Milano si sta WiFizzando

Dopo Londra e Parigi il capoluogo lombardo è la città europea con più accessi WiFi gratuiti, dichiara Bitage

Milano ? Il WiFi dilaga anche a Milano: ne è convinta Bitage, che evidenzia le stime degli analisti, secondo i quali il numero di Hot Spot aumenterà esponenzialmente nei prossimi anni.

Le stesse stime evidenziano però che il 65% degli utenti è sempre meno disposto a pagare per l'accesso alla Rete, una tendenza confermata dagli USA in cui i locali pubblici mettono a disposizione dei loro clienti connessioni wireless gratuite. "Dei 21 milioni di italiani che usano Internet - afferma Bitage - una parte crescente lo fa in mobilità grazie alle connessioni senza fili; tuttavia, i due terzi di quanti si connettono al di fuori dell'ufficio o della propria abitazione non sono sempre disposti a pagare per accedere alla rete. Anche nel nostro paese, quindi, stanno prendendo piede i Free HotSpot".

Nella sola città di Milano, aggiunge, sono già oltre 20 i locali, appartenenti a qualsiasi categoria, che hanno adottato in via sperimentale la tecnologia offerta dall'azienda. L'elenco completo dei locali che hanno installato un hot-spot BITAGE è pubblicato sul sito
"Ogni giorno", dice Federico Bolondi, presidente di Bitage "sulle spiagge, nei locali e negli alberghi transitano turisti, studenti e manager che hanno necessità di accedere a Internet per soddisfare le loro esigenze. Bitage permette ai gestori di rendere disponibili ai propri avventori un servizio utile, in grado di caratterizzare il loro locale e di distinguerlo dalla concorrenza".

I vantaggi per gli esercenti sono evidenti, stando ai dati dichiarati da Bitage: "La disponibilità di una connessione WiFi gratuita è un fattore rilevante di scelta del locale da parte del cliente, il cui scontrino presenta un valore superiore del 10-15% di quello medio. Bitage offre inoltre ai gestori dei locali l'opportunità di condividere i ricavi provenienti dai messaggi pubblicitari, che il sistema invia a quanti stanno utilizzando gli hot spot".

I clienti registrandosi sul sito [www.free-wifi.it[http://www.free-wifi.it" target="_blank">www.free-wifi.it
possono usufruire del servizio. Una volta registrati, possono accedere alla rete per tutto il tempo che desiderano. "La sicurezza - conclude Bitage - è garantita dal fatto che ricevono la password d'accesso con un SMS direttamente solo sul loro cellulare".
2 Commenti alla Notizia Milano si sta WiFizzando
Ordina
  • I decreti antiterrorismo non stabiliscono l'obbligo di archiviare le copie dei documenti degli utenti?
    non+autenticato
  • Mi sconvolge un po questa cosa...
    ci sono delle leggi che erano leggi ma sono state poi cambiate ?? ve la ricordate la storia dell'aeroporto di FIUMICINO che ha dovuto chiudere i propri HOT SPOT perche la societa che li gestiva richiedeva il documento di indentita (passaporto o carta di identita) per la legge ANTI TERRORISMO ??
    la legge dei Cyber Caffe ? e ora si estende a TUTTI gli HOT SPOT ?
    Scrissi l'anno scorso un email mi pare proprio su questo forum da NEW YORK, durante un viaggio mi sono portato il mio portatile e DA OVUNQUE nella citta accendevo la mia schedina WI-Fi e stavo su internet LIBERO E GRATIS sia in VOIP che su Internet normale con velocita supersonica (banda non meno di 20 MB che in italia di SOGNI)
    Ma in Italia ???