AMD abbandona il suo PC low-cost

PIC avrebbe dovuto proporsi come soluzione a basso budget per i mercati emergenti: dopo due anni AMD ha deciso di concludere l'esperienza a causa delle poche vendite

Roma - AMD ha annunciato che il proprio progetto umanitario 50x15, che si proponeva di mettere PC e connettività Internet alla portata del 50% o più della popolazione mondiale entro il 2015, dovrà fare a meno del suo computer low-cost. PIC (Personal Internet Communicator). Così era stato battezzato nel 2004 e avrebbe dovuto conquistare i mercati emergenti, forte di un prezzo di listino prossimo ai 250 dollari e di una dotazione sufficientemente completa per ogni esigenza base.

E invece, a distanza di poco più di due anni, un comunicato depositato presso la Securities and Exchange Commission statunitense ne ha decretato lo stop produttivo. "Le entrate generate dalle vendite di PIC non sono state sufficienti e quindi abbiamo deciso di interromperne la produzione", si legge nel documento ufficiale.

PIC, certamente, non si è distinto come un mostro di potenza, ma grazie al processore AMD Geode x86, 128 MB di RAM, un hard disk da 10 GB, porta USB e modem sembrava avere qualche carta da giocare sul terreno dei low-cost. Tanto più che proprio nel dicembre del 2005 era riuscito a far breccia in Turchia e Brasile grazie a partner locali e ad un programma di noleggio. Ma a quanto pare non è bastato, e alcuni detrattori sostengono che alla debacle abbia contribuito anche l'arrembante Negroponte con il suo programma One Laptop Per Child (OLPC).
In verità, alcuni analisti sostengono che comunque AMD non ne uscirà sconfitta, dato che l'OLPC monta proprio i suoi processori Geode GX2-500. La vera sfida, invece, si accenderà a breve con la versione Intel del PC low-cost, dotata di sistema operativo Microsoft, e con quella cinese basata su Dragon chip.

Tre prodotti diversi per mercati emergenti, con prezzi che saranno compresi fra i probabili 125 dollari del modello cinese e i 250 dollari della versione Intel. Il tutto mentre non si placa la polemica tra alcuni esponenti open source e il team di OLPC, colpevole secondo il padre di OpenBSD di aver tradito la "causa" decidendo di utilizzare alcune tecnologie proprietarie.

Dario d'Elia
TAG: hw, attualità
17 Commenti alla Notizia AMD abbandona il suo PC low-cost
Ordina
  • Noi occidentali (ben nutriti, ragionevolmente felici, con buoni ospedali e case pulite) siamo portati a pensare "Come faranno laggiù nel terzo mondo a vivere e svilupparsi se non hanno un PC con Internet?"

    Be' forse è ora che i lungimiranti beoti che tentano di fare un PC che costa 100 euro (senza rendersi conto che con un pentium 4 usato di 4 anni fa ottieni lo stesso risultato alla metà del prezzo) vengano informati che:
    1- In molte nazioni 100 euro è quanto si guadagna in 6 mesi
    2- Magari uno vorrebbe anche mangiare
    3- Magari uno vorrebbe anche non rischiare di essere mitragliato durante una guerra civile
    4- Magari farebbe piacere avere l'acqua pulita
    5- Sarebbe anche interessante saper leggere e scrivere
    6- Perchè no, potrebbe interessare la corrente elettrica
    8- Ma guarda, forse servirebbe qualche strada
    9- Se proprio, l'oro, il petrolio e i diamanti me li paghi quello che valgono e non quello che ti pare
    10- Eventualmente non cerchi di brevettare le mie sementi per poi rivendermele a 30 volte il loro valore

    In tutto questo cosa caxxxxxxxo c'entra un PC e Iernet?

    Non basta uno sputo in mezzo al deserto per formare un lago

  • - Scritto da: localhost
    > Noi occidentali (ben nutriti, ragionevolmente
    > felici, con buoni ospedali e case pulite) siamo
    > portati a pensare "Come faranno laggiù nel terzo
    > mondo a vivere e svilupparsi se non hanno un PC
    > con
    > Internet?"
    >
    > Be' forse è ora che i lungimiranti beoti che
    > tentano di fare un PC che costa 100 euro (senza
    > rendersi conto che con un pentium 4 usato di 4
    > anni fa ottieni lo stesso risultato alla metà del
    > prezzo) vengano informati
    > che:
    > 1- In molte nazioni 100 euro è quanto si guadagna
    > in 6
    > mesi
    > 2- Magari uno vorrebbe anche mangiare
    > 3- Magari uno vorrebbe anche non rischiare di
    > essere mitragliato durante una guerra
    > civile
    > 4- Magari farebbe piacere avere l'acqua pulita
    > 5- Sarebbe anche interessante saper leggere e
    > scrivere
    > 6- Perchè no, potrebbe interessare la corrente
    > elettrica
    > 8- Ma guarda, forse servirebbe qualche strada
    > 9- Se proprio, l'oro, il petrolio e i diamanti me
    > li paghi quello che valgono e non quello che ti
    > pare
    > 10- Eventualmente non cerchi di brevettare le mie
    > sementi per poi rivendermele a 30 volte il loro
    > valore
    >
    > In tutto questo cosa caxxxxxxxo c'entra un PC e
    > Iernet?
    >
    > Non basta uno sputo in mezzo al deserto per
    > formare un
    > lago

