Longhorn, tutto un altro Windows

Bill Gates descrive a grandi tratti quella che sarà la fisionomia del successore di Windows XP, un OS che integrerà tonnellate di novità e le funzionalità di sicurezza di Palladium

Longhorn, tutto un altro WindowsRoma - Si chiacchiera molto e ormai da tempo su Longhorn, il successore di Windows XP, ma fino ad oggi Microsoft è stata abile a mantenere il più stretto riserbo su di un progetto che dovrebbe vedere la luce fra non meno di tre anni: un arco di tempo durante il quale il big di Redmond non vuol vendere fantasmi, ma scatole di Windows XP.

Oggi, che di scatole di Windows XP se ne vendono, e anche parecchie, Bill Gates sembra aver ritenuto fosse giunto il momento di svelare qualche dettaglio sull'arcano che, come sempre succede per questo genere di release, attornia la futura versione di Windows.

Intervistato dal settimanale americano Fortune, Gates ha subito chiarito che Longhorn non sarà, come si pensava fino ad oggi, un mero aggiornamento di Windows XP ma, al contrario, "una nuova e radicale versione di Windows". Questo significa che il nuovo sistema operativo sarà una completa revisione sia del codice che delle funzionalità dell'attuale versione di Windows e, su stessa ammissione di Gates, renderà obsoleti molti degli attuali prodotti per Windows. Gates sostiene che Microsoft è già al lavoro per riprogettare Office e i servizi on-line di MSN affinché divengano pienamente compatibili con Longhorn.
Gates ha poi suggerito che la più probabile data di rilascio di Longhorn è il 2005, anche se gli analisti sono più propensi a credere che il nuovo sistemone, che precederà l'arrivo di Blackcomb (l'altra major release di Windows), non verrà rilasciato sul mercato prima del 2006.

Di Longhorn si conosceva già qualche piccolo e per lo più scontato dettaglio, come il fatto che integrerà le recenti tecnologie Mira e Freestyle, la nuova versione dell'architettura Windows Media (nome in codice Corona), nuove funzionalità per la comunicazione e il lavoro di gruppo, e il supporto integrato per la connettività verso una vasta gamma di dispositivi non-PC.

Pochi giorni fa si è poi appreso che Longhorn sarà il primo Windows a supportare Palladium, quell'ambiziosa iniziativa con cui Microsoft tenterà di addomesticare i PC trasformandoli in scatolotti a prova di cracker e di pirati. E c'è di più.
TAG: microsoft
328 Commenti alla Notizia Longhorn, tutto un altro Windows
Ordina
  • devo dire che mi sono avvicinato al pc poco tempo fa,ed ho gia una 40 ina d'anni. Basta!! non se ne puo piu di sistemi operativi basati su mouse e bidimensionalità.è inutile che tirino fuori S O che non fanno altro che prendere (spesso sbagliando) iniziative piu o meno discutibili al tuo posto,(vedi winXP una cag+ta)alla fina il vecchio win98se rimane quello piu smanettabile e pianificabile.quando tireranno fuori un S O veramente innovativo allora cambierò anch'io.quale sistema operativo?molto semplice ti infili due occhialini leggerissimi e ti trovi in un ambiente virtuale che comunque ti lascia vedere l ambiente esterno reale, dove vedi materialmente oggetti e contenitori di immagini,video,musica, testi ecc, il tutto richiamabile vocalmente, e organizzato con intelligenza artificiale che impara dalle tue preferenze ed abitudini. solo a quel punto cambierò win98 . bye bye
    non+autenticato
  • keyword: Jaguar
    non+autenticato
  • XP non è neanche lontanamente paragonabile a Win98. Anzi, è Win 98 che non è neanche lontanamente paragonabile a un sistema operativo!!! E' instabile, lento e si corrompe facilmente. Da quando ho provato XP, ho capito cosa sia un sistema operativo mutitasking stabile e veloce.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > XP non è neanche lontanamente
    > paragonabile a Win98. Anzi, è Win 98
    > che non è neanche lontanamente
    > paragonabile a un sistema operativo!!! E'
    > instabile, lento e si corrompe facilmente.
    > Da quando ho provato XP, ho capito cosa sia
    > un sistema operativo mutitasking stabile e
    > veloce.
    forse hai solo uno stuzzico di quello che può essere un OS multitasking stabile e veloce....c'è ben di meglio di XP....basta guardarsi attorno...sempre che si voglia aprirla x guardare il mondo che c'è oltre quella finestra Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > XP non è neanche lontanamente
    > > paragonabile a Win98. Anzi, è
    > Win 98
    > > che non è neanche lontanamente
    > > paragonabile a un sistema operativo!!!
    > E'
    > > instabile, lento e si corrompe
    > facilmente.
    > > Da quando ho provato XP, ho capito cosa
    > sia
    > > un sistema operativo mutitasking
    > stabile e
    > > veloce.

