Usava un keylogger, finirà in carcere

Accade ad un ex dipendente del Dipartimento dell'Educazione americano che aveva inserito sul PC del proprio diretto superiore un software per monitorare tutto quello che avveniva su quel computer

Washington (USA) - Si conclude con una sentenza che qualcuno considera troppo pesante la vicenda di Kenneth Kwak, un 34enne fino all'anno scorso dipendente del Dipartimento dell'Educazione statunitense e accusato di aver installato un keylogger sul computer del proprio diretto superiore: un giudice lo ha infatti condannato a cinque mesi di carcere a cui seguiranno altri cinque mesi di arresti domiciliari. In più Kwak dovrà pagare 40mila dollari tra danni morali e materiali.

Lo scorso marzo Kwak ha ammesso di aver installato software-spia sul PC del proprio superiore. Sebbene non abbia tratto un lucro dall'operazione , circostanza considerata attenuante, la violazione di un computer di una pubblica amministrazione negli Stati Uniti è considerato con estrema severità.

L'uomo non pare si sia mosso con particolare astuzia. Dopo aver installato il keylogger e aver così avuto accesso anche alle attività più riservate sul computer del proprio capo, Kwak ne avrebbe parlato con altri dipendenti del Dipartimento, finendo per mettersi nei guai.
Kwak, che sperimenterà nei cinque mesi di arresti domiciliari anche un braccialetto elettronico con un localizzatore GPS, grazie al quale le autorità avranno la certezza della sua permanenza costante nella propria abitazione, al termine di questi dieci mesi dovrà per ulteriori tre anni subire un regime di libertà vigilata e presentarsi periodicamente al tribunale di zona.

Sulla vicenda è arrivato un commento da uno dei vertici della società di sicurezza Sophos, Graham Cluley, che ha sottolineato come "il Governo americano ha adottato una policy di tolleranza zero sulle intrusioni nei propri sistemi informatici. Un messaggio chiaro viene mandato a tutti i dipendenti pubblici: azioni come queste non sono soltanto inaccettabili, sono considerate criminali a tutti gli effetti". Secondo Cluley la stragrande maggioranza dei problemi di sicurezza riscontrati in ambito pubblico derivano proprio da azioni non autorizzate di personale dipendente.
25 Commenti alla Notizia Usava un keylogger, finirà in carcere
Ordina
  • Il braccialetto GPS come funziona in casa? il tetto non oscura totalmente il segnale?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Il braccialetto GPS come funziona in casa? il
    > tetto non oscura totalmente il
    > segnale?

    E' il contrario: appena esce lo beccano
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Il braccialetto GPS come funziona in casa? il
    > > tetto non oscura totalmente il
    > > segnale?
    >
    > E' il contrario: appena esce lo beccano

    ma è semplicissimo da oscurare (forse basta un po di carta argentata sul bracciale.

    dovrebbe essere il contrario.

    se perdo il segnale scatta l'allarme.

    Ora invece la logica è che se non vedo movimento allora è tutto ok

    non+autenticato
  • Io credo che sul tetto di casa ci sia un ripetitore e che funzioni in modo che appena il segnale viene perso scatta l'allarme.

    http://www.Trovaidea.it
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Io credo che sul tetto di casa ci sia un
    > ripetitore e che funzioni in modo che appena il
    > segnale viene perso scatta
    > l'allarme.
    >
    > http://www.Trovaidea.it

    Il GPS può essere regolato via software per inviare un allarme nel momento in cui esce da un perimetro definito da un set di coordinate.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Io credo che sul tetto di casa ci sia un
    > > ripetitore e che funzioni in modo che appena il
    > > segnale viene perso scatta
    > > l'allarme.
    > >
    > > http://www.Trovaidea.it
    >
    > Il GPS può essere regolato via software per
    > inviare un allarme nel momento in cui esce da un
    > perimetro definito da un set di
    > coordinate.

    inoltre il mio holux 231 funziona in casa niente male..
  • Addirittura un braccialetto GPS? GIà che ci siamo applicategli uno spremi-palle che strizza se esce dalla porta.

