La parola al Partito dei Pirati

In un'intervista il fondatore dell'ormai celeberrimo movimento politico svedese spiega le ragioni di una battaglia che mette al centro il ridimensionamento del diritto d'autore. P2P? Consentire l'uso personale

(di Federico Mello - Generazione Idrogeno) - Si chiama Piratartiet, proprio così, "Partito dei Pirati". È nato in Svezia il primo gennaio del 2006, e dopo solo pochi giorni, un sondaggio del tabloid svedese "Aftonbladet", mostrava come il 62% degli svedesi si dicesse d'accordo con le sue ragioni.

I pirati di cui parliamo, naturalmente, sono dei Pirati informatici. Programmatori, piccoli imprenditori, studenti che si candidano al Parlamento Svedese (elezioni previste il prossimo settembre) per difendere il diritto alla privacy, per abolire i brevetti e per ripensare il copyright. Il Piratpartiet spopola tra i giovani, e potrebbe riuscire a prendere i 225mila voti (4% del totale) necessari ad entrare in Parlamento. Ma, oltre all'aspetto più "parlamentare", della sua nascita, il Piratpartiet rappresenta una novità vera, a tutto tondo, probabilmente la prima realtà politica tutta figlia delle rete e del nuovo paradigma tecnologico.

Ciò si riscontra in quella che è stata la breve ma intensa storia del partito (manco a dirlo è nato su Internet), nell'età dei suoi candidati addirittura impensabile qui da noi (nel Piratpartiet l'età media è di 39 anni, il più giovane ha 23 anni, il più vecchio 58 ? ma il secondo più vecchio ne ha solo 46).

Ma il Piratpartiet è figlio della rete anche perché di questa ne usa tutte le potenzialità. Sul sito www.piratpartiet.se si trovano risorse, informazioni, appuntamenti. Ma sul sito dei Pirati si trova anche uno strumento di dibattito reale, uno strumento che rompe il meccanismo classico della politica rendendo pubblico ogni dibattito: è un vero e proprio forum nel quale si discute di aspetti politici e legislativi delle varie proposte, si riflette su ciò che avviene nel mondo, ci si scambia risorse ed informazioni elettorali (come si presentano le liste, come si raccolgono le firme ecc.).

Il leader del Partito Bisogna far notare, infine, come il Piratpartiet rivendichi in pieno la sua diversità ? la sua modernità. Nelle pagine personali dei candidati c'è spazio anche per la vita privata dei leader. C'è Tor Skude, di 23 anni, che ha un'impresa di import e canta nel coro della sua città; c'è Jessica Rickardsson, di 29 anni, che "diventa mamma a luglio per la prima volta e visto che starà a casa avrà moltissimo tempo per i Piratpartiet"; c'è Steffan Müller, 41 anni, "ex sindacalista che suona la chitarra e non può vivere senza la musica".
C'è anche Rickard Falkvinge 34 anni (nella foto), programmatore, cuoco amatoriale, ma soprattutto, fondatore del Piratpartiet. Con lui abbiamo realizzato l'intervista che segue.

Rickard Falkvinge, fondatore del Partito dei Pirati. Da chi è composto il Piratpartiet?
Nel Piratparitet abbiamo molti militanti giovani, ragazzi nati negli anni 70 e 80. I leader, invece, un po' più grandi, sono persone che conoscono a fondo, e dall'interno, il mondo delle aziende informatiche.
I militanti sono giovani cresciuti con la tecnologia e perciò in grado di sfruttare al massimo tutte le potenzialità di Internet.
Sono ragazzi che denunciano come opprimente, soffocante, la costante opera di lobbyng di tutte quelle aziende che, appartenendo "al passato", lavorano soltanto per preservare la propria posizione dominante sul mercato.
I nostri militanti sono persone che oggi dicono basta a questa situazione e stanno provando ad organizzarsi. Noi vogliamo dargli questa possibilità.
53 Commenti alla Notizia La parola al Partito dei Pirati
Ordina
  • facciamo un partito anche vin Italia
    non+autenticato
  • Huao.....
    Perchè non ci organizziamo x creare un partito in Italia, in Sicilia guardiamo la vostra avventura già da qualche anno con pieno entusiasmo complimenti avete capito come convolgere i giovani che vcredono in una totale democrazia anche vsu internet come nella vita ...
    Complimenti per l'elezione in Svezia un in bocca a lupo che sia il monito di una nuova era
    non+autenticato
  • noi stiamo provando a fare il partito dei pirati a Roma: nella nostra piattaforma elettorale puntiamo a Trasformare l’area di Roma Capitale come distretto OpenSource (con Roma come Hub) ovverosia area per lo sviluppo del Software Libero e a sorgente aperta, così che le nuove microimprese, le giovani generazioni e tutti i cittadini interessati abbiano una concreta opportunità di conoscere i nuovi software a sorgente aperto e privi di restrizioni (copyleft) e al contempo possano sperimentare i nuovi modelli di apprendimento collaborativo e di condivisione di conoscenze, le nuove forme di creatività sociale e di lavoro cooperativo che proprio il processo produttivo di questi Software ha introdotto, offrendo a larghe schiere di imprese e a numerosissimi individui in tutto il mondo, una formidabile occasione di crescita economica ed autopromozione sociale

    alessiodigiacomo.net

    romarcobaleno.org

    non+autenticato
  • probabilmente avrete il mio voto.. datevi da fare e lasciate perdere qui cafoni che smontano il progetto sul nascere
    ci serve gente che osa

