USA, legali le intercettazioni governative

Lo spionaggio domestico voluto dall'amministrazione Bush a danno dei cittadini ed attuato arbitrariamente, senza alcuna autorizzazione giuridica, ora è legale. L'ha deciso una Corte d'Appello

Washington (USA) - Nuovo episodio nello scandalo intercettazioni che negli ultimi mesi ha coinvolto l'amministrazione Bush: lo spionaggio domestico condotto dalla National Security Agency ai danni dei cittadini statunitensi, ordinato dalla Casa Bianca senza aver ottenuto l'autorizzazione dell'autorità giudiziaria, è totalmente lecito anche quando riguarda il traffico Internet.

L'ha deciso la Corte d'Appello statunitense di Detroit: la sentenza, oltre a rappresentare una sonora sconfitta per gli oppositori della campagna antiterrorismo di Bush, apre definitivamente le porte alla direttiva CALEA, legge federale che entro il 2007 obbligherà tutti gli ISP statunitensi ad equipaggiarsi di apparecchiature governative speciali per il controllo del traffico dati, così da "salvaguardare la sicurezza nazionale degli USA".

Secondo il parere dei magistrati, l'autorità statunitense delle telecomunicazioni FCC ha il diritto di multare gli ISP che non avranno aderito alle specifiche contemplate dalla direttiva CALEA. Patrick Leahy, senatore del Partito Democratico ed ideatore di CALEA, esulta: "Possiamo finalmente aggiornare leggi antiquate ed obsolete sulle intercettazioni", ha dichiarato alla stampa, "per estenderne la copertura all'Internet del 2006".
Niente da fare per i numerosi esponenti delle associazioni statunitensi, a partire da American Civil Liberties Union, che si battono per i diritti civili. Molti attivisti pensano che l'amministrazione Bush stia facendo il massimo possibile per distruggere la privacy dei cittadini.

Per Jim Dempsey, responsabile del Center for Democracy and Technology, la liceità delle intercettazioni è un "rischio per tutti coloro che vogliono usare Internet ed allo stesso tempo per le aziende", destinate a convivere con la presenza occulta del governo abilitato a spiare chiunque e dovunque.

Tommaso Lombardi
31 Commenti alla Notizia USA, legali le intercettazioni governative
Ordina
  • salve, ho letto le vostre informazioni..
    potrete darmene ulteriormente...
    grazie...
    non+autenticato
  • ad essere coerenti dovrebbero cambiare la costituzione.
    Ma forse la tengono per poter esportare la libertà e la democrazia in cambio di molto molto petrolio.

    "Nell'appendice alla Pace perpetua Kant enunciò ed illustro il principio fondamentale secondo cui "Tutte le azioni relative al diritto di altri uomini la cui massima non è suscettibile di pubblicità, sono ingiuste", volendo dire che un'azione che io sono costretto a tenere segreta è certamente un'azione non solo ingiusta ma tale che se fosse resa pubblica susciterebbe tale reazione da rendere impossibile il suo compimento" (N. Bobbio, Il futuro della democrazia, Torino, Einaudi, 1991)

    Forse sono più pessimista di Bobbio ma non credo che la pubblicità di pratiche ingiuste e liberticide scuoterebbero poi molto il "cittadino" americano e non solo questo per sfortuna.
  • Il NWO è vicino, questi sono i primi passi e...un altro 11 settembre se avverrà chiuderà questa pagina di storia come la conosciamo oggi
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Il NWO è vicino, questi sono i primi passi e...un
    > altro 11 settembre se avverrà chiuderà questa
    > pagina di storia come la conosciamo
    > oggi

    leggi troppo beppegrillo.it
    non+autenticato
  • leggasi:"new world order...."bhe e gia qui se mi permetti.....
    non+autenticato
  • Peccato mi sarei aspettato la fine degli Stati Uniti d'America ( come stato federale intendo!) Indiavolato
    non+autenticato
  • intanto ho segnalato quest'articolo alla redazione in modo tale lo possa pubblicare:
    http://www.propagandamatrix.com/articles/may2006/2...
    Indiavolato
    non+autenticato
  • Non e' una novita' che nei paesi chiave le elezioni del 2004 sono state pilotate; l'amministrazione ha raccolto le informazioni di tutti coloro che avrebbero votato (in violazione piena della privacy) e le hanno usate per bloccare le schede elettorali di coloro che avrebbero votato contro Bush (c'e' molta documentazione pubblica a riguardo).
    Per le elezioni del 2008 la popolarita' di Bush e dei repubblicani e' scesa molto in basso e serve uno sforzo ulteriore in questo senso per meglio ripetere il lavoro;
    per questo hanno bisogno di poter effettuare intercettazioni globali.
    non+autenticato
  • Visto che per alcuni quest'accusa è nuova, potresti citare le fonti per permetterci di approfondire, please?

    Marlenus
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Visto che per alcuni quest'accusa è nuova,
    > potresti citare le fonti per permetterci di
    > approfondire,
    > please?

    Ho letto anche io una cosa del genere, ma purtroppo adesso non trovo le fonti, ho dimenticato di bookmarkarle.

    In pratica le intercettazioni telefoniche hanno nella quasi totalità dei casi scopi economici e commerciali. È una specie di enorme serbatoio statistico di preferenze per prodotti e stili di vita.

    Ma data la sua versatilità si presta anche ad altri scopi. Uno di questi è si la sicurezza nazionale, soprattutto alla ricerca di nuclei eversivi e principi di organizzazione paramilitare anti-governativa.

    L'altro è lo scopo elettorale. Come per le preferenze consumistiche i motori di ricerca del database di intercettazioni è in grado di filtrare e statisticizzare le preferenze elettorali.

    A quanto pare i poteri occulti dietro al governo USA sarebbero in grado di truccare le elezioni in molti stati e contee, ma questo lavoro è dispendioso e anche pericoloso, vedi le polemiche su presunti brogli nelle ultime elezioni, e non deve essere sprecato.
    Bush è stato riconfermato con una maggioranza molto molto risicata. E non è detto che i repubblicani ce la facciano ancora.

    Per questo motivo non possono rischiare e non devono buttare via le risorse di cui dispongono, per cui statisticizzare in maniera precisa le preferenze elettorali può permettergli di capire di quanto possono alzare il gomito nei brogli elettorali, ossia quanti voti necessitano truccare o occultare (se della parte opposta) per riuscire ad essere riconfermati e continuare questo a guidare le redini del potere.

    non+autenticato
  • a questo punto prepariamoci a dare l'estremo saluto ai diritti civili in U.S.A.....
    non dico adesso...ma fra un po di anni la situazione pottrebbe diventare veramente pesante...
    per ora si limitano a controllarti attraverso i canali telematici...in un prossimo futura...chissa'....
    non penserete che si fermeranno vero?
    non+autenticato
  • no infatti
    non penso affatto che si fermeranno!!!!!
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)