Cassandra Crossing/ Mobile Trusted Computing

di Marco Calamari - Ci si concentra molto, e giustamente, sui computer che divengono trusted computer. E' bene non dimenticarsi, però, che il concetto trusted sbarcherà entro pochi mesi anche sui cellulari

Roma - Che la reazione di rigetto innescata l'anno scorso, principalmente dall'azione di No1984.org, possa essere sufficiente a contrastare in qualche misura l'onda montante del Trusted Computing è una fondata speranza. Ma anche ad essere ottimisti, sul futuro dei PC non c'è comunque da stare tranquilli.

L'attuale reazione contro il Trusted Computing è infatti diretta principalmente contro la sua introduzione nei personal computer. Il Trusted Computing Group invece è un gruppo che guarda lontano ed a 360 gradi, visto che il suo reale obbiettivo non è realizzare una tecnologia che renda i PC più sicuri, ma una che permetta ai detentori di diritti digitali di muovere alla conquista del mondo, almeno di quello virtuale, e della Rete.

Da un semplice esame della homepage del TCG si puo' facilmente constatare che esistono quattro iniziative principali, di cui solo una è indirizzata ai pc. Voi avete speso un po' di tempo a conoscere il vostro nemico, vero? Altrimenti leggetevi L'Arte della Guerra di Sun Tzu e poi leggete quello che riuscite a capire del sito del TCG.
Una delle altre iniziative, estremamente preoccupante, è quella che mira ad integrare il TC nei telefoni cellulari e nei dispositivi handheld. In una precedente puntata di Cassandra Crossing si era già parlato del pericolo insito negli oggetti della categoria dei telefoni cellulari; si tratta di oggetti "opachi" che alla nostra percezione sembrano svolgere solo una o al più poche funzioni, ma che in realtà hanno la potenza e la complessità per svolgerne molte altre, non percepibili dal proprietario.

Orbene, alcune di queste funzioni saranno quelle necessarie ad implementare il TC sui nuovi cellulari. Quando? Secondo stime del TCG che risalgono a otto mesi fa, i primi cellulari che implementeranno il TC dovrebbero arrivare sugli scaffali dei negozi in tempo per il Natale 2006.

Quindi, chi tempo addietro avesse vaticinato che il prossimo Natale sarebbe stato difficile acquistare un pc non TC compliant avrebbe peccato di ottimismo. Infatti probabilmente a Natale sarà difficile acquistare sia pc che cellulari non TC compliant.

Essere paranoici è una dura arte; si teme sempre di esserlo troppo e per questo lo si prende spesso in saccoccia per esserlo stati troppo poco. Ma cosa faranno con il TC nei cellulari? Poffarbacco, ma dei DRM inattaccabili, tanto per cominciare.

Sì, perchè i mostri sacri del marketing multimediale continuano a prevedere radiosi futuri per la distribuzione di contenuti digitali, via terminali portatili. La previsione è sempre che i consumatori apprezzeranno servizi rivoluzionari, come guardare "Via col Vento" in formato 120 x 184 pixel, magari dopo averlo dovuto scaricare e ricomprare per la seconda volta perchè avere già il DVD originale non basta.
Tuttavia non tutti i contenuti fruibili via cellulare saranno così limitati; ad esempio i rutti del Grande Fratello ed i rumori delle cazzottate dell'Isola dei Famosi potranno essere seguiti in diretta e con suono stereo Hi-Fi 3D. Un bel vantaggio.

Ma la trasparenza delle cose che compriamo?
La sicurezza che non agiscano contro di noi?
Che non facciano cose senza chiedercene l'autorizzazione e quindi di nascosto?
Non si tratta di dubbi, ma di ragionevoli probabilità.

E se pensaste di mettere le mani dentro il vostro cellulare e magari caricarci Linux per fare quello che volete, in primis rischierete la galera, ed in secundis, proprio come il vostro pc, il vostro telefono vi servirà solo come torcia utile a cercare le chiavi del garage al buio, ma non per telefonare.
Infatti l'intercettazione fatta con un telefono sicuro potrebbe non esser perfetta, e quindi i gestori di reti cellulari TC lo disattiveranno per il bene vostro e del vostro conto corrente.

