Nuovo crack per il DRM di iTunes

Elimina anche le più recenti protezioni DRM dai file acquistati su iTunes. La controffensiva antiDRM parte dall'underground: i lucchetti più blasonati vengono scassinati dagli hacker

Roma - Allergia al FairPlay DRM? C'è il rimedio: si chiama QTFairUse ed è uno strumento che spacca i lucchetti digitali sui file multimediali utilizzati dai lettori iPod. L'ultima versione sarebbe addirittura compatibile con tutte le versioni del DRM, secondo alcuni membri del progetto HYMN, acronimo di Hear Your Music aNywhere.

La rimozione delle protezioni incluse nei file venduti da Apple permette infatti di ascoltare i file su qualsiasi lettore MP3. Il tool anti-DRM, disponibile soltanto per gli utenti Windows, sfrutta il jukebox software iTunes e permette di convertire i file protetti M4P in MP3 interoperabili. Il funzionamento è semplice: il file viene decrittato normalmente dal software Apple: QTFairUse "intercetta" i dati decrittati direttamente dalla memoria del computer ed esegue un dump, producendo dati audio privi di protezione.

Sui forum del progetto HYMN si dice che QTFairUse 2.3, una versione aggiornata uscita negli ultimi giorni, sia addirittura compatibile con tutte le versioni di iTunes. Apple, infatti, aggiorna costantemente il proprio software d'interfaccia per i lettori iPod: ogni versione include piccole modifiche alle routine di decrittazione dei file, così da rendere la vita più dura a chi volesse tentare di scavalcare il FairPlayDRM.
Tuttavia, "fatta la legge, trovato l'inghippo": sembra che la controffensiva anti-DRM degli utenti sia ormai iniziata e proceda di pari passo con le innovazioni antipirateria di volta in volta introdotte. Recentemente è stato creato un crack anche per il celebre Windows Media DRM, utilizzato come protezione anticopia da moltissimi fornitori di contenuti audiovisivi.

Gli utenti dei negozi online, dal celebre iTunes ad URGE di Microsoft, si dividono in due grandi schieramenti: soddisfatti ed insoddisfatti. Una delle maggiori cause d'insoddisfazione pare risiedere proprio nei sistemi DRM: da una parte limitano la pirateria ed i suoi effetti economici, dall'altra radono al suolo la libertà d'uso esercitabile sui file acquistati.
26 Commenti alla Notizia Nuovo crack per il DRM di iTunes
Ordina
  • Picchierei mio figlio se potesse pagare il giusto la musica e non lo facesse...

    Questo significa che un album costa 5/10€ questo è un prezzo accettabile e onesto, e non dite che non è possibile sapremmo entrambi che mentite...
    non+autenticato
  • Un album di 12 pezzi, su itunes costa 12 euro, non dieci e neanche 5.
    Direi che 12 euro per una manciata di brani in AAC A BASSA COMPLESSITA' (LC) è uno strafurto!!!!

    Ma la qualità audio dove la mettete? Ve lo immaginate scaricare Dark side of the moon in mp3??? Bleah.

    Ed il booklet? i testi?

    Un brano su itunes dovrebbe essere in vendita a 40 centesimi, di cui 20 di copyright ed il resto per pagare la apple. punto.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Un album di 12 pezzi, su itunes costa 12 euro,
    > non dieci e neanche
    > 5.

    sbagliato costa 9 € anche se di brani ne ha 24. Tutti gli album costano 9 € su iTunes

    > Direi che 12 euro per una manciata di brani in
    > AAC A BASSA COMPLESSITA' (LC) è uno
    > strafurto!!!!

    Strafurto è una parola grossa direi che 9 € è un prezzo onesto, 7 sarebbe meglio a parere mio....

    >
    > Ma la qualità audio dove la mettete? Ve lo
    > immaginate scaricare Dark side of the moon in
    > mp3???
    > Bleah.

    Beh se credi che un ACC si senta come un Mp3 allora faresti meglio a provarlo un ACC prima di parlare...

    però è sempre una cosa compressa certo, anche un DVD è un film compresso (male con un algoritmo vecchio l'm2p) perché nessuno si lamenta?

    >
    > Ed il booklet? i testi?

    Li scarichi insieme ai brani.

    >
    > Un brano su itunes dovrebbe essere in vendita a
    > 40 centesimi, di cui 20 di copyright ed il resto
    > per pagare la apple.
    > punto.

