Redirect DNS con spot, critiche per EarthLink

Il grande ISP statunitense è sotto il fuoco incrociato di molti utenti paganti: in caso di errore DNS durante la navigazione web, il provider rimanda il visitatore a pagine contenenti pubblicità. Succede anche in Italia?

Roma - EarthLink, tra gli ISP più grandi del nordamerica e di tutto il pianeta, è sotto accusa per il sistema di reindirizzamento DNS di recente adozione. In caso di errore nella digitazione di un nome di dominio inesistente, il browser degli utenti EarthLink viene rimandato ad una pagina pubblicitaria contenente informazioni commerciali e vari link promozionali. Un business piuttosto grande: ogni giorno, infatti, vengono commessi centinaia di milioni d'errori nella digitazione di URL all'interno dei browser. Ciascun errore, in questo modo, viene trasformato in importanti impression pubblicitarie.

La tecnica non è certo nuova e finora è stata sfruttata estensivamente da cybersquatter e typosquatter, che clonano domini Internet simili ad indirizzi ufficiali, così da ingannare gli utenti che commettono errori di battitura. Un esempio? Gugle invece di Google.

Anche in Italia, secondo le testimonianze di alcuni lettori di Punto Informatico, alcuni ISP hanno iniziato a trasformare gli errori DNS in pagine pubblicitarie. Molti utenti infastiditi, come Lucio di Firenze, hanno provato a scrivere missive al proprio provider ma senza ottenere alcuna risposta. Il reindirizzamento, operato a livello server, interessa soltanto gli utenti degli ISP.
In passato le tecniche di "DNS redirect" adottate da VeriSign, che mantiene il controllo sui domini di primo livello.com e.net, sono state al centro di un'accesa battaglia legale tra aziende. Persino ICANN, l'autorità che si occupa dei domini Internet, ha più volte denunciato questa pratica.

Per evitare di incappare nei reindirizzamenti DNS voluti dagli ISP basta un piccolo accorgimento: cambiare il server DNS utilizzato dalla connessione di rete utilizzata. Un'ottima alternativa, totalmente gratuita, è offerta dal servizio OpenDNS.

Diverso è il caso dei client, come Internet Explorer, il browser di Microsoft, che sfruttano certi errori di risoluzione DNS. Sebbene il reindirizzamento, in questo caso, avvenga tutto a livello client e sia disattivabile tramite le impostazioni del software, IE visualizza la pagina principale di MSN in caso di errori nella battitura dell'URL.
30 Commenti alla Notizia Redirect DNS con spot, critiche per EarthLink
Ordina
  • Premesso che uso alice bisness e non ho di certo problemi di reindirizzamenti strani, mi hanno detto che esistono dns pubblici di Telecom e che iniziano con 212.

    Forse mi spiego male o non ho capito bene ma cosa si intende per "pubblici" ?

    Qualcuno mi sa spiegare di cosa si tratta esattamente ?

    Grazie!

    non+autenticato
  • opendns: fa capo ad un'azienda privata, perchè dovremmo fidarci??
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > opendns: fa capo ad un'azienda privata, perchè
    > dovremmo
    > fidarci??

    se qualcosa non va', almeno sai con chi prendertela.Idea!


    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > opendns: fa capo ad un'azienda privata, perchè
    > dovremmo
    > fidarci??

    Perche' dovremmo fidarci di PI? Fa capo a una azienda privata...

    E il tuo negozio di alimentari sotto casa? E' un'azienda privata.

    Chi ti ha prodotto il rubinetto del bagno? E' un'azienda privata

    Ops,scusa, sono venuto a fare il capitalista cattivo ^_^
  • OpenDNS service is free. OpenDNS makes money by serving clearly labeled advertisements on search results pages where we cannot resolve your intent (i.e., not a known typo).

    non+autenticato
  • Sì ma poiché è "OPENqualcosa" nessuno dice nulla... i soliti cantinari...

    - Scritto da:
    > OpenDNS service is free. OpenDNS makes money by
    > serving clearly labeled advertisements on search
    > results pages where we cannot resolve your intent
    > (i.e., not a known
    > typo).
    >
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Sì ma poiché è "OPENqualcosa" nessuno dice
    > nulla... i soliti
    > cantinari...

    I soliti cantinari usano Bind.

    au revoir
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > OpenDNS service is free. OpenDNS makes money by
    > serving clearly labeled advertisements on search
    > results pages where we cannot resolve your intent
    > (i.e., not a known
    > typo).
    >

    Si, infatti non e' la risposta al problema dell'articolo.

    Pero' in questo caso la cosa e' sensata. Ti forniscono un servizio gratis (cache dns piu' grossa della media, e indipendenza dalla connessione che stai usando) e la pubblicita' serve a pagare quello.
    Il dns del provider invece, di solito lo paghi!

