Gestiva una botnet, rischia 15 anni

Il cracker si è dichiarato colpevole di aver messo a repentaglio anche i sistemi di un ospedale grazie ad una rete di PC zombie. Con i complici aveva rastrellato 100mila dollari da pubblicità online non richieste

Los Angeles (USA) - Rischia davvero tanto il 20enne americano Christopher Maxwell, che nei giorni scorsi si è dichiarato colpevole di una serie di operazioni telematiche considerate gravissime dagli inquirenti, compresa quella che ha reso inservibili i sistemi informativi di un ospedale.

Maxwell, che spera così di ridurre la pena che gli sarà inflitta, dinanzi ai magistrati che lo stanno giudicando ha raccontato nei dettagli l'operazione che ha condotto con altri due complici e che, grazie ad un trojan che aveva sviluppato, ha consentito loro di infiltrare i personal computer di migliaia di utenti Internet. Un'attività lucrosa: il terzetto in poco tempo, nel 2005, ha raccolto più di 100mila dollari in pubblicità non richiesta che l'adware installato sui PC infetti faceva visualizzare agli utenti.

Non solo. Maxwell, ha ammesso di aver gestito la botnet, costituita appunto dai PC infetti (zombie), per aggredire telematicamente con attacchi di tipo denial-of-service distribuito (DDoS) una serie di obiettivi militari ma anche alcuni obiettivi civili. Tra questi, come accennato, il Northwest Hospital californiano, un ospedale che ha vissuto ore d'incubo: i sistemi informatici erano pressoché inservibili e così anche la piattaforma che consente di gestire gli alert ai medici tramite pager.
Con la propria ammissione, Maxwell si è impegnato a pagare 252mila dollari di danni alla struttura ospedaliera nonché al ministero della Difesa americano.

La situazione processuale del giovane cracker rimane pesantissima. Ai capi d'accusa sulla distruzione di sistemi informatici, infatti, si somma quella di aver reso inservibile anche la divisione di terapia intensiva del Nortwest Hospital e, in altre parole, di aver messo a rischio la vita dei pazienti . "Alcune persone - avevano dichiarato i procuratori che si occupano del caso all'epoca dell'identificazione di Maxwell - ritengono che le botnet siano un semplice fastidio o un disturbo per i consumatori, in realtà sono molto distruttive. In questo caso, l'impatto della botnet avrebbe potuto rivelarsi mortale".

La sentenza definitiva sarà emessa il prossimo quattro agosto e potrebbe contenere una condanna a 15 anni di carcere proprio per via della legge che negli Stati Uniti considera come aggravante il fatto che un attacco informatico abbia potuto mettere a repentaglio la vita di qualcuno.
19 Commenti alla Notizia Gestiva una botnet, rischia 15 anni
Ordina
  • ma non dovrebbero rendere windows illegale?
    o quanto meno multare anche la microsoft?

    alla fine è anche colpa di windows che permette di infettare il pc

    mai sentito di una bot net di mac o pc con gnu+linux
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > ma non dovrebbero rendere windows illegale?

    no

    > o quanto meno multare anche la microsoft?


    no
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > alla fine è anche colpa di windows che permette
    > di infettare il
    > pc

    No, la colpa è sua che ha creato e gestito la botnet. Che poi windows, se non aggiornato, sia suscettibile a questo tipo di attacchi è un aspetto secondario. Il cracker è lui.
    Se io costruisco un'auto e tu ti metti a guidarla sui marciapiedi investendo tutti i pedoni che trovi, la colpa è tua: sei responsabile di ciò che fai.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    > > alla fine è anche colpa di windows che
    > > permette di infettare il pc

    > No, la colpa è sua che ha creato e gestito la
    > botnet. Che poi windows, se non aggiornato, sia
    > suscettibile a questo tipo di attacchi è un
    > aspetto secondario. Il cracker è
    > lui.
    > Se io costruisco un'auto e tu ti metti a
    > guidarla sui marciapiedi investendo tutti i
    > pedoni che trovi, la colpa è tua: sei
    > responsabile di ciò che fai.

    Certo che se queste cose accadono sempre e solo con 1 tipo di auto... Magare qualcuno dovrebbe pensarci su...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    > > - Scritto da:
    > > > alla fine è anche colpa di windows che
    > > > permette di infettare il pc
    >
    > > No, la colpa è sua che ha creato e gestito la
    > > botnet. Che poi windows, se non aggiornato, sia
    > > suscettibile a questo tipo di attacchi è un
    > > aspetto secondario. Il cracker è
    > > lui.
    > > Se io costruisco un'auto e tu ti metti a
    > > guidarla sui marciapiedi investendo tutti i
    > > pedoni che trovi, la colpa è tua: sei
    > > responsabile di ciò che fai.
    >
    > Certo che se queste cose accadono sempre e solo
    > con 1 tipo di auto... Magare qualcuno dovrebbe
    > pensarci
    > su...

    Quindi Ferrari, Mercedes e BMW dovrebbero smetterla di costruire motori potenti perchè la maggiorparte degli utilizzatori viola il codice della strada sorpassando il limite di velocità?
    No, non credo...

