Microsoft lancia il suo Sourceforge

Dopo quasi due mesi di beta testing ha fatto il debutto il nuovo portale collaborativo CodePlex, dedicato agli sviluppatori di Windows che vogliono creare progetti basati su licenze shared o open source. GPL compresa

Londra - BigM ha scelto una conferenza sul business open source per lanciare la versione finale di CodePlex, un portale che accoglie progetti software basati su un modello di sviluppo collaborativo e sulla condivisione del codice sorgente.

A differenza del celebre Sourceforge.net, che è aperto a qualsiasi iniziativa che rispetti i principi dell'Open Source, i progetti che entrano a far parte di CodePlex vengono attentamente selezionati dagli organizzatori in base a vari criteri, tra cui la loro utilità per i clienti (soprattutto aziendali) di Microsoft. La licenza non dovrebbe figurare tra i fattori discriminanti: oltre alla Shared Source sono infatti accettate tutte le licenze open source, inclusa la GPL.

"CodePlex fornisce un forum per far incontrare gli sviluppatori di ogni parte del mondo, e fornisce loro strumenti, codice sorgente e una piattaforma avanzata per progettare e sviluppare software", ha afermato Jon Rosenberg, director of Community Source Programs di Microsoft. Rosenberg ha anche ricordato come la Shared Source Initiative abbia fino ad oggi coinvolto oltre 2 milioni di sviluppatori.
Basato sulle tecnologie del giovane Visual Studio 2005 Team Foundation Server, CodePlex fornisce agli sviluppatori strumenti per il controllo del codice, il bug tracking, la discussione e la creazione di feed RSS. Questa risorsa sembra destinata a mettere in secondo piano GoDotNet, la comunità dedicata agli sviluppatori di MS.NET Framework.

Il beta testing di CodePlex è partito in sordina lo scorso maggio, e da allora ha aperto le sue porte a più di 30 progetti: tra questi vi sono Ajax.NET Professional Starter Kit, "Atlas" Control Toolkit, IronPython e "Ascend.NET" Windows Forms Controls.

Microsoft afferma di aver già vagliato oltre 150 progetti candidati, parte dei quali riceveranno il supporto di CodePlex più avanti nel tempo. L'obiettivo del colosso è di accogliere nella propria comunità un minimo di 4-5 progetti ogni mese.
112 Commenti alla Notizia Microsoft lancia il suo Sourceforge
Ordina
  • posso postare un progetto java che usa magari giusto una libreria nativa windows...

    secondo me c'e' il filtro anti-java.

    tristezz...
    non+autenticato

  • Una domanda reale :

    1) Chi si fida di fare open presso MS ?(forse pagato da MS ?)
    2) Chi si fiderà dell' open da MS ? (forse pagato da MS ?)
    3) Perché ?

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    NOn fidatevi della pubblicità Microzoz !
    mda
    783


  • - Scritto da: mda
    >
    > Una domanda reale :
    >
    > 1) Chi si fida di fare open presso MS ?(forse
    > pagato da MS
    > ?)
    > 2) Chi si fiderà dell' open da MS ? (forse pagato
    > da MS
    > ?)
    > 3) Perché ?
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > NOn fidatevi della pubblicità Microzoz !


    Fidati di SUN allora che quando era in competizione "closed source" con MS non vendeva 1 copia di StarOffice manco a morire e ora invece, grazie ai generosi sviluppatori "aggratis", può annullare i costi di sviluppo e mettere il suo bel logo sullo splash screen di ogni OpenOffice.

    Sul medesimo splash screen hai visto citati i nomi delle centinaia di sviluppatori di OpenOffice ?? Io no... io ho visto solo SUN

    Fidati di Sun che MS è il Demonio.


    Per la cronaca tali community esisitono anche per altri linguaggi (ad es Labview e Matlab), funzionano egregiamente e non ho visto utenti traditi dagli sviluppatori di tali softwares.
    Per cui non vedo perchè con MS dovrebbe succedere il finimondo.

