Laptop da 100 dollari, ecco il prototipo

I progettisti dell'iniziativa One Laptop Per Child hanno realizzato un prototipo funzionante di portatile a manovella, quello voluto da Negroponte per i paesi poveri. Assemblati in Cina ed equipaggiati con Linux

Cambridge (USA) - L'iniziativa One Laptop Per Child procede a gonfie vele verso il nobile obiettivo di informatizzare i paesi poveri : il team di ricercatori del MIT diretto da Nicholas Negroponte ha assemblato con successo i primi modelli funzionanti del famigerato "laptop a manovella".

Il laptop ha uno schermo a colori , connettività WiFi, un microprocessore da 500Mhz di velocità ed 1Gb di memoria flash. Il nuovo modello è fornito di porte USB, speaker ed uscite per eventuali cuffie o microfoni aggiuntivi. La tastiera integrata assomiglia vagamente a quella del MacBook, l'ultimo laptop prodotto da Apple. I computer, assemblati in Cina, utilizzano Linux e sono dotati di un design particolarmente accattivante: i modelli finora mostrati sono colorati e ricoperti di soffice gomma antiurto .

I nuovi portatili Grazie al supporto fondamentale di Red Hat, che sta lavorando ad una distribuzione ultracompatta per il laptop del MIT, il computer sarà ricco di strumenti informatici ma al tempo stesso dovrà essere garantita la sua leggerezza. Attualmente, l'intero sistema operativo non compresso occupa 250Mb, comprensivo di server X e molti altri applicativi della distribuzione Fedora.
A differenza di quanto avviene nel progetto FlexGo di Microsoft per il computer a schede prepagate, la strategia di Negroponte per portare l'informatica nei paesi più poveri è del tutto non profit : i laptop da 100 dollari possono essere acquistati soltanto da enti governativi, che a loro volta regalano i computer ai bambini in età scolastica. Nella lista degli acquirenti, per il momento, ci sono importanti paesi-chiave per lo sviluppo economico attuale e futuro, come India, Cina e Brasile.

Tommaso Lombardi
69 Commenti alla Notizia Laptop da 100 dollari, ecco il prototipo
Ordina


  • - Scritto da:
    > Altro che innovazione...
    > A bocca aperta

    Con le ruote, ehm ... cioe' vole dire con la manovella.
    non+autenticato
  • un dispositivo del genere deve avere i sgg requisiti:

    -costare poco e nulla allo studente del paese povero

    -contenere roba utile, ovvero libri di testo
    perché lo scopo principale è abbattere la
    differenza di accesso alle conoscenze tra noi
    e loro

    -funzionare in luoghi dove la corrente manca
    o arriva a intermittenza

    Di conseguenza questo è l'UNICO progetto
    Gli altri sono delle schifezze fatte solo
    per far soldi e/o diffondere i propri
    prodotti in grandi mercati futuri

    Ricordo cosa dice Lula, presidente di uno dei piu grandi paesi in questione:
    "Bill Gates è come uno spacciatore: le prime dosi sono gratis, poi sei nelle sue mani per
    sempre. No grazie."
    Negli ultimi progetti per i paesi pover di Mr Gates, poi, le prime dosi sono costosissime:



    questi laptop saranno acquistati dai governi
    dei paesi in via di sviluppo
    e distribuiti agli studenti
    gratuitamente: altri propongono di dare
    mazzette agli stessi governi per distribuire
    solo nelle grandi città macchine succhiasoldi
    con le fetecchie della microsfot che vanno
    a 0.75 dollari l'ora

    questi laptop contengono un'intera biblioteca
    invece delle ciofeche e della pubblicità della
    microsfot, in quanto si presume che l'obiettivo
    primario sia dare ai ragazzi accesso ai testi
    e alle conoscenze a cui abbiamo accesso noi
    (anzi, qui da noi i ragazzini si prendono la
    scogliosi perchè occorre vendere 30 kili di
    libri a ognuno da portare nello zaino)

    questi laptop sono fatti in modo da funzionare
    in luoghi mal raggiunti dalle linee elettriche, quindi, al contrario dei progetti tesi solo
    a far soldi daranno possibilità di istruzione
    anche nelle zone rurali
    non+autenticato
  • Ennesima mega truffa "solidale" della gente di sinistra e cattolici vari. Falso buonismo che nasconde immensi giri di soldi statali, associazioni "no profit" .. ehhh.. al confronto Moggi è un povero dilettante...
    non+autenticato
  • un dispositivo del genere deve avere i sgg requisiti:

    -costare poco e non allo studente del paese povero

    -contenere roba utile, ovvero libri di testo
    perché lo scopo principale è abbattere la
    differenza di accesso alle conoscenze tra noi
    e loro