    Saluti, MeDevil

  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    > > - Scritto da:
    > > > alla fine è anche colpa di windows che
    > > > permette di infettare il pc
    >
    > > No, la colpa è sua che ha creato e gestito la
    > > botnet. Che poi windows, se non aggiornato, sia
    > > suscettibile a questo tipo di attacchi è un
    > > aspetto secondario. Il cracker è
    > > lui.
    > > Se io costruisco un'auto e tu ti metti a
    > > guidarla sui marciapiedi investendo tutti i
    > > pedoni che trovi, la colpa è tua: sei
    > > responsabile di ciò che fai.
    >
    > Certo che se queste cose accadono sempre e solo
    > con 1 tipo di auto... Magare qualcuno dovrebbe
    > pensarci
    > su...

    ancora sti discorsi...

    ti ricorso che mac e pinguino messi assieme fanno appena il 2% di tutti i computer al mondo (anche se ultimamente crescono i virus e i trojan anche per loro)

    è ovvio che il cracker cerca di creare una rete più grande possibile... ma queste cose non le capirai mai
    non+autenticato

  • > ti ricordo che mac e pinguino messi assieme fanno
    > appena il 2% di tutti i computer al mondo (anche
    > se ultimamente crescono i virus e i trojan anche
    > per
    > loro)

    non esistono virus per gnu+linux e ammesso che ce ne siano anche per mac ti chiederebbero la password di aminisrtastore

    per favore mi dai la password che formatto l'hard disk


    ma dai
    non+autenticato
  • > non esistono virus per gnu+linux

    Esistono, esistono.
    non+autenticato

  • > non esistono virus per gnu+linux e ammesso che ce
    > ne siano anche per mac ti chiederebbero la
    > password di
    > aminisrtastore

    anche su windows, si usa l'account user e si risolve

    ah dimenticavo, gli utonti non aggiornano il sistema, non usano antivirus, non usano firewall, e usano l'account di admin

    uhm...forse la colpa non è della macchina ma dell'idiota che non la sa usare...
    non+autenticato

  • scondo me l'esempio non calza

    > Se io costruisco un'auto e tu ti metti a guidarla
    > sui marciapiedi investendo tutti i pedoni che
    > trovi, la colpa è tua: sei responsabile di ciò
    > che fai.

    io direi se io guido un'auto e colpisco le stesse auto uguali alla mia le quali sembrano particolarmente prive di sicurezza allora si, io faccio una cosa sbagliata ma l'auto andrebbe ritirata da mercato perche troppo inaffidabile
  • Che esempio di merda, quello giusto dovrebbe essere:

    se un tale ruba un mattone alla casa x e la casa x crolla su tizio e caio, poi tale ruba un mattone alla casa y e crolla anche quella su sempronio e zio pippo, è ovvio che l'ingegnere che ha progettato la casa x e la casa y (che in questo caso è sempre quello cioè Merdo$oft) andrebbe impiccato per le palle.
    Ovviamente va punito anche il tale, ma non per questo l'ingegnere va risparmiato In lacrime
    4724
  • ...come funzionano queste cose:

    1 - Come fa un ragazzino a prendere soldi da pubblicità messa online?

    2 - Se prende soldi dalle ditte che gli danno i banner da pubblicare allora per le ditte non si configurerebbe il reato di sfruttamento del lavoro minorile?

    Grazie
    non+autenticato
  • Ragazzini di 14,15 e 16 anni che grazie agli utonti che non sanno utilizzare i propri pc (e soprattutto *proteggerli* anche con un firewall di m****) continuano imperterriti a devastare le finanze (e non solo) di chi offre servizi al pubblico, in maniera gratuita o per professione...

    Hai causato danni? Ti è piaciuto fare il lamer sulle ircnet? Bravo, adesso paga!Arrabbiato
    Sarei davvero felice di vedere una condanna esemplare che serva di lezione anche agli altri.

    Saluti, MeDevil Fan Linux

  • - Scritto da: MeDevil
    > Ragazzini di 14,15 e 16 anni che grazie agli
    > utonti che non sanno utilizzare i propri pc (e
    > soprattutto *proteggerli* anche con un firewall
    > di m****) continuano imperterriti a devastare le
    > finanze (e non solo) di chi offre servizi al
    > pubblico, in maniera gratuita o per
    > professione...
    >
    > Hai causato danni? Ti è piaciuto fare il lamer
    > sulle ircnet? Bravo, adesso paga!
    >Arrabbiato
    > Sarei davvero felice di vedere una condanna
    > esemplare che serva di lezione anche agli
    > altri.
    >
    > Saluti, MeDevil Fan Linux

    Ahimè, sò benissimo di cosa parli. Purtroppo, però, son sempre troppo pochi quelli che beccano e Windows troppo buggato.

    PUOj
    non+autenticato

  • > e Windows troppo buggato.

    E questo è sufficiente per giustificare lamerate altrui? Quoto pure io MeDevil, hai fatto una caSSata, e mo la paghi pure salata...
    opazz
    8666
  • Quoto riquoto e straquoto.
    Non sono daccordo sui 15 anni. troppo pochi
    Non sono daccordo che hanno preso solo lui, ce ne sono ancora troppi in giro...
    non+autenticato
  • Non gli bastava inmstallare trojan downloaders e adware sui pc di vittime innocenti mostrando loro noiosissimi e fastidioissimi banner o altre schifezze... non gli bastava guadagnare 100mila dollari...

    No, voleva anche fare il GRANDE Hacker attaccando un ospedale (ma che male gli ha fatto quell'ospedale??) e obiettivi militari (furbo, davvero... come dire "ragazzi io sono qui, provate a beccarmi, tanto io sono più furbo di voi").

    Quoto MeDevil: "hai voluto fare il lamer? E adesso paga!"

    Se fosse stato un po' più "furbo" avrebbe incassato qualche milione e sarebbe scappato da qualche parte a godersi la vita. Ora se la godrà in galera.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 maggio 2006 10.57
    -----------------------------------------------------------
  • Vorrei invitare la redazione a leggere l'e-mail che ho inviato a voi ed allo staff di Adwords riguardo un sito contenente dialer e Ad-aware che viene continuamente pubblicizzato su Adwords da quasi 5 mesi.
    non+autenticato