Finanze.it, elenchi solo in formato Excel

Il sito del Ministero distribuisce online elenchi relativi alle addizionali comunali per il 2002. Solo per chi legge file .xls. Rimane congelata sui formati proprietari anche la Borsa del Download del ministero del Welfare

Finanze.it, elenchi solo in formato ExcelRoma - A dimostrazione della grande diffusione delle piattaforme Microsoft nella Pubblica Amministrazione, il sito del ministero dell'Economia e delle Finanze sceglie il formato proprietario dei documenti della suite da ufficio Office di Microsoft per distribuire alcuni materiali via internet ai cittadini.

In particolare, il sito Finanze.it mette a disposizione gli "Elenchi relativi alle aliquote dell'addizionale comunale all'IRPEF anno 2002" nel formato di Excel, noto prodotto Microsoft che si trova all'interno della suite con il quale si possono produrre e leggere tradizionalmente i file ".xls".

Nella pagina dedicata agli elenchi si trovano tutti i file degli elenchi dal 6 febbraio al 29 marzo, file rigorosamente in formato.xls e zippati (.zip).
La cosa salta all'occhio anche perché la maggioranza degli altri documenti è invece distribuita in formato.pdf (proprietario anch'esso) oppure semplicemente pubblicato in html, accessibile quindi a tutti.

Per chi volesse aprire i file.xls e non disponesse di Excel è comunque possibile scaricare dal sito Microsoft un visualizzatore gratuito che, manco a dirlo, non funziona però su tutte le piattaforme. Su Finanze.it, peraltro, non è suggerito alcun "metodo di lettura" o tool per aprire i file distribuiti...

Se quanto accaduto in Finanze.it appare imbarazzante oltreché difficilmente comprensibile per chi non può utilizzare un viewer, occorre anche dire che la Bottega del Download del ministero del Welfare, di cui Punto Informatico ha già parlato, continua indefessa a proporre molti documenti solo in formati proprietari...
TAG: italia
257 Commenti alla Notizia Finanze.it, elenchi solo in formato Excel
Ordina
  • Quando saltano fuori delle notizie su StarOffice o OpenOffice, i forum si riempiono di post in cui si vanta la maturità delle suite open-source a sostituire la suite di Microsoft, citando peraltro il fatto che le suddette suite open-source sono perfettamente in grado di leggere i documenti in formato office.

    Alla luce di ciò, o la maturità delle suite open-office è una millanteria oppure questa notizia è l'n-simo piagnisteo antimicrosoftiano.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Alla luce di ciò, o la maturità delle suite
    > open-office è una millanteria oppure questa
    > notizia è l'n-simo piagnisteo
    > antimicrosoftiano.
    Direi che ambedue le proposizioni sono vere, in ragione del 70% (risp. 30%).

    Aprire documenti word veramente complessi con staroffice 5.x, con formattazioni elaborate, immagini e quant'altro (vogliamo parlare di OLE anche solo un attimo ?) significa, nel migliore dei casi, trovarsi davanti a una specie di Guernica ricopiato da un allievo di terza elementare. Elenchi "sformattati" in testa, e santa polenta, cosa c'è di più banale di un elenco con due-tre livelli d'indentazione... non parliamo neppure di salvare un documento modificato, stendiamo un velo pietoso.

    Per chi ha la fortuna di avere a che fare solo con aziende perbene - non è certo il caso della PA in generale - luoghi in cui qualche avveduto e canuto ingegnere, che cura i mansionari e le procedure, impone (con le cattive) salvataggi in formati rigorosamente antecedenti alle ultime tre versioni di office, la seconda motivazione diventa preponderante.
    non+autenticato

  • Grazie a Dio, esistono questi programmi della Gnome
    e di KDE che leggono il sittanto orrido formato!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Mr.Echoes
    >
    > Grazie a Dio, esistono questi programmi
    > della Gnome
    > e di KDE che leggono il sittanto orrido
    > formato!

    non e' questo il punto...
    il punto reale dovrebbe essere ormai chiaro
    non+autenticato

  • - Scritto da: munehiro
    >
    > il punto reale dovrebbe essere ormai chiaro

    Il punto reale è che ne fate una questione di principio, da bravi talebani.

