Mandriva 2007 abbraccia il 3D

La celebre distro desktop arriva in una nuova versione che punta molto sull'interfaccia grafica, ora capace di sfruttare le accelerazioni 3D delle moderne schede grafiche, e su alcuni software commerciali in bundle

Parigi - La francese Mandriva ha lanciato una nuova major release della sua omonima distribuzione Linux desktop, Mandriva Linux 2007, che porta in sé i geni di ben tre differenti distribuzioni Linux: Mandrake, Conectiva e Lycoris.

Sul mercato consumer, in questi ultimi anni Mandriva è stata messa in ombra da Ubuntu, una distribuzione che vanta una delle comunità più vivaci e attive del panorama open source. Per "riscattarsi", l'edizione 2007 punta soprattutto sulle migliorie estetiche e sull'integrazione con alcuni software proprietari.

Mandriva afferma che la propria distribuzione è la prima ad integrare sia AIGLX che Xgl, due tecnologie che portano l'accelerazione 3D sul desktop. Un apposito tool è in grado, in base alla scheda grafica installata sul PC, di scegliere la soluzione grafica più adatta al proprio sistema.
La nuova Mandriva adotta inoltre un nuovo tema, chiamato Ia Ora (tipico saluto della Polinesia francese), che ha rinnovato quasi completamente l'aspetto dell'interfaccia utente, tra cui finestre, icone e widget. Gli autori sostengono che il nuovo tema sia ora più luminoso, sobrio e colorato.

Le versioni retail di Mandriva Linux 2007 includono poi diversi software commerciali, tra cui il player video LinDVD, l'emulatore di giochi per Windows Cedega, il gioco di corse automobilistiche FlatOut, l'antivirus di Kaspersky, la suite di sicurezza di BitDefender, il player di macchine virtuali di VMware, e il client VoIP Skype.

I componenti open source alla base di Mandriva Linux 2007 sono invece costituiti dal kernel 2.6.17, GCC 4.1, GNOME 2.16, KDE 3.5.4 e glibc 2.4. Presenti inoltre il software di virtualizzazione Xen 3.0, Firefox 1.5.0.7 e OpenOffice 2.0.3.

Il sistema operativo è disponibile in tre edizioni: Discovery (per i principianti di Linux), Powerpack (per gli utenti avanzati) e Powerpack+ (per i professionisti e i piccoli uffici). La versione Live della distribuzione, chiamata Mandriva One, verrà aggiornata all'inizio del 2007.

Come tradizione, Mandriva è disponibile anche in versione gratuita: le immagini ISO possono essere scaricate da questa pagina.
163 Commenti alla Notizia Mandriva 2007 abbraccia il 3D
Ordina
  • Perche' invece di sviluppare continuamente nuove versioni di Mandriva, non sviluppano programmi a parte.


    Si mettono 4 aziende di dimensioni non ridotte (mandriva, red-hat, linspire, suse ), creano una ditta a parte che sviluppi solo SW.

    Con windows oltre all'OS posso scegliere tra migliai di programmi, dall'edit video, al cad, alla grafica di qualsiasi tipo.

    Esempio, a me piace l'edit video, sotto windows posso scegliere tra magix, ulead, pinnacle, vegas video, ......

    Tutti propongono soluzioni ottime anche economiche ( quindi che posso comprare ).

    Per mandriva cosa c'e', principalmente kino e cinelerra, il primo molto limitato, il secondo inadeguato per il settore casalingo.

    Per gli altri settori, cosa propone di meglio Mandriva rispetto a windows?
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Perche' invece di sviluppare continuamente nuove
    > versioni di Mandriva, non sviluppano programmi a
    > parte.
    >
    >
    > Si mettono 4 aziende di dimensioni non ridotte
    > (mandriva, red-hat, linspire, suse ), creano una
    > ditta a parte che sviluppi solo
    > SW.
    >
    > Con windows oltre all'OS posso scegliere tra
    > migliai di programmi, dall'edit video, al cad,
    > alla grafica di qualsiasi
    > tipo.
    >
    > Esempio, a me piace l'edit video, sotto windows
    > posso scegliere tra magix, ulead, pinnacle, vegas
    > video,
    > ......
    >
    > Tutti propongono soluzioni ottime anche
    > economiche ( quindi che posso comprare
    > ).
    >
    > Per mandriva cosa c'e', principalmente kino e
    > cinelerra, il primo molto limitato, il secondo
    > inadeguato per il settore
    > casalingo.
    >
    > Per gli altri settori, cosa propone di meglio
    > Mandriva rispetto a
    > windows?