    Quoto tutto, i 10 punti che hai elencato sarebbero da rinfoltire con altre emergenze ma senza dubbio sarebbe un bel partire...
    Ciao
    Ivan
    Ivi
    102
  • questa notizia non e' che ò'ennesima batosta al mondo open source.
    non+autenticato
  • peccato che il pic montava win ha haA bocca aperta
    non+autenticato
  • Inoltre, non dimentichiamoci che l'OLPC di Negroponte monta processori AMD ed usa Linux come sistema operativo.

  • - Scritto da: Cobra Reale
    > Inoltre, non dimentichiamoci che l'OLPC di
    > Negroponte monta processori AMD ed usa Linux come
    > sistema
    > operativo.

    Vista la quantità di OLPC ordinata dal governo brasiliano, attendo con ansia di vedere il notebook che mia moglie riceverà!Sorride
    (Pare che ogni insegnante ne riceverà uno, non ho ben capito se in chiave sperimentale o cos'altro...)
  • Ma si può essere così chiusi mentalmente da commentare una notizia solo sulla base dei propri preconcetti e non sui fatti!?!?!? Che c'entra qui l'opensource visto che il pc in questione montava tutto software proprietario??? Il sistema operativo era una versione di WinCE!
    E' ignoranza (Nel senso di non conoscenza), chiusura mentale o entrambe le cose? Vi prego non abbiate paura del mondo Open, non trattiamo l'informatica con prese di posizione dogmatiche come se trattassimo di religione please!
    Saluti
    http://punto-informatico.it/p.aspx?i=50138
  • Finisce qui com'era ovvio scontato previdibilissimo di questo mondo opulento che finge di voler dare a chi non può le cui risorse sfrutta e depaupera prima ancora che questo possa imparare a gestirle, un mondo da schifo, il nostro mondo, che finanziamo tutti giorno dopo giorno col lavoro lo stipendio la minestrina e il computer
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Finisce qui com'era ovvio scontato
    > previdibilissimo di questo mondo opulento che
    > finge di voler dare a chi non può le cui risorse
    > sfrutta e depaupera prima ancora che questo possa
    > imparare a gestirle, un mondo da schifo, il
    > nostro mondo, che finanziamo tutti giorno dopo
    > giorno col lavoro lo stipendio la minestrina e il
    > computer


    quoto
    non+autenticato
  • Tre prodotti diversi per mercanti emergenti, con prezzi che saranno compresi fra i probabili 125
    non+autenticato
  • quelli devono pensare a mangiare
    Provate a non mangiare per una settimana e poi ditemi che volete sotto l'albero per Natale
    L'ultimo AMD o una ciotola di riso ?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > quelli devono pensare a mangiare
    > Provate a non mangiare per una settimana e poi
    > ditemi che volete sotto l'albero per
    > Natale
    > L'ultimo AMD o una ciotola di riso ?
    Ancora? Sono progetti per sussidi didattici, ovvio che arriveranno dopo cibo e acqua, ma una volta soddisfatte le emergenze alimentari, la seconda emergenza è l'istruzione: a meno che tu non trovi un modo di far arrivare la sera, perché i figli dei contadini vanno alle serali, i maestri nei villaggi più sperduti, un laptop a basso consumo ricaricabile con celle solari o altre fonti a bassa potenza, e collegato a una rete wireless è la migliore chance per portare anche lì l'istruzione.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Ancora? Sono progetti per sussidi didattici,
    > ovvio che arriveranno dopo cibo e acqua

    quella roba dovrebbe essere passata come un gesto di carità, gratis o fornita dalle missioni
    ma qui si parla di AMD che non fa affari nel vendere i suoi pc con paesi dove la gente muore di fame, di sete, di malattie banali, non certo di incidenti in macchina il sabato sera o di indigestione
    non+autenticato
  • Be', se l'avessero venduto a quel prezzo in altri Paesi del blocco occidentale sicuramente avrebbero avuto più successo.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > quelli devono pensare a mangiare
    > Provate a non mangiare per una settimana e poi
    > ditemi che volete sotto l'albero per
    > Natale
    > L'ultimo AMD o una ciotola di riso ?

    Questa, per quanto riguarda il Brasile, è una sciocchezza. I PC di Negroponte vengono acquistati con denaro pubblico e ceduti a titolo gratuiti ad alunni e professori della rete pubblica. Il che non ha nessuna attinenza con i programmi assistenziali per le famiglie disagiate, programmi che continueranno anzi ulteriormente migliorati (dopo la recente vittoria elettorale, Lula ha decretato l'aumento dei contributi del programma Borsa Famiglia).
    Non si può tirare la gente fuori dal circolo vizioso della povertà senza migliorarne l'istruzione. Non di solo pane vive l'essere umano.Sorride
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)