iTunes scioglie il muro delle major

di Paolo De Andreis - Jobs riesce nel colpo gobbo e strappa all'industria discografica la conferma dei prezzi già applicati per la vendita dei brani. Una rivoluzione: Apple detta le regole alle multinazionali del disco. Ora si può sperare

Roma - Altro che contrattazione, quella appena sottoscritta dalle major è la resa incondizionata a Steve Jobs e al mondo elettronico che da oggi detta le regole di un mercato colossale. Jobs ha infatti portato a casa un accordo, firmato dalle multinazionali del disco, su cui queste hanno sputato per lunghi mesi e che ora sono costrette ad accettare .

Di che si parla? Dei prezzi dei brani in vendita su Apple iTunes Music Store, il più celebre jukebox online che da solo veicola il 70-80 per cento della musica venduta su Internet: Jobs vuole che siano accessibili, perché conosce Internet, conosce la sua audience e conosce bene il giochino multimiliardario che ha messo in piedi; le major invece vogliono alzarli, perché 99 centesimi per l'acquisto di un file non sono sufficienti a mantenere i loro profitti ai livelli a cui, a colpi di CD, si erano abituate. Ma 99 centesimi erano, e 99 rimangono.

Fino soltanto a un paio d'anni fa sarebbe stato impensabile, o quasi, che fosse un distributore di file digitali a dettare le regole del mercato in luogo delle grandi etichette della musica internazionale. Questo ora succede davvero, non a caso proprio con il mattatore dell'unico comparto discografico che oggi conta davvero - perché contano le aspettative che ci sono dietro, oltre ai profitti in solida e rapida crescita - quello digitale. Ed è una vera rivoluzione che determina le nuove modalità di business .
una schermata di iTunes Music Store Che questa clamorosa firma sia arrivata, e al tavolo c'erano Universal, Warner Music, EMI e Sony BMG, non deve sorprendere: oggi queste società che vedono collassare progressivamente i mercati tradizionali sono costrette ad affidarsi ad Apple e ai suoi emuli. Il peer-to-peer continua a crescere, è vero, ma se c'è un futuro di redditività per queste multinazionali, compresse nell'ossessiva tutela dei diritti d'autore divenuti privilegi editoriali, questo arriva tutto dai jukebox autorizzati.

Se un giorno accadrà di vedere quel prezzo crescere, quella sì che sarà una sorpresa: il settore è in fermento tanto che Napster due giorni fa per parare i colpi di Apple e rosicchiare quote di mercato si è lanciato nell'annuncio di "musica gratis per tutti". Non stanno proprio così le cose, i paletti ci sono, i lucchetti al DRM anche, ma il prezzo della musica in Internet sembra proprio destinato a scendere , non certo a salire. Anche MSN sta ristrutturando i suoi prezzi e proprio pochi giorni fa un player internazionale come Tiscali ha lanciato un music store basato su Mercora, la radio P2P dello streaming gratuito.

E poi sì, l'accordo firmato obtorto collo dai grandi del settore è destinato a impattare nel lungo periodo su quello star system che ha sì dato vita ad un giro di miliardi (dollari, euro, fate un po' voi) senza precedenti ma anche ad una produzione musicale scadente. Ora il consumatore, e non solo chi folleggia con il file sharing, la musica l'acquista, e acquista un brano alla volta, un pezzo qui un pezzo lì, determinando con la sua consapevolezza e la sua nuova capacità di scelta una trasformazione dei paradigmi del mercato. Chissà che nel tempo gli spazi oggi occupati da sonorità senza costrutto cedano al vero talento. È sperare troppo?

Paolo De Andreis
TAG: mercato, apple
163 Commenti alla Notizia iTunes scioglie il muro delle major
Ordina
  • ebbravo Jobs... sara' andanto di dalle Major e avra esordito con un bel Blowjobs Now !!! e quelli della major tutti in ginocchio....

    ehehehe femminette..
    non+autenticato
  • Beati quei popoli che non hanno bisogno di eroi.
    Steve Jobs e' un eroe? E di cosa? Io ho acceso ceri a Lourdes perche' fosse costretto a cedere e ad aumentare di altri 50 cent.

    Niente da fare.

    Sara' per la prossima volta.

    >GT<
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 03 maggio 2006 22.03
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: Guybrush
    > Beati quei popoli che non hanno bisogno di eroi.
    > Steve Jobs e' un eroe? E di cosa? Io ho acceso
    > ceri a Lourdes perche' fosse costretto a cedere e
    > ad aumentare di altri 50
    > cent.
    >
    > Niente da fare.
    >
    > Sara' per la prossima volta.
    >
    > >GT<
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 03 maggio 2006 22.03
    > --------------------------------------------------

    ma guarda che siete voi a definirlo eroe per poi demonizzarlo....

    mah
    non+autenticato

  • www.allofmp3.com funziona MEGLIO di iTunes (file senza protezioni), costa mooolto meno ed è altrettanto legale (non lo dico io ma la magistratura russa).

