Porno online, negli USA si prepara la stretta

Le spallate del procuratore generale al business delle luci rosse su Internet si concretizzano in una proposta di legge che introduce una serie di obblighi per i webmaster

Washington (USA) - Bambini che incappano non volenti in immagini pornografiche, business che prolificano su spam e phishing a luci rosse: questi ed altri gli incubi che attanagliano le notti del Legislatore statunitense, ora pronto a sferrare un nuovo attacco ad alzo zero contro l'industria del porno su Internet, e ad assumersi tutte le responsabilità dei danni collaterali che tutto questo può produrre.

Il cannone è una proposta di legge che avanza ora al Senato corroborata dalle spinte antiporno che da mesi vengono sferrate dal procuratore generale Alberto Gonzales. La proposta, se diventasse legge, obbligherebbe i webmaster a inserire in modo chiaro ed evidente un bollino-disclaimer su ogni singola pagina sulla quale siano presentati materiali hard. Si potrà ricorrere anche a codice nella pagina che consenta agli strumenti di navigazione parentale di impedire ai bambini di accedere a certi materiali.

L'intento è che i minori, e in generale tutti i navigatori che non lo desiderino, non incappino casualmente su pagine pornografiche. Anche per il timore che possano essere oggetto di avances online, con conseguenze catastrofiche sulla loro psicologia. "La crescita esponenziale di Internet ha fornito nuovi metodi ai sexual predators per circuire i bambini che navigano - dichiara infatti il senatore John Kyl, portavoce del gruppo di 8 senatori repubblicani che sta portando avanti l'iter legislativo - occorre quindi trovare nuovi espedienti per impedire a questi depravati individui di entrare in contatto con i nostri giovani".
Pesanti le sanzioni previste per chi non si adeguerà ai nuovi standard: gli ISP che non segnaleranno gli abusi sulle proprie reti rischieranno penali fino a 150.000 dollari per la prima violazione, raddoppiando l'importo della multa ad ogni nuova infrazione. Per quanto riguarda i webmaster, coloro che si renderanno colpevoli di negligenza, non ponendo alcun avvertimento, rischieranno fino a 15-20 anni di prigione.

La proposta è accolta con scetticismo dagli esperti, secondo cui dimostra la scarsa dimestichezza del Legislatore con la rete. Le associazioni statunitensi per i diritti civili se ne sono accorte. Da quest'ultime infatti piovono critiche e appelli alla libertà di espressione. David Greene, avvocato, sottolinea come questa legge, che non pone alcun confine tra pornografia e arte, possa far recedere molti artisti come pittori e fotografi dal pubblicare i loro lavori, per paura che possano essere classificati come pornografici e quindi penalmente perseguibili.

Uno degli aspetti più controversi della legge è la data retention. Gonzales e i senatori ritengono che i provider debbano trattenere per un periodo di tempo non precisato i dati dei navigatori, per consentire alle autorità di intervenire in caso di infrazioni.

Da parte loro, i provider tengono botta e dichiarano di voler cooperare con le forze dell'ordine, ma hanno già sottolineato di volersi opporre alla proposta, avanzata del Governo, di creare un sistema di rating degli ISP basato sulle violazioni riscontrate nella loro attività.

Se da una parte questa legge tende a preservare gli utenti meno esperti che non hanno le idee molto chiare sul da farsi una volta collegati, dall'altra sembra restringere la libertà di navigatori più esperti che hanno esigenze diverse e penalizza gli ISP, che certo non possono tenere sotto controllo tutto il proprio network. La speranza dei gruppi che si battono per i diritti digitali è che l'iter della normativa consenta di integrare tutele e garanzie per la libera navigazione in Internet.

Giorgio Pontico
108 Commenti alla Notizia Porno online, negli USA si prepara la stretta
Ordina
  • Un bollino o elemento qualsiasi che permetta di facilitare il compito di filtraggio da parte dei programmi cybersitter, non lederebbe la libertà degli adulti e non sarebbe una cosa impossibile, basterebbe anche un tag o una keyword nelle pagine vietate ai minori.
    Premesso questo, no a qualsiasi censura se attori e spettatori sono adulti consenzienti.
    Il tag o la keyword sarebbe efficace anche per proteggere spettatori adulti che NON vogliano vedere certe pagine.
    non+autenticato
  • Troppo complicato da capire. Impostano le risposte sulla modalità "attacco alla censura" e non c'è verso di fargli capire che ci sono alternative che accontentano tutti.
    non+autenticato