    I server di OpenDNS per ora stanno in USA e basta, e credo che la differenza dei tempi di riposta (limitatamente al round trip time) rispetto a un dns interno al provider sia tale da mangiarsi via il guadagno del tempo di risoluzione della cache (sto sparando ipotesi, andrebbe misurato ma nn ho tantissimo tempo, magari piu' tardi provo, se qualcuno lo fa risponda al post e mi faccia sapere).
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 settembre 2006 11.14
    -----------------------------------------------------------
  • Ok non ho saputo resistere:

    OPENDNS
    --------------------------------------------
    [michael@ike ~]$ dig www.libero.it

    [...]
    ;; QUESTION SECTION:
    ;www.libero.it.                 IN     A

    ;; ANSWER SECTION:
    www.libero.it.         75301   IN     CNAME   vs-fe.iol.it.
    vs-fe.iol.it.           74250   IN     A       195.210.91.83

    ;; Query time: 132 msec
    ;; SERVER: 208.67.222.222#53(208.67.222.222)
    ;; WHEN: Sun Sep 10 11:20:20 2006
    ;; MSG SIZE rcvd: 71
    --------------------------------------------

    Fastweb DNS
    --------------------------------------------
    [michael@ike ~]$ dig www.libero.it

    ; <<>> DiG 9.3.2 <<>> www.libero.it
    ;; global options: printcmd
    ;; Got answer:
    ;; ->>HEADER<<- opcode: QUERY, status: NOERROR, id: 41460
    ;; flags: qr rd ra; QUERY: 1, ANSWER: 2, AUTHORITY: 2, ADDITIONAL: 2

    ;; QUESTION SECTION:
    ;www.libero.it.                 IN     A

    ;; ANSWER SECTION:
    www.libero.it.         31291   IN     CNAME   vs-fe.iol.it.
    vs-fe.iol.it.           31291   IN     A       195.210.91.83

    ;; AUTHORITY SECTION:
    iol.it.                 31291   IN     NS     ns2.libero.it.
    iol.it.                 31291   IN     NS     ns1.libero.it.

    ;; ADDITIONAL SECTION:
    ns1.libero.it.         35009   IN     A       195.210.91.100
    ns2.libero.it.         35009   IN     A       193.70.192.100

    ;; Query time: 30 msec
    ;; SERVER: 1.253.128.10#53(1.253.128.10)
    ;; WHEN: Sun Sep 10 11:20:38 2006
    ;; MSG SIZE rcvd: 139
    ---------------------------------------------


    Non so perche' Opendns non ha ritornato le info relative ai nameserver autoritativi (autoritari?), suppongo che non lo faccia se lo prende dalla cache.
    Non sono mai stato un profondo conoscitore del protocollo dnsSorride Potrebbe avere a che fare con la modalita' iterativa...

    Cmq, messaggio piu' corto, 100 ms in piu'.
    Ho fatto altre prove, la variazione e' all'incirca sempre di quell'ordine di grandezza
    Veloce, ma non abbastanza!Occhiolino
    (almeno fin che i dns di Fastweb si comportano dignitosamente...)
  • Sono utente ADSL 640 LAN con Tin.it a Udine, e la cosa in oggetto si chiama "Servizio di AutoSearch di Virgilio". È fastidiosissimo, e in teoria è documentato e disattivabile.

    Vecchia pagina:
    http://search.virgilio.it/search/help/autosearch/d...

    Pagina attuale:
    http://search.alice.it/search/help/autosearch/disa...

    Il problema è che i server DNS lì indicati in quelle pagine da luglio sono inutilizzabili. Circa 20-30 secondi per aprire un sito nuovo.

    Il 26 luglio 2006 ho segnalato la cosa all'Help Desk di Tin.it, e mi hanno detto testualmente (degli IP che usavo, come indicato sopra) "no, sono sbagliati". Quindi sono dovuto tornare al DNS con il "servizio" pubblicitario, che almeno non sta mezzo minuto per aprire una pagina.

    Michele

    non+autenticato
  • prova ad usare 151.99.125.1 e 151.99.0.100Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > prova ad usare 151.99.125.1 e 151.99.0.100Sorride

    come numeri sono carini
    peccato che non sono raggiungibili Ficoso


    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > prova ad usare 151.99.125.1 e 151.99.0.100Sorride
    >
    > come numeri sono carini
    > peccato che non sono raggiungibili Ficoso
    >
    >
    cacchio mi hai fatto venire un colpo, dannato ingenuoSorride
    Solo perche siano filtrati all'icmp (ping in vulgaris) non significa non vi siano servizi attivi.

    Il "colpo" mi e' venuto perche il 1' ip (assieme al .3) sono i 2 DNS storici di interbusiness (sono gli stessi da quanto? mhh 8 anni? )
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > prova ad usare 151.99.125.1 e 151.99.0.100Sorride
    > >
    > > come numeri sono carini
    > > peccato che non sono raggiungibili Ficoso
    > >
    > >
    > cacchio mi hai fatto venire un colpo, dannato
    > ingenuo
    >Sorride
    > Solo perche siano filtrati all'icmp (ping in
    > vulgaris) non significa non vi siano servizi
    > attivi.
    >
    > Il "colpo" mi e' venuto perche il 1' ip (assieme
    > al .3) sono i 2 DNS storici di interbusiness
    > (sono gli stessi da quanto? mhh 8 anni?
    > )

    esatto! sono proprio quelli di interbusiness, io infatti, avendo alice business, uso quelli.


    non+autenticato
  • ma è davvero sicuro?Perplesso
    non+autenticato
  • Non so se è "sicuro" ti offre le stesse garanzie scritte del tuo provider (ovvero nulla).

    Però è veloce e liberamente utilizzabile. Vale, se non altro la pena di metterlo fra i tuoi forwarders.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)