L'Alce di Xbox non ha le corna

di Gilberto Mondi. C'è qualcosa di paradossale nelle pubblicità con cui Microsoft sta cercando di promuovere la sua console. A cominciare dallo sfruttamento dell'ambiente naturale, così estraneo al mondo videoludico

Roma - Non l'avevo ancora vista e confesso che appena l'ho guardata mi è subito sembrata offensiva: l'immagine di un bell'alce nel bosco con due manubri rossi che le tappano da una parte e dall'altra le altrimenti belle corna. E' una delle tante pubblicità di Xbox, la console videoludica di Microsoft, che si vedono di questi tempi sulle riviste di mezzo mondo.

La trovo offensiva non solo verso l'animale ma anche verso l'intelligenza. Quanti clienti o potenziali acquirenti di Xbox hanno mai visto dal vivo un alce? Quanti hanno frequentato boschi abitati da alci? Quante aree del mondo ancora possono permettersi di ospitare animali come gli alci? Non vorrei certo sembrare un moralista, ma quando si infilano due manopolone rosse alle estremità di corna rare e sconosciute viene voglia di mettersi le mani nei capelli piuttosto che su un joypad.

Ma Microsoft nella sua campagna di spot sembra proprio aver voluto attingere a piene mani dall'ambiente naturale, perfetta antitesi del mondo elettronico e virtuale che propone ai propri clienti. Chi non ha mai visto lo spot tv chiamato "mosquito"? E' quello di una zanzara che racconta l'evoluzione della propria specie, da creatura posata e persino dedita alla musica, in armonia con gli animali e il mondo, ad insetto orrendo succhiatore di sangue cacciato e odiato dagli umani.
Condito da immagini piuttosto forti di zanzare dedite all'alimentazione sulla pelle degli uomini, lo spot si chiude spiegando che "invece" gli umani hanno un'attitudine naturale al gioco. Un'attitudine da non dimenticare, soprattutto se elettronica e a forma di ics.
Ma il gusto per l'orrido fin qui dimostrato da molta parte della campagna Xbox ha probabilmente il suo apice nell'ormai celebre spot televisivo della partoriente che - con un urlo che lascia attoniti - letteralmente "spara" il proprio bambino dall'utero alla tomba. Questi infatti, dopo un lungo viaggio in aria durante il quale rapidamente invecchia, atterra all'interno di un cimitero su una tomba lucida e nera, in tema con il prodotto pubblicizzato. L'idea di quello spot è il filo che li lega tutti: "gioca di più e non ti dimenticare di giocare", play more, appunto. Tutto il resto, la vita e persino la morte, passa in secondo piano.

Sarò di un'altra generazione ma che un memento mori mi arrivi da una console è un pensiero che mi fa rabbrividire.

Gilberto Mondi
TAG: mondo
208 Commenti alla Notizia L'Alce di Xbox non ha le corna
Ordina
  • Il mondo della pubblicità non è mai stato un mondo "reale". Teniamo presente che la pubblicità è un fenomeno recente nato negli Stati Uniti con la "National Biscuit" agli inizi del '900.
    La sola pubblicità è in grado di creare degli oligopoli, convincendo la gente che un prodotto è migliore di un altro (ci sono esempi eclatanti che non posso citare operché farei... Pubblicità).
    I costi sociali della pubblicità sono scandalosi... E li paghiamo noi.
    Questo sì che è vergognoso ed offensivo, non il contenuto dei messaggi che divengono sempre più "forti" per turbare e richiamare l'attenzione in un mondo dove il "rumore" copre tutto.

    Forunatamente tutti (o quasi) abbiamo capito che sono patenti sciocchezze e non ci facciamo turbare più di tanto.

