AMD e IBM accelerano sui 45 nanometri

Le due partner hanno promesso di mettere a punto il nuovo processo di fabbricazione per la metà del 2008. Useranno tecnologie con cui sperano, in futuro, di riagguantare il gigante Intel

San Francisco (USA) - Dopo aver ha avviato la produzione dei suoi primi chip a 65 nanometri, di recente AMD si è detta pronta ad abbracciare la tecnologia a 45 nm verso la metà del 2008. Gli analisti hanno accolto la notizia con un certo scetticismo, visto che 18 mesi sono un tempo davvero breve per un tale salto tecnologico, ma in questi giorni AMD e la propria partner, IBM, hanno solennemente confermato la promessa.

In occasione dell'International Electron Device Meeting, le due società hanno descritto le tecnologie che utilizzeranno per sviluppare la loro prossima generazione di chip: la litografia a immersione e le connessioni con dielettrici ultra-low-K.

"La litografia a immersione ci consentirà di ottenere una migliore definizione nella progettazione del microprocessore e una migliore stabilità nei processi di produzione", ha affermato Nick Kepler, vice president del Logic Technology Development di AMD. "L'utilizzo di connessioni con dielettrici ultra-low-K aumenterà ulteriormente le prestazioni dei nostri microprocessori, riducendo sensibilmente il consumo di energia a beneficio di tutti i nostri clienti, delle applicazioni e del consumo di energia a livello globale. Questo annuncio è un'altra dimostrazione della positiva collaborazione tra IBM e AMD nella ricerca e sviluppo".
La litografia a immersione utilizza un liquido trasparente per riempire lo spazio tra la lente di proiezione del sistema di litografia step-and-repeat e il wafer che contiene centinaia di microprocessori. Questa importante evoluzione nella litografia offre una maggiore profondità di fuoco e una migliore fedeltà dell'immagine, che possono migliorare le prestazioni a livello di chip e l'efficienza di produzione.

Sebbene Intel abbia già prodotto prototipi di chip a 45 nm, e preveda di migrare a questa tecnologia già a partire dalla seconda metà del 2007, il chipmaker di Santa Clara continuerà ad avvalersi di una tecnologia litografica tradizionale. Alcuni osservatori sostengono che il ritardo di Intel nell'adottare la litografia a immersione potrebbe consentire ad AMD, in futuro, di azzerare il gap maturato nei confronti della propria rivale. Per Intel, infatti, il passaggio dai 45 ai 32 nm potrebbe rivelarsi più complesso e impegnativo.

IBM ha poi spiegato che l'uso di connessioni con dielettrici a basso K di tipo poroso, unite all'uso della tecnologia wiring delay, riducono le dispersioni degli elettroni attraverso le interconnessioni del silicio: rispetto ai dielettrici low-k tradizionali, quelli ultra-low-k promettono di ridurre le latenze nella trasmissione dei segnali elettrici di circa il 15%.

IBM e AMD collaborano allo sviluppo delle tecnologie di produzione dei semiconduttori di prossima generazione sin dal gennaio 2003. Nell'agosto di quest'anno le due aziende hanno annunciato un'estensione della propria cooperazione tecnologica fino al 2011, un arco di tempo che le vedrà occupate a sviluppare le tecnologie di processo a 32 nm e 22 nm.
17 Commenti alla Notizia AMD e IBM accelerano sui 45 nanometri
Ordina
  • ...AMD è alla frutta. E' un dato di fatto.
    Aver comprato ATI sarà la sua fine.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...AMD è alla frutta. E' un dato di fatto.
    > Aver comprato ATI sarà la sua fine.

    veramente i benchmark fatti tra x2 4400+ 65 nanometri (core brisbane) e core 2 duo 6300 li danno alla pari come prestazioni e come consumi... l'unica differenza è il costo, amd costa un po' di più ma le schede madri costano la metà...

    fatti 2 conti considerato che core 2 è una nuova tecnologia mentre athlon64 è una vecchia, quando uscirà il nuovo core K8L probabilmente intel sarà indietro avendo già lanciato il suo asso nella manica...