    Dettagli a parte è interessante notare che con 2 eurocent a canzone i russi si pagano infrastruttura tecnica, stipendi, marketing etc etc e immagini ci guadagnino anche qualcosina.

    E allora, caro steve jobs, i 97 eurocent che chiedi in PIU' a cosa servono?   Domanda retorica: a pagare yacht, suite imperiali, festini con coca & puttanone bisex etc etc di tutto il simpatico mondo che ruota intorno alla musica...

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > www.allofmp3.com funziona MEGLIO di iTunes (file
    > senza protezioni), costa mooolto meno ed è
    > altrettanto legale (non lo dico io ma la
    > magistratura
    > russa).
    >

    peccato che in Europa non puoi installare lo stesso tipo di sito...ma deve per forza essere in russia.


    > Dettagli a parte è interessante notare che con 2
    > eurocent a canzone i russi si pagano
    > infrastruttura tecnica, stipendi, marketing etc
    > etc e immagini ci guadagnino anche
    > qualcosina.
    >

    prova a chiederti come mai possono far pagare così poco...


    > E allora, caro steve jobs, i 97 eurocent che
    > chiedi in PIU' a cosa servono?   Domanda
    > retorica: a pagare yacht, suite imperiali,
    > festini con coca & puttanone bisex etc etc di
    > tutto il simpatico mondo che ruota intorno alla
    > musica...
    >

    questi sono i tipici commenti beoti...prova a porti la questione seguente....secondo te dove vanno tutti i proventi di quei 99 cents?
    e prova anche a chiederti come mai non costa di più...visto che la volontà delle majors era di aumentare e discriminare i prezzi


    certe superficialità sono allucinanti
    non+autenticato

  • >> www.allofmp3.com funziona MEGLIO di iTunes

    > prova a chiederti come mai possono far pagare
    > così poco...

    Non hai colto il senso economico del discorso... con 2 eurocent si paga tutta la struttura tecnico/commerciale ed in più ci si guadagna. I 97 eurocent in più che chiede iTunes a cosa servono? Evitiamo la favoletta dei costi -irrilevanti- di produzione del master, vedrai che si scopre che 10 eurocent servono per fare lobbing nei vari parlamenti (leggasi foraggiare in cambio di una legislazione sfavorevole ai consumatori).



    > questi sono i tipici commenti beoti...

    Più che altro sono i tipici commenti di uno che ha notato una cosetta: gli africani sono sempre più poveri ma i simpatici cantanti modello "lacrimucce al LiveAid" sono sempre più ricchi.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > >> www.allofmp3.com funziona MEGLIO di iTunes
    >
    > > prova a chiederti come mai possono far pagare
    > > così poco...
    >
    > Non hai colto il senso economico del discorso...

    non hai colto il problema...perchè il senso economico poggia su questa base...indipendentemente dai costi di struttura e di funzionamento i diritti d'autore sulla musica sono molto più bassi in russia (e le majors purtroppo hanno poco da fare)...da cui la possibilità di vendere a prezzi più bassi

    che poi il provento di tali vendite vada a ricompensare anche gli artisti non è dato sapere...non è da escludere che vada tutto nella saccoccia di chi ha messo in pierdi quel business e agli artisti nisba


    > con 2 eurocent si paga tutta la struttura
    > tecnico/commerciale ed in più ci si guadagna. I
    > 97 eurocent in più che chiede iTunes a cosa
    > servono? Evitiamo la favoletta dei costi
    > -irrilevanti- di produzione del master, vedrai
    > che si scopre che 10 eurocent servono per fare
    > lobbing nei vari parlamenti (leggasi foraggiare
    > in cambio di una legislazione sfavorevole ai
    > consumatori).
    >

    bella favoletta...peccato che non è proprio così....


    >
    >
    > > questi sono i tipici commenti beoti...
    >
    > Più che altro sono i tipici commenti di uno che
    > ha notato una cosetta: gli africani sono sempre
    > più poveri ma i simpatici cantanti modello
    > "lacrimucce al LiveAid" sono sempre più
    > ricchi.

    dimostri nuovamente di scrivere solo per far passare il tempo...
    non+autenticato
  • > dimostri nuovamente di scrivere solo per far
    > passare il
    > tempo...


