La cucina? E' il regno del robot

Che manda i cuochi a fare altro. Questo il senso di un robot appena sviluppato in Cina di cui si parla molto

Pechino - L'annuncio è stato pubblicato da China Economic Net ed è già stato segnalato da diversi blogger, anche cinesi: si tratta della messa a punto di una particolare tecnologia robotica, pensata per cucinare un "perfetto pasto cinese".

Secondo quanto riportato dall'agenzia di stato Xinhua, "AIC-AICookingrobot" è stato sviluppato da una società di Shenzen, la Fanxing, che lo ha programmato per cucinare secondo diverse tradizioni (Sichuan, Shandong e Canton). Avrebbe la capacità di sfornare migliaia di piatti ogni giorno ricorrendo al fritto, alla bollitura, al vapore e via dicendo.

Il robocuocoLa nuova robofabbrica del gusto è costata quattro anni di sviluppo e un investimento pari a circa 200mila euro. A quanto dicono i ricercatori, i movimenti di cuochi umani sono stati tradotti in linguaggio macchina e ad una presentazione che si è tenuta nei giorni scorsi nella sede dell'azienda il robot ha preparato in cinque minuti un piatto di gamberi che, secondo i giornali locali, si distingueva perché "buonissimo" e "ben presentato".
Perché tutto questo? Lo ha spiegato Cai Hegao, membro dell'Accademia cinese di Ingegneria, secondo cui il robot contribuirà a standardizzare i fast food cinesi. Se funziona, il business potrebbe rivelarsi colossale. Dal 2007 sarà in vendita e la società che lo produce spera che presto entri anche nelle case.
20 Commenti alla Notizia La cucina? E' il regno del robot
Ordina
  • In un programma televisivo - forse Portobello, ma non ci giurerei - di vari anni fa un tale portò una macchina che sfornava pizze e piatti di pasta con velocità e volumi in grado di sfamare una caserma.
    L'inventore sperava che qualche imprenditore comprasse il brevetto e sviluppasse l'idea, ma a quanto pare non se n'è fatto nulla.

    Adesso ci arrivano i cinesi.




     
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 ottobre 2006 15.14
    -----------------------------------------------------------


  • - Scritto da: Gatto Selvaggio
    > In un programma televisivo - forse Portobello, ma
    > non ci giurerei - di vari anni fa un tale portò
    > una macchina che sfornava pizze e piatti di pasta
    > con velocità e volumi in grado di sfamare una
    > caserma.
    > L'inventore sperava che qualche imprenditore
    > comprasse il brevetto e sviluppasse l'idea, ma a
    > quanto pare non se n'è fatto
    > nulla.
    >
    > Adesso ci arrivano i cinesi.

    Che hanno svilippato e brevettato l'idea e ci faranno tanti soldi.

    Meglio tardi e bene o presto e male?
    Tardi e
    non+autenticato
  • > Meglio tardi e bene o presto e male?

    Presto e bene. La macchina che l'inventore aveva portato in studio pareva funzionare perfettamente, almeno alla tiratura dimostrativa che permetteva di distribuire piatti di pasta agli spettatori.
  • O meglio diventiamo tecnici di robot anzicche' affettacipolle.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > O meglio diventiamo tecnici di robot anzicche'
    > affettacipolle.

    Li faranno autoriparanti. Resta solo la criminalità, ma poi faranno pure la robomafia come in futurama e quindi siamo fregati a 360 gradi. In lacrime
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > O meglio diventiamo tecnici di robot anzicche'
    > > affettacipolle.
    >
    > Li faranno autoriparanti.

    Allora studiamo come si fanno.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > O meglio diventiamo tecnici di robot anzicche'
    > > > affettacipolle.
    > >
    > > Li faranno autoriparanti.
    >
    > Allora studiamo come si fanno.