    Problema: la PA deve farti arrivare uno spreadsheet.

    Soluzione: la PA usa il formato più diffuso in assoluto. Se hai Office, il problema è risolto.

    Se invece vuoi fare il dandy informatico, la risposta corretta sarebbe "sono kazzi tuoi". Anche la più micragnosa delle aziende, che abbia velleità di usare il più strambo e incompatibile sistema iperproprietario sulla faccia della terra, può permettersi almeno UN PC windows con sopra tutti programmini del caso, per parlare la lingua che parlano tutti.

    In questo caso parliamo invece di privati cittadini, a cui nella stragrande maggioranza dei casi interessa la sola carta quando si parla di PA. Una minoranza ristretta di italiani possiede il PC e sa utilizzarlo, e di questa minoranza gli utenti linux sono una frazione insignificante.

    In ogni caso, anche se non hai office, leggi ugualmente il tuo bravo file con qualche accrocco open. Ergo, il problema è risolto.

    O avete da obiettare che il formato proprietario è insicuro per definizione, e il fatto di usare excel rende i dati sensibili più esposti al rischio di hacking rispetto, che so, ad un banale file ASCII ? Se gli hacker di linux non sono stati ancora capaci di interpretare correttamente il formato di excel per fare uno spreadsheet decente e veramente compatibile, viene il sospetto che si tratti di uno dei modi più sicuri per proteggere qualsiasi informazione...A bocca aperta
    non+autenticato
  • Siamo quì a discutere (come al solito) su Windows, Linux, BSD, BeOS e via dicendo.
    Ma ripensandoci in realtà il problema in questo caso è un po' diverso: chi usa s.o. alternativi nel 99% dei casi sa benissimo come leggere una tabella in formato XLS (un foglio elettronico vero e proprio con formule e grafici è un po' diverso...), così come sa benissimo come leggere un documento DOC.
    Certamente ci sono le eccezioni. E certamente valgono le obiezioni di principio.
    Ma, in casi come questo, i problemi reali maggiori sono per l'utente Windows di scarso livello. Quello che ha comprato il PC all'ipermercato con Win preinstallato e che accede ad internet con il modem analogico. Questo tipo di utenza rappresenta una larga fetta del totale.
    Di fronte alla necessità di leggere un documento del tipo di quelli riportati nell'articolo, cosa può fare un simile utente ? Correre a comprare Office XP per 500? ? Direi che non ci crede nessuno... Scaricarsi Open Office ? Con un modem 56k ? E poi manco sa che esiste Open Office !!! Scaricarsi un viewer free ? Sarebbe già più proponibile.. se non fosse che non sa che esiste un simile programma (guarda caso quello non viene preinstallato). Almeno sui siti insieme ai documenti XLS e DOC potrebbero mettere dei link al viewer free... sarebbe meglio di nulla...
    Evitiamo di nasconderci dietro un dito !!! Il 95% degli utenti si scarica il documento, legge che è in formato Excel e corre dall'amico a farsi prestare il CD di Office, copia della copia della copia dell'originale utilizzato in qualche azienda, e già piratato innumerevoli volte.

    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    > Evitiamo di nasconderci dietro un dito !!!
    > Il 95% degli utenti si scarica il documento,
    > legge che è in formato Excel e corre
    > dall'amico a farsi prestare il CD di Office,
    > copia della copia della copia dell'originale
    > utilizzato in qualche azienda, e già
    > piratato innumerevoli volte.