  • Vado un po' offtopic forse, ma l'avete notato la serie di limitazioni che si stanno abbattendo negli Stati Uniti?
    E' ancora sensato contestare quando si criticano gli usa dicendo che sono l'esempio di liberta' di informazione e di democrazia?
    La prima forse in parte e' ancora esistente anche se molto indebolita ma la seconda?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > Vado un po' offtopic forse, ma l'avete notato la
    > serie di limitazioni che si stanno abbattendo
    > negli Stati
    > Uniti?
    > E' ancora sensato contestare quando si criticano
    > gli usa dicendo che sono l'esempio di liberta' di
    > informazione e di
    > democrazia?
    > La prima forse in parte e' ancora esistente anche
    > se molto indebolita ma la
    > seconda?

    purtroppo per loro hanno preso ad avvicinarsi agli standard europei A bocca storta
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > Vado un po' offtopic forse, ma l'avete notato la
    > serie di limitazioni che si stanno abbattendo
    > negli Stati
    > Uniti?
    > E' ancora sensato contestare quando si criticano
    > gli usa dicendo che sono l'esempio di liberta' di
    > informazione e di
    > democrazia?
    > La prima forse in parte e' ancora esistente anche
    > se molto indebolita ma la
    > seconda?

    Negli USA i NeoCon stanno disperatamente cercando di far rinsavire la popolazione prima che tutta si spappoli definitivamente il cervello seguendo il caos della sinistra e Democratici USA '68ini Clintoniani e loro adepti.

    Che poi ci riescano è un altro paio di maniche, qui la gente non sta messa meglio di cervello visto che è molto probabile che tanti non votino o votino no al referendum... schiavi felici... sigh!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Negli USA i NeoCon stanno disperatamente cercando
    > di far rinsavire la popolazione prima che tutta
    > si spappoli definitivamente il cervello seguendo
    > il caos della sinistra e Democratici USA '68ini
    > Clintoniani e loro
    > adepti.

    e' evidente che non hai la minima idea di cosa stai parlando.
    il neoconservatorismo e' un'ideologia che tradisce tutti i valori su cui l'america e' stata fondata. ed e' anche contro tutto cio' per cui il partito repubblicano e' sempre stato. se potesse vedere cosa succede a Lincoln verrebbe da vomitare.

    > Che poi ci riescano è un altro paio di maniche,
    > qui la gente non sta messa meglio di cervello
    > visto che è molto probabile che tanti non votino
    > o votino no al referendum... schiavi felici...
    > sigh!

    cosa c'entra lo sai solo tu. e comunque sei riuscito a dimostrare in due righe che non sei in grado di andare oltre la tua ideologia. e poi accusi gli altri di essere schiavi felici. mah... Anonimo
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Negli USA i NeoCon stanno disperatamente
    > cercando
    > > di far rinsavire la popolazione prima che tutta
    > > si spappoli definitivamente il cervello seguendo
    > > il caos della sinistra e Democratici USA '68ini
    > > Clintoniani e loro
    > > adepti.
    >
    > e' evidente che non hai la minima idea di cosa
    > stai
    > parlando.
    > il neoconservatorismo e' un'ideologia che
    > tradisce tutti i valori su cui l'america e' stata
    > fondata. ed e' anche contro tutto cio' per cui il
    > partito repubblicano e' sempre stato. se potesse
    > vedere cosa succede a Lincoln verrebbe da
    > vomitare.

    Ma non dire stupidaggini !
    L'infame era Clinton ha danneggiato gli USA ed il mondo, ogni volta che il potere passa nelle mani di '68ini neo-comunisti fanatici e settari la società si sgretola.




    > > Che poi ci riescano è un altro paio di maniche,
    > > qui la gente non sta messa meglio di cervello
    > > visto che è molto probabile che tanti non votino
    > > o votino no al referendum... schiavi felici...
    > > sigh!
    >
    > cosa c'entra lo sai solo tu. e comunque sei
    > riuscito a dimostrare in due righe che non sei in
    > grado di andare oltre la tua ideologia. e poi
    > accusi gli altri di essere schiavi felici. mah...
    > Anonimo


    Qui di fanatico ideologo sei tu che non permetti a nessuno di dire qualsiasi cosa non
    sia un insulto verso i NeoCon e la destra in genere.
    Sono decenni che voi di sinistra ghettizzate con il vostro modo settario chiunque non faccia parte del vostro branco e chiunque non vi dica sempre sì. Avete rotto, chiaro ?!
    non+autenticato


  • - Scritto da:
    > Ma non dire stupidaggini !
    > L'infame era Clinton ha danneggiato gli USA ed il
    > mondo, ogni volta che il potere passa nelle mani
    > di '68ini neo-comunisti fanatici e settari la
    > società si sgretola.

    sai solo ripetere a pappagallo un paio di slogan. non hai evidentemente la piu pallida idea di cosa siano ne' l'america ne' il repubblicanesimo.

    > Qui di fanatico ideologo sei tu che non permetti
    > a nessuno di dire qualsiasi cosa
    > non
    > sia un insulto verso i NeoCon e la destra in
    > genere.

    intanto non sai dire che c'entra il referendum italiano con la politica americana (per non parlare delle leggi antiporno). solo ripetere frasi preconfenzionate.