    Nabla
  • > Fidati di SUN allora che quando era in
    > competizione "closed source" con MS non vendeva 1
    > copia di StarOffice manco a morire e ora invece,
    > grazie ai generosi sviluppatori "aggratis", può
    > annullare i costi di sviluppo e mettere il suo
    > bel logo sullo splash screen di ogni
    > OpenOffice.
    >
    > Sul medesimo splash screen hai visto citati i
    > nomi delle centinaia di sviluppatori di
    > OpenOffice ?? Io no... io ho visto solo
    > SUN

    E' ovvio visto che il codice è stato rilasciato da loro... guarda che gli sviluppatori di OpenOffice.org sanno per chi lavorano e per quale motivo; non vengono certo fregati, ci sono licenze chiare su quello che pubblicano. Per quanto riguarda Microsoft e il suo nuovo progetto il tempo dirà quello che nessuno può sapere oggi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Nabla
    >

    > Fidati di SUN allora che quando era in
    > competizione "closed source" con MS non vendeva 1
    > copia di StarOffice manco a morire e ora invece,
    > grazie ai generosi sviluppatori "aggratis", può
    > annullare i costi di sviluppo e mettere il suo
    > bel logo sullo splash screen di ogni
    > OpenOffice.

    Dove è il problema ? L'immoralità di questo ?

    Ricordati che la maggioranza del codice è di pura proprietà di SUN (di prima che nascesse OpenOffice), che finanzia il progetto OpenOffice (paga !) e aiuta, su una base contrattuale PER SEMPRE !

    Inoltre esiste collaborazione tra gli sviluppatori di StarOffice e OpenOffice, inoltre la SUN gestisce molti altri progetti allo stesso modo, senza concorrenza sleale.

    La SUN non dice/detto/dirà "L'open e il free source è brutto, bla, bla" !

    >
    > Sul medesimo splash screen hai visto citati i
    > nomi delle centinaia di sviluppatori di
    > OpenOffice ?? Io no... io ho visto solo
    > SUN

    Sono pochini e sono sul sito, sono di più i traduttori !


    >
    > Fidati di Sun che MS è il Demonio.

    Tra SUN e MS esiste concordia, salvo le 5 (cinque) volte che la SUN bastonò la MS per violazione di Copyright !

    >
    >
    > Per la cronaca tali community esisitono anche per
    > altri linguaggi (ad es Labview e Matlab),
    > funzionano egregiamente e non ho visto utenti
    > traditi dagli sviluppatori di tali
    > softwares.

    Non risulta che SUN abbia mai tradito nessuno dei suoi progetti Open !

    > Per cui non vedo perchè con MS dovrebbe succedere
    > il
    > finimondo.

    Una ditta che fin l'altro ieri cercava di danneggiare in tutti i modi l'open e il free, ora diventa buono ? Ma credi che i lupi diventino agnelli ?

    Ecco il vero motivo, guarda il grafico azionario di MS :
    http://it.finance.yahoo.com/q/bc?s=MSFT&t=1y&l=on&...=

    Devono cercare qualcosa per rivalutarsi !