    In una ricerca che feci diversi anni fa, scoprii che una nota marca di detersivi faceva riferimento all'uso del suo prodotto da parte dei nonni; ma si trattava di un falso, dal momento che il prodotto era nato solo l'anno precedente!
    Questo recupero delle dimensioni temporali (la saggezza dei nonni) e spaziali (la natura, l'ambiente) sono necessarie ad un mondo pubblicitario effimero ed irreale... E fondamentalmente inutile (quando non addirittura nocivo)
    non+autenticato
  • I messaggi pubblicitari hanno lo scopo di trasformare chi guarda o ascolta il messaggio in un potenziale cliente.
    Per fare questo, il messaggio deve far capire che il prodotto è migliore di un altro oppure, più semplicemente (vedi l'esempio della Coca Cola), deve solo far radicare il prodotto nella mente delle persone (in modo che quando uno va al bar e chiede una Coca è talmente ovvio che chiede una Coca Cola e il barista non si sogna nemmeno di tirare fuori una Pepsi).
    In questo secondo caso, ed è la tipologia più utilizzata di pubblicità, il messaggio pubblicitario prescinde da ogni aggancio alla realtà o da aspetti più o meno condivisibili. Il messaggio pubblicitario deve solo "stupire" e basta.

    Ne consegue che tutti ne parlano, magari anche dandogli addosso (come in questo forum), ma ne parlano.
    Come dicevano le attricette di seconda serie? "Parlate anche male di me, ma parlatene".

    Io non so se i copywriter di questa pubblicità hanno volutamente calcolato queste implicazioni ambientaliste che alcuni lamentano, ma sicuramente hanno raggiunto il loro scopo: qualche decina di persone ne parla.

    L'unico rischio è che rimanga impresso il messaggio pubblicitario ma non il prodotto pubblicizzato (vedi per esempio il "buonaseeeeeera" di queste ultime settimane, dove non tutti ricordano qual'è il prodotto pubblicizzato ma tutti si ricordano il salamone che insidia la verginella, oppure, andando più indietro, molti si ricordano "Eh che? Ciò scritto Gio-condor?" ma pochini si ricordano che cosa reclamizzava).

    In sintesi, cari amici, questo forum è la riprova che i pubblicitari ne sanno una più del diavolo e che voi (noi) utenti rispondiamo proprio come loro vogliono.

    Ma qui si apre un altro spinoso argomento che esula da questo topic.

    Buon lavoro a tutti.

    non+autenticato
  • Diciamo pure che i risultati di vendita sono quelli che sono.....
    non+autenticato
  • Internet e' bello perche' ognuno puo' dare sfogo alle proprie paranoie, e pure dialogare con gli altri paranoici che gli danno ragione.....

    Ad ogni modo a me il problema degli alci non riguarda minimamante perche' non ho visto la pubblicita' e perche' non ho tempo di giocare.

    Comunque ho visto ben di peggio, non capisco perche' scandalizzarsi sulle pubblicita' Microsoft e non scandalizzarsi su altre cose piu' importanti.
    non+autenticato

  • > Comunque ho visto ben di peggio, non capisco
    > perche' scandalizzarsi sulle pubblicita'
    > Microsoft e non scandalizzarsi su altre cose
    > piu' importanti.

    Sara' mica un giornale di informatica questo?
    non+autenticato
  • in effetti alci, cervi, caprioli sono tutti tipici esempi di informatica....

    non+autenticato
  • > in effetti alci, cervi, caprioli sono tutti
    > tipici esempi di informatica....

    Mi pare che qui si parli di x-cervi, x-caprioli e x-alci. Per non parlare delle x-partorienti
    non+autenticato
  • non basta mettere una x o un "virtuale" davanti ad un nome per farlo diventare di interesse informatico.....

    si parla di pubblicità e di gusti personali, quindi dimmi tu che c'entra l'informatica.....

    probabilmente il forum più adatto potrebbe chiamarsi it.discussioni.pubblicita.ditelavostrasu

    ma visto i toni dei messaggi, il nome più giusto potrebbe essere it.discussioni.pipipichiodiamicrosoftvengaqui

    il discorso è partito tutto da una persona che ha detto la sua su una pubblicità (già sarebbe un OT di questo ng, secondo me), poi molta gente ha preso spunto per dire la sua su microsoft (chi la difende, chi la condanna, ecc....), ma quasi nessuno ha seguito il filo del discorso: dire la propria sulla pubblicità.

    a me piace, ma non credo che per questo comprerò la x-box. punto.
    guarda un po'.... nella mia risposta sono riuscito a rispondere seguento il filo dell'articolo e senza menzionare alcuna ditta informatica.... allora se ce la faccio io, ce la possono fare cani e pòrci, non credi ?

    io invece ho visto solo gente che non aspettava altro che dire la propria per essere pro o contro microsoft, apple, linux, ecc....
    già è OT il primo messaggio.... cercate almeno di non essere OT su un messaggio OT....

    cmq, la mia l'ho detta, baci e abbracci, e adesso scannatevi pure....

    non+autenticato
  • ma come perchè ?!?
    è qualcosa fatto da Microsoft, no ???
    non ti sembra abbastanza scandaloso tutto ciò ???

