Caccia alle streghe online, USA al bivio

Si riaccende lo scontro tra Governo e difensori dei diritti civili sulla normativa che prevede il carcere per i webmaster che pubblicano contenuti dannosi per i minori. Il rigore ideologico punta alla censura

Roma - Guerra aperta tra il governo USA e gli editori online sul COPA, la legge che tutela i minori dagli abusi online: il governo dichiara di voler aumentare le pene previste, la controparte ribatte dichiarando la legge ormai obsoleta rispetto alle moderne tecnologie ed inefficiente verso i contenuti pubblicati oltreoceano.

È solo agli inizi il tira e molla tra il governo statunitense e gli editori di vari siti web: otto anni dopo il primo processo contro portali che pubblicavano materiale "dannoso per i minori" la questione verrà riportata in tribunale. Ci riprovano siti come Salon e Nerve - già querelati poiché rei di aver pubblicato materiale vietato ai minori - con il supporto della American Civil Liberties Union: cercheranno di far cadere la COPA, abrogata nel 2004 dalla Corte Suprema e riportata in vita dall'amministrazione Bush, che prevede nei casi più gravi la prigione come pena adeguata per chi pubblica materiale scottante.

La legge, nata sotto l'amministrazione Clinton, richiede ai siti di adottare l'utilizzo di un codice d'accesso o di un numero di carta di credito per accedere ai contenuti "harmful to children" ed imporrebbe una multa fino a 50mila dollari e fino a sei mesi di carcere per gli amministratori di siti che pubblicano quel genere di contenuti che cozzano contro "gli standard della comunità", espressione tanto vaga quanto cara ai censori. E c'è chi medita di rinforzare le pene.
ACLU ritiene che i filtri tecnologici siano un buon modo per moderare i contenuti sul web, anche quelli pubblicati oltreoceano, cosa che la legge non può in alcun modo fare. Secondo il Dipartimento di Giustizia invece è più semplice bloccare il problema sul nascere che impedire ai ragazzi di accedervi. "Il governo ribadirà che i genitori sono troppo stupidi per usare efficacemente i flitri e noi riteniamo questo un insulto e un errore" - dichiara a Wired Chris Hansen, legale ACLU. Eric Beane, difensore del governo nella bagarre legale espone il suo pensiero: "Ammetto che si sta tentando di sottrarre alle famiglie il problema di cosa sia appropriato per i figli, ma l'insieme di filtri parentali usati dai genitori semplicemente non funziona. Le prove dimostrerano che una quantità incredibile di pornografia raggiunge i bambini". Insomma siamo di fronte ad un vero e proprio scontro ideologico. Viene però da chiedersi quale sia il criterio utilizzato per stabilire se determinati contenuti siano dannosi o meno.

Nel preparare la propria difesa della legge, il Dipartimento di Giustizia ha cercato di ottenere i dati dei motori di ricerca e provider. Google ha rifiutato una subpoena che chiedeva dati su un milione di ricerche. Come motivo del rifiuto, bigG ha però citato motivi commerciali e non problemi relativi alla privacy.

Intanto sempre dagli States arriva la notizia che la Brewer Anheuser-Busch, azienda che produce birra, istituirà dal 2007 un sistema indipendente di controllo dell'età degli utenti su tutti i siti del proprio brand, tra cui quello della birra Budweiser.

Vincenzo Gentile
53 Commenti alla Notizia Caccia alle streghe online, USA al bivio
Ordina
  • uscire dal buco nero del fascismo.
    Speriamo che il poplo USA impieghi meno a liberarsi di un terrorista come Bush che ha CALPESTATO le libertà individuali, CALPESTATO il Diritto Internazionale, CREATO Carceri segrete in mezzo mondo dove i diritti dei prigionieri non esistono come non esiste la Convenzione di Ginevra e dove si TORTURA, SCATENATO una GUERRA basata su menzogne create ad arte dai suoi servizi segreti(CIA, NSA) e dalla sua combriccola che si occupa della propaganda.

    Ce n'è abbastanza da processare questo presidente USA per crimini di guerra e contro l' umanità.
    non+autenticato
  • non possono vincere.

    pensate a siti come gag factor , quelli di max hardcore e di circuiti del genere... sono li, ci sono citate sentenze SUL LORO SITO e anche su wikipedia.

    E' chiaro che se VAI LI , trovi la roba.

    E se c'è tanta richiesta significa che "la comunità" non ha tanto schifo quanto invece desiderio e *proprio di quello*.

    Inutile fare gli ipocriti.

    Allora se si ritiene di non essere in grado di usare il pc , non lo si tiene finché la pornografia non è un argomento trattato normalmente (non virtualmente) in casa.

    Dopodiché si tratta di libertà individuale.