    Di tempo ne ho da sbatter via: di lavoro controllo una volta al mese l'estratto conto per assicurarmi il pagamento delle roialty (su cose i cui veri autori sono morti da decenni).

    Le roialty stanno per scadere ma nessun problema: faccio un bel assegnino a chi di dovere ed ecco una bella leggina per prolungare il tutto.

    L'unico fastidio sono quei ragazzotti col p2p che non vogliono pagarmi un ricco obolo. E si lamentano pure se gli piazzo un rootkit. Che vadano tutti in galera.



    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > dimostri nuovamente di scrivere solo per far
    > > passare il
    > > tempo...
    >
    >
    > Di tempo ne ho da sbatter via: di lavoro

    s'era già capito da quello che scrivi...non serve precisare
    non+autenticato

  • > peccato che in Europa non puoi installare lo
    > stesso tipo di sito...ma deve per forza essere in
    > russia.

    Ho il sospetto che Putin sia un filino meno comprabile del Bush/Berlusconi/Prodi di turno.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > peccato che in Europa non puoi installare lo
    > > stesso tipo di sito...ma deve per forza essere
    > in
    > > russia.
    >
    > Ho il sospetto che Putin sia un filino meno
    > comprabile del Bush/Berlusconi/Prodi di
    > turno.

    che c'azzecca?
    è questione di diversi diritti d'autore vigenti in russia contro i quali le majors non hanno margine di manovra
    non+autenticato

  • > che c'azzecca?
    > è questione di diversi diritti d'autore vigenti
    > in russia contro i quali le majors non hanno
    > margine di
    > manovra

    Traduco: le majors e compagni di merende non riescono a far cambiare la legislazione a loro vantaggio.

    Almeno i russi non saranno costretti a pagare la famigerata tassa musicale sui CD se devono masterizzare le loro foto...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > che c'azzecca?
    > > è questione di diversi diritti d'autore vigenti
    > > in russia contro i quali le majors non hanno
    > > margine di
    > > manovra
    >
    > Traduco: le majors e compagni di merende non
    > riescono a far cambiare la legislazione a loro
    > vantaggio.
    >
    > Almeno i russi non saranno costretti a pagare la
    > famigerata tassa musicale sui CD se devono
    > masterizzare le loro
    > foto...

    e ritorno a dire che c'azzeccano Berlusca e Putin?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > > che c'azzecca?
    > > > è questione di diversi diritti d'autore
    > vigenti
    > > > in russia contro i quali le majors non hanno
    > > > margine di
    > > > manovra
    > >
    > > Traduco: le majors e compagni di merende non
    > > riescono a far cambiare la legislazione a loro
    > > vantaggio.
    > >
    > > Almeno i russi non saranno costretti a pagare la
    > > famigerata tassa musicale sui CD se devono
    > > masterizzare le loro
    > > foto...
    >
    > e ritorno a dire che c'azzeccano Berlusca e Putin?

    e bush e prodi e compagni di merende vari
    non+autenticato
  • Con il prezzo ladro che fanno su itunes ci mancherebbe che le major han da dire... Perplesso

  • - Scritto da: Dreadnought
    > Con il prezzo ladro che fanno su itunes ci
    > mancherebbe che le major han da dire...
    >Perplesso


    e per fortuna che hanno tenuto i 99 perchè se fosse per le majors sarebbe più alto...questo è il prezzo da pagare..altro che dare dei ladri a ITMS che è andato in perdita a lungo.

    mah
    non+autenticato
  • certo, infatti http://www.alloffmp3.com che con 1.5/2 euro ti vende un CD intero senza DRM è andato in fallimento... vero?Perplesso

  • - Scritto da: Dreadnought
    > certo, infatti http://www.alloffmp3.com che con
    > 1.5/2 euro ti vende un CD intero senza DRM è
    > andato in fallimento... vero?
    >Perplesso

    dato che vendono pro saccoccia propria e non per dare i soldi ai musicisti direi che tutto quello che vendono è incassato da loro...senza dimenticare che fuori i confini russi quella attività non è proprio legale
    non+autenticato
  • Invece non è così, semplicemente il governo russo non è controllato dalle major come quello americano e i diritti pagati alle case discografiche sono molto più bassi di quelli che paga itunes. (come giusto che sia del resto)

    Allofmp3 paga alla siae russa come per ogni canzone si paga in italia alla siae quando un gruppo musicale la suona in pubblico (tanto per fare un esempio).

    I diritti li paga eccome, ma non alle cifre stabilite dai vertici della RIAA (che poi voglio vedere dei 99cent di una canzone di itunes, quanti finiscono agli autori e quanti invece nelle limousine dei presidenti di BMG, Sony etc...)

