Ed eccolo, Mozillone Ŕ qui!

Ed eccolo, finalmente: Mozilla 1.0 Ŕ stato ufficialmente rilasciato con la benedizione della sua comunitÓ di sviluppatori ed Ŕ pronto a mostrare tutte le sue grazie made in open source. Un commento

Ed eccolo, Mozillone Ŕ qui!Roma - Mozilla 1.0, il browser open source pi¨ atteso della storia, Ŕ finalmente disponibile per il libero download. Dopo quattro lunghi anni di sviluppo, che ha visto il recente rilascio di tre release candidate e varie build 1.0 non ufficiali, il Mozillone open source ha raggiunto la piena maturitÓ e spera di guadagnare sempre pi¨ consensi, specie fra il pubblico degli utenti Linux.

Mozilla 1.0 Ŕ disponibile per un gran numero di piattaforme, fra cui Windows, MacOs, OsX, Linux, BeOs e varie versioni di Unix, e questo soprattutto grazie al suo progetto "aperto".

Punto Informatico ha giÓ descritto tutte le principali funzionalitÓ e novitÓ di Mozilla 1.0 in una recensione approfondita della versione 0.9.9, pressochÚ identica a quella defintiva.
La versione definitiva di Mozilla 1.0 pu˛ essere scaricata da qui.

Nella prossima pagina di questo articolo un commento di Luca Schiavoni all'uscita del nuovo browser.
1170 Commenti alla Notizia Ed eccolo, Mozillone Ŕ qui!
Ordina
  • Opera and Mozilla both claim to be 100% W3C-Compliant. Fusion, on the other hand, is creating "actions" javascript code that only works in Microsoft Internet Explorer or Netscape 4.x.

    Several long email threads back and forth with various persons at the old NetObjects Inc. discussing these problems went nowhere. This was not entirely their fault, because (as I discovered later) they were entirely right when they pointed the finger at Mozilla and Opera and said the new browsers are "buggy."
    The Fusion developer complaints were aimed at both browsers for:
    * inconsistent CMAScript (javascript) implimentations, and
    * inconsistent CSS Positioning.

    da:
    http://www.gotfusion.com/FusionTips/actions.html

    Chi ha ragione?
    non+autenticato
  • pare che abbiano ragione loro... perché non lo segnalano su Bugzilla invece di lamentarsi?

    ciao
    godz
    non+autenticato
  • Dico la musica è di tutti perchè qualche volta ma spesse volte e volentieri da parte dei grossi network vi è evasione e la non attenzione dei nuovi e giovani musicisti che alle ma più delle volte presentano dei progetti interessanti da fare ascoltare alla gente,loro ostinatamente vietano il piccolo passaggio radiofonico rispondendo che se non anno dietro alle spalle una etichetta (sottointeso) alle spalle non possono passare il cd.
    Ringrazio tutte le radio locali come la vostra che da spazio a noi musicisti emergenti,( non network di grosso calibro),amici commentate questo forum e divulgatelo.
    Mi sono intromesso su questo discorso perchè è successo ad un'amico che non è giusto fare il nome che mi ha contattato raccontandomi la sua disavventura oltre che con i network le è capitato anche presendando i progetti ad'alcuni discografici rispondendogli che il progetto era interessante ma mancava di fondamenti respingendogli il progetto.
    Costui non si arrende continuerà fino che ci riuscirà,comunque ha ragione perchè come lui ci sono anche io a battermi.
    Amici aiutiamolo organizandoci per fare sentire che CI SIAMO ANCHE NOI sconosciuti musicisti con progetti pieni di fondamenti .
    N.B Seci fosse qualcuno che mi vuole contattare m'iscriva al seguenteindirizzo:
    rosarecord@tin.it
    Ciao da parte di Peter e grazie per lo spazio a Radio Idea.            
    non+autenticato
  • sei un filino OT...

    ciao
    godz
    non+autenticato
  • C'è qualcuno che può darmo delle dritte come configurare al meglio mozilla 1.0.

    grazie
    non+autenticato


  • - Scritto da: cens
    > C'è qualcuno che può darmo delle dritte come
    > configurare al meglio mozilla 1.0.
    >
    > grazie

    Guantoni, paradenti, e indicazioni precise su quale bug e patch fallata di IE affondare i colpi.