    I programmi basta cercarseliSorride :

    http://www.volalibero.it/panoramica_editing_video....
    http://infohost.nmt.edu/~kscott/video/

    Aggiungo:

    projectx
    dvbcut
    kmenc15
    MainActor
    kvideoencoder
    mandvd
    videomaker
    dvdwizard
    vcdimager

    etc...


    Vi affannate troppo a cercare cloni, cercatevi i programmi che fanno quello che vi serveOcchiolino

    non+autenticato

  • > Vi affannate troppo a cercare cloni, cercatevi i
    > programmi che fanno quello che vi serve
    >Occhiolino


    questo è senz'altro vero, vorrei sapere quanti per uso casalinghi abbiano bisogno di photoshop al posto di gimp.

    E anche in ambiente professionale, per certi usi...

    Tuttavia non sarebbe male avere un photoshop nativo (e non emulato con wine), ma questo imho non può dipendere da novell e company
    non+autenticato
  • Il punto per avere photoshop è: quanto costerebbe ad abobe un eventuale port ? Rivolgendosi a mandriva quanti utenti coprirebbe e di questi quanti comprerebbero photoshop in misura tale da ripagarne i costi e ovviamente un fornire un guadagno ?
    E se invece di mandriva scegliesse suse, o redhat, o quello che vuoi questi utenti aumenterebbero o diminuirebbero ed in quale misura.
    Il fatto che ogni distribuzione segua uno sviluppo a se con il rischio di portare differenze e quindi anche incompatibilità (lo ripeterò fino alla nausea, non basta far partire il programma ma bisogna farci sopra test su test, altri costi, altre spese che si aggiungono a quelle della semplice conversione) tende a dividere invece di unire la comunità. Dividere non solo nelle idee ma anche a lv. di mercato. Alle società come adobe le idee non fanno un baffo ma il mercato si e queste lo vogliono il più unito ed esteso possibile. Visto che a quanto pare se non ha ancora fatto il port di photoshop su redhat o suse è perchè considera le due comunità ancora troppo piccole per risultare economicamente vantaggiose; penso sia logico che ulteriori distro, ulteriori divisione non farebbero altro che ampliare i danni, sparando sulla croce rossa. Ci vuole quindi un atto inverso teso ad unificare e standarizzare
    non+autenticato

  • > E se invece di mandriva scegliesse suse, o
    > redhat, o quello che vuoi questi utenti
    > aumenterebbero o diminuirebbero ed in quale
    > misura.

    non vedo difficoltà a farlo per entrambi. Credi che google sia andata in fallimenti per il .bin o il .deb di google earth o per la versione wineizzata di picasa?


    > Il fatto che ogni distribuzione segua uno
    > sviluppo a se con il rischio di portare
    > differenze e quindi anche incompatibilità


    non mi sembra un grandissimo problema, non lo è per quasi nessun software su gnu/linux lo dovrebbe essere per adobe?

    > Visto che a quanto
    > pare se non ha ancora fatto il port di photoshop
    > su redhat o suse è perchè considera le due
    > comunità ancora troppo piccole per risultare
    > economicamente vantaggiose; penso sia logico che
    > ulteriori distro, ulteriori divisione non
    > farebbero altro che ampliare i danni, sparando
    > sulla croce rossa.

    Che il motivo di un'assenza di porting sia la frammentazione delle distro lo sostieni tu, non so su quali basi.
    Evidentemente adobe non ritiene il porting conveniente, ma che le valutazioni le faccia suìlla singola distro piuttosto che sul totale è una tua opinione che francamente non condivido

    > Ci vuole quindi un atto
    > inverso teso ad unificare e
    > standarizzare

    Standardizzare è un conto e in buona parte è già così.
    Unificare è tutt'altra cosa e francamente dal mio punto di vista tutt'altro che ottimale.

    Avere una sola distro, un solo im, una sola suite office etc, imho, non vuol dire concorrere o rincorrere bill, ma appiattirsi sul suo modello.
    non+autenticato
  • > Avere una sola distro, un solo im, una sola suite
    > office etc, imho, non vuol dire concorrere o
    > rincorrere bill, ma appiattirsi sul suo
    > modello.

    fate la guerra e lui gode...