    Quel che accetterei volentieri è invece una legge che OBBLIGA a taggare il sito , magari proprio con il dominio XXX.

    Questo si. Se vuoi andarci ci vai, ma se vuoi facilitare la censura, magari con un browser speciale "for children" , dev'essere facilissimo: così sarebeb onesto.

    Ma siccome anche in quel caso hanno vinto, non credo che perderanno in questo.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > non possono vincere.

    Eh, é bello crederlo...
    non+autenticato
  • Dal divieto di bere alcolici per i minori si passa ad impedire l'accesso a un sito sulla birra!
    Ai miei tempi le signore maestre facevano fare la classica ricerchina sulla produzione del vino, con visite alle cantine locali, interviste ai nonni etc. Suppongo che adesso sara' proibitissimo, e bambini e adolescenti dovranno essere bendati per evitare l'oscena vista di una pianticella di vite, o di uno stelo di orzo.
    non+autenticato
  • Per non parlare dei campi di granturco, date le pannocchie dalla chiara ed esplicita forma fallica, e pure i fruttivandoli, che espongono senza ritegno zucchine, carote e banane!
    Tutti da bruciare sul rogo!!!
  • per non parlare degli sconcissimi
    Lecca-lecca (da ribattezzare pecca-lecca) !
    non+autenticato
  • L'ayatollah George W. Bush promette di salvare la moralita' degli americani.

    Il presidente iraniano Ahmadinejad condanna questo ennesimo attentato contro le liberta' civili e invita l'occidente a varare sanzioni contro gli Stati Uniti.

    Quanti anni ci vorranno ancora prima di leggere una notizia simile?

    >GT<

  • - Scritto da: Guybrush
    > L'ayatollah George W. Bush promette di salvare la
    > moralita' degli
    > americani.
    >
    > Il presidente iraniano Ahmadinejad condanna
    > questo ennesimo attentato contro le liberta'
    > civili e invita l'occidente a varare sanzioni
    > contro gli Stati
    > Uniti.
    >
    > Quanti anni ci vorranno ancora prima di leggere
    > una notizia
    > simile?
    >
    > >GT<

    non accadrà mai:
    l'America verrà div....

    ...Perplesso ...

    non è ancora il momento di parlarne.
    non+autenticato
  • Qui piovono i soliti commenti sulla libertà di espressione e di parola!!! Belle cose quando si mette in mezzo la TUTELA dei bambini.. Se avete un bambino mi capite subito: non c'è storia che tenga io voglio che mio figlio sia PROTETTO.
    Poi fatto quello ok stiamo pure qui a discutere su quante bello Internet.
    Grazie.
    Un genitore
    non+autenticato
  • > io voglio che mio figlio sia PROTETTO.

    E allora proteggilo. E' solo compito tuo.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Se avete
    > un bambino mi capite subito: non c'è storia che
    > tenga io voglio che mio figlio sia
    > PROTETTO.

    Allora rinchiudilo in un bunker fino al compimento dei 18 anni.
    Cosi' la prima volta che dovra' affrontare la vita, quella vera, scoprira' di aver vissuto nell'ovattato mondo delle favole.
    11237
  • Aboliamo anche le automobili visto che tuo figlio potrebbe essere investito mentre va a scuola.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Aboliamo anche le automobili visto che tuo figlio
    > potrebbe essere investito mentre va a
    > scuola.

    I vasi di gerani che potrebbero cadere dall'alto.
    Eh, oh, ovviamente aerei, meteoriti o cacche di piccione stiticoSorride
    L'idea del bunker forse e' la migliore. Sempre che non contenga amianto. O qualche fungo tossico ... Hmmmm ... e' un problemone ...
    11237

  • - Scritto da:
    > Qui piovono i soliti commenti sulla libertà di
    > espressione e di parola!!!

    bè, mi parrebbe strano il contrario, sono queste le cose messe alla gogna!

    > Belle cose quando si
    > mette in mezzo la TUTELA dei bambini..

    Hai dimenticato un pezzo di frase.
    Non preoccuparti, te la sistemo io:
    "Belle cose quando si mette in mezzo la scusa della TUTELA dei bambini.."

    > Se avete
    > un bambino mi capite subito: non c'è storia che
    > tenga io voglio che mio figlio sia
    > PROTETTO.

    è compito tuo di genitore, non mio di webmaster

    > Poi fatto quello ok stiamo pure qui a discutere
    > su quante bello
    > Internet.

    vabbè, italiano carente, ma non fa niente, il concetto è chiaro:
    "Poichè IO genitore non ho voglia di fare un beneamato cavolo per proteggere i miei figli dalle streghe di inFernet, PRETENDO che VOI webmaster TOGLIATE tutto quanto possa, secondo ME, turbare la debole psiche del mio tenero pargoletto (di magari 17 anni, ma tant'è...)"
    Se ho sbagliato un passaggio dimmelo pure, magari ho capito male io.