    XP? Ehm....ti accontenti di poco allora...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > XP non è neanche lontanamente
    > > > paragonabile a Win8. Anzi, è
    > > Win 98 che non è neanche lontanamente
    > > > paragonabile a un sistema operativo!!!
    > > E' instabile, lento e si corrompe
    > > facilmente.
    > > > Da quando ho provato XP, ho capito
    > cosa sia
    > > > un sistema operativo mutitasking
    > > stabile e veloce.

    > XP? Ehm....ti accontenti di poco allora...

    Piu' che altro non ha mai visto SO non M$, altrimenti vedrebbe cosa vuol dire stabile e veloce.
    non+autenticato
  • "Longhorn", ovvero "Corno lungo"...

    Nel libro biblico profetico di Daniele si parla di un piccolo corno che poi diventa grande e dice cose blasfeme mettendosi contro Dio, ma infine verrà da Lui punito ed eliminato a causa della sua superbia.

    Dunque sarà Dio in persona a spezzare questo "Longhorn" ed eliminare colui che si cela dietro di esso... la Microsoft! Occhiolino
    non+autenticato
  • Premessa.
    Attualmente sto utilizzando al lavoro(programmatore).
    A casa uso windows e linux (ora sto provando rh7.3).
    Considero come utente normale un utente che vuole :
    1 - navigare in internet
    2 - giocare
    3 - produrre quei qattro documenti che gli servono
    4 - guardarsi i dvd
    5 - masterizzarsi i cd

    Obbiettivamente linux non ha la semplicita di windows, e chiunque ammettera che camiare sistema operativo non è cosa semplice.
    Un utente normale vuole un computer per cui non si deva studiare settimane se non di più per farlo funzionare e usarlo appieno.
    Su linux gli unici giochi decenti che ho visto sono porting dei giochi di windows.
    I Programmi che ho visto non sono immediati, su windows per masterizzare un cd installi nero, e hai un'interfaccia che in 5 minuti sei capace di produrre il cd.
    Su linux i programmi che ho visto (e non ricordo il nome) mi chiedevano opzioni di configurazione che coscevo in teoria ma che per saperle settare avrei dovuto studiarmi il funzionamento del masterizzatore.


    Conclusione:
    Linux e unix in genere è nato come sistema operativo per studenti che vogliono capire il funzionamento dei sistemi operativi.Per questo ha una grande configurabilita ma non potete pensare che chiunque possa permettersi di studiare il funzioamento di un sistema operativo solo per usare quattro applicazioni.
    Per questo finche microsoft non diventera una vera minaccia non cambio os a casa perche le serate preferisco passarle al bar che a casa a studiare per usare il mio pc di casa.(a lavoro non spetta a me decidere).
    Inoltre lancio un'altra piccola considerazione, fra quelli che accusano di problemi di privacy, attualmente quanti inseriscono il loro dati reali nei form che li richiedono? Penso gran pochi sopratutto dopo le vostre affermazioni di usare software pirata, per cui se inviano queste informazioni false di cosa vi preoccupate?
    Se dovessi cambiare valuterei fra machintosh e linux. E credo
    non+autenticato


