WordPerfect sposerà ODF e Open XML

Scegliendo una politica neutrale, Corel includerà nella prossima versione della propria suite per l'ufficio il supporto ad entrambi i formati XML dei documenti oggi in lotta: OpenDocument e Open XML

Ottawa (Canada) - Pur essendo stata fra le promotrici di OpenDocument Format (ODF), sui formati di documento Corel ha oggi scelto di assumere una posizione di neutralità. La prossima major release della propria suite per l'ufficio, infatti, supporterà sia l'ODF di OASIS che l'Open XML di Microsoft.

La nuova versione di WordPerfect Office arriverà nella metà del 2007 e sarà in grado di aprire, modificare e salvare sia i file creati con OpenOffice 2 e StarOffice 8 che quelli creati con il neonato MS Office 2007. Corel promette piena compatibilità con entrambi i formati XML oggi in lotta, e questo grazie al fatto che sia ODF che Open XML si basano su specifiche aperte: l'una normalizzata da OASIS, l'altra in via di standardizzazione presso ECMA.

"Oggi non è ancora chiaro quale di questi formati verrà adottato dai clienti business: probabilmente si continuerà semplicemente a lavorare con più formati dei file", ha spiegato Richard Carriere, general manager of Office Productivity di Corel. "Corel è e continuerà ad essere un convinto sostenitore degli standard aperti".
Oggi WordPerfect Office supporta i formati binari di MS office e il formato PDF di Adobe, che è anche in grado di importare e modificare.

Dal momento che Corel è membro sia di OASIS che di ODF Alliance, ed uno dei suoi sviluppatori (Paul Langille) ha partecipato alla stesura della specifica ODF, molti si attendevano che l'azienda canadese abbracciasse ODF con maggiore tempestività. A quanto pare, invece, ha Corel ha preferito stare alla finestra e attendere la ratifica dello standard rivale Open XML.

Molto popolare ai tempi del DOS, WordPerfect Office occupa oggi una piccola nicchia del mercato aziendale, accademico e governativo: tra i clienti vale la pena citare il Dipartimento di Giustizia americano.
TAG: sw, attualità
20 Commenti alla Notizia WordPerfect sposerà ODF e Open XML
Ordina
  • Adesso non ci sono piu' scuse per il clan di redmond.Bisogna SUPPORTARE gli standard:

    http://www.iso.org/
    iso/en/CatalogueDetailPage.
    CatalogueDetail?CSNUMBER=
    43485&ICS1=35&ICS2=240&ICS3=30

    Ora abbiamo visto come si creano i veri standard che per definizione,sono indipendenti.Che non mi vengano a dire che oggi giorno li crea il mercato con la vendita dei prodotti.GLI STANDARD NON SONO APPLICAZIONI O SOFTWARE DI CONSUMO.
    non+autenticato
  • Insomma, in questo modo può leggere entrambi i formati senza problemi ^^
    Sgabbio
    26178

  • - Scritto da: Sgabbio
    > Insomma, in questo modo può leggere entrambi i
    > formati senza problemi
    > ^^

    Gia...

    Ma ha un formato suo o no ???

    Se si quale ?
    non+autenticato
  • Tutti parlano di MS Office ed OpenOffice.WordPerferct dove lo mettiamo?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Tutti parlano di MS Office ed
    > OpenOffice.WordPerferct dove lo
    > mettiamo?

    mmmh... domanda pericolosaCon la lingua fuori
    (si fa per scherzare, ovviamente...)


    scherzi a parte... eccellente, almeno fino a qualche versione fa; l'ho provato ed era molto ben rifinito, ergonomico e potente. Un gran bel prodotto. Adesso che non ti obbliga neanche piu' a legarti al suo formato proprietario, potrei farci un pensierino...
    ciko
    367
  • - Scritto da:
    > Tutti parlano di MS Office ed
    > OpenOffice.WordPerferct dove lo
    > mettiamo?

    Ma è una suite oppure solamente un editor di testo? perché se fosse solamente un editor di testo allora non sarebbe una vera alternativa; potrebbe essere preso in considerazione solamente in quei pochi casi in cui tutto il resto (foglio di calcolo, programma di presentazione... etc) non servono veramente a nulla.
  • - Scritto da: niross
    > - Scritto da:
    > > Tutti parlano di MS Office ed
    > > OpenOffice.WordPerferct dove lo
    > > mettiamo?
    >
    > Ma è una suite oppure solamente un editor di
    > testo? perché se fosse solamente un editor di
    > testo allora non sarebbe una vera alternativa;
    > potrebbe essere preso in considerazione solamente
    > in quei pochi casi in cui tutto il resto (foglio
    > di calcolo, programma di presentazione... etc)
    > non servono veramente a
    > nulla.