    Si, concordo. Che le major sono ingorde lo ha detto anche Jobs stesso tempo fa.
    non+autenticato


  • > Beh se credi che un ACC si senta come un Mp3
    > allora faresti meglio a provarlo un ACC prima di
    > parlare...

    Ho ascoltato molti AAC LC nel mio iPod e sebbene siano migliori degli mp3 abituali non è che ci sia poi un salto di qualità.
    Per gli AAC HE è un altro discorso, ma putroppo gli iPod non li supportano.

    > però è sempre una cosa compressa certo, anche un
    > DVD è un film compresso (male con un algoritmo
    > vecchio l'm2p) perché nessuno si
    > lamenta?

    Un filmato non compresso a 25 in risoluzione 720x576 arriva a pesare anche una quarantina di MByte/s ed è difficile sia immagazzinarlo nei supporti DVD sia riprodurlo per via dell' alto bitrate, ma non vedo che c' entra questo con la qualità audio.
    Io per 9 euro voglio qualità CD almeno, per un formato compresso posso arrivare a spendere la metà, e voglio poter leggere quel file sul pc di casa, in ufficio in auto su iPod ecc ecc. perchè, se la gente ancora non l' avesse capito, è MIO.

    > > Ed il booklet? i testi?
    >
    > Li scarichi insieme ai brani.

    Fico, poi li faccio stampare dalla tipografia? Altri 4 euro di costo?

    > > Un brano su itunes dovrebbe essere in vendita a
    > > 40 centesimi, di cui 20 di copyright ed il resto
    > > per pagare la apple.
    > > punto.
    >
    > Si, concordo. Che le major sono ingorde lo ha
    > detto anche Jobs stesso tempo
    > fa.


    In conclusione per 10 euro mi ritrovo un album DRM, compresso.
    Per 12 euro ho un cd che, magari, non posso copiare, ma che almeno ha un valore commerciale come usato e che posso aggiungere alla mia collezione, che è più bello da vedere e da ascoltare.
    non+autenticato
  • degli utenti li farà andare in bagno anche se spero che vadano a bagno.
    non+autenticato
  • Non c'è verso: finchè un brano potrà essere ascoltato, potrà essere anche copiato crackato e quant'altro... magari in maniera difficile, magari in maniera sporca, che importa?

    Sicuramente lo sanno, eppure spendono una valanga di soldi in ricerche totalmente inutili...

    Ovviamente un modo per rendere impossibile ogni work around ci sarebbe, cioè avere il controllo delle altrui macchine... e purtroppo si stanno attrezzando proprio per questo.
    non+autenticato
  • ..ci sarà sempre un modo.. la loro è un'impresa impossibile.. ma sono talmente stupidi da non capirlo... credono di riuscire a mettere i lucchetti al mondo ma questo è impossibile perchè un sistema complesso è incontrollabile per natura...
    ..forse dovrebbero comprarsi un bel libro di matematica coi soldi che guadagnano dalle vendite delle loro porcherie...
    non+autenticato
  • quando avrai un'azienda tua capirai quello che non ti è facile capire ora.

    aria perditempo
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > quando avrai un'azienda tua capirai quello che
    > non ti è facile capire
    > ora.
    >
    > aria perditempo

    90° ... e restaci!
    non+autenticato
  • Forse c'è chi tirerà fuori i coltelli per quello che ho scritto, ma penso che crackare il DRM di iTunes non sia stata una buona idea.
    Premetto che sono contrario alle tecnologie invasive, semplicemente il FairPlay non è tra queste. Quale DRM ti consente di masterizzare tutti i CD che vuoi?

    http://www.apple.com/it/itunes/burn/

    Penso che la Apple abbia faticato non poco per convincere le major che il pubblico non sia un branco di potenziali delinquenti da dominare in tutti i modi, e crackare il DRM di iTunes potrebbe convincere gli "aventi diritto" della necessità di DRM molto più invasivi.
    Sarebbe un grave regresso culturale.
  • guarda che c'era già jhymn tempo fa...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Cobra Reale
    > Forse c'è chi tirerà fuori i coltelli per quello
    > che ho scritto, ma penso che crackare il DRM di
    > iTunes non sia stata una buona
    > idea.
    > Premetto che sono contrario alle tecnologie
    > invasive, semplicemente il FairPlay non è tra
    > queste. Quale DRM ti consente di masterizzare
    > tutti i CD che
    > vuoi?
    >
    > http://www.apple.com/it/itunes/burn/
    >
    > Penso che la Apple abbia faticato non poco per
    > convincere le major che il pubblico non sia un
    > branco di potenziali delinquenti da dominare in
    > tutti i modi, e crackare il DRM di iTunes
    > potrebbe convincere gli "aventi diritto" della
    > necessità di DRM molto più
    > invasivi.
    > Sarebbe un grave regresso culturale.

