In Cina si afferma il diritto di link

Il più popolare motore di ricerca cinese è stato considerato innocente al processo intentato da sette major discografiche: non è colpevole perché i file illegali a cui portano i suoi link non risiedono sui suoi server

Pechino - Le major attaccano il diritto di link, la Cina respinge. Alza moltissima polvere la decisione di un tribunale della capitale cinese di assolvere il più celebre motore di ricerca locale, Baidu, dall'accusa di pubblicare link a file illegali, un'accusa che in occidente è costata la chiusura di moltissimi siti.

Il processo è stato intentato da alcune major discografiche, spalleggiate dalla Federazione internazionale dei fonografici - IFPI, secondo cui la pubblicazione di link viola le normative sul diritto d'autore. Una tesi che i magistrati non condividono: a loro parere l'attività del popolare e controverso motore di ricerca cinese non costituisce infrazione alla legge, in quanto i file illegali risiedono su server di terzi.

Falliscono dunque nel loro intento le major, tra cui Universal, Warner, Sony BMG ed EMI, che si erano scagliate contro Baidu colpevole di aver fornito i link al download di 137 brani dei loro "protetti". Avevano chiesto a Baidu pubbliche scuse, un rimborso di quasi 170 mila euro e, soprattutto, la cessazione dell'attività. Delusa anche IFPI, rappresentante di oltre 1400 etichette discografiche in 73 paesi, che ha promesso di assistere le major nei prossimi sviluppi del processo.
Nel paese delle censure della rete, dunque, il diritto di link si impone almeno per ora, anche se si tratta di link organizzati a materiale pirata e con finalità commerciali. Oggetto del contendere infatti era l'oltraggiosa sezione mp3 di Baidu, con tanto di top 100 download: aveva scatenato il furore delle major già nell'estate dello scorso anno.

Stando alle analisi Alexa, il sottodominio mp3 di Baidu attira il 15 per cento degli utenti del motore di ricerca, garantendo al motore il 20 per cento dei suoi introiti pubblicitari. Ma Baidu, all'accusa delle major, aveva risposto che la sua sezione mp3 non si differenzia dagli altri motori di ricerca, e che il deep linking di Baidu.mp3 indirizza l'utente anche verso file musicali diffusi in piena legalità.

E mentre montava il caso, EMI era riuscita a spillare a Baidu una cifra irrisoria: 6800 euro, quasi a dimostrazione del fatto che i tribunali cinesi non avessero compreso le dinamiche della Rete o che, come aveva sommessamente borbottato qualcuno, le autorità fossero schierate apertamente a fianco del motore di ricerca. Ora, il giudizio del tribunale pechinese permette al search engine di sentenziare: "Se le major avessero vinto, l'intero settore dei motori di ricerca si sarebbe bloccato".

Da parte sua, il chairman IFPI, John Kennedy, ha dichiarato: "Sono stupito da questo inspiegabile giudizio, totalmente incoerente rispetto alla legge cinese". Parole che agli osservatori sembrano giustificate: la rivincita di Baidu appare dissonante rispetto alle leggi restrittive imposte di recente dalla Repubblica Popolare Cinese dopo le pressioni diplomatiche provenienti dagli USA, volte a esportare in Cina la rigida proprietà intellettuale made in WTO.

E la sentenza del tribunale stona anche rispetto all'avvio, a fine settembre, di tre mesi anti-internet-piracy, iniziativa che ha portato l'Ufficio nazionale della Proprietà intellettuale ad indagare oltre trecento siti.

Lo stesso Kennedy a maggio aveva evidenziato come il mercato discografico cinese, enorme per potenziale bacino di utenza e avanzatissimo per abitudini digitali, si classifichi solo al 20esimo posto nel mondo come "valore". Tutta colpa di contraffazione e pirateria su Internet, sostiene tuttora Kennedy: l'85 per cento della musica consumata in Cina è pirata, per un mercato sommerso che secondo i discografici vale 400 milioni di dollari. Se non fosse per la pirateria, ripetono ora, la Cina rappresenterebbe il mercato discografico più importante del mondo, un mercato fertile e appetibile per insediamenti e investimenti stranieri.

Gaia Bottà
28 Commenti alla Notizia In Cina si afferma il diritto di link
Ordina
  • alora nn solo baidu...
    google,yahoo,nota,tanti altri,emule,BT _?????
    i motori di ricerca serve per cercare o no _-?
    non+autenticato
  • Nessuno (immagino) vorrà credere che la cina ha deciso di dare torto alle major (per il momento) perchè la cina è un "pese libero"...
    Infatti le cose non stanno così.
    La cina non ha dato torto alle major (in vista delle trattative WTO) perchè è un paese libero ma semplicemente perchè ha interessi economici ormai abbastanza grossi e importanti che sono in diretta concorrenza con quelli americani!
    Il WTO è una creatura nata direttamente sotto l'egida e gli interessi economici americani.
    La cina è ora una economia rampante e con interessi direttamente in concorrenza con quelli americani...
    Il resto è abbastanza semplice da capire!
    Hanno preferito intanto cominciarea dire che per parlare al WTO non sono disposti a presentarsi a "90 gradi" e che non sono disposti a rinunciare alla difesa dei propri interessi economici... anzi che tutt'alpiù (come minimo) alzeranno il prezzo di eventuali accordi!