    Esatto!
    Quindi, di fatto iml ministero sta incentivando la pirateria! ^____^


    non+autenticato


  • ragazzi è una vita che lo sviluppano, è super open super free-issimo, supoprta tutto quello che volete ...

    ftp://tjhs.stehn.der_gh45.mit.edu


    semplice e chiaro
    non+autenticato
  • - Scritto da: salk
    >
    >
    > ragazzi è una vita che lo sviluppano, è
    > super open super free-issimo, supoprta tutto
    > quello che volete ...
    >
    > ftp://tjhs.stehn.der_gh45.mit.edu
    >
    >
    > semplice e chiaro

    Non ti risponderà nessuno. Perchè se lo usassero non potrebbero continuare a cacare la minchia su questo ammasso di stronxate.
    non+autenticato
  • pero' scommetto che l' excel non lo apre ...
    chissa perche Occhiolino

    scherzi a parte , se possibile userei l'html o il pdf o l' rtf per i documenti pubblici ,
    cosi' tutti (mac/win/linux) potrebbero leggerli..

    certo ,se poi al ministero usano office sono affari
    loro ; ma i documenti che mandano all'esterno dovrebbero essere pensati per essere accessibili da chiunque , in linea di principio .
    ( forse hanno visto la 641D dell' openoffice e
    hanno detto : si , gli .xls sono leggibili da tutti )
    non+autenticato
  • > hanno detto : si , gli .xls sono leggibili
    > da tutti )

    Ed è falso?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Upanisad
    > > hanno detto : si , gli .xls sono leggibili
    > > da tutti )
    >
    > Ed è falso?

    Diciamo che bisogna essere MOOOOLTOOO ottimisti...

    Fino a che sono tabelle va tutto bene, ma quando iniziano ad esserci delle formule....
    non+autenticato


  • - Scritto da: salk
    >
    >
    > ragazzi è una vita che lo sviluppano, è
    > super open super free-issimo, supoprta tutto
    > quello che volete ...
    >
    > ftp://tjhs.stehn.der_gh45.mit.edu

    il sito non esiste
    non+autenticato
  • Potreste essere sorpresi nel sapere che il software che utilizzate influenza la vostra salute. Un gruppo di ricercatori negli Stati Uniti ha scoperto la prova che l'effetto sulla salute umana dell'utilizzo di software affidabile e di qualità è innegabile.

    Un rigoroso studio medico è stato recentemente completato, comprendente esami del sangue, esami a doppio cieco con placebo, monitoraggio cardiaco, e campioni di urina, fra le altre tecniche.   I dettagli non sono stati ancora resi disponibili al pubblico, ma è già stato fornito un riassunto.

    Lo studio è stato condotto su un periodo di due anni, ed i risultati saranno pubblicati a breve in un'autorevole rivista medica. Oggetto dello studio erano 235 utenti e programmatori di computer, di vario livello, selezionati casualmente dalle maggiori città statunitensi, ed attentamente monitorati su base periodica alla ricerca di stress correlato al software, incidenti, malattie, etc. Sono state condotte anche valutazioni psicologiche per determinare l'effetto di varie marche di software sulla salute mentale degli utenti.

    Ecco un breve compendio dei risultati dela ricerca

    Gli utenti di Internet Explorer, Microsoft Windows, ed Office hanno un'incidenza significativamente più bassa di ulcere gastriche, gas nel colon, rossore degli occhi ed ipertensione rispetto alla controparte Linux e UNIX -- specialmente gli utenti di Solarus, di Red Hat, di NOME, di KDE e di Netscape, tra gli altri. Si è creduto che il rossore oculare fosse collegato con l'alta percentuale di abuso di sostanze stupefacenti nella comunità di Linux e l'analisi delle urine ha confermato questa ipotesi. Ulteriori studi e psicoanalisi hanno indicato che lo stress e l'ulcerazione (trovata negli utenti di Linux & di UNIX) sono stati causati soprattutto dai seguenti fattori:

    1. Incertezza circa il futuro del loro sistema operativo.

    2. La necessità percepita "di combattere il sistema", o una specie di lotta interna contro le grandi società (quale Microsoft).

    3. Necessità di posturarsi come "reet" per guadagnare il rispetto dei colleghi. (questi utenti non sono riuscito ad informare i nostri ricercatori quanto al significato di questo termine oscuro. Se qualcuno può fornire una definizione, sarebbe apprezzato.)

    4. Sensibilità di timore o di paranoia riguardo all'hacking ed altre attività illegali. (tali sensibilità erano abbastanza diffuse fra questo gruppo e tendono anche a causare il flatus che è stato accennato precedentemente.)