    > Grazie.
    > Un genitore

    Prego, un non-genitore
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Qui piovono i soliti commenti sulla libertà di
    > espressione e di parola!!! Belle cose quando si
    > mette in mezzo la TUTELA dei bambini.. Se avete
    > un bambino mi capite subito: non c'è storia che
    > tenga io voglio che mio figlio sia
    > PROTETTO.
    > Poi fatto quello ok stiamo pure qui a discutere
    > su quante bello
    > Internet.
    > Grazie.
    > Un genitore

    se fossi un genitore decente (no! non preoccuparti, tanto al giorno d'oggi -in Italia- almeno la metà/tre quarti dei genitori fa pena) capiresti che è TUO compito proteggere i figli, e non degli altri.

    cordiali saluti.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Qui piovono i soliti commenti sulla libertà di
    > espressione e di parola!!! Belle cose quando si
    > mette in mezzo la TUTELA dei bambini.. Se avete
    > un bambino mi capite subito: non c'è storia che
    > tenga io voglio che mio figlio sia
    > PROTETTO.
    > Poi fatto quello ok stiamo pure qui a discutere
    > su quante bello
    > Internet.
    > Grazie.
    > Un genitore

    Se lasci navigare tuo figlio senza stargli un po' dietro, senza insegnargli cos'è bene e cos'è male (questo in generale eh..) ,senza dargli un'educazione nel momento in cui ne ha bisogno , il problema non è del sistema, il problema è tuo!!! ... cavolo, mi ricordate la moglie del reverendo nella serie "I Simpson" : "I bambiniiiii...chi pensa ai bambiniiii"...

    Non hai tempo di stare con tuo figlio quando naviga? Allora non gli fai usare il Pc o almeno non lo fai andare su internet! Invece è facile piazzare il pupo davanti al pc o alla tv e dirgli : arrangiati, io per te non ho tempo...
    Fare il genitore non è facile proprio per quello,ma a quanto pare la faciloneria tutta italiana ormai è entrata a far parte del dna,soprattutto nelle generazioni nate dopo il 1960...
    bah...

    non+autenticato
  • > lasci navigare tuo figlio senza stargli un po'
    > dietro, senza insegnargli cos'è bene e cos'è male
    > (questo in generale eh..) ,senza dargli
    > un'educazione nel momento in cui ne ha bisogno ,
    > il problema non è del sistema, il problema è
    > tuo!!! ... cavolo, mi ricordate la moglie del
    > reverendo nella serie "I Simpson" : "I
    > bambiniiiii...chi pensa ai
    > bambiniiii"...

    la puntata del proibizionismo se non erro

    > Non hai tempo di stare con tuo figlio quando
    > naviga? Allora non gli fai usare il Pc o almeno
    > non lo fai andare su internet!
    > Invece è facile
    > piazzare il pupo davanti al pc o alla tv e dirgli
    > : arrangiati, io per te non ho
    > tempo...

    straquoto

    > Fare il genitore non è facile proprio per
    > quello,ma a quanto pare la faciloneria tutta
    > italiana ormai è entrata a far parte del
    > dna,soprattutto nelle generazioni nate dopo il
    > 1960...
    > bah...

    quando avro figli l'ultima cosa che faro sarà di fargli vedere la televisione, di fargli usare il computer e i videogiochi

    preferirei fargli leggere libri e fumetti, fargli fare sport, farli giocare a giochi da tavolo, portarli in montagna e insegnar loro la musica

    insomma non mancano le cose da fare per stimolare le giovani menti, internet e la televisione possono aspettare

  • - Scritto da: MandarX

    > quando avro figli l'ultima cosa che faro sarà di
    > fargli vedere la televisione, di fargli usare il
    > computer e i
    > videogiochi
    >
    > preferirei fargli leggere libri e fumetti, fargli
    > fare sport, farli giocare a giochi da tavolo,
    > portarli in montagna e insegnar loro la
    > musica
    >
    > insomma non mancano le cose da fare per stimolare
    > le giovani menti, internet e la televisione
    > possono
    > aspettare

    Non esageriamo... anche loro hanno diritto all'ozio.
    Quasi ovunque abbiamo bambini obesi, superpigri, piantati davanti alla tv o bambini che non hanno un minuto libero nella giornata tra scuola e studio, sport, boyscout e altri hobbies che i genitori si inventano per ridurre il loro compito educativo a muovere la macchina per andarli a prendere.

  • - Scritto da:
    > Qui piovono i soliti commenti sulla libertà di
    > espressione e di parola!!! Belle cose quando si
    > mette in mezzo la TUTELA dei bambini..

    ...e chi TUTELA i bambini da te?

    http://en.wikipedia.org/wiki/For_The_Children_%28P...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)