    Cominciamo a clonare noi dai cinesi? Deluso
    non+autenticato


  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > > O meglio diventiamo tecnici di robot
    > anzicche'
    > > > > affettacipolle.
    > > >
    > > > Li faranno autoriparanti.
    > >
    > > Allora studiamo come si fanno.
    >
    > Cominciamo a clonare noi dai cinesi? Deluso

    Beh, ti farebbe tanto schifo?
    I cinesi di oggi sono i "giapponesi" di domani, ovvero produttori di beni e servizi di alta qualita'. Mica resteranno al palo con prodotti scarsi per sempre, visto che poi per altro gia' adesso sono capaci di produrre a qualsiasi livello.
    Caliamo l'aurea di superiorita' e disprezzo che ci circonda, e vediamo le cose dal punto di vista dell'avanzamento industriale. Sono bravi. Lavorano molto, studiano molto. Gli europei e soprattutto gli italiani, vivono di settori che sono in diretta competizione con i cinesi, ad esempio siamo molto legati al settore tessile dove loro possono fare di piu' e meglio. In nord Europa invece il terziario e i servizi fanno da padrone e se la caveranno certamente meglio.
    Avresti mai detto 10 anni fa che i cinesi avrebbero prodotto robot, fatto missioni spaziali e comprato un ramo della IBM? O che sarebbero diventati la quarta potenza economica mondiale, superando Francia, Italia, Inghilterra? Sono dietro solo a USA, Giappone e Germania. Anche nel turismo tra l'altro ci hanno sorpassato. Pensa tra altri dieci anni che ci aspetta.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > >
    > > > > - Scritto da:
    > > > > > O meglio diventiamo tecnici di robot
    > > anzicche'
    > > > > > affettacipolle.
    > > > >
    > > > > Li faranno autoriparanti.
    > > >
    > > > Allora studiamo come si fanno.
    > >
    > > Cominciamo a clonare noi dai cinesi? Deluso
    >
    > Beh, ti farebbe tanto schifo?
    > I cinesi di oggi sono i "giapponesi" di domani,
    > ovvero produttori di beni e servizi di alta
    > qualita'. Mica resteranno al palo con prodotti
    > scarsi per sempre, visto che poi per altro gia'
    > adesso sono capaci di produrre a qualsiasi
    > livello.
    > Caliamo l'aurea di superiorita' e disprezzo che
    > ci circonda, e vediamo le cose dal punto di vista
    > dell'avanzamento industriale. Sono bravi.
    > Lavorano molto, studiano molto. Gli europei e
    > soprattutto gli italiani, vivono di settori che
    > sono in diretta competizione con i cinesi, ad
    > esempio siamo molto legati al settore tessile
    > dove loro possono fare di piu' e meglio. In nord
    > Europa invece il terziario e i servizi fanno da
    > padrone e se la caveranno certamente
    > meglio.
    > Avresti mai detto 10 anni fa che i cinesi
    > avrebbero prodotto robot, fatto missioni spaziali
    > e comprato un ramo della IBM? O che sarebbero
    > diventati la quarta potenza economica mondiale,
    > superando Francia, Italia, Inghilterra? Sono
    > dietro solo a USA, Giappone e Germania. Anche nel
    > turismo tra l'altro ci hanno sorpassato. Pensa
    > tra altri dieci anni che ci
    > aspetta.

    Brrrrrrr... OK! Mi hai convinto!
    Mi laureo ed emigro alla svelta!
    Cazpiteronzola! Qui si pensa a far pagare forzatamente con l'homebanking (parlo di aziende e liberi professionisti!!!) mentre questi altri pensano a fregare il lavoro ai cuochi con robot che probabilmente arriveranno a cucinare buoni piatti senza "sudore", "escrezioni nasali", capelli e/o peli e altri rifiuti corporei.
    Li stiamo ancora sottovalutando e paghiamo sempre di più per avere il nulla!In lacrime