    DelusoDelusoDelusoDelusoDelusoDelusoDelusoDelusoFammi indovinare , nato negli anni 90 ? Sorride wordperfect è una suite completa dai tenmpi che furono a suo tempo era un prodotto nettamente superiore a Office, la pirateria e politiche commerciali sbagliate hanno fatto il resto. Triste
    non+autenticato

  • > Ma è una suite oppure solamente un editor di
    > testo?

    teoricamente ci sono anche altri programmi, almeno una volta c'erano, ora credo che siano rimasti.

    Foglio elettronico: 4pro.
    Presentazione: Colre Presentation.

    > perché se fosse solamente un editor di
    > testo allora non sarebbe una vera alternativa;
    > potrebbe essere preso in considerazione solamente
    > in quei pochi casi in cui tutto il resto (foglio
    > di calcolo, programma di presentazione... etc)
    > non servono veramente a
    > nulla.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Tutti parlano di MS Office ed
    > OpenOffice.WordPerferct dove lo
    > mettiamo?

    Sul DOS usavo wordstar, poi arrivò word e dopo un po' windows.
    Trovai Wordperfect allegato a qualche rivista se non ricordo male.
    Non era affatto malvagio, ma per windows preferivo AmiPro che trovai nella suite di Lotus.

    Poi però dappertutto chiedevano file .doc, in tutti i notebook che compravo c'era già Word o Works in bundle e comunque wordpad salvava in .doc e così ...Triste
    Ora parlano di open format standard ... e ce ne sono già tre in lotta tra loro.
    Intanto il mondo considera .doc come formato standard e non capisce che vuoi quando usi un altro formato "strano".

    Triste
  • - Scritto da: voss63

    > Poi però dappertutto chiedevano file .doc, in
    > tutti i notebook che compravo c'era già Word o
    > Works in bundle e comunque wordpad salvava in
    > .doc e così ...
    >Triste
    > Ora parlano di open format standard ... e ce ne
    > sono già tre in lotta tra
    > loro.
    > Intanto il mondo considera .doc come formato
    > standard e non capisce che vuoi quando usi un
    > altro formato
    > "strano".
    >
    > Triste

    Guarda, io sono passato a OpenOffice per non cambiare gli Office 2000 dell'ufficio, ormai poco compatibili con i documenti che arrivano fatti con il 2003.
    non+autenticato
  • Ma guarda, stessa cosa anch'io! Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > Guarda, io sono passato a OpenOffice per non
    > cambiare gli Office 2000 dell'ufficio

    e anche perchè è gratis, no?

    su... un po' di sincerità ogni tanto non fa male
    non+autenticato
  • > Trovai Wordperfect allegato a qualche rivista
    > se non ricordo male.

    Si, e' la versione 7, ogni tanto la ritrovo in edicola, e' assieme ad una rivista della "tech
    no Pulishing"

    > Non era affatto malvagio, ma per windows
    > preferivo AmiPro che trovai nella suite di
    > Lotus.

    AmiProvo avevo una versione del 95, poi durante una epurazione di CD l'ho archiviata.....

    > Intanto il mondo considera .doc come formato
    > standard e non capisce che vuoi quando usi un
    > altro formato
    > "strano".

    Si chiama marketing vincente ( bello o brutto che sia ), hanno convinto la massa che i documenti ( tipo lettere ) sono in formato WORD.

    Gia' l'estensione ( se non ricordo male word perfect usava WPD )

    DOC = abbreviazione di documento
    WPD = uno difficilemtne associa a WordPerfetDoc

    ciao
  • > DOC = abbreviazione di documento
    > WPD = uno difficilemtne associa a WordPerfetDoc

    Certo di sicuro "DOC" e' piu' fortunato di "WPD" per la ragione che hai menzionato.Pero' e' anche vero che questi formati esistono da moltissimo tempo, da ancor prima che l'informatica personale diventasse una cosa quasi imprescindibile rispetto la vita di tutti i giorni.Molti quindi,la considerano naturale perche' semplicemente hanno conosciuto il computer attraverso windows come sistema operativo e conoscono MS Office come il pacchetto Office e non gia' un pacchetto di produttivita' personale prodotto dalla microsoft.Insomma se non hai mai "toccato" la diversita' e' difficile chiedersi se gli strumenti che usi sono "assoluti" o "relativi".
    Credo fosse Kant,il filosofo,che nella critica della ragion pura per quanto riguarda la conoscenza,aveva descritto come sia la mente umana a modellare la realta' e non viceversa.
    non+autenticato