    Scusa, seguo un altro forum dov'è scoppiato un parapiglia tra moderatori, mi volevo un attimo rilassare.
    :)
    Ciao
    non+autenticato
  • innanzitutto ti consiglio di farti un bel giro nelle preferenze, poi puoi trovare molte risorse su siti come modzev.org o lo stesso mozilla.org. infine... se c'è qualcosa di specifico che vuoi sapere basta scrivere qualche messaggio in qualche newsgroup (o anche qui) e sicuramente qualcuno ti risponderà.

    ciao
    godz
    non+autenticato
  • I╚UNATRIGLIA

    Esistono molti miti nel mondo, e qui per miti intendo non favole, ma forze che sovrastano la comprensione di un uomo.
    La LIBERTA? è forse uno dei più potenti, colossali regimi capaci di polverizzare il pianeta si sono sbriciolati solo perché hanno pensato di poterne fare a meno.

    Netscape dominava il mercato dei browser grazie all?insipienza del monopolio di Redmond, un svista ciclopica (gioco di parole Sorride che avrebbe eclissato dal mercato chiunque avesse rispettato la legge, equivalente a quella di IBM quando per pochi spiccioli regalò il business del secolo scorso e creò il mostro.
    A Redmond non si sono certo fatti scrupoli a contrapporre un monopolio a una giovane e intraprendente società, la mossa deve essere sembrata scontata, regalare il loro browser, preinstallandolo pure. Un browser è strategico, più importante forse degli stessi S.O., si controlla l?accesso a un oceano d?informazioni e comunicazioni, si possono imporre gli standard, si può decidere quali tecnologie appoggiare e quali affossare, secondo i propri interessi, Java ne è l?esempio più eclatante, di una lingua di programmazione universale volevano farne un dialetto, e hanno pure avuto la faccia tosta di reclamare ragioni.
    In un sistema economico classico questo è dumping, vendere sottocosto per tramortire i concorrenti, ma l?economia a Redmond, e non solo, è classica quando si tratta di vendere licenze per copia o per processore e lamentare perdite quando vengono piratati, senza spiegare come quelle perdite enormi si concilino col loro fatturato, e giustificare i prezzi coi costi di sviluppo, ed è nuova quando serve per far fuori i concorrenti. Niente costi di sviluppo per IE?
    Qui però sorge un problema, un prodotto di Redmond free? Free? Ma sanno a Redmond cosa evocano? Hanno visto Richie Havens a Woodstock cantare Freedom? L?inglese, è vero, confonde libero e gratuito, ma lo stesso la parola free evoca la Libertà, e la Libertà è roba che a Redmond era meglio lasciassero stare da parte. Che doveva fare Netscape? Chi avrebbe pagato per Navigator quando la maggior software house del mondo te ne regalava uno equivalente e addirittura te lo faceva trovare graziosamente sul desktop? Certo, avrebbero potuto fare come Opera, riservarsi una nicchia, blaterare un giorno sì e l?altro pure che il loro browser sarebbe stato sempre a pagamento bla bla bla, perché solo in questo modo ne potevano garantire lo sviluppo, tranne poi rimangiarsi tutto e passare all?adware. Ma Netscape non era nato per una nicchia e sopratutto non poteva soccombere a una prepotenza senza reagire con le unghie e coi denti. I programmatori di Netscape hanno dimostrato che a volte si può tenere più al programma che ai propri interessi, che del resto avevano già fatto e AOL gli ha pure tolto ogni riluttanza, che il destino del suo software va al di là delle ragioni commerciali. Perché scrive un programmatore? Per farsi pagare da una s.p.a. il suo codice un tanto al chilo? Che poi magari lo rivenderà a terzi che senza scrivere una sola riga potranno rivendicarne tutti i diritti? Vedi il caso Macromedia che persa una causa con Adobe per violazioni di brevetto ha comprato i brevetti di Netobjects per portare Adobe in tribunale dall?altra parte del banco. Un programmatore scrive codice per provare che nessun?altro avrebbe potuto scriverlo meglio, per arrivare per primo a trovare quelle complesse architetture che rendono possibile ciò che non sembrava possibile. Un programmatore sa che una cosa sola gli chiede il suo codice, che venga apprezzato dal maggior numero di persone possibile. Tutto il resto è marginale. La ricchezza per prima, se si scrive un codice solo per arricchirsi si è affaristi non programmatori, se non si capisce quando è giunto il momento di risarcire il codice che ti ha arricchito non si è prodotto del codice lo si è fatto schiavo.
    Gli sciocchi non sanno quando la ricchezza diventa disdoro.
    Open source, non contiene la parola libero, ma solo perchè free, tutto il free prima dell?open source era solo gratuito, di libero non aveva nient?altro, l?open source invece è talmente libero che ti lascia anche la libertà di rivenderlo e tutte le copie che riesci a farne, sistema efficacissimo per diffonderlo, e può sfruttare i normali canali commerciali disinteressati del tutto a distribuire software solo gratuito. Soprattutto libera il codice sorgente, rilancio impossibile da vedere per quelli di Redmond, neanche la parola riescono a pronunciare senza farsi venire l?orticaria. Rimette le cose al loro giusto posto, è un diritto naturale copiare programmi, perché è l?informatica che si basa sulla facilità dell?esatta riproduzione, non si è informatici se si va contro questa legge. Non si può entrare nell?informatica sfruttando la facilità di riproduzione delle copie e poi limitarne la diffusione a chi le può comprare, se non piace che prodotta una copia si sono prodotte tutte si fa un?altra cosa, ci sono molti campi dove purtroppo ciò non è possibile, non si fonda una software house, si coltivano cocomeri, nessuno ti chiederà di regalagli i tuoi cocomeri, lo sa bene che costa fatica zappare.
    Se chi per primo capì come controllare il fuoco si fosse fatto pagare ogni volta che si accendeva una torcia saremmo ancora nelle caverne a difenderci dai dinofelis e a procurare pellicce a una stupida avida scimmia.
    L?obiezione è risaputa, di che campa un programmatore se regala il suo codice? Supponiamo che un inventore trova il modo di produrre una pagnotta che divisa in due diventa due pagnotte e così all?infinito, io posso pagarti una pagnotta, se mi chiedi che vuoi pagate tutte le pagnotte che si produrranno dalla prima, io allora mi chiedo se hai capito cosa hai inventato e anzi sono sicuro che non hai capito un c****. Ti lamenti che così con quelle pagnotte non puoi comprarti i cornetti? Se è per questo te lo regalo il cornetto così magari inventerai le pagnotte col sesamo o con l?uva passa e se non ti riesce te lo do lo stesso il cornetto, ma se ti ostini a trattare la tua pagnotta come un qualsiasi tozzo di pane, non meriti neanche un tozzo di pane altro che cornetti.
    Un dirigente di una casa farmaceutica dopo che a una conferenza sull?aids in Sudafrica le case farmaceutiche hanno dovuto accettare dei compromessi sui brevetti dei farmaci antiaids ha dichiarato: ?La ragione era dalla nostra parte, loro avevano i morti?.