  • - Scritto da: Rokeby
    > Addirittura un braccialetto GPS? GIà che ci siamo
    > applicategli uno spremi-palle che strizza se esce
    > dalla
    > porta.

    se a te sembra la stessa cosa...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > come riconoscere un keylogger?

    SpyBot S&D e Avast ne riconoscono la maggior parte, commerciali compresi.
    non+autenticato


  • - Scritto da:
    > come riconoscere un keylogger?

    KL Detector
    http://punto-informatico.it/download/scheda.asp?i=...

    recensito da PI Download

    a lui non sfugge niente. Se qualche applicazione e' attiva mentre scrivi qualcosa, lui lo sa.

    LucaS
  • grazie, molto utile! io vi segnalo aklog.exe (non so il link, l'ho trovato su una rivista) è un programma che annulla qualsiasi scrittura di log, va acceso prima di scrivere le password e spento subito dopo perché rende instabile il sistema
    non+autenticato
  • eppure non c'è nessun problema se un superiore vede ogni cosa del dipendente... che strano criterio questo della trasparenza sul lavoro eh?Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > eppure non c'è nessun problema se un superiore
    > vede ogni cosa del dipendente... che strano
    > criterio questo della trasparenza sul lavoro eh?
    >Sorride

    dove hai letto che è il superiore può inserire keylogger ai dipendenti?
    Attendo fiducioso.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > eppure non c'è nessun problema se un superiore
    > > vede ogni cosa del dipendente... che strano
    > > criterio questo della trasparenza sul lavoro eh?
    > >Sorride
    >
    > dove hai letto che è il superiore può inserire
    > keylogger ai
    > dipendenti?
    > Attendo fiducioso.
    Se posso risponderti io... (non sono il mittente del primo msg).

    Il controllo dei dipendenti è stato avallato da alcune sentenze nei paesi (USA, Gran Bretagna) dove non vi sono norme di tutela del lavoratore.
    Non ricordo specifiche distinzioni tra log e keylog, ma i tool di controllo remoto, di origine USA venduti in Italia, prevedono tutti modalità "silenti" nelle quali il "tecnico di manutenzione remota" può osservare tutto quello che compare a video della postazione monitorata senza alcun avviso all'utilizzatore legittimo.

    In Italia violano lo statuto dei lavoratori, ma tutti coloro che lo sanno e ne vengono coinvolti voltano la testa dall'altra parte pena minacce "moggiane" di conseguenze sul proprio incarico di lavoro.
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    [pffffft]

    > In Italia violano lo statuto dei lavoratori,

    appunto.

    > ma
    > tutti coloro che lo sanno e ne vengono coinvolti
    > voltano la testa dall'altra parte pena minacce
    > "moggiane" di conseguenze sul proprio incarico di
    > lavoro.

    ROTFL
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    >
    > [pffffft]
    >
    > > In Italia violano lo statuto dei lavoratori,
    >
    > appunto.
    >
    > > ma
    > > tutti coloro che lo sanno e ne vengono coinvolti
    > > voltano la testa dall'altra parte pena minacce
    > > "moggiane" di conseguenze sul proprio incarico
    > di
    > > lavoro.
    >
    > ROTFL

    rotfl una ceppa, è proprio così
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > In Italia violano lo statuto dei lavoratori, ma
    > tutti coloro che lo sanno e ne vengono coinvolti
    > voltano la testa dall'altra parte pena minacce
    > "moggiane" di conseguenze sul proprio incarico di
    > lavoro.