    Cavolo, mai viste tante fesserie tutte insieme.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Cobra Reale
    > Forse c'è chi tirerà fuori i coltelli per quello
    > che ho scritto, ma penso che crackare il DRM di
    > iTunes non sia stata una buona
    > idea.
    > Premetto che sono contrario alle tecnologie
    > invasive, semplicemente il FairPlay non è tra
    > queste. Quale DRM ti consente di masterizzare
    > tutti i CD che
    > vuoi?
    >
    > http://www.apple.com/it/itunes/burn/
    >
    > Penso che la Apple abbia faticato non poco per
    > convincere le major che il pubblico non sia un
    > branco di potenziali delinquenti da dominare in
    > tutti i modi, e crackare il DRM di iTunes
    > potrebbe convincere gli "aventi diritto" della
    > necessità di DRM molto più
    > invasivi.
    > Sarebbe un grave regresso culturale.

    Ciao Cobra,
    non credo sia una cosa così grave.

    E' ‘normale’ che i drm vengano crackati (anche andando nel torto, è più onesto non accettare) e benché non sia un drm "antipatico", in quanto limita la concorrenza e non gli utenti, a me piace pensare che chi acquista qualcosa abbia il diritto di gestirsela come meglio crede e chi impone regole e licenze debba essere costretto a ridurre sensibilmente il costo perché in effetti mi toglie qualcosa, mi da di meno.

    Mi vendi un bicchiere? 5€
    Mi dai una licenza per quel bicchiere che mi impone un certo uso e me ne impedisce altri? 0,005 €
    Non contento di darmelo in licenza, mi controlli con un drm? Allora dammelo gratis, ma non ti garantisco che accetterò.
  • ... non potrò ascoltare un normale mp3 su un iPod.
    Ho passato giornate a mettere la mia collezione di cd (che ora ammuffisce perchè non li tolgo nemmeno dagli scaffali più) in un hd in formato mp3 che uso per ascoltare al pc e nell'autoradio etc e devo farmi ora una ulteriore copia di tutto in formato ipod??? oppure andare OGNI VOLTA al pc a convertire la canzone prima di poterla ascoltare?
    mamifaccinoilpiacere

    perchè la creative o altri non copiano pari pari l'hardware Apple (molto ben fatto.. bellissimo l' ipod hifi) con in più la possibilità di ascoltare l'mp3 ?
    comprerei subito
    non+autenticato
  • Ma straparli o fai apposta?
    Non so neanche se risponderti... iPod legge (OLTRE che m4p, che è l'aac con drm), anche gli m4a (aac sprotetti), mp3, wav, aiff, apple lossless.
    Dalla prima serie di iPod del 2000 è così. Vedi? Potevi già comprartelo 6 anni fa...
    non+autenticato
  • vediamo chi dei due non ha capito una mazza
    se sbaglio sono pronto a ammetterlo

    puoi mettere un mp3 (come se spostatti il file in una chiave di memoria usb) dentro l'ipod e ascoltartelo?
    e poi rimetterlo in un pc(mac win linux...) sempre semplicemente spostandolo ?

    Sì = non capisco una mazza io
    No = non capisci una mazza tu


    Direi la 2a
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > puoi mettere un mp3 (come se spostatti il file in
    > una chiave di memoria usb) dentro l'ipod e
    > ascoltartelo?

    Ni. Cioe, lo puoi fare (Mettere MP3 dentro l'iPod) ma non come se fosse un "normale" mass-storage: Devi usare un programma apposito (Linux: gtkpod, rhythmbox, ...).

    > e poi rimetterlo in un pc(mac win linux...)
    > sempre semplicemente spostandolo
    > ?

