Impossibile creare software filtro per il Net

Lo affermano i giudici di Philadelphia che per questo motivo bocciano la legge che due anni fa fu firmata da Clinton. Il CIPA è incostituzionale

Roma - Un'ottima notizia per i sostenitori della rete libera e della libertà di accesso è arrivata nelle scorse ore da Philadelphia, dove una corte speciale di tre giudici ha bocciato il terzo tentativo del Congresso americano di far passare una legge che imponga filtri nell'uso della Rete.

Secondo la Corte non è lecito che il "Children's Internet Protection Act" imponga alle biblioteche americane di installare sistemi di filtraggio che possono bloccare l'accesso anche a siti web importanti e di studio e non riescano invece a bloccare integralmente la pornografia in rete come si prefiggono.

I giudici hanno dunque stabilito che il CIPA è una legge contraria al Primo Emendamento della Costituzione americana, quello che protegge la libertà di espressione e che è stato più volte richiamato dalle associazioni che, come la ACLU, hanno più volte chiesto la bocciatura di questa normativa e delle altre due leggi che l'hanno preceduta (vedi anche Random048/ Filtri e Tabù).
Il CIPA fu firmato un paio d'anni fa dall'allora presidente americano Bill Clinton e di fatto lega l'installazione di software filtro alla possibilità per le biblioteche di ottenere fondi pubblici per l'acquisto di computer e la predisposizione di postazioni di accesso alla rete.

Secondo i giudici, che hanno testato ampiamente i software di filtraggio, la situazione è tale che "oggi è impossibile, data la dimensione della rete, la velocità della sua crescita e dei suoi cambiamenti, anche nell'architettura, e dato lo stato attuale dei sistemi di classificazione, sviluppare un filtro che impedisca del tutto l'accesso ad una certa quantità di contenuti".
TAG: censura
6 Commenti alla Notizia Impossibile creare software filtro per il Net
Ordina
  • I filtri web esistono, ne esistono di buoni e sempre più aziende e scuole li stanno utilizzando.
    Peccato che non saranno mai sicuri al 100%, ma nemmeno i software antivirus!!!!

    Secondo questi giudici, allora, neanche i software antivirus dovrebbero essere adottati, in quanto potenzialmente potrebbero bloccare un file non infetto, credendolo un virus!!!
    E quindi, non permettermi di vedere un contenuto lecito.
    Molto meglio essere potenziali veicolo di pedofilia, violenza sui minori, ecc. ecc...
    Evvai!!

    Ma siamo proprio impazziti!
    non+autenticato
  • Potrebbero nascere dei provider apposta per i bambini, con filtri appositi sul porno... un geniutore di abbona a quello e non ci pensa più... può lasciare il bambino 24/24h davanti al pc... che bello eh?
    non+autenticato
  • veramente ci sono gia....

    davide.it mi sembra
    non+autenticato
  • > Potrebbero nascere dei provider apposta per i bambini, con filtri appositi sul porno...

    Da quello che so, ci sono gia'. Solo che ...

    > un genitore di abbona a quello e non ci pensa più... può lasciare il bambino 24/24h
    > davanti al pc... che bello eh?

    Il problema di filtrare i contenuti da mostrare ai minori e' che ci sono solo tre modi di operare:
    - adulti che guardano tutto e decidono che cosa e' permesso e che cosa non e' permesso vedere;
    - un software che sceglie che cosa e' permesso e che cosa non lo e';
    - un software + adulti che controllano.
    Il primo metodo non e' attuabile perche' nessuno e' in grado di far guardare tutti i contenuti dei siti in modo continuativo.
    Il secondo non funziona perche' nessun software e' in grado di comprendere appieno i contenuti (solo pensando al petrolio, il sito della Es"sex" finisce sempre in blacklist in compagnia della E"xx"on ...).
    Il terzo non funziona perche' gli adulti che si prestano a controllare i risultati dei filtri sono di solito talmente bigotti da risultare piu' stupidi del software stesso ... Sorride
    non+autenticato
  • Io stesso, all'età di 8 anni, ho ordinato tramite una telepromozione attrezzo per pulire la macchina perchè davano in omaggio un orologio che mi piacevaCon la lingua fuori
    Quindi figurarsi se un bambino non riesce ad obbonarsi a libero e poi navigare dove vuole....
    non+autenticato
  • La rete e' un mostro tentacolare in continua mutazione!
    Altro che Azatoth!Sorride
    non+autenticato