  • - Scritto da:
    >
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > >
    > > > > - Scritto da:
    > > > > > O meglio diventiamo tecnici di robot
    > > anzicche'
    > > > > > affettacipolle.
    > > > >
    > > > > Li faranno autoriparanti.
    > > >
    > > > Allora studiamo come si fanno.
    > >
    > > Cominciamo a clonare noi dai cinesi? Deluso
    >
    > Beh, ti farebbe tanto schifo?
    > I cinesi di oggi sono i "giapponesi" di domani,
    > ovvero produttori di beni e servizi di alta
    > qualita'. Mica resteranno al palo con prodotti
    > scarsi per sempre, visto che poi per altro gia'
    > adesso sono capaci di produrre a qualsiasi
    > livello.
    > Caliamo l'aurea di superiorita' e disprezzo che
    > ci circonda, e vediamo le cose dal punto di vista
    > dell'avanzamento industriale. Sono bravi.
    > Lavorano molto, studiano molto. Gli europei e
    > soprattutto gli italiani, vivono di settori che
    > sono in diretta competizione con i cinesi, ad
    > esempio siamo molto legati al settore tessile
    > dove loro possono fare di piu' e meglio. In nord
    > Europa invece il terziario e i servizi fanno da
    > padrone e se la caveranno certamente
    > meglio.
    > Avresti mai detto 10 anni fa che i cinesi
    > avrebbero prodotto robot, fatto missioni spaziali
    > e comprato un ramo della IBM? O che sarebbero
    > diventati la quarta potenza economica mondiale,
    > superando Francia, Italia, Inghilterra? Sono
    > dietro solo a USA, Giappone e Germania. Anche nel
    > turismo tra l'altro ci hanno sorpassato. Pensa
    > tra altri dieci anni che ci
    > aspetta.

    Questo perchè le "Tigri asiatiche" spendono cifre enormi per la cultura e istruzione !

    Non è affatto vero che la manodopera costi poco, tutto (con qualche eccezione) viene fatto da robot industriali !

    Inoltre sanno VENDERE all'estero ! Moltissimi (direi tutti salvo enormi ditte) imprenditori Italiani NON conoscono ABC della vendita all'estero, buttando soldi, facendo figuracce, e soprattutto facendosi ridere dietro !

    Pensa che un imprenditore che voleva vendere in Romania propose se qualcuno voleva essere un agente di vendita in Romania ! Che figuraccia !!!


    Ciao

    mda
    783
  • Per adesso è impossibile e chiunque di noi si sia cimentato con i fornelli può intuire perchè.
    E se anche fosse vero allora stappiamo lo champagne perchè abbiamo a disposizione la tecnologia per robot chirurghi e piloti di jet...
    non+autenticato
  • Beh, in fondo per cucinare una pasta non sarebbe così impossibile, no? Mettiamo di seguire alla perfezione i tempi di cottura indicati, magari li aggiusti 3 o 4 volte e alla fine...viene sempre bene.
    non+autenticato
  • > Non ci credo

    Eppure...

    > Per adesso è impossibile e chiunque di noi si sia
    > cimentato con i fornelli può intuire
    > perchè.

    Mah, ci sono gia' robot che fanno pane, o riso.

    > E se anche fosse vero allora stappiamo lo
    > champagne perchè abbiamo a disposizione la
    > tecnologia per robot chirurghi e piloti di
    > jet...

    Stappa, stappa!
    non+autenticato
  • il punto-chiave cmq e' questo : "secondo cui il robot contribuirà a standardizzare i fast food cinesi"... cioe non puntano a fare prelibatezze, ma a standardizzare la merZa fornita dai fast-food... non ho dubbi che un robot sia adatto quanto un umano a sfornare oggetti plasticosi e saporiti con additivi per le masse dei f.f.Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > il punto-chiave cmq e' questo : "secondo cui il
    > robot contribuirà a standardizzare i fast food
    > cinesi"... cioe non puntano a fare prelibatezze

    Secondo me il tuo commento deriva da un punto in particolare: "standardizzare" tu lo attribuisci al gusto e non alla produzione. Perche? A parita' di procedura, basta cambiare gli ingredienti (freschezza, provenienza, sapore, qualita' in generale) ed ottieni un prodotto diverso l'uno dall'altro

    > ma a standardizzare la merZa fornita dai
    > fast-food...

    Dobbiamo intendere che giudichi negativamente l'introduzione di simili robot, perche' non ti piace il cibo dei fast food. Ok, legittimo, ma cio' forse non ti permette un giudizio molto obiettivo sullo strumento.
    Considera che abbiamo gia' sia nelle cucine di casa che nella ristorazione apparecchi che sfornano cibo quasi in automatico, per cui si tratta solo di un evoluzione in tal senso. Con un frullatore puoi fare un frappe' di rane o uno di fragole. Sta a te usarlo bene mettendoci le cose giuste.