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Avere una sola distro, un solo im, una sola
    > suite
    > > office etc, imho, non vuol dire concorrere o
    > > rincorrere bill, ma appiattirsi sul suo
    > > modello.
    >
    > fate la guerra e lui gode...

    Quale guerra ? Mi sembra ci sia un continuo scabmio tra le distribuzioni e i progetti.
    non+autenticato

  • > Quale guerra ? Mi sembra ci sia un continuo
    > scabmio tra le distribuzioni e i
    > progetti.
    proprio quello è il problema
    l'utonto sa che di winsozz c'è quella versione e basta, con lainux invece ci sono troppe versioni e con comandi differenti per la gestione pacchetti
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > > Quale guerra ? Mi sembra ci sia un continuo
    > > scabmio tra le distribuzioni e i
    > > progetti.

    > proprio quello è il problema l'utonto sa che di
    > winsozz c'è quella versione e basta, con lainux
    > invece ci sono troppe versioni e con comandi
    > differenti per la gestione pacchetti

    Basta sclieglierne uno e continuare ad usarlo...
    Capisco che per l'utonto medio "scelta" e' una parola difficile anche da pronunciare.
    non+autenticato
  • Ok e se ti capitasse di scegliere la distro che però non è quella che è stata scelta dove lavori o non è stata scelta dal produttore del programma che ti piace tanto (e del quale non ci sono i sorgenti)o non è stata scelta dalla società che produce i driver per la tua stampante cosa fai ?
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Ok e se ti capitasse di scegliere la distro
    > che però non è quella che è stata scelta dove
    > lavori

    In questo caso se l'interfaccia grafica e' la stessa e' probabile che l'utente neanche si accorga che la distribuzione e' un'altra.
    Se l'interfaccia grafica e' diversa l'utente si volesse esercitare a casa gli basta installarsela e farla partire in alternativa alla sua abituale, ovviamente non ha bisogno di installare la sua.

    > o non è stata scelta dal produttore del
    > programma che ti piace tanto (e del quale
    > non ci sono i sorgenti)

    Nessun problema: basta installare le librerie adeguate e il programma girera' su una distribuzione qualsiasi, Maya e' un esempio di questo.

    > o non è stata scelta dalla società che
    > produce i driver per la tua stampante cosa fai
    > ?

    Qualsiasi SO tu abbia e' buona cosa controllare che l'hardware che acquisti sia supportato prima di acquistarla...
    non+autenticato
  • http://www.sabayonlinux.org/

    su Sabayon ( gentoo-based live CD )
    c'è la possibilità di utilizzare sia XGL sia AIGLX

    basta dare al boot:

    sabayon xgl

    oppure

    sabayon aiglx

    --JiNG
    non+autenticato
  • ciao, non so a voi ma a me il link
    http://www.mandriva.com/it/download/free non va, e nemmeno gli altri presenti nel sito
    non+autenticato
  • Adesso funziona, era in allestimento presumibilmente....
    non+autenticato
  • Ho un sistema con 2 hd in raid 0 su controller nvidia nforce 4, sul quale è installato winxp.
    Non avendo intenzione di elimare l'array, quale distro linux posso installare?

    Ho provato Kubuntu ma non rileva alcun supporto (hd o controller)

    Tnx!
    non+autenticato
  • il controller dell'nforce non è un "vero" raid avrai non poche difficoltà ad usarlo con qualsiasi cosa che non sia windows
    non+autenticato
  • stesso dicasi per il silicon image 0680a
    col piffero che linux mi vedeva la partizione windows

    il fatto è che questi controller raid sono nient'altro che dei semplici controller IDE(o SATA) e la parte RAID viene implementata in software. Ho effettuato dei test col driver proprietario silicon image e col raid software di windows, risultato: meglio il raid di windows!
    non+autenticato
  • Sbagliato!
    Gia' Mandrivia 2006 supportava i fake RAID. Io infatti l'ho installato sul mio PC che aveva gia 2 dischi in RAID 0 con winXP sopra (controller nForce 4). L'unica cosa e' che ho ho dovuto faticare perche' avevano fatto una cazzata con il dmraid .. in installazione tutto ok.. riconosceva i dischi e installava tutto, ma al primo start del sistema si piantava tutto. Ho dovuto cambiare a mano il dmraid e ora va..
    spero che nella versione 2007 abbiano sistemato la cosa, era la sola distro che permetteva semplicemente questa cosa (se avesse funzionato fino in fondo).
  • l'hai provato col silicon image o no? all'epoca avevo provato mandrake non mandriva cmq
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > stesso dicasi per il silicon image 0680a
    > col piffero che linux mi vedeva la partizione
    > windows
    >
    > il fatto è che questi controller raid sono
    > nient'altro che dei semplici controller IDE(o
    > SATA) e la parte RAID viene implementata in
    > software. Ho effettuato dei test col driver
    > proprietario silicon image e col raid software di
    > windows, risultato: meglio il raid di
    > windows!