  • - Scritto da: Dreadnought
    > Invece non è così, semplicemente il governo russo
    > non è controllato dalle major come quello
    > americano e i diritti pagati alle case
    > discografiche sono molto più bassi di quelli che
    > paga itunes. (come giusto che sia del
    > resto)
    >
    > Allofmp3 paga alla siae russa come per ogni
    > canzone si paga in italia alla siae quando un
    > gruppo musicale la suona in pubblico (tanto per
    > fare un
    > esempio).
    >
    > I diritti li paga eccome, ma non alle cifre
    > stabilite dai vertici della RIAA (che poi voglio
    > vedere dei 99cent di una canzone di itunes,
    > quanti finiscono agli autori e quanti invece
    > nelle limousine dei presidenti di BMG, Sony
    > etc...)

    ecco si, ma mi pareva di aver capito da molti interventi che quei 99 cts fossero dovuti all'avidità della Apple e non delle majors che se ben ricordo volevano aumentare quei 99 e addirittura discriminare i prezzi dei vari brani venduti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Dreadnought
    > Invece non è così, semplicemente il governo russo
    > non è controllato dalle major come quello
    > americano e i diritti pagati alle case
    > discografiche sono molto più bassi di quelli che
    > paga itunes. (come giusto che sia del
    > resto)
    >
    > Allofmp3 paga alla siae russa come per ogni
    > canzone si paga in italia alla siae quando un
    > gruppo musicale la suona in pubblico (tanto per
    > fare un
    > esempio).

    Allofmp3 paga una TASSA al governo russo, se poi vuoi chiamarla "mazzetta", non sbagli.
    Ai musicisti non arriva un solo centesimo.
    Alle major non arriva un solo centesimo.
    Se Allofmp3 DIMEZZASSE i prezzi guadagnerebbe lo stesso perché NON PAGA diritti a NESSUNO!!!!
    È ESATTAMENTE come un server emule che ha deciso di far pagare i propri file e per farlo deve ungere ruote governative.
    Tutto qui.


    >
    > I diritti li paga eccome, ma non alle cifre
    > stabilite dai vertici della RIAA (che poi voglio
    > vedere dei 99cent di una canzone di itunes,
    > quanti finiscono agli autori e quanti invece
    > nelle limousine dei presidenti di BMG, Sony
    > etc...)

    Alla Apple va molto, molto meno di quanto pensi, la fetta principale finisce nelle tasche delle major.
  • allora quando prima dicevo che c'è puzza di bruciato non avevo tutti i torti...
    non+autenticato
  • > Allofmp3 paga una TASSA al governo russo, se poi
    > vuoi chiamarla "mazzetta", non
    > sbagli.
    > Ai musicisti non arriva un solo centesimo.
    > Alle major non arriva un solo centesimo.
    > Se Allofmp3 DIMEZZASSE i prezzi guadagnerebbe lo
    > stesso perché NON PAGA diritti a
    > NESSUNO!!!!
    Errato.

    Non paga tasse al governo russo, paga una percetuale alla "Russian Organization for Multimedia & Digital Systems", ovvero la siae russa, che paga gli AUTORI e non i detentori dei diritti (le major)

    The Music Industry claims that Allofmp3 is illegal. Their opinion is that recorded music has three sets of rights. The songwriter has the copyright to the song, the artist his own rights in it, and the record label and producers a third set. Allofmp3 is paying the songwriters, via the collection agency ROMS, but they are acting without the permission of the other copyright holders.

    Per questo che tutti dicono ingiro che il sito è illegale per scoraggiare acquisti, ma mi pare che non sia affatto dalla parte del torto.

    > È ESATTAMENTE come un server emule che ha deciso
    > di far pagare i propri file e per farlo deve
    > ungere ruote
    > governative.
    > Tutto qui.
    Ma guarda che le stesse cose che fanno in russia potrebbero farle in italia in svezia o da altre parti, se non fosse che qui si è troppo vincolati a fantomatici diritti di autore che sono diventati un motivo per ingrassare le major.