Voi fate pagamenti dal vostro cellulare, vero? No? Ovviamente non ancora perchè non vi fidate, ma non vedete l'ora che vi trustizzino il cellulare, perchè allora finalmente sarete sicuri e tranquilli e pagherete sorridendo i vostri 5 euro via cellulare per comprare davvero Via col Vento a 120 x 184 pixel. Oops no, quello è il prezzo della risoluzione 60 x 92, quella a 120 x 184 ne costa 7.

Bene, quanto sopra è solo un melange di opinioni di un non più giovane paranoico.
Tuttavia, cari amici di No1984.org, probabilmente dovrete aggiungere una nuova sezione al vostro sito.

Marco Calamari

Le precedenti release di Cassandra Crossing sono qui
12 Commenti alla Notizia Cassandra Crossing/ Mobile Trusted Computing
Ordina
  • Certo, ce l'ho gia e ne ho d'avanzo del mio GSM del 2001, tanto è vero che tengo di riserva un modello recentemente regalatomi (con tanto di MMS ecc...) perchè di utilizzo meno immediato.

    Personalmente non m'importa nulla di quel che faranno sui cellulari, visto che gli unici utilizzi sensati (comunicazioni vocali mobili per scambio info sintetiche, MMS per scambio dati non volatili) non verranno certo limitati, e riguardo alla privacy siamo diventati un libro aperto dal primo momento che abbiamo usato uno di questi aggeggi, e tali resteremo comunque; d'altro canto io non ho proprio nulla da nascondere. E quand'anche mi clonassero un telefonino, cosa che diventa più probabile se il sistema di base viene arricchito con altro software, al limite mi sottrarrebbero qualche euro; ben diverso sarebbe dalla clonatura di una carta di credito, sulla quale ogni tecnologia di controllo ben venga perchè ha lo scopo di proteggere i miei soldi senza limitarne l'utilizzo, anzichè di convincermi a spendere in tecnologie improponibili su un simile aggeggino.

    Un po' invece mi importa dei limiti che verranno imposti al legittimo libero utilizzo di apparecchiature multimediali, ma finchè le possibilià di un PC di acquisizione, ricezione, riproduzione, recording, rielaborazione, creazione, diffusione ... di contenuti multimediali ci mette nettamente al di sopra di un insieme molto più costoso di apparecchiature esterne ..., è chiaro che la cosa, per odiosa che sia, non mi infastidisce più di tanto.

    Mi importa molto invece molto di più quanto l'ineffabile TCG sta silenziosamente introducendo in campo strettamente informatico.
    La proditoria introduzione di tecnologie HW e SW assurde, odiose, liberticide, basate sui sitemi TC TPM dei cosidetti Trusted Computers, ammesso che noi glielo lasciamo fare, è in grado di rendere impossibile l'utilizzo di apparecchiature informatiche al di fuori di una cupola mondiale di condizionamento mentale tesa al dominio dei notre libertà, delle nostre coscienze e dei nostri soldi.

    Mi sconforta essere in un paese di bovini compratori di telefonini inquinati da gadget superflui, con la più alte concentrazione al mondo di cellulari pro capite (e la cosa non cambia molto nel campo di tecnologie e prodotti audio/video), perchè se questo atteggiamento inconsapevole ed autolesionistico viene mantenuto anche nell'acquisto di apparecchiature informatiche, non facciamo altro che rendere possibili i malvagi disegni di chi ci vuol dominare con l'introduzione globale dei sistemi Trusted, che per affermarsi hanno bisogno di raggiungere una diffusione maggioritaria.
    Spero solo che l'azione (e comunque il peso sull'opinione pubblica) di organizzazioni tipo la menzionata
    www.no1984.org
    possano opporsi alla caduta libera nel buco nero che ci stanno preparando a tradimento i nemici delle nostre legittime libertà digitali e non solo...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 maggio 2006 15.34
    -----------------------------------------------------------
  • Se ho ben capito il pc costruito con la tecnologia trusted C renderebbe innocui i bachi del sistema al prezzo di trasformare il pc in un grosso baco. Dal mio punto divista, è ridicolo.
    non+autenticato
  • E le case antivirus chiuderanno i battenti secondo voi ? O pagheranno il consorzio per diffondere virus TC compatibili ? A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Non mi preoccupa molto il fatto che verranno inserite le funzionalita' del TC nel telefonino per il semplice motivo che gia' oggi con lo stesso non puoi fare altro che quelle 4 cosette che ha deciso l'azienda venditrice...e a volte nemmeno quello che perche' ci sono ulteriori limitazioni (difficilmente bypassabili) aggiunte da alcuni operatori.