    Redmond sguazzava nel suo acquario iperprotetto quando per far fuori un pesce non loro hanno pescato dal mare una triglia, quel pesce, se mare doveva essere, ha preferito il mare alla padella, e il mare non è un acquario, nel mare nuotano tanti pesci, forse Mozilla ora è solo una sarda, ma se fossi una triglia non sarei sicuro d?incrociare sempre sarde, anzi, con gli incontri che possono farsi starei sempre pronto a implorare una padella.

    Ie è una triglia.
    non+autenticato


  • - Scritto da: lullaby
    > http://p.ulh.as/xploitsdb/Other/5421.html

    Oi, m'e` toccato killare X e dare un bel "service xfs restart" da root. Se capita mentre uno sta lavorando e` seccante.

    Saluti
    non+autenticato
  • WFM v1.1a build 2002061104 win98

    Sembra che nella v1.1alpha il bug sia stato corretto, almeno nella versione win32 (verificherò sotto Linux).
    non+autenticato


  • - Scritto da: Elf Qrin
    > WFM v1.1a build 2002061104 win98
    >
    > Sembra che nella v1.1alpha il bug sia stato
    > corretto, almeno nella versione win32

    Perchè nella versione 1.0 crashava il server X di Windows ????????
    non+autenticato
  • E che ne so? Mica l'ho fixato io il bugSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: lullaby
    > http://p.ulh.as/xploitsdb/Other/5421.html

    Non uso xfsOcchiolino

    l'ho tolto anche su RH, consiglio: toglietelo, con XFree4 non serve più a meno chè non dobbiate usare font in un server remoto.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | ... | Successiva
(pagina 1/26 - 129 discussioni)