    ;)

    ciao
    non+autenticato
  • secondo me il tipo dell'articolo è completamente rimbambito.

    ma che si va a cercare le corna dell'alce in un logo?

    dopo che non puoi più neanche calpestare l'erba lungo le strade di campagna mo non ci possiamo più permettere di disegnare un amimale che non sia perfettamente uguale alla realtà?

    ma stiamo scherzando?

    ma se costui ha tutto sto fiato da sprecare lo sprechi per motivi seri,non per stupidaggini del genere!
    non+autenticato


  • - Scritto da: BiG_BoY
    > secondo me il tipo dell'articolo è
    > completamente rimbambito.
    > ma che si va a cercare le corna dell'alce in
    > un logo?

    tu sei moolto piu rimbambito, visto che non hai visto quella pubblicita' e non sai di che parli !!!
    il logo?!?!

    nella pubblicita' di cui si parla c'e' un ALCE con due manubri in testa come una motoretta.

    > dopo che non puoi più neanche calpestare
    > l'erba lungo le strade di campagna mo non ci
    > possiamo più permettere di disegnare un
    > amimale che non sia perfettamente uguale
    > alla realtà?
    > ma stiamo scherzando?

    liberissimo di disegnare quel che vuoi.. cosi' come altri sono liberissimi di dire che il tuo messaggio e' scemo.

    > ma se costui ha tutto sto fiato da sprecare
    > lo sprechi per motivi seri,non per
    > stupidaggini del genere!

    anche questa e' una tua opinione.
    magari per qualcuno le stupidaggini sono le tue..
    non+autenticato
  • beh, intanto non è un alce, ma un cervo (presumibilmente) perchè l'alce, che io sappia, ha le corna "piatte".
    comunque non so se qualcuno di voi se n'è accorto, ma i manubri sono sovrimpressi.....
    non si tratta quindi di un alce geneticamente modificata......
    mi sembra molto meno scandaloso, non credete!?!?

    ciao
    non+autenticato
  • Perche' scandaloso? Semmai e' di cattivo gusto. Ed e' di cattivo gusto. Peggio comunque il bambino e la tomba.
    non+autenticato
  • ok, hai detto la tua.
    che non corrisponde necessariamente alla mia (ed infatti non corrisponde, perchè a me piace)

    ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: BiG_BoY
    > secondo me il tipo dell'articolo è
    > completamente rimbambito.

    Secondo me tu c'hai davvero capito poco.....
    non+autenticato
  • che non è giusto dare a tutti la possibilita di palesare le proprie idee, in particolar modo se sono delle emerite str******.

    non sara democratico, umano ecc.. però ci evita di dover scontrarsi con realta cosi deviate.
    non+autenticato
  • > che non è giusto dare a tutti la possibilita
    > di palesare le proprie idee, in particolar
    > modo se sono delle emerite str******.

    Ecco, forse dovresti iniziare a dare l'esempio.
    non+autenticato
  • Ma ti dirò! a me ogni tanto fa piacere farmi 4 risate!

    :D

    ciao
    non+autenticato
  • il problema e che facendo cosi, noi staremmo zitti e le realta deviate parlerano...
    meglio cosi...

    - Scritto da: nontuttipossonoparlare
    > che non è giusto dare a tutti la possibilita
    > di palesare le proprie idee, in particolar
    > modo se sono delle emerite str******.
    >
    > non sara democratico, umano ecc.. però ci
    > evita di dover scontrarsi con realta cosi
    > deviate.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Successiva
(pagina 1/9 - 45 discussioni)