    -funzionare in luoghi dove la corrente manca
    o arriva a intermittenza

    Di conseguenza questo è l'UNICO progetto
    Gli altri sono delle schifezze fatte solo
    per far soldi e/o diffondere i propri
    prodotti in grandi mercati futuri

    Ricordo cosa dice Lula, presidente di uno dei piu grandi paesi in questione:
    "Bill Gates è come uno spacciatore: le prime dosi sono gratis, poi sei nelle sue mani per
    sempre. No grazie."


    questi laptop saranno acquistati dai governi
    in via di sviluppo e distribuiti agli studenti
    gratuitamente: altri propongono di dare
    mazzette agli stessi governi per distribuire
    solo nelle grandi città macchine succhiasoldi
    con le fetecchie della microsfot che vanno
    a 0.75 dollari l'ora

    questi laptop contengono un'intera biblioteca
    invece delle ciofeche e della pubblicità della
    microsfot, in quanto si presume che l'obiettivo
    primario sia dare ai ragazzi accesso ai testi
    e alle conoscenze a cui abbiamo accesso noi
    (anzi, qui da noi i ragazzini si prendono la
    scogliosi perchè occorre vendere 30 kili di
    libri a ognuno da portare nello zaino)

    questi laptop sono fatti in modo da funzionare
    in luoghi mal raggiunti dalle linee elettriche, quindi, al contrario dei progetti tesi solo
    a far soldi daranno possibilità di istruzione
    anche nelle zone rurali

    non+autenticato
  • > questi laptop sono fatti in modo da funzionare
    > in luoghi mal raggiunti dalle linee elettriche,
    > quindi, al contrario dei progetti tesi
    > solo
    > a far soldi daranno possibilità di istruzione
    > anche nelle zone rurali
    >
    Hai dimenticato di dire che tali zone non sono
    raggiunte neppure dal suddetto laptop.
    non+autenticato
  • >neppure dal suddetto laptop.
    hai dimenticato di dire che tali zone
    non raggiungibili dal suddetto laptop
    sono disabitate
    non+autenticato
  • Premetto che sia giusto aiutare i paesi in via di sviluppo.
    Però prima di vendere i computer a manovella (che imho finiranno come i palmari indiani per i più poveri) ancora me li ricordo, costavano quanto un palmare normale e per l'abitante indiano 255 dollari era lo stipendio di un anno!
    Ah certo, ma invece di fare i pozzi, gli ospedali, le scuole che fanno? Il portatile da cento dollari. Ma che minchia ci dovrebbe fare un abitante africano?
    poi ho notato alcune cose: tipiche da negroponte.
    Questo genio che era strapagato come consulente del ministero di stanca:
    AVETE NOTATO? Porte usb.. IO NE HO VISTA UNA esiste solo un attacco usb QUELLO PER IL MOUSE
    (e non mi pare di aver notato il pad) la domanda è: i dati come li trasferisco? col wifi?
    ah interessante nello Zimbabwe in mezzo alla savana ci saranno probabilmente una miriade di router wifi e tutti con la MANOVELLA!
    A bocca aperta

    negroponteponentepontepi Elwood

  • - Scritto da: Elwood_

    > AVETE NOTATO? Porte usb.. IO NE HO VISTA UNA
    > esiste solo un attacco usb QUELLO PER IL MOUSE
    >
    > (e non mi pare di aver notato il pad) la domanda
    > è: i dati come li trasferisco? col
    > wifi?
    > ah interessante nello Zimbabwe in mezzo alla
    > savana ci saranno probabilmente una miriade di
    > router wifi e tutti con la
    > MANOVELLA!
    > A bocca aperta
    >
    > negroponteponentepontepi Elwood

    Io di porte USB ne ho contato 3, una a sx e 2 in alto a dx.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Elwood_
    >
    > > AVETE NOTATO? Porte usb.. IO NE HO VISTA UNA
    > > esiste solo un attacco usb QUELLO PER IL MOUSE
    > >
    > > (e non mi pare di aver notato il pad) la domanda
    > > è: i dati come li trasferisco? col
    > > wifi?
    > > ah interessante nello Zimbabwe in mezzo alla
    > > savana ci saranno probabilmente una miriade di
    > > router wifi e tutti con la
    > > MANOVELLA!
    > > A bocca aperta
    > >
    > > negroponteponentepontepi Elwood
    >
    > Io di porte USB ne ho contato 3, una a sx e 2 in
    > alto a
    > dx.

    foto?