  • - Scritto da: melo
    > Premessa.
    > Attualmente sto utilizzando al
    > lavoro(programmatore).
    > A casa uso windows e linux (ora sto provando
    > rh7.3).
    > Considero come utente normale un utente che
    > vuole :
    > 1 - navigare in internet
    > 2 - giocare
    > 3 - produrre quei qattro documenti che gli
    > servono
    > 4 - guardarsi i dvd
    > 5 - masterizzarsi i cd
    >
    > Obbiettivamente linux non ha la semplicita
    > di windows, e chiunque ammettera che camiare
    > sistema operativo non è cosa semplice.
    > Un utente normale vuole un computer per cui
    > non si deva studiare settimane se non di più
    > per farlo funzionare e usarlo appieno.
    > Su linux gli unici giochi decenti che ho
    > visto sono porting dei giochi di windows.
    > I Programmi che ho visto non sono immediati,
    > su windows per masterizzare un cd installi
    > nero, e hai un'interfaccia che in 5 minuti
    > sei capace di produrre il cd.
    > Su linux i programmi che ho visto (e non
    > ricordo il nome) mi chiedevano opzioni di
    > configurazione che coscevo in teoria ma che
    > per saperle settare avrei dovuto studiarmi
    > il funzionamento del masterizzatore.
    >
    >
    > Conclusione:
    > Linux e unix in genere è nato come sistema
    > operativo per studenti che vogliono capire
    > il funzionamento dei sistemi operativi.Per
    > questo ha una grande configurabilita ma non
    > potete pensare che chiunque possa
    > permettersi di studiare il funzioamento di
    > un sistema operativo solo per usare quattro
    > applicazioni.
    > Per questo finche microsoft non diventera
    > una vera minaccia non cambio os a casa
    > perche le serate preferisco passarle al bar
    > che a casa a studiare per usare il mio pc di
    > casa.(a lavoro non spetta a me decidere).
    > Inoltre lancio un'altra piccola
    > considerazione, fra quelli che accusano di
    > problemi di privacy, attualmente quanti
    > inseriscono il loro dati reali nei form che
    > li richiedono? Penso gran pochi sopratutto
    > dopo le vostre affermazioni di usare
    > software pirata, per cui se inviano queste
    > informazioni false di cosa vi preoccupate?
    > Se dovessi cambiare valuterei fra machintosh
    >   e linux. E credo

    Hai detto tutto! Concordo al 100% su quello che hai scritto. Possibile che su 100 utenti,solo 1 vede le cose come stanno?
    non+autenticato
  • Guardacaso è un utente win che non ha mai usato linux.

    Non capisco allora i 100 utenti linux che lo hanno imparato ad usare semplicemente installandolo che problemi hanno incontrato.

    Hai mai installato la mandrake o la suse? Sinceramente, cosa hai trovato di difficile nel cliccare su icone di un colore diverso? Razzismo?

    non+autenticato

  • >
    > Hai detto tutto! Concordo al 100% su quello
    > che hai scritto. Possibile che su 100
    > utenti,solo 1 vede le cose come stanno?



    probabilmente gli altri usano un MacOcchiolino


    non+autenticato

  • - Scritto da: Marco1111

    > Hai detto tutto! Concordo al 100% su quello
    > che hai scritto. Possibile che su 100
    > utenti,solo 1 vede le cose come stanno?

    gli altri 99% fanno RTFM.

    me compreso.
    non+autenticato


  • - Scritto da: melo
    > Premessa.
    > Attualmente sto utilizzando al
    > lavoro(programmatore).
    > A casa uso windows e linux (ora sto provando
    > rh7.3).
    > Considero come utente normale un utente che
    > vuole :
    > 1 - navigare in internet
    > 2 - giocare
    > 3 - produrre quei qattro documenti che gli
    > servono
    > 4 - guardarsi i dvd
    > 5 - masterizzarsi i cd
    >
    > Obbiettivamente linux non ha la semplicita
    > di windows,

    obiettivamente non puoi essere obiettivo, venendo con la tua esperienza da un altro sistema operativo


    > e chiunque ammettera che camiare
    > sistema operativo non è cosa semplice.

    *questo* è obiettivo

    > Un utente normale vuole un computer per cui
    > non si deva studiare settimane se non di più
    > per farlo funzionare e usarlo appieno.

