Firefox strizza l'occhio al Pinguino

Per venire incontro alle esigenze dei distributori di Linux, Mozilla Foundation costituirà un gruppo di lavoro che avrà il compito di semplificare la personalizzazione ed il patching di Firefox sulle principali distro del Pinguino

Mountain View (USA) - Il rapporto tra Mozilla Foundation e i distributori di Linux è sempre stato conflittuale, generando talvolta tensioni e malintesi. Ora la mamma di Firefox ha promesso di migliorare il dialogo e la collaborazione con i promoter di Linux creando, in occasione del testing di Firefox 3, un gruppo di persone che supervisionerà lo sviluppo delle versioni Linux del celebre browser web.

Il gruppo, di cui faranno parte i rappresentanti di Red Hat, Novell ed altri vendor Linux interessati all'iniziativa, lavorerà affinché i distributori del Pinguino possano gestire con più facilità patch e versioni personalizzate di Firefox.

Oggi molte distribuzioni di Linux includono versioni modificate di Firefox non compatibili con le patch ufficiali: questo costringe i vari team di sviluppo a riadattare il codice dei bug fix per le proprie distro. Oltre a ciò, i vendor hanno talvolta l'esigenza di supportare versioni del browser per le quali Mozilla non fornisce più alcuna assistenza. Il gruppo avrà il compito di risolvere queste questioni coordinando le personalizzazioni delle release ufficiali di Firefox per Linux e delle relative patch, e adottando policy comuni. Ciò non solo alleggerirà e semplificherà il lavoro di ogni singolo vendor, ma permetterà anche a Mozilla di supportare ogni signola versione di Firefox per Linux.
Il progetto avrà anche il compito di verificare che ogni nuova release di Firefox funzioni al meglio con tutte le distro più recenti. Da parte sua, Mozilla fornirà il link a tutte le versioni di Firefox ottimizzate per le principali distribuzioni, e fornirà agli sviluppatori di Linux tutte le più recenti nightly build.

Sebbene l'iniziativa sarà inizialmente focalizzata su Firefox, in futuro Mozilla potrebbe estenderla anche a Thunderbird, Seamonkey e XULRunner.

Mike Connor, dipendente di Mozilla e coordinatore del gruppo di lavoro, afferma nel proprio blog che la stretta collaborazione tra Mozilla e Debian.org permetterà a quest'ultima di risolvere anche la bollente questione relativa ai trademark di Firefox, che tempo fa aveva scatenato un mare di discussioni.
105 Commenti alla Notizia Firefox strizza l'occhio al Pinguino
Ordina
  • COn IE7 è ormai alle strette.

    La alpha 3 è il delirio del vaporware

    La 2 avrà più bug che righe di codice.

    LASCIATE PERDERE !!!

    Fan WindowsFan Apple
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > COn IE7 è ormai alle strette.
    >

    leva il con

    > La alpha 3 è il delirio del vaporware
    >

    hai almeno provato la alpha?

    > La 2 avrà più bug che righe di codice.
    >

    il codice c'è visto che sei così esperto vai a leggerlo e enunciaceli

    > LASCIATE PERDERE !!!
    >
    > Fan WindowsFan Apple

    lascia perdere l'informatica datti al sesso
    non+autenticato
  • > lascia perdere l'informatica datti al sesso

    Tanto non gli verrà bene neanche quello... A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > lascia perdere l'informatica datti al sesso
    >
    > Tanto non gli verrà bene neanche quello... A bocca apertaA bocca aperta
    >A bocca aperta
    >A bocca aperta
    Sul più bello uno BSOD e gli si ammoscia la fava Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > COn IE7 è ormai alle strette.
    >
    > La alpha 3 è il delirio del vaporware
    >
    > La 2 avrà più bug che righe di codice.
    >
    > LASCIATE PERDERE !!!
    >
    > Fan WindowsFan Apple


    trollonzo sulla Fan Apple il tuo IE7 non gira e quello schifo di Wincess non ce lo voglio manco virtualizzato sul mio Mac

    Io mi tengo Safari e Firefox

    Fan Apple
    non+autenticato
  • cmq l'ignoranza si vede...non è una volpe...informatevi
    non+autenticato
  • Rock&Troll dove sei?
    Almeno tu facevi ridere, qualche volta In lacrimeIn lacrime
    non+autenticato

  • - Scritto da un incompetente:
    > COn IE7 è ormai alle strette.
    >
    > La alpha 3 è il delirio del vaporware

    Tanto vaporware [*] che ti rispondo usando questo: Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 5.1; en-US; rv:1.9a1) Gecko/20061211 Minefield/3.0a1 ID:2006121108 [cairo]

    Minefield/Gran Paradiso (il futuro Firefox 3) è tutt'altro che vaporware, mentre il delirio è il tuo.