    - Scritto da:
    > noi stiamo provando a fare il partito dei pirati
    > a Roma: nella nostra piattaforma elettorale
    > puntiamo a Trasformare l’area di Roma Capitale
    > come distretto OpenSource (con Roma come Hub)
    > ovverosia area per lo sviluppo del Software
    > Libero e a sorgente aperta, così che le nuove
    > microimprese, le giovani generazioni e tutti i
    > cittadini interessati abbiano una concreta
    > opportunità di conoscere i nuovi software a
    > sorgente aperto e privi di restrizioni (copyleft)
    > e al contempo possano sperimentare i nuovi
    > modelli di apprendimento collaborativo e di
    > condivisione di conoscenze, le nuove forme di
    > creatività sociale e di lavoro cooperativo che
    > proprio il processo produttivo di questi Software
    > ha introdotto, offrendo a larghe schiere di
    > imprese e a numerosissimi individui in tutto il
    > mondo, una formidabile occasione di crescita
    > economica ed autopromozione
    > sociale
    >
    > alessiodigiacomo.net
    >
    > romarcobaleno.org
    >
    non+autenticato
  • mi associo pure io!
  • Seguendo la filosofia del partito in oggetto, propongo il partito "Più F1GA PER TUTTI".
    Questo sì che avrebbe veramente successo.
    non+autenticato
  • Perche' non lo facciamo anche in Italia?
    Con un po' di cautela per non finire subito in galera ma con esattamente la stessa sostanza: abolizione dei brevetti, riduzione del copyright a 5 anni etc. Anche il non esprimersi assolutamente su nient'altro serve a non allontanare quelli che sono favorevoli ma non voterebbe mai per quelli dell'altro schieramento. Come per gli svedesi il primo passo e' fare un blog, chi e' smanettone coi blog ed e' favorevole batta un colpo
    non+autenticato
  • Ok ci sono!
    da dove si inizia?
    m00f
    445
  • sarebbe interessante...



    - Scritto da: m00f
    > Ok ci sono!
    > da dove si inizia?
  • Tempo 24h che apre una cosa così e partono perquisizioni e sequestri in massa per i seguenti "accertati" delitti:

    Pirateria
    Pedofilia
    Terrorismo (con progettazione attentati)
    Anarco-Insurrezionalismo


    non+autenticato
  • Con questa filosofia saremmo ancora nel medioevo o sotto la dominazione austriaca. Ci vuole un pò di fegato e riconquistarsi i diritti che progressivamente ci stanno togliendo. La nostra società sta regredendo in modo strisciante ma costante, e le multinazionali sono sempre più invadendi ed arroganti, altrochè il Berlusca ! C'è ben di peggio e sotto tutte le bandiere ! Cominciamo col contarci, col diffonderci, Io ci sono. Non conosco bene il p2p e non sono esperto, ma incazzato sì !!! E basta con i vigliacchi !!!

  • - Scritto da: topastro
    > Con questa filosofia saremmo ancora nel medioevo
    > o sotto la dominazione austriaca. Ci vuole un pò
    > di fegato e riconquistarsi i diritti che
    > progressivamente ci stanno togliendo. La nostra
    > società sta regredendo in modo strisciante ma
    > costante, e le multinazionali sono sempre più
    > invadendi ed arroganti, altrochè il Berlusca !
    > C'è ben di peggio e sotto tutte le bandiere !
    > Cominciamo col contarci, col diffonderci, Io ci
    > sono. Non conosco bene il p2p e non sono esperto,
    > ma incazzato sì !!! E basta con i vigliacchi
    > !!!

    Guardate che l'iniziativa di chivotare.org punta proprio a "sfruttare" Cortiana e trovare altri "alleati" per mettere in piedi una cosa simile. Il progetto esiste già e ci stiamo lavorando da inizio 2005. Tra i vari problemi, però, trovare l'equilibrio fra tutte le varie istanze ed aspettative. Noi cmq abbiamo incominciato e se volete venirci a trovare, dopo le amministrative ne saprete di più.

    saluti
  • il primo passo è quello di formare un'associazione con scopi ben precisi, l'argomento può essere abbastanza vasto... tuttavia ciò è abbastanza semplice. Il vero problema è quello di dedicare il tempo a una avventura del genere... certo il partito politico... mmmhhh... mi intriga.... ma non sono sicuro che in italia funzionerebbe... cmq nessuno ci vieta di discutere su tali problemi, io ci sono contattatemi se volete.....Occhiolino
    non+autenticato
  • ciao sono fede mello. (quello che ha fatto l'intervista). (che poi nella vita faccio tutt'altro). si dice organizzare qualcosa. sono più che d'accordo. il fatto è che la prima cosa da fare è quella di riconoscersi. e riconoscersi come cosa? giovani? informatici?
    non saprei. ma credo che una piattaforma di sensibilità comuni, partendo per esempio dall'interesse per i pirati, dovrebbe essere il primo passo. basterebbe forse un wiki per cominciare a ragionarsi su. il problema è di fatto prima di tutto uno: RICONOSCERE CHE IN QUESTO PAESE C'E' IN PROBLEMA
  • sono con te, penso che saresti anche molto importante per un'associazione visto che hai i contatti con il partito dei pirati, se mi vuoi contattare sono ulisside chiocciolina iol.it
    se vuoi leggere prima come la penso sull'argomento puoi leggere i miei post passati
    ciao
    marco
  • Organizziamoci, W la libertà
    non+autenticato
  • bhe ragazzi...magari qualcuno che comrpa un dominio e metta su un forumOcchiolino.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)