    L'enorme diffusione dei libri di autoistruzione su windows la dice lunga su quanto anche windows sia difficile

    Se windows fosse dotato di tutta questa facilità le case editrici onon prospererebbero su questo tipo di libri

    Con Mandrake (dalla versione 7) non ho avuto affatto bisogno di tutta 'sta scienza che molti credono serva per usare LINUX

    io sono un utente normale


    > Su linux gli unici giochi decenti che ho
    > visto sono porting dei giochi di windows.

    quindi i giochi ci sono

    > I Programmi che ho visto non sono immediati,

    è una tua personale impressione, ovviamente. un listato di VB è altrettanto criptico di uno script bash

    > su windows per masterizzare un cd installi
    > nero, e hai un'interfaccia che in 5 minuti
    > sei capace di produrre il cd.

    lo stesso su LINUX se usi Xcdroast

    > Su linux i programmi che ho visto (e non
    > ricordo il nome) mi chiedevano opzioni di
    > configurazione che coscevo in teoria ma che
    > per saperle settare avrei dovuto studiarmi
    > il funzionamento del masterizzatore.

    con Xcdroast non ricordo questa gran necessità di informare il programma di masterizzazione.

    > Conclusione:
    ...

    conclusione: evidentemente non sei veramente interessato a cambiare sistema operativo, e hai cercato tutti i motivi per confermarti nelle tue scelte, evitando accuratamente di approfondire l'esplorazione di ciò che ti rimane volutamente ignoto e di cui non sei affatto interessato realmente (a testimonianza di ciò, non hai saputo neanche ricordarti le applicazioni per masterizzare che non ti sono piaciute).

    Voler continuare a far passare LINUX come un sistema per superesperti (ora che viene accettato anche come desktop) comincia a essere ormai un cliché stantìo che sa di polvere attaccata alle finestre di chi le finestre non ama aprirle affatto.

    non+autenticato
  • Conclusione dettata dalla poca esperienza.

    Su debian, per avere un buon programma di masterizzazione, inteso come interfaccia grafica, dai un solo comando:

    apt-get install xcdroast

    E in più quel programma si appoggia a cdrecord, che è robustissimo e a prova di burn; inoltre il programma è completamente free, se vuoi vederne il sorgente, ammesso che ti importi, dai

    apt-get source xcdroast

    Semplice no?


    E debian è considerata la distro più duretta.

    Per giocare riavvio in win98 infatti gioco pocoSorride
    non+autenticato
  • "Linux e unix in genere è nato come sistema operativo per studenti che vogliono capire il funzionamento dei sistemi operativi"

    Penso che fondamentalmente di questo si tratta: di capire le cose.
    Ciò che vogliono fare con windows&co e quello di creare una massa di zombie informatici, schiavizzati e completamente ignoranti, facili da manovrare.
    Non è fantascienza nè catastrofismo. Basta osservare attentamente le mosse dell'Industria,
    delle Major e altre come loro.

    Alcuni, potrebbero obbiettare,"Io con il pc voglio solo scriverci e giocarci".
    Sarete tutti d'accordo sul fatto che nel giro di 5-6 anni l'informatica interverrà ancora più pesantemente nella vita quotidiana: immaginate che quel documento elettronico che state scrivendo non sia più la relazione di fisica, ma la vostra dichiarazione dei reditti, o un referto medico.
    Sareste tanto contenti di non sapere come quel documento arriva a destinazione? O non avere la certezza che qualcuno non ci ha sbirciato dentro?

    Chi la pensa "io voglio solo usare, non capire" stà rinunciando all'unica libertà che ancora non può essere tolta: la libertà di capire.

    Non è questione di filosofia: è la realtà che ci è stata data.