    Vedi sopraSorride
    11237

  • - Scritto da:
    > vediamo chi dei due non ha capito una mazza
    > se sbaglio sono pronto a ammetterlo
    >
    > puoi mettere un mp3 (come se spostatti il file in
    > una chiave di memoria usb) dentro l'ipod e
    > ascoltartelo?
    > e poi rimetterlo in un pc(mac win linux...)
    > sempre semplicemente spostandolo
    > ?
    >
    > Sì = non capisco una mazza io
    > No = non capisci una mazza tu
    >
    >
    > Direi la 2a

    Sull'Ipod riproduci quello che ti pare, l'unico limite è dover usare un programma e non poter copiare i file con un semplice drag&drop. Ma questo è dato dal fatto che l'IPod gestisce un suo DB interno che ti permette di creare le tue playlist selezionando per autore/categoria/nome/.... ma ripeto che puoi prenderti un tuo MP3, copiarlo sull'IPod e ascoltarlo come meglio credi.
    non+autenticato

  • > autore/categoria/nome/.... ma ripeto che puoi
    > prenderti un tuo MP3, copiarlo sull'IPod e
    > ascoltarlo come meglio
    > credi.

    Come "meglio credo" è con cut and paste come faccio in QUALUNQUE AMBIENTE NORMALE!

    Alla faccia della semplicità vero?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > autore/categoria/nome/.... ma ripeto che puoi
    > > prenderti un tuo MP3, copiarlo sull'IPod e
    > > ascoltarlo come meglio
    > > credi.
    >
    > Come "meglio credo" è con cut and paste come
    > faccio in QUALUNQUE AMBIENTE
    > NORMALE!
    >
    > Alla faccia della semplicità vero?

    Escludendo gli nmila programmi free che non hanno bisogno di installazione e che richiedono un impegnativo doppio clic per trasferire i file sull'ipod...
    ITunes è un programma free prodotto da apple che ti OBBLIGA a fare un drag&drop dalla cartella in cui hai gli MP3 a una finestra di ITunes che "rappresenta" l'ipod.

    Mi spieghi cosa cavolo ci vedi di diverso da un drag&drop fra una cartella e un'altra ?
    Non ti sembra abbastanza semplice vero ?
    Ma c'è da capirti... lamentarsi non costa niente per ora
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > > autore/categoria/nome/.... ma ripeto che puoi
    > > > prenderti un tuo MP3, copiarlo sull'IPod e
    > > > ascoltarlo come meglio
    > > > credi.
    > >
    > > Come "meglio credo" è con cut and paste come
    > > faccio in QUALUNQUE AMBIENTE
    > > NORMALE!
    > >
    > > Alla faccia della semplicità vero?
    >
    > Escludendo gli nmila programmi free che non hanno
    > bisogno di installazione e che richiedono un
    > impegnativo doppio clic per trasferire i file
    > sull'ipod...
    > ITunes è un programma free prodotto da apple che
    > ti OBBLIGA a fare un drag&drop dalla cartella in


    ma CHI LO VUOLE il programmino itunes!?!?
    lascialo come OPZIONE se vuoi , ma se voglio fare dragNdrop e ascoltare un comune mp3 direttamente perche devi impedirmi di farlo
    TIENITELO l'ipod.



    non+autenticato

  • > Sull'Ipod riproduci quello che ti pare, l'unico
    > limite è dover usare un programma e non poter
    > copiare i file con un semplice drag&drop. Ma
    > questo è dato dal fatto che l'IPod gestisce un
    > suo DB interno che ti permette di creare le tue
    > playlist selezionando per
    > autore/categoria/nome/....

    No, non è per quello, altrimenti bastava che il protocollo "filesystem usb" ipod implementasse al suo interno le chiamate al database quando si aggiunge un file, come fa relfs (http://relfs.sf.net). Stiamo parlando semplicemente di protocolli, puoi benissimo implementare l'uno sull'altro senza problemi. Sono sicuro che usando fuse e libipod (o come diamine si chiama) si può montare un ipod come un normale filesystem, anzi ma su linux l'ipod non si monta come un normale filesystem???
    non+autenticato
  • genietto, neppure su tutti i player di sony puoi farlo

    dai aria perditempo
    non+autenticato

  • > Dalla prima serie di iPod del 2000 è così. Vedi?
    > Potevi già comprartelo 6 anni
    > fa...

    CMQ non ti sei perso niente!
    non+autenticato