Nuovi iBook alle vitamine per Apple

Apple ha introdotto nuovi modelli di iBook che, oltre ad adottare processori più veloci, sono equipaggiati con una scheda video più potente e dotata di uscita TV

Cupertino (USA) - Sotto la guida creativa di Steve Jobs, da qualche tempo Apple sta sfornando novità ad una frequenza impressionante. Questa volta è il turno della linea di portatili consumer iBook, aggiornata con nuovi modelli più veloci ed equipaggiati con la scheda grafica ATI Mobility Radeon.

È ora possibile scegliere fra tre modelli base: uno con processore G3 a 600 MHz, schermo da 12 pollici e 20 GB di hard disk, e due con processore a 700 MHz, combo-drive (DVD-ROM/CD-RW) e, a scelta, disco rigido da 20 o 30 GB (disponibile nella configurazione personalizzata anche un modello da 40 GB) e schermo da 12,1 o 14,1 pollici. Le altre novità dei nuovi modelli riguardano l'adozione del bus a 100 MHz, contro i 66 MHz dei vecchi iBook con schermo da 12 pollici, e l'uscita S-Video.

La scheda grafica ATI Mobility Radeon è la stessa che fino a poco tempo fa equipaggiava esclusivamente i più costosi PowerBook Titanium ed è dotata, rispetto alla vecchia Rage 128 Mobility, di 16 MB di RAM.
I nuovi processori, sia il modello a 600 MHz che quello a 700 MHz, possono ora contare su di una cache su chip più generosa, pari a 512 KB, che unita alla nuova scheda grafica dovrebbe - secondo Apple - incrementare le prestazioni dei nuovi iBook anche fino al 35%.

Per ogni ulteriore dettaglio tecnico e di configurazione si rimanda alla pagina in italiano degli iBook.
TAG: apple
12 Commenti alla Notizia Nuovi iBook alle vitamine per Apple
Ordina
  • Leggo e segnalo un refuso, per favore correggetelo! GRAZIE

    "La scheda grafica ATI Mobility Radeon è la stessa che fino a poco tempo fa equipaggiava esclusivamente i più costosi PowerBook Itanium ed è dotata, rispetto alla vecchia Rage 128 Mobility, di 16 MB di RAM."

    Powerbook Titanium???
    per favore, Titanium! Sennò la intel potrebbe pure fare causa! =))

    Ciao

    Claudio
    non+autenticato
  • Corretto, grazie mille! Occhiolino

    - Scritto da: Claudio
    > Leggo e segnalo un refuso, per favore
    > correggetelo! GRAZIE
    >
    > "La scheda grafica ATI Mobility Radeon è la
    > stessa che fino a poco tempo fa equipaggiava
    > esclusivamente i più costosi PowerBook
    > Itanium ed è dotata, rispetto alla vecchia
    > Rage 128 Mobility, di 16 MB di RAM."
    >
    > Powerbook Titanium???
    > per favore, Titanium! Sennò la intel
    > potrebbe pure fare causa! =))
    >
    > Ciao
    >
    > Claudio
    non+autenticato
  • Ma gli iBook non avevano già l'uscita TV?
    non+autenticato
  • certo che ce l'avevano:

    esisteva fin dal primo iBook con doppia USB un adattatore VGA, uno per la TV con audio L, audio R e video composito e l'unica novità (ma vagliela a spiegare ai faciloni di P.I.) è un terzo adattatore video che integra un'uscita video composito e assieme S-Video.

    Questa è informazione, quella di P.I. è solo mal di fegato, loro che usano Wintel.
    non+autenticato
  • Guarda mi sa che il problema siete voi che usate un sistema operativo che fa perdere tempo per quanto è facile...

    Se non altro windows costa meno ed è più efficace e i programmi arrivano prima e sono migliori.

    Ciao melottoSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Baleno
    > Guarda mi sa che il problema siete voi che
    > usate un sistema operativo che fa perdere
    > tempo per quanto è facile...


    ????????? cosa stai dicendo?
    >
    > Se non altro windows costa meno ed è più
    > efficace


    Windows piu' efficace??? questa mi e' nuova....

    e i programmi arrivano prima e sono
    > migliori.

    uahhhhhhhh.....mi sto scompisciando....non sai neanche di cosa stai parlando,ciccio....informati prima di appoggiare quelle dita sulla tastiera,senno' digiti solo ca**ate.....


    ciao perotto
    >
    > Ciao melottoSorride



    non+autenticato
  • - Scritto da: Baleno

    > Guarda mi sa che il problema siete voi che
    > usate un sistema operativo che fa perdere
    > tempo per quanto è facile...