    per di più avendo acquisito ATI ha un reparto tutto suo x produrre chipset... in più ha indebolito intel che faceva dell'accoppiata intel+ati il suo cavallo di battaglia...

    si, direi che sei rimandato a settembre!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ...AMD è alla frutta. E' un dato di fatto.
    > > Aver comprato ATI sarà la sua fine.
    >
    > veramente i benchmark fatti tra x2 4400+ 65
    > nanometri (core brisbane) e core 2 duo 6300 li
    > danno alla pari come prestazioni e come
    > consumi... l'unica differenza è il costo, amd
    > costa un po' di più ma le schede madri costano la
    > metà...
    >
    > fatti 2 conti considerato che core 2 è una nuova
    > tecnologia mentre athlon64 è una vecchia, quando
    > uscirà il nuovo core K8L probabilmente intel sarà
    > indietro avendo già lanciato il suo asso nella
    > manica...
    >
    > per di più avendo acquisito ATI ha un reparto
    > tutto suo x produrre chipset... in più ha
    > indebolito intel che faceva dell'accoppiata
    > intel+ati il suo cavallo di
    > battaglia...
    >
    > si, direi che sei rimandato a settembre!

    Tu pensi che Intel abbia lancia il suo asso nella manica con il Core 2 ?
    Ti sbagli di grosso. Entro il 2010 dovrebbe uscire la prima CPU Intel a 32 core.. se non andranno ben oltre.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > ...AMD è alla frutta. E' un dato di fatto.
    > > > Aver comprato ATI sarà la sua fine.
    > >
    > > veramente i benchmark fatti tra x2 4400+ 65
    > > nanometri (core brisbane) e core 2 duo 6300 li
    > > danno alla pari come prestazioni e come
    > > consumi... l'unica differenza è il costo, amd
    > > costa un po' di più ma le schede madri costano
    > la
    > > metà...
    > >
    > > fatti 2 conti considerato che core 2 è una nuova
    > > tecnologia mentre athlon64 è una vecchia, quando
    > > uscirà il nuovo core K8L probabilmente intel
    > sarà
    > > indietro avendo già lanciato il suo asso nella
    > > manica...
    > >
    > > per di più avendo acquisito ATI ha un reparto
    > > tutto suo x produrre chipset... in più ha
    > > indebolito intel che faceva dell'accoppiata
    > > intel+ati il suo cavallo di
    > > battaglia...
    > >
    > > si, direi che sei rimandato a settembre!
    >
    > Tu pensi che Intel abbia lancia il suo asso nella
    > manica con il Core 2 ?
    >
    > Ti sbagli di grosso. Entro il 2010 dovrebbe
    > uscire la prima CPU Intel a 32 core.. se non
    > andranno ben oltre.
    >