    Chi vuole un mondo dove siano gli altri a occuparsi di lui, stà offendendo tutte le persone che nella Storia si sono battute per la libertà.
    non+autenticato


  • - Scritto da: hardskinone
    > "Linux e unix in genere è nato come sistema
    > operativo per studenti che vogliono capire
    > il funzionamento dei sistemi operativi"
    >
    > Penso che fondamentalmente di questo si
    > tratta: di capire le cose.
    > Ciò che vogliono fare con windows&co e
    > quello di creare una massa di zombie
    > informatici, schiavizzati e completamente
    > ignoranti, facili da manovrare.
    > Non è fantascienza nè catastrofismo. Basta
    > osservare attentamente le mosse
    > dell'Industria,
    > delle Major e altre come loro.
    >
    > Alcuni, potrebbero obbiettare,"Io con il pc
    > voglio solo scriverci e giocarci".
    > Sarete tutti d'accordo sul fatto che nel
    > giro di 5-6 anni l'informatica interverrà
    > ancora più pesantemente nella vita
    > quotidiana: immaginate che quel documento
    > elettronico che state scrivendo non sia più
    > la relazione di fisica, ma la vostra
    > dichiarazione dei reditti, o un referto
    > medico.
    > Sareste tanto contenti di non sapere come
    > quel documento arriva a destinazione? O non
    > avere la certezza che qualcuno non ci ha
    > sbirciato dentro?
    >
    > Chi la pensa "io voglio solo usare, non
    > capire" stà rinunciando all'unica libertà
    > che ancora non può essere tolta: la libertà
    > di capire.

    E te ti fermi a linux?
    Perchè non laurearsi anche in Ing. delle Telecomunicazioni x poter approfondire al meglio come i tuoi dati arrivano al destinatario, con quale tecnologia e perchè proprio così.
    Poi fatti un giro e laureati in ing. elettronica, così capisci cosa c'è dentro al tuo processore, che schemi elettronici ha la tua scheda madre, che tecnologia si è usata per farla e così via.


    non+autenticato
  • > E te ti fermi a linux?
    > Perchè non laurearsi anche in Ing.
    > delle Telecomunicazioni x poter approfondire
    > al meglio come i tuoi dati arrivano al
    > destinatario, con quale tecnologia e
    > perchè proprio così.
    > Poi fatti un giro e laureati in ing.
    > elettronica, così capisci cosa
    > c'è dentro al tuo processore, che
    > schemi elettronici ha la tua scheda madre,
    > che tecnologia si è usata per farla e
    > così via.
    >
    >
    Giustissimo..perché no?..Piuttosto che passare le serate al bar come si diceva sopra, è preferibile studiarsi quel pochetto che le nostre università richiedono!
    non+autenticato
  • Dopo anni di Windows, da 98 a XP, ho provato la Mandrake 9.2: non c'è niente da fare, Windows XP è molto meglio, dalla grafica alla facilità di installazione. Un esempio? La scheda audio Mandrake non me l'ha configurata e non riesco a fargliela vedere, mentre XP ha visto subito qualunque cosa. Fino a Windows 98 era certamente meglio Linux: per forza, Win 98 era un "finto" multitasking, molto instabile e fragile (vedi .dll corrotte ecc...). Win 2000 è pesante e ha avuto diversi problemi, ma da quando è arrivato XP, è tutta un'altra vita (PS: i viaggio con un Celeron 366 MMX e 192 MB di ram, non con computer NASA). Per me XP è confrontabile solo con OS X Panter.
    Linux mi sembra anche complicato nella parte di "gestione risorse": ma perchè non adotta un sistema lineare cone Windows, dal disco rigido alle sottocartelle? Che sono tutte quelle sigle e quelle directory strane (/dev, /mnt, /cazzi&mazzi) ?
    Windows risponde ai requisiti che deve avere un sistema operativo per essere utilizzato da persone che non vogliono diventare ingenieri informatici, perchè non gliene frega niente di come configurare le 3000 cagate possibili! Il PC deve poter essere utilizzato come un televisore o un cellulare, nel modo più intuitivo e semplice possibilòe!
    non+autenticato
  • Mi lascia assai perplesso questo Palladium, il sistema per la sicurezza "finale" del futuro windows. Troppo controllo significa poca liberta', e non sempre liberta' significa distruggere... Se tutto quello che si puo' usare e' scelto da microsoft, allora dove va a finire la liberta'? Forse, pagandola, si potrebbe avere anche quella...

