Microsoft denuncia i cracker del DRM

I creatori di Windows hanno sporto denuncia contro gli ignoti autori di FairUse4WM, software che permette di eliminare i lucchetti digitali di Windows Media dai file multimediali

Redmond (USA) - Microsoft è partita all'assalto degli autori di FairUse4WM, software sviluppato da hacker anonimi che permette di eliminare le protezioni Windows Media DRM, utilizzate dalla maggior parte dei content provider che vogliono proteggere l'integrità dei propri audiovisivi messi in vendita su Internet sfruttando la piattaforma Microsoft.

Per i creatori di Windows si tratta del secondo tentativo di consegnare alla giustizia i programmatori del software antiDRM: recentemente, l'azienda fondata da Bill Gates aveva diffidato i siti Web che permettono di scaricare FairUse4WM e rendere inefficaci i "lucchetti digitali" di Microsoft. La posta in gioco è alta, in quanto il sistema WMDRM viene utilizzato da grossi nomi, come Napster, URGE e Yahoo! Music, tra i più noti negozi online di musica digitale.

Gli autori di FairUse4WM si potrebbero nascondere sotto il soprannome di Viodentia, tuttavia non è ancora certo se si tratta di un gruppo o di un singolo individuo. In base alle ipotesi formulate dagli esperti di Microsoft, l'autore (o gli autori) del crack lavorerebbero all'interno dell'azienda poiché sono in grado di aggiornare e mantenere attivo FairUse4WM anche dopo il rilascio di apposite patch pensate per rendere più sicuro il sistema DRM.
Gli inquirenti statunitensi sono già sulle tracce di Viodentia, apparso tra l'altro in un'intervista su Engadget. Secondo l'anonimo (o gli anonimi) cracker, "non sono stati utilizzati alcun tipo di codici sorgenti sottratti a Microsoft" per realizzare FairUse4WM. Viodentia non si troverebbe negli Stati Uniti, il che rende la sua cattura potenzialmente più difficile. Microsoft ha ribadito in un recente comunicato che il software antiDRM è stato realizzato grazie all'uso di Windows Media Development Kit, un set di strumenti disponibili soltanto ad una ristrettissima cerchia di programmatori.

Tommaso Lombardi
55 Commenti alla Notizia Microsoft denuncia i cracker del DRM
Ordina
  • "Un tool di sviluppo disponibile solo ad una ristretta cerchia di programmatori"

    Non so voi, ma io di fronte ad una frase del genere provo un senso di disgusto, schifo e nausea!

    Perche' mai dovrebbe esistere uno strumento disponibile solo ad una ristretta cerchia di persone, quando con questo strumento, molta gente potrebbe produrre qualcosa di valido a beneficio di tutti?

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > "Un tool di sviluppo disponibile solo ad una
    > ristretta cerchia di
    > programmatori"

    Ma non e' vero, lo trovi come ti pare.
    non+autenticato
  • Il parallelismo con il film mi è subito venuto in mente.
    Vai così, Viodentia!
    non+autenticato
  • non riusciranno a fermare la libertà di cultura, mettiamo la crack del DRM di wmp9, wmp10 e wmp11 in priorità release, che si scarica meglio... lol
    non+autenticato
  • CIAO A TUTTI
    se ci sono i DRM, non si compera, se non ci sono, allora si compera... se i DRM si possono craccare, allora si puo` comperare... Microsoft dovrebbe ringraziare questo Cracker perche` se non avessero trovato il modo di ByPassare il suo DRM, a quest'ora nessuno comprerebbe Musica protetta con quella tecnologia.
    In ogni caso, continuo ad invitare al Boicottaggio di tutti i prodotti protetti con DRM oppure, se proprio dovete acquistare qualcosa protetto con questo tipo di tecnologie, assicurateVi prima che sia crakkabile.
    DISTINTI SALUTI
    Crazy
    1945

  • - Scritto da: Crazy
    > CIAO A TUTTI
    > se ci sono i DRM, non si compera, se non ci sono,
    > allora si compera... se i DRM si possono
    > craccare, allora si puo` comperare... Microsoft
    > dovrebbe ringraziare questo Cracker perche` se
    > non avessero trovato il modo di ByPassare il suo
    > DRM, a quest'ora nessuno comprerebbe Musica
    > protetta con quella
    > tecnologia.
    > In ogni caso, continuo ad invitare al
    > Boicottaggio di tutti i prodotti protetti con DRM
    > oppure, se proprio dovete acquistare qualcosa
    > protetto con questo tipo di tecnologie,
    > assicurateVi prima che sia
    > crakkabile.
    > DISTINTI SALUTI

    Stai incitando le persone a crackare i programmi? Guarda che è un reato ... Geek
  • , se proprio dovete acquistare qualcosa
    > > protetto con questo tipo di tecnologie,
    > > assicurateVi prima che sia
    > > crakkabile.
    > > DISTINTI SALUTI
    >
    > Stai incitando le persone a crackare i programmi?
    > Guarda che è un reato ...
    > Geek


    CIAO Geek,
    attenzione, non sto incitando a crakkare per non pagare, dico solo che una persona che si compera un File ad esempio musicale, deve avere il diritto di masterizzarselo su quanti CD suoi vuole, ma non deve distribuirlo ad altri.
    Dato che i DRM impediscono di fare cio`, gli dico: OK, visto che lo hai pagato, hai il diritto di fare quello che vuoi, quindi crakkatelo, ma non distribuirlo ad altri, quel File e` tuo e ne devi fare l'uso personale che ne vuoi, a patto che rimanga sempre nelle tue mani.
    Insomma, se hai pagato per qualcosa, e` tuo, e non di Microsoft che lo ha protetto con i suoi DRM... e personalmente, in questo caso, delle legge me ne sbatto perche` e` sbagliata!
    CORDIALI SALUTI
    Crazy
    1945
  • > CIAO Geek,

    Ma quale Geek? Arrabbiato

    > attenzione, non sto incitando a crakkare per non
    > pagare, dico solo che una persona che si compera
    > un File ad esempio musicale, deve avere il
    > diritto di masterizzarselo su quanti CD suoi
    > vuole, ma non deve distribuirlo ad
    > altri.