    Lascia perdere i computer, non è roba per te, passa al sapientino. Sempre che non sia troppo complicato per le tue sinapsi primordiali Indiavolato



    [*] Vaporware è il neologismo inglese con cui si indicano sarcasticamente i prodotti informatici (software o hardware) di cui viene annunciata ufficialmente l'uscita sul mercato a breve, ma che successivamente non vedono la luce (dileguandosi come "vapore"). Si tratta spesso di progetti qualificati come "innovativi" o "rivoluzionari" e che in molti casi generano un comprensibile interesse nell'opinione pubblica, ma che vengono successivamente abbandonati, per mancanza di risorse o perché troppo ambiziosi. In alcuni casi si può trattare di tecnologia immaginaria.

    Tratto da: http://it.wikipedia.org/wiki/Vaporware
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > > La alpha 3 è il delirio del vaporware
    >
    > Tanto vaporware [*] che ti rispondo usando
    > questo: Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 5.1;
    > en-US; rv:1.9a1) Gecko/20061211 Minefield/3.0a1
    > ID:2006121108
    > [cairo]

    Ho letto che questa versione supera l'acidtest2 ! E' vero ?

    Mi rispondo da solo: http://www.howtocreate.co.uk/acid/
    Ora manca solo Interdett ExploderOcchiolino ...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 dicembre 2006 14.55
    -----------------------------------------------------------
    11237
  • purtroppo, come richiama la frase "il patching di Firefox sulle principali distro del Pinguino" risiede appunto nelle "distribuzioni" ognuna variamente incompatibile con le altre. Vorrei adottare la Gnu Linux sulle 50 macchine aziendali ma finchè continueranno ad esistere una miriade di versioni con ognuna che tira acqua al proprio mulino non mi azzardo proprio. Guardo di buon grado Ubuntu, compresi i driver "closed" cui plaudo se consentono alle macchine di funzionare impeccabilmente. Auspico il verificarsi del "ne resterà soltanto uno", quale che sia tra le varie "distro", ma uno solo per tutti. Non mi piace il fondamentalismo, mi piace il progresso.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > purtroppo, come richiama la frase "il patching di
    > Firefox sulle principali distro del Pinguino"
    > risiede appunto nelle "distribuzioni" ognuna
    > variamente incompatibile con le altre. Vorrei
    > adottare la Gnu Linux sulle 50 macchine aziendali
    > ma finchè continueranno ad esistere una miriade
    > di versioni con ognuna che tira acqua al proprio
    > mulino non mi azzardo proprio. Guardo di buon
    > grado Ubuntu, compresi i driver "closed" cui
    > plaudo se consentono alle macchine di funzionare
    > impeccabilmente. Auspico il verificarsi del "ne
    > resterà soltanto uno", quale che sia tra le varie
    > "distro", ma uno solo per tutti. Non mi piace il
    > fondamentalismo, mi piace il
    > progresso.

    Questa è pessima informazione.
    Io installo tranquillamente i pacchetti di Suse sulla mia Ubuntu.
    Non esiste alcuna incompatibilità fra le distro.
    Ognuna è orientata verso un settore ben preciso: Debian, Suse, Red Hat in ambito server; Ubuntu, OpenSuse, Mandriva in ambito desktop.
    Ovviamente ne cito solo alcune a titolo di esempio.

    È come dire che le varie versioni di Win (2000, XP Home, XP Pro, 2003 Server) sono incompatibili fra loro.
    Che assurdità!
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > purtroppo, come richiama la frase "il
    > patching di Firefox sulle principali
    > distro del Pinguino" risiede appunto
    > nelle "distribuzioni" ognuna variamente
    > incompatibile con le altre.

    Incompatibile in cosa esattamente ?

    > Vorrei adottare la Gnu Linux sulle
    > 50 macchine aziendali ma finchè
    > continueranno ad esistere una miriade
    > di versioni con ognuna che tira
    > acqua al proprio mulino non mi azzardo
    > proprio.