    I pochi telefonini abbastanza liberi, ovvero che ti permetterrebbero di far girare applicazioni tue
    (e tra quei pochi non sono tutti con linux..anzi)
    non fanno testo perche' costano tantissimo oppure son venduti solo in certi stati e spariscono in fretta visto che non vengono prediletti da quasi nessuni: quasi nessuno ne conosce i vantaggi o li sa sfruttare.

    non+autenticato
  • E liberamente intercettabileA bocca aperta
    Già adesso le compagnie sanno dove sono, chi chiamo e quando, cosa cambierebbe?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > E liberamente intercettabileA bocca aperta
    > Già adesso le compagnie sanno dove sono, chi
    > chiamo e quando, cosa
    > cambierebbe?

    il nuovo fa sempre paura e notizia pure
    non+autenticato
  • > > E liberamente intercettabileA bocca aperta
    > > Già adesso le compagnie sanno dove sono, chi
    > > chiamo e quando, cosa
    > > cambierebbe?
    >
    > il nuovo fa sempre paura e notizia pure
    Già, chissa se l'amico cassandra si preoccupa pure della carta di credito che rivela un sacco di dettagli su di lui, o sul telepass?A bocca aperta
    non+autenticato

  • Come dice giustamente Calamari, e' solo questione di tempo. E mentre sui Pc il margine di manovra per via del software che si puo' sempre cambiare (piu' o meno) sui cellulari la cosa sara' molto molto piu' difficile se non impossibile.

    I DRM di oggi sui Player mp3 (vedi l'Ipod, o la Tv satellitare, per esempio) servono solo per farci abiutare, e' una strategia a lungo termine, e alla fine vinceranno loro, perche' non hanno fretta.
    non+autenticato
  • Vinceranno loro perchè soprattutto qua in italia è pieno di beoti che non possono trattenersi dal cambiare cellulare ogni 6 mesi. Se questi venissero utilizzati solo per parlare e scrivere messaggi saremo tutti ancora con il 3330 liberi e felici, anzi il 3210.
    Invece no. Il mio ha più colori del tuo, ed il mio invece ha la fotocamera da unovirgolacinquemegapixel (coro di beoti intorno con battito di mani: oooohhh ) ed il mio ha i giochi fighi ed il mio vibra (ma infilarselo dove in quel posto mentre vibra non ci hanno mai pensato ?)

    CylonCylonCylonLa resistenza è inutile CylonCylonCylon verrete assimilati CylonCylonCylon
    non+autenticato


  • - Scritto da:
    > Vinceranno loro perchè soprattutto qua in italia
    > è pieno di beoti che non possono trattenersi dal
    > cambiare cellulare ogni 6 mesi. Se questi

    > giochi fighi ed il mio vibra (ma infilarselo dove
    > in quel posto mentre vibra non ci hanno mai
    > pensato ?)

    Che banalita'...
    Annoiato

    > CylonCylonCylonLa resistenza è inutile
    > CylonCylonCylon verrete assimilati
    > CylonCylonCylon

    Che banalita', davvero...
    Annoiato
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Vinceranno loro perchè soprattutto qua in italia
    > è pieno di beoti che non possono trattenersi dal
    > cambiare cellulare ogni 6 mesi. Se questi
    > venissero utilizzati solo per parlare e scrivere
    > messaggi saremo tutti ancora con il 3330 liberi e
    > felici, anzi il
    > 3210.
    > Invece no. Il mio ha più colori del tuo, ed il
    > mio invece ha la fotocamera da
    > unovirgolacinquemegapixel (coro di beoti intorno
    > con battito di mani: oooohhh ) ed il mio ha i
    > giochi fighi ed il mio vibra (ma infilarselo dove
    > in quel posto mentre vibra non ci hanno mai
    > pensato
    > ?)
    >
    > CylonCylonCylonLa resistenza è inutile
    > CylonCylonCylon verrete assimilati
    > CylonCylonCylon


    per me, per ora, e' l'opinione che condivido di piu'....

  • - Scritto da:

    > giochi fighi ed il mio vibra (ma infilarselo dove
    > in quel posto mentre vibra non ci hanno mai
    > pensato ?)

    Era uno degli usi "estrosi" del Motorola 8700 (chi si ricorda di quel gioiello?).
    Letto su un file.
    "Quando sono arrapato, attivo il vibracall, lo metto in tasca e mi chiamo a ripetizione!"
    non+autenticato