    >
    > Nabla

    Ciao

    mda
    783


  • - Scritto da: mda
    >
    > - Scritto da: Nabla
    > >
    >
    > > Fidati di SUN allora che quando era in
    > > competizione "closed source" con MS non vendeva
    > 1
    > > copia di StarOffice manco a morire e ora invece,
    > > grazie ai generosi sviluppatori "aggratis", può
    > > annullare i costi di sviluppo e mettere il suo
    > > bel logo sullo splash screen di ogni
    > > OpenOffice.
    >
    > Dove è il problema ? L'immoralità di questo ?
    >
    > Ricordati che la maggioranza del codice è di pura
    > proprietà di SUN (di prima che nascesse
    > OpenOffice), che finanzia il progetto OpenOffice
    > (paga !) e aiuta, su una base contrattuale PER
    > SEMPRE
    > !
    >
    > Inoltre esiste collaborazione tra gli
    > sviluppatori di StarOffice e OpenOffice, inoltre
    > la SUN gestisce molti altri progetti allo stesso
    > modo, senza concorrenza
    > sleale.
    >
    > La SUN non dice/detto/dirà "L'open e il free
    > source è brutto, bla, bla"
    > !
    >
    > >
    > > Sul medesimo splash screen hai visto citati i
    > > nomi delle centinaia di sviluppatori di
    > > OpenOffice ?? Io no... io ho visto solo
    > > SUN
    >
    > Sono pochini e sono sul sito, sono di più i
    > traduttori
    > !
    >
    >
    > >
    > > Fidati di Sun che MS è il Demonio.
    >
    > Tra SUN e MS esiste concordia, salvo le 5
    > (cinque) volte che la SUN bastonò la MS per
    > violazione di Copyright
    > !
    >
    > >
    > >
    > > Per la cronaca tali community esisitono anche
    > per
    > > altri linguaggi (ad es Labview e Matlab),
    > > funzionano egregiamente e non ho visto utenti
    > > traditi dagli sviluppatori di tali
    > > softwares.
    >
    > Non risulta che SUN abbia mai tradito nessuno dei
    > suoi progetti Open
    > !
    >
    > > Per cui non vedo perchè con MS dovrebbe
    > succedere
    > > il
    > > finimondo.
    >
    > Una ditta che fin l'altro ieri cercava di
    > danneggiare in tutti i modi l'open e il free, ora
    > diventa buono ? Ma credi che i lupi diventino
    > agnelli
    > ?
    >
    > Ecco il vero motivo, guarda il grafico azionario
    > di MS
    > :
    > http://it.finance.yahoo.com/q/bc?s=MSFT&t=1y&l=on&
    >
    > Devono cercare qualcosa per rivalutarsi !


    meglio nn guardare SUN alloraSorride

    http://it.finance.yahoo.com/q/bc?s=SUNW&t=5y&l=on&...=

    Nabla

  • Microsoft pensa di fare concorrenza al freesoftware e a Linux, lanciando un ossimoro.

    Ridicoli.

    non+autenticato
  • "A differenza del celebre Sourceforge.net, che è aperto a qualsiasi iniziativa che rispetti i principi dell'Open Source, i progetti che entrano a far parte di CodePlex vengono attentamente selezionati dagli organizzatori in base a vari criteri, tra cui la loro utilità per i clienti (soprattutto aziendali) di Microsoft."

    Perfortuna che un giorno, che appare sempre più vicino, ci sarà la fine del mondo.
    A quel punto, finalmente, la smetteranno di dire scemate...

  • - Scritto da: grassman
    > "A differenza del celebre Sourceforge.net, che è
    > aperto a qualsiasi iniziativa che rispetti i
    > principi dell'Open Source, i progetti che entrano
    > a far parte di CodePlex vengono attentamente
    > selezionati dagli organizzatori in base a vari
    > criteri, tra cui la loro utilità per i clienti
    > (soprattutto aziendali) di
    > Microsoft."
    >
    > Perfortuna che un giorno, che appare sempre più
    > vicino, ci sarà la fine del
    > mondo.
    > A quel punto, finalmente, la smetteranno di dire
    > scemate...

    Però pensa che fortunati questi clienti Micro$oft.
    La loro mamma che screma tutta una selezione di programmi belli e pronti fatti a gratis dai programmatori opensource Winzozz.

    Gli stessi che venivano quà a dire ai linari di uscire dalle cantine, andare a lavorare, trovarsi una ragazza, smetterla di regalare il software che loro hanno da comprare la tutta spaziale al figlio. E tutta una marea di scemate contro chi ha tempo libero o altri interessi ed ama programmare e regalare il software.

    Adesso lo regaleranno il loro software a questi clienti selezionati di Micro$oft?

    non+autenticato
  • AH AHA AH AHA AHA HA AHA HA AH........

    e adesso zio bill, da bravo Imperatore Illuminato (stile Luigi XVI) vuole dare a noi mortali la possibilita' di partecipare alla scrittura di sw...

    ma che bravo despota illuminato...

    attento... che il popolo francese, quando non ne ha potuto piu' di Luigi XVI, gli hanno tagliato la testa...

    Piuttosto che fare ste cavolate in stile linux, perche' non pensa a rilasciare software stabile e sicuro?? magari non ogni 18 mesi, ma quando il software e' veramente pronto per il rilascio?

    tanto ormai di soldi ne ha talmente tanti che se anche non rilascia un sw ogni 18 mesi, dovrebbe lo stesso arrivare a fine mese col suo stipendio... no ?



    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)