    > Sono decenni che voi di sinistra ghettizzate con
    > il vostro modo settario chiunque non faccia parte
    > del vostro branco e chiunque non vi dica sempre
    > sì. Avete rotto, chiaro
    > ?!

    ROTFL! hai proprio sbagliato bersaglio.
    non+autenticato

  • > qui la gente non sta messa meglio di cervello
    > visto che è molto probabile che tanti non votino
    > o votino no al referendum... schiavi felici...
    > sigh!


    No alla riforma costituzionale? Certo che sì!


    non+autenticato
  • "(...) occorre quindi trovare nuovi espedienti per impedire a questi depravati individui di entrare in contatto con i nostri giovani"

    I "nostri" giovani!
    che i lupi non vengano in contatto con le NOSTRE PECORE
    che le volpi non vengano in contatto con le NOSTRE GALLINE

    nessuno ci tiene a educare un figlio ad essere proprietà di se stesso, renderlo consapevole che il suo corpo e la sua anima gli appartengono e che per questo deve curarli... no... il "giovane" é proprietà dello stato che lo può usare a piacimento per ricavarne soldi, voti o per vincere le proprie battaglie.

    Sbaglio o violentare un bambino é ancora un reato contro la morale?
  • In effetti in effetti...
    In tutte le considerazioni che vengono fatte dagli esperti della mente umana (i politici! e gli psicologi da palinsesto tv) l'unica violenza presa in considerazione con i bambini è solo quella che concerne le cose del sesso e alcuni tipi di tortura medievale (la scuola è una tortura ammessa, perché non va contro la morale)
    Poi quando sono diventati abbastanza furbi da praticare il "si fa e non si dice e chi l'ha fatto tace", allora possono degradarsi quanto vogliono. Anzi, è d'obbligo degradarsi. E' l'unico modo di perdere l'innocenza e la spontaneità ed entrare da moralisti nella maggiore età. E cos'è il moralismo? E' la netta separazione di ciò che è giusto e di ciò che è sbagliato.
    Ciò che è giusto lo puoi fare fino a degradarti la coscienza (e questo è un segno di maturità), ciò che è sbagliato lo devi evitare anche se ti eleva la coscienza. Perché con la morale non ci sono buoni e cattivi, ma solo persone che fanno il bene e persone che fanno il male, persone che rispettano la legge e persone che non la rispettano. E perché il sesso è preso di mira? Forse perché è la forza meno controllabile dai binari del potere economico?
    non+autenticato
  • e chi stabilisce se una cosa e' porno o no?

    la questione mi sembra non sia da poco.

    Specialmente perche' uno dovrebbe sapere la cosa prima e non dopo (quando e' in processo)
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > e chi stabilisce se una cosa e' porno o no?
    >
    > la questione mi sembra non sia da poco.
    >
    > Specialmente perche' uno dovrebbe sapere la cosa
    > prima e non dopo (quando e' in
    > processo)

    Gli atti sessuali espliciti sono porno. Non c'è molto da discutere.
    Erotismo è spesso porno-soft.
    non+autenticato
  • Per la pornografia minorile (minori di anni 18) è considerata porno anche l'esibizione lasciva dei genitali. Un chiaro esempio di buon senso...
    Ma cos'è "lascivo"?
    non+autenticato
  • "strumenti di navigazione parentale"

    Per favore!! "parents" vuol dire "genitori" SOLO in inglese. In italiano "parenti" NON sono i genitori. L'aggettivo "parentale" in italiano non esiste! Mi vengono in mente quei siti dove si parla di "studenti che si sono graduati"... A bocca storta
    non+autenticato
  • Sono il primo a dire che cose tipo "Downloadare" sono degli obrobri dal punto di vista linguistico.

    Tuttavia, cose tipo "parentale" "graduare" (attenzione al secondo che esiste con altri significati) facciano parte dell'evoluzione della lingua. Il latino non evolve, ma il latino e' MORTO.

    In ogni lingua si hanno influenze da altri idiomi, lo stesso inglese ha, spesso negli aggettivi, radici latine.
    Moon --> Lunar, l'esempio che si fa piu' spesso.
  • L'esempio più geniale in proposito è:

    hundred ->   cento
    centenary -> centenario
    century ->   secolo
    secular ->   secolare
    non+autenticato
  • Il latino anche se è una lingua morta evolve eccome. Tutte le forme di derivazione latina, nonché greca, presenti in varie lingue sono altamente produttive.
    non+autenticato
  • Dal latino "Parens, parentis": genitori.
    Quindi niente di male che si usi anche in italiano la parola parentale che esiste nel nostro vocabolario da tempi non sospetti, per esempio nella locuzione "Cure parentali"
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)