    Se la gente di norma scambia musica sui P2P illegalmente, è sicuramente normale che tra 5/10cent e 99cent sceglie il primo.
    E' il sistema che si ribella, niente di piùSorride

    > Alla Apple va molto, molto meno di quanto pensi,
    > la fetta principale finisce nelle tasche delle
    > major.
    Infatti io che ho detto? Ad apple andrà una precentuale discretamente rilevante, alle major la maggior parte, le briciole agli autori.
    Come sempre del resto.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 03 maggio 2006 18.01
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: Dreadnought
    > > Allofmp3 paga una TASSA al governo russo, se poi
    > > vuoi chiamarla "mazzetta", non
    > > sbagli.
    > > Ai musicisti non arriva un solo centesimo.
    > > Alle major non arriva un solo centesimo.
    > > Se Allofmp3 DIMEZZASSE i prezzi guadagnerebbe lo
    > > stesso perché NON PAGA diritti a
    > > NESSUNO!!!!
    > Errato.
    >
    > Non paga tasse al governo russo, paga una
    > percetuale alla "Russian Organization for
    > Multimedia & Digital Systems", ovvero la siae
    > russa, che paga gli AUTORI e non i detentori dei
    > diritti (le
    > major)
    >
    > The Music Industry claims that Allofmp3 is
    > illegal. Their opinion is that recorded music has
    > three sets of rights. The songwriter has the
    > copyright to the song, the artist his own rights
    > in it, and the record label and producers a third
    > set. Allofmp3 is paying the songwriters, via the
    > collection agency ROMS, but they are acting
    > without the permission of the other copyright
    > holders.

    >
    > Per questo che tutti dicono ingiro che il sito è
    > illegale per scoraggiare acquisti, ma mi pare che
    > non sia affatto dalla parte del
    > torto.
    >

    è possibile vedere gli affisi di addebito bancari delle quote versate agli artisti?
    o i bilanci di questa "SIAE russa" ?


    > > È ESATTAMENTE come un server emule che ha deciso
    > > di far pagare i propri file e per farlo deve
    > > ungere ruote
    > > governative.
    > > Tutto qui.
    > Ma guarda che le stesse cose che fanno in russia
    > potrebbero farle in italia in svezia o da altre
    > parti, se non fosse che qui si è troppo vincolati
    > a fantomatici diritti di autore che sono
    > diventati un motivo per ingrassare le
    > major.
    >

    non è così semplice come la fai tu...


    > Se la gente di norma scambia musica sui P2P
    > illegalmente, è sicuramente normale che tra
    > 5/10cent e 99cent sceglie il primo.
    >

    la prassi sembra dire il contrario...tutti scemi allora.


    > E' il sistema che si ribella, niente di piùSorride
    >

    è il fascino del gratis...il sistema che si ribella è un'interpretazione che dai tu e altri.


    > > Alla Apple va molto, molto meno di quanto pensi,
    > > la fetta principale finisce nelle tasche delle
    > > major.
    > Infatti io che ho detto? Ad apple andrà una
    > precentuale discretamente rilevante, alle major
    > la maggior parte, le briciole agli autori.
    >
    > Come sempre del resto.
    >

    discretamente rilevante vuol dir tutto e nulla...in rete correva la cifra di un paio di decine di cents
    non+autenticato
  • > è possibile vedere gli affisi di addebito bancari
    > delle quote versate agli
    > artisti?
    > o i bilanci di questa "SIAE russa" ?
    beh se non ci fossero allofmp3 sarebbe chiuso.


    > non è così semplice come la fai tu...
    leggi qua
    http://www.museekster.com/allofmp3faq.htm

    soprattutto questo:

    But the most important factor is that one US dollar is worth lots of rubles. In Russia CDs cost about 100 rubles ($3). So to Russians Allofmp3 is in fact almost as expensive as iTunes to Americans.

    Notare la cosa... per i CD le major non hanno nulla da dire, ti fanno pagare a te europeo 15-20 euro di "royalties" al russo invece sicuramente meno di 3$.
    Perchè?Sorride


    > è il fascino del gratis...il sistema che si
    > ribella è un'interpretazione che dai tu e
    > altri.
    Non è il "fascino del gratis", è "o fai prezzi che non offendono la mia intelligenza oppure puoi anche fallire"Sorride
    Discorso completamente differente.

    Perchè nel 2006 con l'era di internet ci sono ancora le major che distribuiscono musica? Perchè gli autori che peraltro campano non certo solo vendendo CD, ma con tutto il giro di affari di concerti e merchandising non vendono da soli su internet i loro mp3 silurando di fatto le major?

    > discretamente rilevante vuol dir tutto e
    > nulla...in rete correva la cifra di un paio di
    > decine di
    > cents
    Appunto...
    In genere statisticamente, per rilevante si intende tra il 10 e il 30%

    Ma non ne sono scerto stupito: allofmp3 si paga banda, guadagni, servers, e royalties con 10 cent a canzone. iTunes sicuramente sta entro le spese di allofmp3, tutto il resto degli 89cent finisce solo da due parti: a apple o alle major.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)