    Gli utenti di Linux & di UNIX inoltre avevano una maggiore incidenza più grande della sindrome del tunnel carpale, dovuta alla maggiore necessità di digitare alla linea di comando. L'esame dei muscoli del polso in questo gruppo di utenti ha trovato numerosi casi di infiammazione e ferite irreparabili provocate tramite il loro uso incessante della riga di comando, mentre la maggior parte degli utenti Microsoft, che usano soprattutto il mouse e raramente scrivono, avevano muscoli del poslo sani.

    Gli utenti di Microsoft hanno esibito tranquilità, buona salute mentale e fisica ed un equilibrato benessere emotivo. Tendono a praticare più attività fisica, visitano la famiglia e gli amici più spesso e sono più sociali. Il Dott. Huang ha trovato che questo è dovuto al fatto che il loro sistema operativo non richiede loro di passare lunghe ore a studiare le pagine del Mann per effettuare semplici attività di manutenzione. I loro motivi principali per la loro sensazione di stabilità erano i seguenti:

    1. La loro scelta di software è amichevole e colorata, riproduce suoni interessanti quando accendono o spengono il computer, o cliccano sopra determinate immagini e Microsoft fornisce abbondanti aggiornamenti tramite Windows Update per mantenere il loro computer sicuro da hackers.

    2. Si sentono sicuri circa il futuro di Microsoft, in parte perché il relativo fondatore è l'uomo più ricco sul pianeta. Come ha notato un utente. "Bill Gates sa rendere i computer facili per la gente come me. Mi fido del futuro del mio computer, perché Bill Gates inventa sempre nuovi modi per divertirsi con i computers. Inoltre è così ricco, quindi non andrà presto in bancarotta!"

    3. Gli utenti hanno apprezzato lo slogan "dove vuoi andare oggi?" perché li faceva sentire come se Microsoft stesse provvedendo ai loro desideri e bisogni, cosa che in effetti sembra essere vera.

    Fra i gruppi di fuoco esaminati erano numerosi i programmatori, di vari linguaggi software. I programmatori che usavano le tecnologie di Visual Basic, di ASP e di .NET erano i più sani complessivamente, ed il Dott. Wilkes ha trovato che questo è direttamente collegato con la sicurezza che sentivano nelle loro carriere. I programmatori .NET erano particolarmente bene adattati, in parte per il loro senso di orgoglio e di essere sul filo del rasoio della tecnologia.

    I programmatori di Linux & di UNIX che usavano Java, JÈE, JSP e PHP avevano i livelli di salute più bassa. Dopo ulteriore analisi, è stato determinato che ciò era dovuto ai seguenti fattori primari:

    1. Mancanza di interfacce drag-and-drop che generano automaticamente il codice sorgente. Rispetto agli sviluppatori basati su Microsoft, questo gruppo ha speso molto tempo in più a riscrivere il codice da zero. Ciò ha portato a meno tempo passato con la famiglia e gli amici, cosa che ha condotto ad ulcera, disordini gastrointestinali e livelli di stress elevati.

    2. Una sensazione di "restare indietro" rispetto alle rivoluzionarie tecnologie di Microsoft nella famiglia di prodotti .NET. Questi utenti hanno una regola "anarchica" non scritta di non installare prodotti Microsoft nei loro PCs, così spesso si chiedono quali nuove ed eccitanti caratteristiche si perdono. Alcuni sviluppano complessi psicologici a causa del loro livello elevato di curiosità.

    3. La sensazione di essere coinvolti in attività di "hacking", o, in molti casi, il bisogno di essere percepiti come "reet" dai colleghi.

    Tenere presente che questo studio è stato svolto senza pregiudizio e con l'aderenza più rigorosa alle guide di riferimento disposte dalla professione per le prove cliniche di questa natura. Il Dott. Wilkes ed i suoi colleghi sono professionisti istruiti del più alto grado e la loro ampia ricerca nel campo della medicina e dell'ergonomia del software di calcolatore permette loro di parlare con autorità di questi problemi.

