Un dominio per i Native American

Ai nativi americani finalmente riconosciuto un posto unico sulla rete

Roma - Alle popolazioni dei Native American, le nazioni indiane d'America, Ŕ stato riconosciuto il diritto ad un proprio dominio internet che renda riconoscibile la loro presenza in rete. Un attestato a cui, a quanto pare, i rappresentanti di alcune trib¨ tengono particolarmente per la forte valenza di identitÓ che il dominio porta con sÚ.

Stando a quanto specificato dal ministero degli Interni americano, che ha lavorato sulla cosa in collaborazione con le autoritÓ dei rapporti con i Native American, presto a tutte le trib¨ il cui nome sarÓ ufficialmente riconosciuto dal governo degli Stati Uniti potrÓ essere assegnato un dominio internet dedicato. Questo sarÓ realizzato inserendo il nome della trib¨, il suffisso NSN (Native Sovereign Nation) e da quello.gov.
TAG: domini
8 Commenti alla Notizia Un dominio per i Native American
Ordina
  • Una delle bugie più grandi che gli storici abbiano detto mai è che il continente a cui ora ci riferiamo come l'America del Nord è stata abitata "dalle popolazioni autoctone" ai tempi della relativa scoperta da Colombo. Queste, come la vera storia ha indicato, sono pure stupidaggini; è una nefasta fantasia inventata nelle menti di coloro che desiderano controllare i nostri destini collettivi. Non soltanto non esistono documenti che sostengano l'esistenza di questi fantasiosi "nativi"; la gente che è responsabile di inventarli non è mai stata particolarmente reticente circa i loro veri motivi.

    ╚ interessante notare che verso la fine degli anni 50, nessun americano (effettivamente, *nessuno*) aveva mai persino *sentito parlare* di questi cosiddetti "Nativi Americani". Ma poi, negli anni 60, le loro storie hanno cominciato improvvisamente a comparire apparentemente da nessun posto. Il vicino di casa cominciava a riferire la storia della sua bisnonna circa "gli attacchi degli Injun." Gli scolari cominciavano ad essere istruiti circa "le tribù" differenti e "le nazioni" di questa gente, eppure *nessun genitore richiedeva di vedere la prova della loro esistenza*. Agli scolari veniva insegnato come i grandi pionieri bianchi avrebbero saccheggiato questa gente e preso la loro terra, e si vergognavano.

    Naturalmente si vergognavano! Quello è il motivo per cui esiste questa fantasia dei "nativi Americani"! Sono stati inventati dagli agitatori radicali di sinistra a Berkeley nell'inizio degli anni 60. Lo scopo primario di questi mitici "indiani" era infondere falsi sensi di colpa nella gente.   Esistevano per incitare gli americani a pensare male circa la loro propria storia ed eredità e questo è un crimine di pensiero. Il liberalismo riguarda (in primo luogo) l'odio del sé e l'amore del collettivo. A tale scopo, la sinistra USA ha ritenuto necessario inventare un'intera razza immaginaria di gente che "è stata saccheggiata" dagli scopritori inglesi del continente americano. L'obiettivo: incitare i cittadini americani a odiare ssé e la propria eredità ed ad essere simpatetici a quello che è straniero ed inaccettabile.

    La verità, naturalmente, è che nessuna di queste storia ha la minima punta di credibilità; malgrado le richieste ripetute dalla Comunità conservatrice, i liberali non hanno potuto produrre un singolo "nativo americano". E così dobbiamo archiviare questa bugia nello stesso cestino dei rifiuti delle storie (estremamente esagerate) della cosiddetta "schiavitù" dell'800. Gli americani devono custodire costantemente il loro paese dai relativi nemici e devono rendersi conto che oggi più che prima, i loro nemici vengono più probabilmente da dentro.
    non+autenticato

  • Non male il tuo troll-fu, ma se non parli d'informatica e' difficile che attacchi.....

    il Conte
    non+autenticato
  • - Scritto da: 80md
    > ╚ interessante notare che verso la fine
    > degli anni 50, nessun americano
    > (effettivamente, *nessuno*) aveva mai
    > persino *sentito parlare* di questi
    > cosiddetti "Nativi Americani". Ma poi,
    > negli anni 60, le loro storie hanno
    > cominciato improvvisamente a comparire
    > apparentemente da nessun posto.
    spero che tu stia scherzando...
    ci sono i superstiti, ci sono prove archeologiche (tecnicamente non falsabili), ci sono filmati e registrazioni documetaristiche fatte già alla fine del secolo scorso...
    si, spero proprio che tu stia scherzano
    non+autenticato
  • Sono fortemente convinto che quello che è stato fatto agli indiani d'America (fino ad oggi) sia deplorevole, dal vecchio continente i nostri avi sono partiti e hanno fatto piazza pulita di tutto ciò che esisteva ed aveva una propria dignità sul territorio americano, da nord a sud.
    Vergogna su di loro, ma che dire in fondo? I romani hanno fatto scomparire altrettante civiltà autoctone. Ridateci gli italici e gli etruschi!Sorride)
    non+autenticato
  • Gli indiani hanno dovuto adattarsi ad un conquistatore che non ha ammesso pieta' non ha ammesso diritti non ha ammesso compassione. Scandaloso come ora siano costretti a mendicare un dominio.
    non+autenticato
  • Be, è una cosa inutile, ma non è che si può restituire il territorio statunitense alle tribù...
    non+autenticato
  • speriamo non succeda la stessa cosa qui in italia...
    non+autenticato
  • Beh almeno questo pero' non glie lo toglie nessuno
    non+autenticato