    Effettivamente con il tuo grado di preparazione forse e' meglio che chiami qualcuno per fartelo installare sulle 50 macchine aziendali.

    > Guardo di buon grado Ubuntu, compresi
    > i driver "closed" cui plaudo se
    > consentono alle macchine di funzionare
    > impeccabilmente.

    Guarda che non e' magia Rotola dal ridere

    > Auspico il verificarsi del "ne resterà
    > soltanto uno", quale che sia tra le varie
    > "distro", ma uno solo per tutti. Non mi
    > piace il fondamentalismo, mi piace il
    > progresso.

    Allora comincia a studiare, perche' non e' possibile apprezzare il progresso senza sapere di cosa si sta parlando come stai facendo tu.
    non+autenticato
  • Spiegami il significato vero della frase "il patching di Firefox sulle principali distro del Pinguino". Un conto è essere presuntuosi, un conto è essere obiettivi. Non esiste ancora la portabilità UNIVERSALE del software tra la maggioranza delle distro di Linux. Quando ci sarà sarà una gran cosa. Non esisterà mai che qualcuno dei miei collaboratori debba saper compilare alcunchè. Installare l'eseguibile con pochi click e nient'altro è progresso. Il resto è demagogia.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Spiegami il significato vero della frase "il
    > patching di Firefox sulle principali distro
    > del Pinguino".

    In pratica bisogna saper usare il comando patch e diff, saper controllare il versioning e probabilmente dare un'occhiata al makefile per controllare che nessuno abbia fatto cavolate, dopo cio' si complilera' come per magilla su ogni distribuzione.

    > Un conto è essere presuntuosi, un conto
    > è essere obiettivi.

    Un conto e' essere ignoranti.

    > Non esiste ancora la portabilità UNIVERSALE
    > del software tra la maggioranza delle distro
    > di Linux.

    Come i driver Nvidia ?
    Come l'installazione di Maya ?
    Fammi qualche esempio di qualcosa che non sia universale.

    > Quando ci sarà sarà una gran cosa. Non
    > esisterà mai che qualcuno dei miei
    > collaboratori debba saper compilare
    > alcunchè.

    Chissa' che cime i tuoi collaboratori : Geek

    > Installare l'eseguibile con pochi click
    > e nient'altro è progresso. Il resto è
    > demagogia.

    Attraverso l'installer si fa gia', quale ignoranza...
    non+autenticato
  • Io forse sarò ignorante, ma la boria e la presunzione trasudano dalle tue affermazioni. Un po' di modestia non guasta, anche perchè un ragioniere non deve saper linkare compilare debuggare C LM librerie come me, deve poter avere un relativo grado di autonomia che gli consenta con poco di ottenere il risultato di installare il necessario, cosa che con Windows fa ad occhi chiusi girato di schiena. Presunzione e mentire scientemente è affermare che la stessa cosa si fa con Linux, in generale.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Io forse sarò ignorante, ma la boria e la
    > presunzione trasudano dalle tue affermazioni.
    > Un po' di modestia non guasta, anche perchè
    > un ragioniere non deve saper linkare
    > compilare debuggare C LM librerie come me,

    Ne' dovrebbe decidere la migrazione da un SO a un altro di 50 macchine, del resto, ne' dovrebbe occuparsi dell'installazione e configurazione della rete, politiche di sicurezza e privacy delle macchine stesse.

    > deve poter avere un relativo grado di
    > autonomia che gli consenta con poco di
    > ottenere il risultato di installare il
    > necessario, cosa che con Windows fa ad
    > occhi chiusi girato di schiena.

    Come ti hanno gia' detto : con synaptic in pochi click fai altrettanto.

    > Presunzione e mentire scientemente è
    > affermare che la stessa cosa si fa con
    > Linux, in generale.