    Non sembrano piacevoli i tempi che si preparano.
    non+autenticato
  • Quello che cioè rischia di diventare l'utonto comprando la futura release di windooze.

    Basta leggere le caratteristiche di Longhorn per capire che è meglio evitarlo.

    1 - Tiene traccia di tutti i documenti aperti, le chat effettuate, le email inviate, etc..etc... Perfetto. Adesso spiare non è più una cosa di cui vergognarsi ma una nuova, fantastica feature!

    2 - Includerà Palladium , il software per rendere l'OS a prova di hacker. Veramente fino ad ora i programmi Microsoft non sono stati neanche a prova di mio cugino, dato che li infarciscono di backdoor per fare il comodo delle aziende e dei governi che li favoriscono nei Parlamenti, senza contare i bug. Per la sicurezza mi fido di Microsoft cosi' come mi fiderei ad affidare un bosco ad un piromane.

    3 - Includerà SAP, la nuova tecnologia per tutelare il diritto d'autore a tutti i livelli. Yiuppiee! Wooooww! Evvivaaa! Questa è veramente la caratteristica che mi farà scegliere Longhorn!! TUTTI gli utenti non aspettano altro che un OS che rompa i coglioni impedendo di scaricare MP3, crearsene di propri o scambiarne con altri a meno di avere l'autorizzazione scritta della RIAA e aver pagato pegno. Meraviglioso.

    Sarà ma per quanto mi riguarda se non tolgono SAP, tracciamento delle attività svolte e anche Palladium il loro OS se lo possono tenere e passo definitivamente a Linux, tanto ormai sono anni ch sto tenendo i piedi in due staffe proprio in previsione del sistema operativo nazista che prima o poi Microsoft avrebbe partorito. Ora sta arrivando e e io mi appresto a mollare Windows del tutto.

    Alberto
    non+autenticato
  • Graande affittare un bosco a un piromane...
    me la devo ricordareSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Alberto
    > Quello che cioè rischia di diventare
    > l'utonto comprando la futura release di
    > windooze.
    >
    > Basta leggere le caratteristiche di Longhorn
    > per capire che è meglio evitarlo.
    >
    > 1 - Tiene traccia di tutti i documenti
    > aperti, le chat effettuate, le email
    > inviate, etc..etc... Perfetto. Adesso spiare
    > non è più una cosa di cui
    > vergognarsi ma una nuova, fantastica
    > feature!
    >
    > 2 - Includerà Palladium , il software
    > per rendere l'OS a prova di hacker.
    > Veramente fino ad ora i programmi Microsoft
    > non sono stati neanche a prova di mio
    > cugino, dato che li infarciscono di backdoor
    > per fare il comodo delle aziende e dei
    > governi che li favoriscono nei Parlamenti,
    > senza contare i bug. Per la sicurezza mi
    > fido di Microsoft cosi' come mi fiderei ad
    > affidare un bosco ad un piromane.
    >
    > 3 - Includerà SAP, la nuova
    > tecnologia per tutelare il diritto d'autore
    > a tutti i livelli. Yiuppiee! Wooooww!
    > Evvivaaa! Questa è veramente la
    > caratteristica che mi farà scegliere
    > Longhorn!! TUTTI gli utenti non aspettano
    > altro che un OS che rompa i coglioni
    > impedendo di scaricare MP3, crearsene di
    > propri o scambiarne con altri a meno di
    > avere l'autorizzazione scritta della RIAA e
    > aver pagato pegno. Meraviglioso.
    >
    > Sarà ma per quanto mi riguarda se non
    > tolgono SAP, tracciamento delle
    > attività svolte e anche Palladium il
    > loro OS se lo possono tenere e passo
    > definitivamente a Linux, tanto ormai sono
    > anni ch sto tenendo i piedi in due staffe
    > proprio in previsione del sistema operativo
    > nazista che prima o poi Microsoft avrebbe
    > partorito. Ora sta arrivando e e io mi
    > appresto a mollare Windows del tutto.
    >
    > Alberto