    > non ho dubbi che un robot sia adatto
    > quanto un umano a sfornare oggetti plasticosi e
    > saporiti con additivi per le masse dei f.f.

    Oggetti plasticosi, additivi per le masse.,. dai sii meno sarcastico se puoi. Si parla di tecnologia applicata e non di quanto migliori siano gli gnocchi fatti in casa.
    devi sfornare 2000 pasti al giorno? Prima cosa che fai e' semplificare e standardizzare le procedure.
    Lo fai tu o un robot, o insieme, si tratta di pianificazione.
    Se non ti stanno bene i fast food e' un conto, se non vedi i vantaggi di nuovi strumenti di lavoro, beh, c'e' chi li vede e migliorera' il proprio. Non credo sia saggio pensare che ogni novita' non puo' far altro che peggiorare. Pensa ad esempio che un simile strumento permette di avere piu' tempo per cercare prodotti di miglior qualita' o per fornire un servizio migliore.
    Insomma "standard" non e' "meZda".
    Il prodotto robotico casomai lo giudicherai cosi', sempre se riuscirai a distinguere e capire chi lo ha fatto. O sai gia' tutto prima ancora che le cose esistano?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > il punto-chiave cmq e' questo : "secondo cui il
    > robot contribuirà a standardizzare i fast food
    > cinesi"... cioe non puntano a fare prelibatezze,
    > ma a standardizzare la merZa fornita dai
    > fast-food... non ho dubbi che un robot sia adatto
    > quanto un umano a sfornare oggetti plasticosi e
    > saporiti con additivi per le masse dei f.f.
    >Sorride

    Forse stai pensando ai fast food statunitensi, ma sbagli.
    In Asia (Cina e Giappone che io sappia) ci sono migliaia di piccoli ristorantini per un pasto veloce.
    La tradizione è quella di mangiare molto fuori e consumare pasti veloci.

    Di base cucinano piatti tradizionali, ma non è una cucina raffinata, anche se parecchio diversa dal *donald Usa.

    Se introducono questo robot otterranno un innalzamento della qualità del cibo di queste "mense" fast food.

  • Ma scusa tutti i vari piatti pronti che compri surgelati o conservati in alto modo, come credi che li facciano?

    Non peisno proprio che ci sia un cuoco che li cucina e poi poco prima di essere pronti li surgela ...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma scusa tutti i vari piatti pronti che compri
    > surgelati o conservati in alto modo, come credi
    > che li
    > facciano?
    >
    > Non peisno proprio che ci sia un cuoco che li
    > cucina e poi poco prima di essere pronti li
    > surgela
    > ...

    Secondo me li fa Giovanni Rana in persona.

  • - Scritto da:
    > Per adesso è impossibile e chiunque di noi si
    > sia cimentato con i fornelli può intuire
    > perchè.

    Io mi sono cimentato e mi cimento tutti i giorni. Cucino ogni cosa, primi, secondi, dolci e via dicendo. Con fornello, frittura, vapore, forno normale, forno ventilato, microonde.
    Per esperienza posso dirti quindi che *SE* le dosi sono misurate al grammo (e un robot le può misurare al grammo), *SE* la temperatura di cottura o il sistema di cottura è costante (e un robot la può monitorare), *SE* i movimenti da effettuare per preparare lo stesso piatto sono sempre gli stessi (e lo sono) non ci vedo niente di strano.

    > E se anche fosse vero allora stappiamo lo
    > champagne perchè abbiamo a disposizione la
    > tecnologia per robot chirurghi e piloti di
    > jet...

    Robot chirurghi sono già allo studio e per alcuni versi potremmo dire anche che ci sono già quando viene usata la nanochirurgia. Per i piloti ci vorranno ancora un po' di anni, ma per i macchinisti viene già fatto (come avviene nella metropolitana di Torino). Non robot in senso stretto come forse lo intendi tu (stile Corto Circuito?A bocca aperta) ma comunque è tutto automatizzato, e alla fine per l'utenza è questo quello che conta, no?
    non+autenticato