Da oggi il primo blog dallo spazio

E' quello di una manager americana che per 20 milioni di dollari si è assicurata 10 giorni nella Stazione Spaziale Internazionale. Sul suo blog racconterà cosa significa orbitare attorno al Pianeta

Roma - Ha preso il posto di un miliardario giapponese che per motivi di salute ha dovuto rinunciare al suo viaggio nello spazio: è Anousheh Ansari, imprenditrice americana di origine iraniana, che ha recentemente aperto un proprio blog dal quale racconterà anche la sua nuova impresa.

Ansari, che in passato insieme al co-fondatore di Microsoft Paul Allen aveva già investito milioni di dollari in imprese spaziali, è membro ufficiale del team che oggi prenderà il volo dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakhstan, a bordo di una navetta Soyuz TMA-9, che porterà lei e due cosmonauti sulla Stazione Spaziale Internazionale.

La turista spazialeLa donna ha spiegato di voler intraprendere questo volo da sempre, ricordando di aver passato tutta la giovinezza ad osservare la volta stellata, a chiedersi dal letto della propria casa di Teheran se "c'è qualcuno là fuori, sveglio nel proprio letto, che mi guarda dallo spazio?".
Il diario già racconta l'avventura giorno per giorno, le faticose preparazioni e le speranze. Da oggi o da domani racconterà cosa si prova a vedere il Pianeta da lassù.

Il sito ufficiale della missione di Ansari è qui, quello dell'azienda che lavora al turismo spaziale invece è qui.
20 Commenti alla Notizia Da oggi il primo blog dallo spazio
Ordina
  • Un buon esempio di cosa puo' fare una donna se liberata dal giogo islamico. E' nata ed ha vissuto in Iran fino a 16 anni, arrivata negli States senza nemmeno sapere l'inglese e' riuscita a prendere bachelor e dottorato e dando fondo a tutto, compresi i fondi pensione, ha fondato uan societa'. Una persona intelligente, generosa e con una visione, direi che ha tutti i tratti del self-made-man Sorride

    Una iraniana nello spazio, soprattutto una donna del genere, fa un po' di luce in un periodo cosi' buio in cui ormai, pavidi, stiamo rinunciando a tutte le nostre liberta'... prima tra tutte la "liberta' d'espressione"!!

    Altro che scusarsi, altro che condanne a morte per libri, vignette, interviste, siti web, discorsi pubblici... non possiamo accettare lezioni di diritto da paesi che ammettono un solo libro e la sola legge del libro!!


    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Un buon esempio di cosa puo' fare una donna se
    > liberata dal giogo islamico. E' nata ed ha
    > vissuto in Iran fino a 16 anni, arrivata negli
    > States senza nemmeno sapere l'inglese e' riuscita
    > a prendere bachelor e dottorato e dando fondo a
    > tutto, compresi i fondi pensione, ha fondato uan
    > societa'. Una persona intelligente, generosa e
    > con una visione, direi che ha tutti i tratti del
    > self-made-man
    > Sorride
    >
    > Una iraniana nello spazio, soprattutto una donna
    > del genere, fa un po' di luce in un periodo cosi'
    > buio in cui ormai, pavidi, stiamo rinunciando a
    > tutte le nostre liberta'... prima tra tutte la
    > "liberta'
    > d'espressione"!!
    >
    > Altro che scusarsi, altro che condanne a morte
    > per libri, vignette, interviste, siti web,
    > discorsi pubblici... non possiamo accettare
    > lezioni di diritto da paesi che ammettono un solo
    > libro e la sola legge del
    > libro!!
    >

    dal tuo bel discorso razzista (basta giochi di parole "intolleranti", "antisemiti" o xxate varie, si è solo razzisti) si denota una totale ignoranza di COSA sia l'Iran.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    da
    http://www.irandefence.net/showthread.php?t=32
    (leggiti pure i commenti degli Americani...)
    se ti informassi e la smettessi di ragionare per luoghi comuni (dicesi TG4, ilGiornale etc etc) scopriresti che la realtà è più sfumata di quello che credi, e che in Iran, Libano e Turchia le cose vanno un pochetto meglio (non dico uguale come nel nostro fucking-consumismo) di quello che ti fanno credere.

    cordialmente,
    svegliati.
    non+autenticato
  • Ragazzo mio, so bene come vanno le cose in Iran ed in altri aesi islamici per conoscenza diretta ma mi permetto di essere stanco di vedere tante persone qui piegarsi in due senza vergogna ogni volta che qualcuno si permette di dire qualcosa sull'islam!!