    Visto che non sei ignorante allora facci qualche esempio pratico di qualcosa che non hai potuto installare con l'installer apposito della distribuzione.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Io forse sarò ignorante, ma la boria e la
    > presunzione trasudano dalle tue affermazioni. Un
    > po' di modestia non guasta, anche perchè un
    > ragioniere non deve saper linkare compilare
    > debuggare C LM librerie come me, deve poter avere
    > un relativo grado di autonomia che gli consenta
    > con poco di ottenere il risultato di installare
    > il necessario, cosa che con Windows fa ad occhi
    > chiusi girato di schiena. Presunzione e mentire
    > scientemente è affermare che la stessa cosa si fa
    > con Linux, in
    > generale.
    ancora ! parlati allo specchio che fai prima
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Io forse sarò ignorante, ma la boria e la
    > presunzione trasudano dalle tue affermazioni. Un
    > po' di modestia non guasta, anche perchè un
    > ragioniere non deve saper linkare compilare
    > debuggare C LM librerie come me, deve poter avere
    > un relativo grado di autonomia che gli consenta
    > con poco di ottenere il risultato di installare
    > il necessario, cosa che con Windows fa ad occhi
    > chiusi girato di schiena. Presunzione e mentire
    > scientemente è affermare che la stessa cosa si fa
    > con Linux, in
    > generale.

    Secondo me sei ancora più presuntuoso tu, che pretendi di avere la verità in mano.

    Con Windows devi scaricarti gli installer ed installari, sperando che tutto vada bene.
    Con Linux puoi anche cercare "browser" su synaptic e ti spunta l'elenco di tutti i browser installabili (con 2 click).

    La tua è presunzione.
    non+autenticato
  • Dunque prima dici che non puoi migrare a Linux 50 macchine perché ci sono incompatibilità e incongruenze tra pacchetti e distribuzioni, ed ora nomini il ragioniere che non deve dover linkare librerie e toccare makefile.

    Allora prima di tutto se si fa una migrazione di 50 macchine si sceglie una distribuzione unica per tutta l'azienda che si utilizzerà come riferimento per il futuro, sia questa Ubuntu, RedHat, Suse, ecc.

    Secondo chi migra 50 macchine ad un altro sistema operativo dovrebbe essere lui a dover conoscere il sistema operativo su cui andrà a migrare e a ben configurarlo e tenerlo aggiornato.
    O questa migrazione la volete davvero far fare ad un ragioniere?

    E terzo, il ragioniere di cui sopra non toccherà il client su cui lavora neppure questo fosse il più facile e diffuso Windows, perché nelle politiche aziendali non dovrebbe essere permesso fare installazioni e configurazioni dagli utenti dei singoli PDL (posti di lavoro).

    Quindi o tu sei un troll della peggior specie inutile e insulsa che prova ad istigare ma è comunque ignorante in quella materia,

    o sei un astroturfer della più micragnosa e viscida specie che è venuto a gettare FUD per smerdare Linux se mai qualcuno lo voglia come soluzione aziendale.

    non+autenticato
  • Se sei ragioniere, forse il tuo lavoro consiste nel fare il ragioniere, ti pare?

    amministrare le macchine fallo fare ai sistemisti...se hai una azienda da 50 macchine, bhe, puoi fare tu (e suppongo male) con windows a 50 x $costolicenza, oppure chiami una volta un sistemista bravo che con molto meno ti fa il lavoro.

    Poi magari sei uno di quelli che ha creduto al get the facts eh, allora li c'e' poco da fare.
    non+autenticato
  • ma perchè usate sti termini?

    firefox strizza l'occhio...

    maddai!

    su tutti i siti di notizie informatiche ogni giorno c'è sempre un titolo del genere...

    oppure è lo stesso autore che scrive notizie x diversi sitiA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ma perchè usate sti termini?
    >
    > firefox strizza l'occhio...
    >
    > maddai!
    >
    > su tutti i siti di notizie informatiche ogni
    > giorno c'è sempre un titolo del
    > genere...
    >
    > oppure è lo stesso autore che scrive notizie x
    > diversi siti
    >A bocca aperta

    Purtoppo la triste spiegazione è che il titolo riflette una drammatica realtà:
    'ste zozzone di volpi di fuoco sono delle pervertite transgeniche e stanno sempre a molestare i pinguini! AngiolettoA bocca aperta
    non+autenticato
  • quoto
    Non solo i titoli, ma lo stile in generale è totalmente omologato. Semantica, circonlocuzioni, avverbi e aggettivi... si ripetono moltissime volte...
    Certe volte leggendo un articolo qui su PI sento come un tremito, come quando mangi troppi dolci e senti che stai per vomitare... però continuo a leggere perché le notizie in sé sono interessanti.
    Del resto non saprei come rendere originali certi articolo.. perché le notizie in sé sono spesso molto scarne.
    Forse per certi flash bisognerebbe adottare lo stile di slashdot...

    Frustra fit per plura quod fieri potest per pauciora
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)