    Evvai!! Hai STRARAGIONE!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Alberto
    rebbe
    > partorito. Ora sta arrivando e e io mi
    > appresto a mollare Windows del tutto.
    >
    > Alberto

    Guarda sono anni che uso Windows e dopo qualche difficoltà iniziale devo dire che mi trovo veramente bene e non userei Linux neanche se mi pagherebbero per farlo e dirò di più quando mi capita di mettere mano su elaboratori di amici con Linux installato mi trovo veramente in difficoltà (e quando ritorno al mio Windows mi sembra di tornare a casa)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Guarda sono anni che uso Windows e dopo
    > qualche difficoltà iniziale devo dire
    > che mi trovo veramente bene e non userei
    > Linux neanche se mi pagherebbero per farlo e
    > dirò di più quando mi capita
    > di mettere mano su elaboratori di amici con
    > Linux installato mi trovo veramente in
    > difficoltà (e quando ritorno al mio
    > Windows mi sembra di tornare a casa)

    per l'utonto win è il sistema perfettoSorride

    non+autenticato
  • Sveglia ragazzi, il nuovo winzoz è un delirio contro ogni principio di libertà dell'individuo!
    non+autenticato
  • Cavolo, sei davvero un grande!
    Personalmente, se non fosse per le "scelte aziendali" della ditta in cui lavoro che mi costringono a tenere XP (Xtra Putt***ta!) sul mio notebook, posso affermare di aver già mandato al diavolo Gates e la sua MicrosofficeArrabbiato...

    Mi si potrà giustamente obiettare che Linux non è per tutti, che bisogna essere "esperti" per installarlo, configurarlo e, soprattutto, gestirlo.
    Rispondo alle obiezioni:

    1: Installazione programmi: l'utente medio di Windows installa senza problemi, "con un click" (E, in longhorn vogliono addirittura FACILITARE questa feature!), e installa che ti installa alla fine il PC va in crash (o vengono rubati dati perchè installa ALTRE backdoor...) e comunque deve chiamare un tecnico poichè di ESPERTI VERI siamo pochi. Un "utente medio" di Linux, cioè colui che non deve per forza approfondire l'uso del PC ma deve semplicemente USARLO come "scatola magica", dovrà comunque rivolgersi al "tecnico" (che può semplicemente essere un amico | parente | conoscente disponibile). Cosa cambia?
    2: Uso del software: personalmente, non è che abbia riscontrato tante differenze di funzionamento tra i sw che girano sul "pinguino" rispetto a quelli che gireranno sul "cornutone". Specie se usi una interfaccia tipo KDE (ricordiamoci anche MacOS X...) che, da circa due anni incorpora GIA' tutte le "nuove" caratteristiche "avanzate" preannunciate in Longhorn (trasparenze, ombreggiature, integrazione XML e gestione avanzata dei Media), mentre sulla "disposizione dei comandi" cambia di poco e comunque ci si abitua abbastanza velocemente.
    3: Documentazione e aiuti: provate voi a cercare documentazione su Microsoft! A parte i "Tips and tricks" che ti spiegano solo come devi premere sul menu' "Start" e le stringatissime "Knowledge base" di Microsoft, non esiste molto materiale (penso a quando cercavo un manuale che spiegasse IIS: trovavo solo libri da acquistare, a costi abbastanza elevati...). Provate a cercare documentazione su Linux. Beh, obiettivamente TROPPA, ma se uno cerca documentazione lo fa perchè vuole usare il cervello....

    Ok, la mia crociata PRO-Linux e ANTI-Microsoft sembra una "lotta contro i mulini a vento"?
    Sappiate che in questo momento sto usando (ancora) una "vecchia" SuSE 9.0, un browser Galeon e, nonostante questo, il messaggio lo riesco a scrivere ugualmente, e sono certo (grazie al firewall e ad una serie di "contromisure" installate DI DEFAULT e configurate senza "smanettare", con due "mazzate di mouse"), di non essere spiato da nessuno.
    Voi avete la stessa CERTEZZA su Windows?
    Se si.... complimentiSorride

    Tux Rules!

    Fan Linux
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Successiva
(pagina 1/9 - 44 discussioni)