    Cioe', piu' un sistema e' immediato, piu' tempo si perde? Mi sfugge il nesso.

    > Se non altro windows costa meno...

    Non direi, visto che:

    Mac OS X v10.1.3: 166,80 Euro (AppleStore)

    Microsoft Windows XP Home, versione Full, in Italiano: 318 Euro (CHL).
    non+autenticato
  • sei un idiota... quindi continua a preferire windows fatto per quelli come te...
    non+autenticato
  • Ciao video citofono, i forum di PI servono anche a questo: arricchire le nostre notizie, darvi la possibilità di fornire a noi e a tutti gli altri i vostri spunti, proporci le vostre correzioni, migliorare il nostro lavoro. Noi purtroppo, come tutti gli umani, non possiamo essere onniscenti e se parlando di Apple - fra i pochi a farlo cosi' assiduamente - possiamo commettere qualche piccolo refuso, perdonaci: credo che facciamo un servizio comunque migliore di chi, notizie come queste, le ignora bellamente.
    E' per noi doloroso venire bollati come "faciloni", visto l'impegno che mettiamo nel nostro lavoro, ma siamo aperti a ogni critica. Facci sapere più in dettaglio come integrare o correggere la notizia e lo faremo, con tutta l'umiltà che ci è propria.
    Ciao.

    Alessandro Del Rosso

    - Scritto da: video citofono
    > certo che ce l'avevano:
    >
    > esisteva fin dal primo iBook con doppia USB
    > un adattatore VGA, uno per la TV con audio
    > L, audio R e video composito e l'unica
    > novità (ma vagliela a spiegare ai faciloni
    > di P.I.) è un terzo adattatore video che
    > integra un'uscita video composito e assieme
    > S-Video.
    >
    > Questa è informazione, quella di P.I. è solo
    > mal di fegato, loro che usano Wintel.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alessandro Del Rosso - PI
    > Ciao video citofono, i forum di PI servono
    > anche a questo: arricchire le nostre
    > notizie, darvi la possibilità di fornire a
    > noi e a tutti gli altri i vostri spunti,
    > proporci le vostre correzioni, migliorare il
    > nostro lavoro. Noi purtroppo, come tutti gli
    > umani, non possiamo essere onniscenti e se
    > parlando di Apple - fra i pochi a farlo
    > cosi' assiduamente - possiamo commettere
    > qualche piccolo refuso, perdonaci: credo che
    > facciamo un servizio comunque migliore di
    > chi, notizie come queste, le ignora
    > bellamente.
    > E' per noi doloroso venire bollati come
    > "faciloni", visto l'impegno che mettiamo nel
    > nostro lavoro, ma siamo aperti a ogni
    > critica. Facci sapere più in dettaglio come
    > integrare o correggere la notizia e lo
    > faremo, con tutta l'umiltà che ci è propria.
    > Ciao.
    >
    > Alessandro Del Rosso


    Concordo pienamente e approfitto dell'occasione per ringraziarVi del servizio che ci date.
    E' perfettamente vero (vedere certe riviste, anche non di settore, nelle edicole) che la disinformazione alberga altrove.
    Da utente Mac dal 1986 (e anche PC dal 1995) non posso fare altro che pregarVi di continuare a cercare (e fornire) l'equilibrio nell'informazione informatica.

    Grazie.
    non+autenticato
  • - Scritto da: video citofono

    > Questa è informazione, quella di P.I. è solo
    > mal di fegato, loro che usano Wintel.


    Credo che P.I. sia uno dei pochi seri quotidiani informatici della rete. Ed inoltre anche l'unico che parla COSTANTEMENTE di Apple senza sparare troppe ca**ate. Certo, ovviamente sono umani, quindi ogni tanto sbagliano. Ma non credo che ci siano altri siti che cercano di trattare Apple allo stesso modo di PI. Se ci fossero, segnalateli.

    Ah, io NON uso Win

    Ciao
    non+autenticato

  • > Questa è informazione, quella di P.I. è solo
    > mal di fegato, loro che usano Wintel.

    Hai ragione!

    Quindi da oggi ho deciso, basta leggere PI!

    Dammi il tuo indirizzo mail, cosi' per ogni notizia riguardante OsX, intel, AMD, Nvidia, Ati, microsoft, Rebol, etc. Provvedero' a chiedere direttamente a te!

    Bacioni e Grazie!
    (un tuo fan)
    non+autenticato