    Difficile da capire?
    Forse si! per i nostri imbelletati e imbalsamati appartenenti alla "classe dirigente".. loro si sono sempre presentati a "90 gradi".. del resto cosa mai volete che facciano i vassalli?

    La cina è tutt'altro che "libera" nel senso che noi diamo a questa parola, ma perlomeno è indipendente!
    Noi invece non siamo mai stati "indipendenti" ma in compenso siamo tutti i giorni un pò meno "liberi" e di questo possiamo ringraziare nell'ordine i Politici (indistintamente gli uni e gli altri nella stragrande maggioranza dei casi e con pochissime eccezzioni) i "grandi" (si fa per dire.. sono quasi tuuti ragionieri...) MANAGER, molte riverite firme del GIORNALISMO e della comunicazione...
    e infine NOI STESSI colpiti da una epidemia di "accaniusuinoefesso" (una delle malattie più gravi e pericolose per un paese "avanzato")...

    Va bene... non ho salvato nessuno (o quasi) sono stato qualunquista?... forse... ma almeno mi sono SFOGATO!
    ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    non+autenticato
  • come ti capisco, anche io voglio il regime in italia! sai al miliardo di poveri che non hanno beneficio alcuno dai soldoni che si fa il regime, quanto gliene frega a loro del WTO e dei loro beneamati rappresentanti? beato te che ci credi! meglio rappresentanti a 90°, che morti di fame (si perchè in Cina o sei immanicato col partito oppure muori di fame, e occhio a dire qualcosa contro al governo, perchè se no finisci anche peggio)
    non+autenticato
  • "In Cina si afferma il diritto di link.
    Il più popolare motore di ricerca cinese è stato considerato innocente al processo intentato da sette major discografiche: non è colpevole perché i file illegali a cui portano i suoi link non risiedono sui suoi server."

    ... e quindi noi che saremmo "liberi" e "democratici" siamo piu' censurati che in cina...
    andiamo proprio bene...

    non+autenticato
  • bisogna trovare una definizione per indicare "400 milioni di dollari".
    E' una cifra troppo ricorrente ed è inutile riscriverla tutte le volte.
    Scegliete pure fra le alternative:
    -"banfadollaro"
    -"furtodollaro"
    -"ahsenoncifosselapirateriadollaro"
    -"cinesibluttiecattividollaro"
    -"italianipiratidollaro"
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > bisogna trovare una definizione per indicare "400
    > milioni di
    > dollari".
    > E' una cifra troppo ricorrente ed è inutile
    > riscriverla tutte le
    > volte.
    > Scegliete pure fra le alternative:
    > -"banfadollaro"
    > -"furtodollaro"
    > -"ahsenoncifosselapirateriadollaro"
    > -"cinesibluttiecattividollaro"
    > -"italianipiratidollaro"

    voto "banfadollaro" A bocca aperta
    e propongo altre varianti:

    -"fasullocifra"
    -"scroccovalue" (o anche "scroccomoney" )
    -"majorcash"
    -"sobdollari" (o "sighdollari")
    -"minchiodatacash"
    -"fakedollar"
    -"snarfovalore"

    A bocca aperta
    non+autenticato
  • Le major quando dicono di "perdere" in Italia?
    400.000.000 di dollari! (seeh..)
    E quanto in Cina?
    400.000.000 di dollari!
    E quanto a San Marino?
    ..
    Scommetto che avete indovinatoA bocca aperta!

    Perfavore, mettiamoci in fila e diamogli al prezzo speciale di 0,10 dollari a calcio 4.000.000.000 di calci in culo!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 novembre 2006 01.15
    -----------------------------------------------------------
  • "Si stima che anche nella repubblica del Ghana le perdite siano intoro ai 400 milioni di dollari."
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nerchioforo
    > Le major quando dicono di "perdere" in Italia?
    > 400.000.000 di dollari! (seeh..)
    > E quanto in Cina?
    > 400.000.000 di dollari!
    > E quanto a San Marino?
    > ..
    > Scommetto che avete indovinatoA bocca aperta!

    400.000.000 globalmente in tutto il mondo.

    400.000.000 è come inifinito: alcune sue parti sono uguali alla parte intera.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)