Il telefonino della morte

di Gilberto Mondi. C'è qualcosa che spinge ineluttabilmente verso i sistemi vivavoce, come se questi risolvessero la questione degli incidenti stradali. Ma a uccidere è la vivacità di una conversazione e non il cellulare

Il telefonino della morteRoma - Il governo italiano ha finalmente deciso di mettere fine ai numerosi incidenti che l'uso del cellulare in automobile provoca ogni anno. Almeno è questo che nei giorni scorsi ha fatto capire il ministro alle Infrastrutture e Trasporti Pietro Lunardi, secondo il quale nei giorni di Pasqua addirittura la metà degli incidenti automobilistici è stato causato dall'uso troppo disinvolto del cellulare in macchina.

Ora si apre, naturalmente, la spinosissima questione del "come" impedire che gli italiani continuino a non rispettare la legge e ad utilizzare il telefonino mentre guidano, rischiando la vita propria ed altrui.

Qualche idea l'ha fornita proprio Lunardi, secondo cui il problema non è tanto la distrazione che può essere indotta da una conversazione mentre si guida ma il fatto che si usi il cellulare in modo "improprio". Tanto che Lunardi si sarebbe già rivolto alla FIAT per sapere se la società torinese vede come fattibile l'impianto di un vivavoce di serie sulle proprie automobili.
Ora, sebbene la FIAT goda di una quota importante del mercato automobilistico italiano è evidente che una sua mossa in tal senso risulterebbe poco efficace e persino commercialmente dannosa - in quanto alzerebbe i prezzi dei listini - qualora non fosse seguita da un'uguale operazione da parte di tutti i produttori.

Ma il punto non è solo questo. Siamo davvero sicuri che il problema stia nel vivavoce? Secondo Lunardi si può anche tollerare l'auricolare... Ma davvero risolve?

Il problema di chi guida mentre parla è quello di guidare mentre parla, appunto, oppure di tenere una mano lontano dal volante, come sembra suggerire il ministro?

Nel primo caso non si vede alcuna differenza tra l'uso dell'auricolare, del vivavoce o del telefonino vicino all'orecchio. Una conversazione vivace, una grave notizia o altro ancora ricevuto sul cellulare distraggono senz'altro in misura uguale, indipendentemente dalla protesi utilizzata per conversare.

Ma se davvero secondo Lunardi il problema è invece quello di tenere le mani sul volante, c'è da chiedersi se non sia il caso allora di vietare tout-court le numerose attività che spingono ad allontanare dal volante una mano - quanti mangiano alla guida? - e non solo il cellulare.

Una decisione va presa, e in fretta: il rischio è di discriminare il portatore sano di telefonino.

Gilberto Mondi
80 Commenti alla Notizia Il telefonino della morte
Ordina
  • Scusate ma che facciamo dei fumatori al volante???
    E non ditemi che tenere una sigaretta in mano è meno pericoloso che tenerci il telefono. Un mio conoscente si è schiantato perchè gli è caduta la cenre sui pantaloni!
    non+autenticato
  • > telefono. Un mio conoscente si è schiantato
    > perchè gli è caduta la cenre sui pantaloni!

    Gia' sebbene abbiano sviluppato varie capacita' come:

    -Parlare utilizzando solo meta' bocca.
    -Aprire pacchetti con i denti.
    -Parlare aspirando.
    -Percorre piu' di 500 mt. in prima sballando il contagiri mentre si accendono la cicca.
    -Fare smorfie incredibili per non soffiarti il fumo in faccia mentre ti stanno parlando (questo solo i piu' evoluti)
    -Inchiodare e lasciare la macchina in mezzo alla strada per correre ad distributore automatico di sigarette che hanno appena addocchiato pronti ad uccidere se trovano un indeciso che lo sta utilizzando.
    ecc...

    Non sono ancora in grado di evitare incidenti dovuti alla cicca, forse presto gli spuntera' una terza mano.
    non+autenticato
  • Sicuramente la discussione al cellulare è una distrazione, ma niente in confronto al fatto di avere una mano COSTANTEMENTE lontana dal volante.


    Bravo il Lunardi
    non+autenticato
  • Sottoscrivo pienamente il commento del nostro amico.

    Vorrei aggiungere la mia opinione:

    Navigatore satellitare, computers di bordo con 10000 funzioni, e autoradio che tra poco fanno anche la birra non distraggono forse di più?

    Ditemi voi che danno fa scambiare due idee al telefonino....il problema è non il chiacchierare con il telefonino in mano, bensì il trovare il telefonino, che magari ci è caduto sotto il sedile, e sopprattutto il comporre il numero o richiamarlo dalla rubrica...e a nulla vale il VIVAVOCE...