    E sono anche stanco dell'ipocrisia che chiama razzisti chi rivendica secoli di progresso nei diritti civili ... e questo davanti ad un islam che si presenta e viene accettato all'ONU sulla base di una carta dei diritti universali MODIFICATA... sia nella versione inglese (tradotta per noi poveri dementi) sia nella versione araba, a sua volta con interessanti accorgimenti tipo quello di subordinare la VALIDITA' dell'intero contenuto al dovuto rispetto della legge coranica!

    non+autenticato
  • Arrabbiato razzista, appunto.

    se la loro cultura, il loro modo di vivere etc etc è così,
    spiegami,
    ma fallo bene

    PERCHE' TU DOVRESTI SAPERE QUELLO CHE E' MEGLIO/GIUSTO.

    d'accordo, noi siamo avanti coi diritti civili, ci arriveranno un giorno pure loro, ma sinceramente facciamo cagare per molti altri aspetti:
    i vecchi (trattati come immondizia)
    i valori della famiglia (diamo del figliodip****a a destra e a manca)
    i figli (qui, in italy, se ne fa meno di 1 a testa)
    la religione (per quanto inutile da qualcosa su cui sperare)
    e tante altre cosette, come ospitalità (l'ospite è sacro) etc etc...

    e l'arroganza dei razzisti ne è un'ulteriore dimostrazione.
    non+autenticato

  • Tanto per cominciare... non equiparare cultura a religione!

    Mille culture e civilta' sono state conquistate ed coperte dall'espansione dell'Islam, e forse ti meravigliera' sapere che persino in Arabia cova il fuoco tenue ma vivo di tradizioni e festivita' antiche e ora proibite.

    Mi parli di ospitalita' e di rispetto per gli anziani (maschi), come se questa ipocrisia della societa' giusta (etica?) potesse coprire e giustificare la privazione delle liberta' fondamentali! Chiediamolo ad una donna iraniana, ne avrei di cose da raccontarti...

    Non si tratta di imporre il proprio stile di vita a nessuno ma si tratta di non arretrare di un passo di fronte alle conquiste di civilta' gia' ottenute. Sai che significa questo?

    Significa che puoi pregare il dio che desideri ma che NON puoi uccidere tua moglie o tuo figlio per diritto coranico, che NON puoi imporre alcunche' a tua moglie o tuo figlio, significa che la tua liberta finisce esattamente dove inizia quella altrui e significa che...

    ... che non e' tutto relativo... che la carta dei diritti ha sancito diritti e doveri che non sono piu' negoziabili e che valgono per tutta l'umanita' INDIPENDENTEMENTE da cultura, religione, tradizione, punto!

    Percio' finiamola anche di invocare la parola razzismo a sproposito, la conquista in armi di tutto cio' che l'islam incontra sulla propria strada non e' finita e continua in africa ed estremo oriente! Facci un giro... e guarda con i tuoi occhi, villaggio per villaggio, la conversione forzata con la violenza.

    Lo so anche io che un giorno tutto finira', pensa un po' sono cosi' ottimista da pensare che non ci sia futuro per l'Islam, se non come religione nel senso di credo personale.

    Con tanti ragazzi nei paesi islamici in fermento per liberarsi dall'oppressione del libro unico (lo sai vero che nel mondo islamico entra in circolazione in un anno quello che in occidente entra in un giorno)... in quel mondo sigillato culturalmente si stanno apendo delle crepe.