  • - Scritto da: Elwood_
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da: Elwood_
    > >
    > > > AVETE NOTATO? Porte usb.. IO NE HO VISTA UNA
    > > > esiste solo un attacco usb QUELLO PER IL MOUSE
    > > >
    > > > (e non mi pare di aver notato il pad) la
    > domanda
    > > > è: i dati come li trasferisco? col
    > > > wifi?
    > > > ah interessante nello Zimbabwe in mezzo alla
    > > > savana ci saranno probabilmente una miriade di
    > > > router wifi e tutti con la
    > > > MANOVELLA!
    > > > A bocca aperta
    > > >
    > > > negroponteponentepontepi Elwood
    > >
    > > Io di porte USB ne ho contato 3, una a sx e 2 in
    > > alto a
    > > dx.
    >
    > foto?

    il modello arancio
    http://www.flickr.com/photos/pete/151943190/in/set.../
    http://www.flickr.com/photos/pete/152018285/in/set.../
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Elwood_
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da: Elwood_
    > > >
    > > > > AVETE NOTATO? Porte usb.. IO NE HO VISTA
    > UNA
    > > > > esiste solo un attacco usb QUELLO PER IL
    > MOUSE
    > > > >
    > > > > (e non mi pare di aver notato il pad) la
    > > domanda
    > > > > è: i dati come li trasferisco? col
    > > > > wifi?
    > > > > ah interessante nello Zimbabwe in mezzo alla
    > > > > savana ci saranno probabilmente una miriade
    > di
    > > > > router wifi e tutti con la
    > > > > MANOVELLA!
    > > > > A bocca aperta
    > > > >
    > > > > negroponteponentepontepi Elwood
    > > >
    > > > Io di porte USB ne ho contato 3, una a sx e 2
    > in
    > > > alto a
    > > > dx.
    > >
    > > foto?
    >
    > il modello arancio
    > http://www.flickr.com/photos/pete/151943190/in/set
    > http://www.flickr.com/photos/pete/152018285/in/set

    ah okey questa foto mi era sfuggita come non detto.
  • >per l'abitante indiano 255 dollari

    stai sparando una serie di sciocchezze

    questo laptop costa meno di 100$
    o di 75 euro, se preferisci
    viene acquistato dai governi dei paesi in
    via di sviluppo, tramite una piccola parte
    dei finanziamenti che ricevono dai paesi c.d.
    ricchi, poi distribuiti gratuitamente agli studenti


    >i pozzi, gli ospedali, le scuole che fanno?

    distribuiscono un dispositivo che ha memorizzato non pubblicità della microsoft, ma un'intera
    biblioteca di libri di testo: ti è chiaro questo o vuoi il disegnino: oppure proponi di spedire a ogni bambino un quintale di testi cartacei ?
    ma come fai a spararle così grosse, attacca il
    cervello

    Se tu mandi testi di medicina, di meccanica, di ingegneria, etc, si spera che in alcuni anni le nuove generazioni siano abbastanza formate da potersi costruire in proprio : strano, credevo che questo concetto fosse in generale acquisito anche dai piu duri di cranio

    lo scopo è abbattare l'accesso alle conoscenze e alla formazione, tramite un dispositivo che contiene centinaia di libri di testo e funziona pressochè ovunque: non è difficile da capire, ci puoi riuscire anche tu

    >IO NE HO VISTA UNA

    oltre che tardo, sei anche orbo

    >una miriade di router wifi

    se ci sono i router bene, in caso contrario il bambino della savana avrà sottomano qualche
    centinaio di libri di testo anche senza internet: come mai sei così duro di cranio ?


    Oppure vuoi difendere la tua "competenza" di occidentale e sperare che per sempre in questi paesi restino ignoranti e miserabili ?

    siamo in un paese libero (forse), ma lasciami dire che la tua posizione fa vomitare
    non+autenticato

  • Visto che hai scritto un mare di stupidaggini, che altri ti hanno già fatto notare, aggiungo anche:

    > è: i dati come li trasferisco? col
    > wifi?
    > ah interessante nello Zimbabwe in mezzo alla
    > savana ci saranno probabilmente una miriade di
    > router wifi e tutti con la
    > MANOVELLA!

    Se ti informassi meglio sapresti che quelle schede wifi sono in grado di creare network wireless AD HOC (senza infrastruttura) quindi se i portatili sono distribuiti nel villaggio possono essere usate anche per comunicare e per trasferire file (eventualmente anche internet se trovano un access point)

    the_m
    non+autenticato
  • ma non sono i programmatori indiani che stanno fottendo il lavoro a mezzo mondo?

    mi pare che si arrangino benone Occhiolino



    ... e non sono i call center indiani quelli che lavorano FINGENDO DI ESSERE AMERICANI?

    ... direi che di lavoro ne stanno beccandoSorride


    la cosa migliore sarebbe stata informatizzarli con prodotti ... prodotti da loro stessi.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)