    Eppoi se il problema è il chiacchierare con qualcuno...allora dovrebbero fare tutte vetture monoposto!

    Gli incidenti dipendono da chi guida, dalle loro capacità di riflessi, concentrazione e perizia.
    non+autenticato
  • C'e' davvero bisogno di parlare al cellulare mentre si guida?
    Possibile che la gente debba sovraccaricare
    la propria vita fino a questi punti?
    Leggevo che in America stanno andando alla
    grande i distributori di cibo attraverso
    il finestrino dell'auto cosi' uno si puo'
    ingozzare in corsa. Lo trovo assurdo.
    Io preferirei vivere senza cellulare ma potermi
    prendere un'oretta per assaporare un bel piatto
    di di tortellini. Che senso ha andare in giro
    con il macchinone se poi mangi merda e devi
    rischiare un palo in fronte perche' usi il
    cell.mentre guidi? Per non parlare di quelli
    che non hanno ancora imparato ad abbassare la suoneria.
    Non fatevi abbassare la qualita' di vita in questo
    modo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Asso
    > C'e' davvero bisogno di parlare al cellulare
    > mentre si guida?

    Se lo usi per lavoro.... hai pensato -a volte- a quanto può valere una telefonata ?

    > Possibile che la gente debba sovraccaricare
    > la propria vita fino a questi punti?

    Ripeto: una cosa è l'uso per lavoro, un altro è: "mamma, butta la pasta che sto arrivando..."

    > Leggevo che in America stanno andando alla
    > grande i distributori di cibo attraverso
    > il finestrino dell'auto cosi' uno si puo'
    > ingozzare in corsa. Lo trovo assurdo.

    In Italia siamo anche troppo "maccheronici" per arrivare a tanto...

    > Io preferirei vivere senza cellulare ma
    > potermi
    > prendere un'oretta per assaporare un bel
    > piatto
    > di di tortellini.

    Beato te che ne hai il tempo... Sorride

    > Che senso ha andare in giro
    > con il macchinone se poi mangi merda e devi
    > rischiare un palo in fronte perche' usi il
    > cell.mentre guidi?

    E' l'argomento di questo forum, no ? Basterebbe usare sempre l'auricolare o il vivavoce...

    > Per non parlare di quelli
    > che non hanno ancora imparato ad abbassare
    > la suoneria.

    Questo è un problema di educazione, non di qualità della vita.... puoi dire lo stesso di chi parla a voce alta col vicino nello scompartimento del treno...

    > Non fatevi abbassare la qualita' di vita in
    > questo
    > modo!

    ...appunto...
    non+autenticato
  • Parlare a telefono distrae dalla guida, con o senza il viva-voce.
    Mentre parlavo a telefono (con l'auricolare) sul tratto A1 Firenze-Bologna, ero come sempre in corsia di sorpasso. Curve e camion a non finire. E io impegnato in una conversazione tutt'altro che tranquilla! Ebbene, senza accorgermene, ad un tratto mi sono trovato in una strettoia segnata da birilli sulla carreggiata. Avevo una fila di camion sulla mia destra. Mi sono dovuto infilare fra due camion, con una manovra pericolosissima. Il camio di dietro ha frenato e poi mi ha abbagliato (per rimproverarmi). Una volta poi uscito dal casino mi ha abbagliato il camion che era avanti (quando l'ho sorpassato).
    Ho avuto culo!
    L'interlocutore a telefono, non mi ha più sentito per qualche secondo e si è meravigliato del mio silenzio. Ma che ne sapeva io in che casino mi trovavo?
    Sono quasi certo che se non parlavo a telefono avrei visto molto prima la strettoia...

    Le mie conclusioni: parlare a telefono si può, ma solo nei tratti che danno una certa sicurezza, come una strada rettilinea poco trafficata.
    E in quel caso anche con il telefono vicino l'orecchio, perché non cambia niente.

    Faccio comunque la seguente considerazione: secondo me, per un paese intero, l'aumento di produttività che si ricava avendo la possibilità di parlare al telefono supera il danno dovuto agli incidenti che ne conseguono.
    non+autenticato
  • Credo che chi ha perso un figlio, un parente, un amico in un incidente stradale (e cioè tanta gente, purtroppo) non la pensi esattamente come te.
    non+autenticato


  • - Scritto da: mah...
    > Credo che chi ha perso un figlio, un
    > parente, un amico in un incidente stradale
    > (e cioè tanta gente, purtroppo) non la pensi
    > esattamente come te.

    Io mi riferivo solo ai danni materiali, cioè ai veicoli.
    E' chiaro che un aumento di produttività, per quanto grande, non vale mai la vita di una persona.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 30 discussioni)