    Tu stai fuori. Il vecchio Adaptec 1210SA monta un Silicon Image per funzionalità RAID 0 e 1, l'occupazione della CPU su macchine piccole come P4 2.4GHz Northwood S478 è nell'ordine dell' 1%. Pur non essendo un vero DSP implementa funzioni di offloading sul chip per accellerare i calcoli di gestione del RAID.
    Stesso risultato totalmente in software ? Non credo proprio. Il transfer rate con due HDU SATA-II (benchè sia un controller SATA-I vecchio) è di 120MB/s su PCI e 180MB/s su PCI-X (essendo il bus a 66MHz).
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > stesso dicasi per il silicon image 0680a
    > > col piffero che linux mi vedeva la partizione
    > > windows
    > >
    > > il fatto è che questi controller raid sono
    > > nient'altro che dei semplici controller IDE(o
    > > SATA) e la parte RAID viene implementata in
    > > software. Ho effettuato dei test col driver
    > > proprietario silicon image e col raid software
    > di
    > > windows, risultato: meglio il raid di
    > > windows!
    >
    > Tu stai fuori. Il vecchio Adaptec 1210SA monta un
    > Silicon Image per funzionalità RAID 0 e 1,
    > l'occupazione della CPU su macchine piccole come
    > P4 2.4GHz Northwood S478 è nell'ordine dell' 1%.
    > Pur non essendo un vero DSP implementa funzioni
    > di offloading sul chip per accellerare i calcoli
    > di gestione del RAID.
    >
    > Stesso risultato totalmente in software ? Non
    > credo proprio. Il transfer rate con due HDU
    > SATA-II (benchè sia un controller SATA-I vecchio)
    > è di 120MB/s su PCI e 180MB/s su PCI-X (essendo
    > il bus a
    > 66MHz).

    più 100MB/s con 2 maxtor 120GB (2MB cache), sia con 0680 che tramite windowsXP; testato con atto disk benchmark windows otteneva quasi un MB in più, su athlon xp 2400+.
    Da ciò, e dal fatto che la silicon image mi ha risposto che NON esiste un driver per linux per lo 0680 dato che linux supporta il RAID direttamente in software, posso dedurre che il raid implementato dal silicon image 0680 è un raid software.
    Il carico sulla CPU è trascurabile per funzionalità RAID0 e RAID1 su due dischi, forse possiamo discutere su RAID5 (winXP lo supporta in SW tramite patch).
    non+autenticato
  • dmraid(usato da mandrivia e altri) supporta Silicon Image. La cosa comoda di mandrivia e' che lo usa anche in istallazione.. quindi non ti devi impiccare come con le altre distro.

    http://people.redhat.com/~heinzm/sw/dmraid/readme
  • scaricato mandriva one 2007 free, vediamo come funziona...potrei rimanere sorpresoSorride
    non+autenticato
  • dimmi se ti funziona bene l'installazione in raid, cosi' approfitto per aggiornarmi anche io!
  • sto scrivendo con firefox da LINUX Sorride
    però il risultatoè negativo, mi vede 2 partizioni da 114GB e dice che la tavola delle partizioni è troppo corrottaTriste

    "I can not read the partition table of device hdg, it's too corrupted for meTriste
    I can try to go on, erasing over bad partitions (ALL DATA will be lost!).
    The other solution is to not allow DrakX to modify the partition table.
    (the error is unknown partition table format on disk /dev/hdg.
    )

    Do you agree to lose all the partitions?"

    in pratica mi vede hde e hdg, quest'ultimo dice che è read only e vuoto....
    meglio non toccare niente Deluso
    purtroppo è lo stesso risultato che ho avuto tempo fa con mandrake10
    che faccio?
    non+autenticato
  • rispetto a quartz extreme di osx , complimenti . Quando riusciranno a copiare la prossima feature probabilmente saro' morto di vecchiaia Fan Apple
    non+autenticato
  • Mandriva ..forse no A bocca aperta ... ma M$ con Vista guadagnerà incredibilmente di più di Apple.

