Il razzismo corre via e-mail

Border Patrol, videogioco dove bisogna sparare agli immigrati messicani che varcano il confine, sta facendo il giro degli Stati Uniti attraverso l'email. La polemica s'infiamma

Los Angeles (USA) - Chi non ricorda il mitico Duck Hunt? Qualcuno, negli Stati Uniti, ne ha programmato una versione "alternativa" in Macromedia Flash ed ha deciso di utilizzarla per propagare odio razziale attraverso il passaparola via email. Si tratta di Border Patrol, un gioco dove l'obiettivo è uccidere gli immigrati messicani che tentano di varcare il confine statunitense.

Il videogioco, prodotto probabilmente da alcuni militanti politici d'estrema destra, sta facendo il giro degli USA ed ha iniziato a diffondersi nelle ultime settimane, a ridosso di un duro dibattito politico sul fenomeno dell'immigrazione messicana. "In questo caso potremmo addirittura parlare di news-game", sostengono gli esperti della Conference on Game Studies della University of Florida.

Francisco Estrada, direttore dell'associazione Mexican American Legal Defense and Educational Fund, ha espresso grande preoccupazione: "Malgrado il nostro sforzo per difendere i diritti civili delle minoranze ispaniche", dice Estrada, "è triste vedere come questo software abbia iniziato a diffondersi in concomitanza con le nostre manifestazioni".
I videogiochi, mai come adesso, sono diventati un forte strumento per la comunicazione politica: "Solitamente questi giochi escono allo scoperto quando certi temi politici vengono affrontati dall'opinione pubblica", sostiene il ricercatore Zach Whalen, dottorando in teoria videoludica.

"Il contenuto razzista di questi giochi", secondo Whalen, "emerge dai messaggi che veicola ma soprattutto dal fatto che il giocatore si rende complice e partecipe di tali messaggi". Le dinamiche di gioco di Border Patrol, per quanto semplici, sono cariche d'odio: l'utente deve sparare sui tre "stereotipi messicani" più diffusi, ovvero il nazionalista messicano, la donna incinta con famiglia al seguito ed il narcotrafficante.

Non è la prima volta che il canale videoludico viene utilizzato per diffondere messaggi d'odio. In passato, lo sparatutto Ethnic Cleansing fece scoppiare le ire della Anti-Defamation League. Nel game, programmato da militanti dell'estrema destra statunitense, il giocatore veste i panni di un membro del Ku Klux Klan impegnato nel linciaggio di cittadini d'origine ebraica.

Tommaso Lombardi
40 Commenti alla Notizia Il razzismo corre via e-mail
Ordina
  • Sarebbe bellissimo!!!

    Comincio subito a programmarlo.
    non+autenticato
  • io propongo: Ammazza Bossi
    non+autenticato
  • Sono una mamma che crede che noi tutti al mondo siamo figli di Dio , nati in Stati diversi chi in quello povero e chi in quello ricco , dico ricco perchè il mangiare nel piatto non manca alla maggior parte del cittadino di quello Stato , io mi ritengo fortunata perchè ho fatto nascere i miei figli in uno Stato benestante dove il mangiare non le manca e neppure   lo studio , però non dobbiamo dimenticarci di chi non è fortunata come mè e in quello Stato   bisognoso   abbiamo il dovere di aiutarli visto che sono nostri fratelli e sorelle , ora io in lycos avevo visto un gioco dove si doveva sparare a i clandestini , io mi sentii indignata e scrissi in modo che venisse abbolito il gioco e così fecero , perchè il clandestino scappa dalla sua terra per fame   e per cercare una speranza di lavoro per poter dare da mangiare alla sua famiglia , certo cè anche il clandestino che non rispetta le regole dello Stato dove và , ma pure io che sono Italiana non tutti rispettano le leggi dello Stato , però credetemi io ho visto occhi sofferenti di chi    da uno Stato povero si è rifugiato in cerca di lavoro per dare un pezzo di pane alla sua famiglia e ora fare i giochi dove bisogna sparargli , io a chi ha inventato quel gioco lo manderei obbligatoriamente a scontare la pena in mezzo dove cè la fame , dove cè la disperazione di chi ha solo lacrime nel piatto , spero che il gioco venga tolto e i responsabili di certi giochi paghino un ammenda talmente salata   e che vada a favore di chi non ha neppure acqua potabile da bere , realizzare pozzi d'acqua potabile in modo che si eliminano alcune malattie e con acqua possono piantare un pò di cibo e il prossimo che sgarra e fa certi giochi il prezzo di risarcimento che venga radoppiato solo così possono capire che siamo al mondo per aiutarci nelle sofferenze e non sparargli addosso anche se è solo un gioco .Distinti saluti a tutti voi e che il mio abbraccio entri in tutte le case specialmente dove cè sofferenza e solo chi ha veramente provato la sofferenza può capire quanto faccia male *SorrideSorride e che un mio sorriso giunga a tutto il mondo soprattutto dove si soffre per ingiustizie , come per esempio essere nati in uno Stato povero A bocca aperta .Dalla vostra amica sorella Angela Imbriaco
  • Sono decenni che esitono questi problemi e fior fior di politici, filosofi e testoline d'uovo varie non sono riusciti a trovare una soluzione umana.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sono decenni che esitono questi problemi e fior
    > fior di politici, filosofi e testoline d'uovo
    > varie non sono riusciti a trovare una soluzione
    > umana.

