A quel punto se l'acquisto non l'hai fatto te chiami il numero verde e ti viene subito bloccato!

    Facile e sicuro.....

    Io compro ormai da anni nei negozi e su internet con Carta di Credito e non ho mai avuto problemi di sorta.
    Forse sono stato solo fortunato.... chissà?

  • - Scritto da: Myzhar
    > !!! Esagerati !!!Perplesso
    >
    > Molte agenzie di credito ormai mettono a
    > disposizione il metodo + sicuro per non essere
    > truffati
    > l'SMS!!!
    >
    > Passi la carta di credito e "bi-bip" messaggio
    > sul cellulare che ti indica la transazione...
    > quasi istantaneo!

    E se proprio in quel momento il cellulare è scarico o spento? A bocca aperta
    non+autenticato
  • Beh, non credo che tu lo tenga spento per 2 giorni consecutivi!

    Con la carta di credito l'addebito non è istantaneo, è solo una richiesta, quindi bloccabile fino all'addebito reale.

    E cmq se hai il cell scarico e proprio in quel momento ti fanno un addebito fasullo SEI PROPRIO SFIGATO Occhiolino