    Il terrorismo islamico su scala globale non e' che la reazione a questo feomeno di disgregazione, e' il canto del cigno, e non si puo' molare ora.


    non+autenticato
  • La dimostrazione che la sperequazione della distribuzione dei redditi in Usa tra le più elevate delle nazioni maggiormente sviluppate.
    non+autenticato
  • Chiamiamo Zorro allora,ops era ricco pure quello, Robin Hood ? Idem come sopra. Batman? manco questo va bene. Veramente strano che certi passatempi possano permetterseli solo i ricchi A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > La dimostrazione che la sperequazione della
    > distribuzione dei redditi in Usa tra le più
    > elevate delle nazioni maggiormente
    > sviluppate.

    Beh, la signora Ansari e' di origini Iraniane.

  • - Scritto da: mikeUS
    >
    > - Scritto da:
    > > La dimostrazione che la sperequazione della
    > > distribuzione dei redditi in Usa tra le più
    > > elevate delle nazioni maggiormente
    > > sviluppate.
    >
    > Beh, la signora Ansari e' di origini Iraniane.

    Ancora peggio!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: mikeUS
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > La dimostrazione che la sperequazione della
    > > > distribuzione dei redditi in Usa tra le più
    > > > elevate delle nazioni maggiormente
    > > > sviluppate.
    > >
    > > Beh, la signora Ansari e' di origini Iraniane.
    >
    > Ancora peggio!

    razzista
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da: mikeUS
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > > La dimostrazione che la sperequazione della
    > > > > distribuzione dei redditi in Usa tra le più
    > > > > elevate delle nazioni maggiormente
    > > > > sviluppate.
    > > >
    > > > Beh, la signora Ansari e' di origini Iraniane.
    > >
    > > Ancora peggio!
    >
    > razzista

    Peggio nel senso che in Iran una cifra del genere sperequa ancora di più!
    non+autenticato
  • se l'unico modo per tenere in vita la iss è farci andare in vacanza la gente che non sa come spendere i soldi, ben venga, 20 milioni di dollari non fanno mai male, tanto ormai si è capito che per finanziare la ricerca bisogna giocarsela sulla stupidità umana
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > La dimostrazione che la sperequazione della
    > distribuzione dei redditi in Usa tra le più
    > elevate delle nazioni maggiormente
    > sviluppate.

    guarda, io donerei reni e fegato pur che mi lancino lassu...
    sono anche disposto ad acquistare un biglietto "sola andata", se mi fanno lo sconto...

    In lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrime
    bloccato,
    bloccato su questo sasso alla deriva
    In lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrimeIn lacrime
    non+autenticato
  • Quanto fa 20 milioni di dollari ?
  • > La dimostrazione che la sperequazione della
    > distribuzione dei redditi in Usa tra le più
    > elevate delle nazioni maggiormente
    > sviluppate.


    non posso che essere d'accordo...
    20 milioni di dollari... incredibile che pochi esseri umani abbiano così tanto e troppi altri fan la fame.
    Akiro
    1906
  • Sulla ISS hanno una connessione a Internet e lei aggiornerà il blog da lassù ????
  • connessione ?
    quelli sono online 24/24 l'unica cosa che nn possono fare per via del "laaaaaagggggggg" e' giocare e chattare e volip ha dei problemi

    per il resto possono anche usare il mulo
    cmq quando un grande fratello da lassu ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: pacionet
    > Sulla ISS hanno una connessione a Internet e lei
    > aggiornerà il blog da lassù
    > ????

    Banda larga, latenza pure.
    non+autenticato

  • > Banda larga, latenza pure.

    E dipendenza dai satelliti TDRS, che coprono circa la meta' (se ricordo bene) dell'orbita della ISS.

    E comunque non penso abbiano accesso a web e quant'altro, se non su richiesta.

  • - Scritto da: pacionet
    > Sulla ISS hanno una connessione a Internet e lei
    > aggiornerà il blog da lassù
    > ????

    ma scherzi?
    è l'unico punto del pianeta (in movimento) che è perennemente coperto.

    quei fortunati per comunicare a casa usano le email...
    non+autenticato