    Beh, il gioco ne proprone una.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Sono decenni che esitono questi problemi e fior
    > > fior di politici, filosofi e testoline d'uovo
    > > varie non sono riusciti a trovare una soluzione
    > > umana.
    >
    > Beh, il gioco ne proprone una.

    Esatto, tenere le teste ... calde impegnate a giocare, così smenano il joystick invece di fare ca...volate peggiori.
  • Esiste in ogni lugo della terra nessuno ne e' immune e tutti ne sono vittima.

    Noi italiani siamo "razzisti" verso persone che vogliono immigrare in Italia e subiamo o abbiamo subito il razzismo in certi paesi in cui siamo immigrati.

    Penso che il problema non sia puramente creato dalla diversita' culturale o dal colore della pelle ma dalla paura di dover sacrificare la propria sicurezza e benessere sociale a causa dell'arrivo in massa di persone, di qualunque razza o cultura siano.

    Il pericolo e' reale come dimostrato dai tristi fatti di cronaca che vedono immigrati come protagonisti.
    L'unica soluzione possibile e' quella di condividere il nostro "benessere" con progetti di sviluppo che coinvolgano gli stati d'origine di tali immigrati oppure con accordi internazionali che permettano di accogliere un certo numero di immigrati all'anno controllati ed inviati regolarmente dallo stato dai cui questi vogliono emigrare.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Esiste in ogni lugo della terra nessuno ne e'
    > immune e tutti ne sono vittima.
    >
    > Noi italiani siamo "razzisti" verso persone che
    > vogliono immigrare in Italia e subiamo o abbiamo
    > subito il razzismo in certi paesi in cui siamo
    > immigrati.
    >
    > Penso che il problema non sia puramente creato
    > dalla diversita' culturale o dal colore della
    > pelle ma dalla paura di dover sacrificare la
    > propria sicurezza e benessere sociale a causa
    > dell'arrivo in massa di persone, di qualunque
    > razza o cultura siano.
    >
    > Il pericolo e' reale come dimostrato dai tristi
    > fatti di cronaca che vedono immigrati come
    > protagonisti.
    > L'unica soluzione possibile e' quella di
    > condividere il nostro "benessere" con progetti di
    > sviluppo che coinvolgano gli stati d'origine di
    > tali immigrati oppure con accordi internazionali
    > che permettano di accogliere un certo numero di
    > immigrati all'anno controllati ed inviati
    > regolarmente dallo stato dai cui questi vogliono
    > emigrare.

    quoto, ed evito di insultare lo str***o che ti ha commentato.
    non+autenticato
  • non capisco, è un gioco .. stop.

    dov'è il problema?

    perchè se ci lamentiamo di questo dovremmo lamentarci del restante 80% di giochi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > non capisco, è un gioco .. stop.
    >
    > dov'è il problema?
    >
    > perchè se ci lamentiamo di questo dovremmo
    > lamentarci del restante 80% di giochi

    Trovi che esistano altri giochi così marcatamente razzisti? O.o
    Quali?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > non capisco, è un gioco .. stop.
    > >
    > > dov'è il problema?
    > >
    > > perchè se ci lamentiamo di questo dovremmo
    > > lamentarci del restante 80% di giochi
    >
    > Trovi che esistano altri giochi così marcatamente
    > razzisti? O.o
    > Quali?

    Barbie raperonzolo è contro la gente di buon gusto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > non capisco, è un gioco .. stop.
    > >
    > > dov'è il problema?
    > >
    > > perchè se ci lamentiamo di questo dovremmo
    > > lamentarci del restante 80% di giochi
    >
    > Trovi che esistano altri giochi così marcatamente
    > razzisti? O.o
    > Quali?

    per esempio:
    SPLINTER CELL (tutti)
    GHOST RECON (tutti)
    AMERDICAS's ARMY
    FREEDOM FIGHTERS

    in questi giochi a turno il cubano, il russo, l'iraqueno o il koreano sono terroristi micidiali e spesso nucleari.
    si ricorda che la prima bomba atomica sganciata su obiettivi civili (di cui si abbia notizia almeno) è partita da gli stati uniti d'america
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > non capisco, è un gioco .. stop.
    > >
    > > dov'è il problema?
    > >
    > > perchè se ci lamentiamo di questo dovremmo
    > > lamentarci del restante 80% di giochi
    >
    > Trovi che esistano altri giochi così marcatamente
    > razzisti? O.o
    > Quali?
    http://gameprog.it/index.php?action=worldnews&worl...
    non+autenticato
  • ma quelli sono giochi con ambientazione di fanta politica, quel gioco in flash invece si basa su un fatto che sta accadendo realmente.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)