    Devono trattarli proprio coi guanti 'coloro che lo sanno', visto che se per caso litigano con la società e se ne vanno, possono mandare *in galera* i loro capi Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Ma sì... è un rischio che possono correre i dirigenti Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    >
    > > In Italia violano lo statuto dei lavoratori, ma
    > > tutti coloro che lo sanno e ne vengono coinvolti
    > > voltano la testa dall'altra parte pena minacce
    > > "moggiane" di conseguenze sul proprio incarico
    > di
    > > lavoro.
    >
    > Devono trattarli proprio coi guanti 'coloro che
    > lo sanno', visto che se per caso litigano con la
    > società e se ne vanno, possono mandare *in
    > galera* i loro capi
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > Ma sì... è un rischio che possono correre i
    > dirigenti

    su, fai ridere anche noi, ma non solo per la tua incapacità di farci capire che diavolo hai detto
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > eppure non c'è nessun problema se un superiore
    > > > vede ogni cosa del dipendente... che strano
    > > > criterio questo della trasparenza sul lavoro
    > eh?
    > > >Sorride
    > >
    > > dove hai letto che è il superiore può inserire
    > > keylogger ai
    > > dipendenti?
    > > Attendo fiducioso.
    > Se posso risponderti io... (non sono il mittente
    > del primo
    > msg).
    >
    > Il controllo dei dipendenti è stato avallato da
    > alcune sentenze nei paesi (USA, Gran Bretagna)
    > dove non vi sono norme di tutela del
    > lavoratore.
    > Non ricordo specifiche distinzioni tra log e
    > keylog, ma i tool di controllo remoto, di origine
    > USA venduti in Italia, prevedono tutti modalità
    > "silenti" nelle quali il "tecnico di manutenzione
    > remota" può osservare tutto quello che compare a
    > video della postazione monitorata senza alcun
    > avviso all'utilizzatore
    > legittimo.
    >
    > In Italia violano lo statuto dei lavoratori, ma
    > tutti coloro che lo sanno e ne vengono coinvolti
    > voltano la testa dall'altra parte pena minacce
    > "moggiane" di conseguenze sul proprio incarico di
    > lavoro.

    basta dire che si vede tutto (anche se non è vero) e tutti si regolano.

    perlomeno non stai zitto.
    appena vai ad installare una postazione ricordi "mi raccomando non fate cose che non si devono fare perchè è possibile controllare tutto"

    con "è possibile" hai detto e non detto, ma hai informato sulla possibilità tecnica.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > eppure non c'è nessun problema se un superiore
    > > vede ogni cosa del dipendente... che strano
    > > criterio questo della trasparenza sul lavoro eh?
    > >Sorride
    >
    > dove hai letto che è il superiore può inserire
    > keylogger ai
    > dipendenti?
    > Attendo fiducioso.

    dove hai letto che non lo può fare?

    attendo fiducioso
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > eppure non c'è nessun problema se un superiore
    > vede ogni cosa del dipendente... che strano
    > criterio questo della trasparenza sul lavoro eh?
    >Sorride

    Se il computer è del datore di lavoro
    Se la linea è del datore di lavoro
    Se il server è del datore di lavoro
    Se la corrente elettrica è del datore di lavoro

    Forse sei al lavoro e devi lavorare e forse sarà
    meglio poter controllare.

    (Il confine con spiare è poi sottilissimo)

    PS: Rileggendo il post originale: non sto dicendo che TUTTI i superiori possano controllare i loro sottoposti, ma che ci sia un sistema di controlllo DI CUI L'UTENTE E' INFORMATO non mi sembra un grosso scandalo.

    Saluti

  • non mi
    > sembra un grosso
    > scandalo.
    >
    > Saluti

    nel medioevo non era uno scandalo nemmeno torturare la gente, se ragioniamo per "cosa non è uno scandalo".
    non+autenticato
  • beh... un elettore di sinistra... si puo dire?Perplesso
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 maggio 2006 00.56
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: robbie
    > si puo dire?Perplesso

    No. Sono il fantasma delle censure future
    non+autenticato