    Quindi, a conti fatti, hanno fatto bene ad aspettare.
    non+autenticato

  • > probabilmente saro' morto di vecchiaia
    > Fan Apple

    vedrai che non ce ne lamenteremo Annoiato
    non+autenticato

  • > rispetto a quartz extreme di osx , complimenti .

    se non ho capito male, XGL benchè ancora in fase di sviluppo cerca di implementare qualcosina in più, per non parlare di 3D nativo e non emulato

    > Quando riusciranno a copiare la prossima feature

    beh mouse e ambiente a finestre apple li prese dai laboratori xerox di palo alto, osx viene dal bsd...

    io però sono stato felicissimo quando si é passati dal vecchio MACOS al nuovo, non ho gridato al plagio

    ma perchè dovrebbe essere un problema ?

    l'evoluzione tecnica e culturale non è una corsa tra avversari che partono dallo stesso blocco di partenza, ma una staffetta tra compagni di squadra: ognuno fa lo stesso sforzo ma il testimone arriva più lontano

    > probabilmente saro' morto di vecchiaia

    prima o dopo di averci fatto morire di noia ?

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > rispetto a quartz extreme di osx , complimenti .
    > Quando riusciranno a copiare la prossima feature
    > probabilmente saro' morto di vecchiaia
    > Fan Apple

    Quartz extreme di OSX sta a AIGLX come Vista sta ad un sistema operativo, quindi il paragone non esiste.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > rispetto a quartz extreme di osx , complimenti .
    > Quando riusciranno a copiare la prossima feature
    > probabilmente saro' morto di vecchiaia
    > Fan Apple

    interessante notare che i forum Mac anche italiani sono pieni di persone che - invece - dicono "Aqua superato?"

    evidentemente quartz e' vecchio di 6 anni, se non te ne fossi accorto

    difatti anche apple sta cercando di adeguarsi alle nuove tecnologie. magari copiando, tanto poi paga Jobs.

    O.

    non+autenticato
  • Peccato per voi però che apple quando vuole arrivare ad un risultato ce la fa qualunque sia il suo ritardo. voi invece tra due anni starete ancora a menarvi se è meglio darla vinta a xgl o aiglx. mondo linux tante belle idee ma troppo rissoso per annunciarle ed applicarle per tempo
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Peccato per voi però che apple quando vuole
    > arrivare ad un risultato ce la fa qualunque sia
    > il suo ritardo. voi invece tra due anni starete
    > ancora a menarvi se è meglio darla vinta a xgl o
    > aiglx. mondo linux tante belle idee ma troppo
    > rissoso per annunciarle ed applicarle per
    > tempo

    Risse ? Linux e' il mondo della convivenza !
    Guarda i desktop manager che puoi utilizzare, tutti assolutamente intercopatibili ed equivalenti
    non+autenticato
  • Come ad esempio la gestione dei mime vero ? Ogni volta vanno riconfigurati perchè ha sempre fatto schifo l'idea di un demone centralizzato solo per i mime no ? Mi sa tanto che in parecchi si sono persi quella parte del concetto di Stallman dove si parlava di collaborazione...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Peccato per voi però che apple quando vuole
    > arrivare ad un risultato ce la fa qualunque sia
    > il suo ritardo. voi invece tra due anni starete
    > ancora a menarvi se è meglio darla vinta a xgl o
    > aiglx. mondo linux tante belle idee ma troppo
    > rissoso per annunciarle ed applicarle per
    > tempo

    tra due anni, come tu ben saprai poiché sei una persona che ti informi prima di parlare, non ci saranno né xgl né aiglx

    Peraltro le differenze sono spesso una ricchezza non una rissa
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Peccato per voi però che apple quando vuole
    > arrivare ad un risultato ce la fa qualunque sia
    > il suo ritardo. voi invece tra due anni starete
    > ancora a menarvi se è meglio darla vinta a xgl o
    > aiglx. mondo linux tante belle idee ma troppo
    > rissoso per annunciarle ed applicarle per
    > tempo

    Per il concetto da te espresso, non si tratta di una bega tra xgl e aiglx, ma semplicemente visto che non tutte le schede supportano aiglx si utilizza xgl; in sostanza la strada verte su aiglx, ma xgl viene continuato per dar la possibilità a tutti (o quasi) di utilizzare il 3d... tutto qui, niente beghe e niente guerre.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)