    Lo dici tu o la legge lo prevede espressamente?

    > Dato che i DRM impediscono di fare cio`, gli
    > dico: OK, visto che lo hai pagato, hai il diritto
    > di fare quello che vuoi, quindi crakkatelo, ma

    Se lo compri devi essere consapevole che funziona in quel modo e quindi non puoi manometterlo. Sulla giustezza "etica" di boicottare il drm non ci piove ma da qui a dire pubblicamente che bisogna manometterne i meccanismi ...

    > non distribuirlo ad altri, quel File e` tuo e ne
    > devi fare l'uso personale che ne vuoi, a patto
    > che rimanga sempre nelle tue
    > mani.
    > Insomma, se hai pagato per qualcosa, e` tuo, e
    > non di Microsoft che lo ha protetto con i suoi
    > DRM...

    Allora bisogna fare una campagna contro microsoft e denunciarla dato che impedirebbe un uso normale del PC, dell'hardware e del sistema operativo. Ma non puoi comprarti i suoi prodotti e poi dire "è giusto crackarli perché mi impedisco di usare i miei files".

    e personalmente, in questo caso, delle
    > legge me ne sbatto perche` e`
    > sbagliata!
    > CORDIALI SALUTI

    Anch'io me ne sbatterei dell'ICI dato che è profondamente sbagliata ...

  • - Scritto da: Crazy
    > , se proprio dovete acquistare qualcosa
    > > > protetto con questo tipo di tecnologie,
    > > > assicurateVi prima che sia
    > > > crakkabile.
    > > > DISTINTI SALUTI
    > >
    > > Stai incitando le persone a crackare i
    > programmi?
    > > Guarda che è un reato ...
    > > Geek
    >
    >
    > CIAO Geek,
    > attenzione, non sto incitando a crakkare per non
    > pagare, dico solo che una persona che si compera
    > un File ad esempio musicale, deve avere il
    > diritto di masterizzarselo su quanti CD suoi
    > vuole, ma non deve distribuirlo ad
    > altri.
    > Dato che i DRM impediscono di fare cio`, gli
    > dico: OK, visto che lo hai pagato, hai il diritto
    > di fare quello che vuoi, quindi crakkatelo, ma
    > non distribuirlo ad altri, quel File e` tuo e ne
    > devi fare l'uso personale che ne vuoi, a patto
    > che rimanga sempre nelle tue
    > mani.
    > Insomma, se hai pagato per qualcosa, e` tuo, e
    > non di Microsoft che lo ha protetto con i suoi
    > DRM... e personalmente, in questo caso, delle
    > legge me ne sbatto perche` e`
    > sbagliata!
    > CORDIALI SALUTI

    Ciò che va vietato è che uno si possa vendere le copie a terzi, non che le possa fare e dare gratis. E' questo il problema di fondo, la criminalizzazione di copie fra amici che esiste dai tempi dei primi nastri.
    non+autenticato
  • > Stai incitando le persone a crackare i programmi?
    > Guarda che è un reato ...
    > Geek

    guarda che esiste un partito politico che dice le stesse cose, e se non esiste piu' liberta' di pensiero ...
    riguardo al tuo avatar sappi che incitare all'uso dei profilattici e' un reato, se non sai per chi non importa, lo e' lo stesso, il fatto che tu lo possa reputare ingiusto o criminale non impedisce a quelle persone di ritenerlo tale e imporre questa idea ai loro seguaci. Fortuna che abitiamo in Italia ...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Stai incitando le persone a crackare i
    > programmi?
    > > Guarda che è un reato ...
    > > Geek
    >
    > guarda che esiste un partito politico che dice le
    > stesse cose, e se non esiste piu' liberta' di
    > pensiero

    Una cosa è sostenere, una cosa è dire lo faccio e me ne vanto pubblicamente.

    > ...
    > riguardo al tuo avatar sappi che incitare all'uso
    > dei profilattici e' un reato, se non sai per chi
    > non importa, lo e' lo stesso, il fatto che tu lo
    > possa reputare ingiusto o criminale non impedisce
    > a quelle persone di ritenerlo tale e imporre
    > questa idea ai loro seguaci. Fortuna che abitiamo
    > in Italia
    > ...

    Stai facendo un paragone tra legge e opinione, e non regge. Se per un cattolico l'uso del profilattico è reato chi se ne frega? E' un suo PROBLEMA non un mio PROBLEMA. Se tu risolvi il mio PROBLEMA io risolvo il tuo PROBLEMA. E poi avevo anche messo la faccina Geek
  • > Stai facendo un paragone tra legge e opinione
    ...

    > E poi
    > avevo anche messo la faccina
    > ( geek )
    non+autenticato

  • - Scritto da: Amore Sicuro
    > Stai incitando le persone a crackare i programmi?
    > Guarda che è un reato ...
    > Geek

    fonti please, perchè mi semvra una gran cazzata!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)