    Cogliete per favore questa opportunità per rivalutare la vostra scelta di software e siate informati che può drasticamente interessare la vostra salute fisica e mentale.
    non+autenticato
  • Questa e' la piu' grande caterva di baggianate che abbia mai sentitoSorride

    Ottima lettura da bagno, fa molto sorridere, ha innalzato la qualita' della mia vita di un bel po', grazie tanteSorride
    non+autenticato

  • >scritto da Dr.Wikes
    >Mancanza di interfacce drag-and-drop che >generano automaticamente il codice >sorgente. Rispetto agli sviluppatori basati su >Microsoft, questo gruppo ha speso molto >tempo in più a riscrivere il codice da zero. >Ciò ha portato a meno tempo passato con la >famiglia e gli amici, cosa che ha condotto ad >ulcera, disordini gastrointestinali e livelli di >stress elevati.

    Il "drag & drop" in winzozz?!!!! UAHUAHUAHUAHUAHUAHUAH
    Dai non scherziamo....
    Allora io che uso Mac da 15 anni, ho tanta salute da poter pensare all'immortalità!!!!

    Però sei divertente....
    Auguri




    non+autenticato
  • > Lo studio è stato condotto su un periodo di
    > due anni, ed i risultati saranno pubblicati
    > a breve in un'autorevole rivista medica.
    aspettiamo con ansia...

    > Gli utenti di Internet Explorer, Microsoft
    > Windows, ed Office hanno un'incidenza
    > significativamente più bassa di ulcere
    > gastriche, gas nel colon,
    che magari dipendono dall'alimentazione...

    > rossore degli
    > occhi
    il che vuol dire magari che stanno meno davanti al monitor...

    >ipertensione rispetto alla
    > controparte Linux e UNIX
    a me l'ipertensione (e non solo) mi viene quando uso windows...sono io che sono anormale o lo studio sbagliato ????

    > Gli utenti di Microsoft hanno esibito
    > tranquilità, buona salute mentale e fisica
    > ed un equilibrato benessere emotivo.
    > Tendono a praticare più attività fisica,
    > visitano la famiglia e gli amici più spesso
    > e sono più sociali.
    e chi decide i standard di misurazione ????? se la norma fosse l'utente linux di questo studio, gli anormali sarebbero gli utenti windows...o no ????

    > Microsoft fornisce abbondanti aggiornamenti
    > tramite Windows Update per mantenere il loro
    > computer sicuro da hackers.
    hahahhaahahhahahahahahhahahahhahahahahaah
    hahahahhahahahahaahahaaaaaaahahhhhhhahahha
    ahahahahahahhahahahahahahahahahahahahah
    hahahahahhaahahhahahahahahahaahhahaahahaha

    > 2. Si sentono sicuri circa il futuro di
    > Microsoft, in parte perché il relativo
    > fondatore è l'uomo più ricco sul pianeta.
    > Come ha notato un utente. "Bill Gates sa
    > rendere i computer facili per la gente come
    > me. Mi fido del futuro del mio computer,
    > perché Bill Gates inventa sempre nuovi modi
    > per divertirsi con i computers. Inoltre è
    > così ricco, quindi non andrà presto in
    > bancarotta!"
    beata ignoranza...

    > 3. Gli utenti hanno apprezzato lo slogan
    > "dove vuoi andare oggi?" perché li faceva
    > sentire come se Microsoft stesse provvedendo
    > ai loro desideri e bisogni, cosa che in
    > effetti sembra essere vera.
    infatti SEMBRA...

    > Cogliete per favore questa opportunità per
    > rivalutare la vostra scelta di software e
    > siate informati che può drasticamente
    > interessare la vostra salute fisica e
    > mentale.
    stavo cogliendo questo post per dirti quello che penso...ma tanto e inutile...

    non+autenticato
  • Complimenti!
    Sarà satira, ma c'è del vero in quello che hai scritto.
    non+autenticato
  • è bellissima (ed in parte anche vera) me la sono copiata e salvata, per rileggermela Sorride))
    non+autenticato
  • Finalmente ho capito perchè in questo forum sono sempre i pinguini a rompere il ca%%o e a lamentarsi.
    Vespa ! perchè non dedichi una puntata di porta a porta a sti pinguini che sono peggio di cloneaid ?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 33 discussioni)