    32 core saranno perfetti per i server, ma a pari tecnologia mettere più core obbliga ad adottare clock più bassi, i desktop attualmente traggono il massimo vantaggio dai dual-core, con la prossima versione di Vista, subito o dopo qualche SP, e l'uscita di nuove versioni degli applicativi, passeranno a sfruttare bene 4, magari anche 8 core, ma per andare oltre occorrerà la versione di Windows successiva a Vista: ci sarà già nel 2010?
    D'altra parte linux sfrutterà a dovere i nuovi multicore poco dopo la loro uscita, forse se avrà mangiato grosse fette del market share di windows, potrebbe decretare un successone dei multicore intel, quindi potresti anche avere ragione.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > > ...AMD è alla frutta. E' un dato di fatto.
    > > > > Aver comprato ATI sarà la sua fine.
    > > >
    > > > veramente i benchmark fatti tra x2 4400+ 65
    > > > nanometri (core brisbane) e core 2 duo 6300 li
    > > > danno alla pari come prestazioni e come
    > > > consumi... l'unica differenza è il costo, amd
    > > > costa un po' di più ma le schede madri costano
    > > la
    > > > metà...
    > > >
    > > > fatti 2 conti considerato che core 2 è una
    > nuova
    > > > tecnologia mentre athlon64 è una vecchia,
    > quando
    > > > uscirà il nuovo core K8L probabilmente intel
    > > sarà
    > > > indietro avendo già lanciato il suo asso nella
    > > > manica...
    > > >
    > > > per di più avendo acquisito ATI ha un reparto
    > > > tutto suo x produrre chipset... in più ha
    > > > indebolito intel che faceva dell'accoppiata
    > > > intel+ati il suo cavallo di
    > > > battaglia...
    > > >
    > > > si, direi che sei rimandato a settembre!
    > >
    > > Tu pensi che Intel abbia lancia il suo asso
    > nella
    > > manica con il Core 2 ?
    > >
    > > Ti sbagli di grosso. Entro il 2010 dovrebbe
    > > uscire la prima CPU Intel a 32 core.. se non
    > > andranno ben oltre.
    > >
    >
    > 32 core saranno perfetti per i server, ma a pari
    > tecnologia mettere più core obbliga ad adottare
    > clock più bassi, i desktop attualmente traggono
    > il massimo vantaggio dai dual-core, con la
    > prossima versione di Vista, subito o dopo qualche
    > SP, e l'uscita di nuove versioni degli
    > applicativi, passeranno a sfruttare bene 4,
    > magari anche 8 core, ma per andare oltre
    > occorrerà la versione di Windows successiva a
    > Vista: ci sarà già nel
    > 2010?

    Se ci sarà l'hardware ci sarà anche il software per sfruttarlo commercialmente, altrimenti non lo comprerebbe nessuno.
    E comunque già oggi cluster di CPU multi-core come le Power (non PowerPC) di IBM da 16 core ed oltre già esistono, Unix come AIX di IBM sono perfettamente in grado di gestirli e sfruttarli.
    Il futuro è il parallelismo massiccio basato su estensioni delle architetture NUMA.


    > D'altra parte linux sfrutterà a dovere i nuovi
    > multicore poco dopo la loro uscita, forse se avrà
    > mangiato grosse fette del market share di
    > windows, potrebbe decretare un successone dei
    > multicore intel, quindi potresti anche avere
    > ragione.

    Linux ? Dove ? Linux è utile solo in due settori: 1) Dove le aziende devono speculare e fatturare spese in assistenza piuttosto che in licenze di Unix commerciali o Win2003; 2) Servizi di web-hosting che risparmiano sulle licenze dell' OS per aumentare i guadagni.

    Per il resto Linux è totalmente inutile. Manca l'interesse dei produttori prima di tutto, specialmente grazie alla mentalità comunistoide di Torvalds e delle varie comunità da centro sociale che pretenderebbero che i produttori rendessero pubblici i propri codici=i produttori fanno quello che gli fa comodo con Linux tirando fuori solo ciò che serve per sfruttarlo per speculazioni ed usi commerciali possibili, se ne guardano bene dal dare un supporto pieno come sui sistemi Microsoft.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > >
    > > > > - Scritto da:
    > > > > > ...AMD è alla frutta. E' un dato di
    > fatto.
    >
    > > > > > Aver comprato ATI sarà la sua fine.
    > > > >
    > > > > veramente i benchmark fatti tra x2 4400+ 65
    > > > > nanometri (core brisbane) e core 2 duo 6300
    > li
    > > > > danno alla pari come prestazioni e come
    > > > > consumi... l'unica differenza è il costo,
    > amd
    > > > > costa un po' di più ma le schede madri
    > costano
    > > > la
    > > > > metà...
    > > > >
    > > > > fatti 2 conti considerato che core 2 è una
    > > nuova
    > > > > tecnologia mentre athlon64 è una vecchia,
    > > quando
    > > > > uscirà il nuovo core K8L probabilmente intel
    > > > sarà
    > > > > indietro avendo già lanciato il suo asso
    > nella
    > > > > manica...
    > > > >
    > > > > per di più avendo acquisito ATI ha un
    > reparto
    > > > > tutto suo x produrre chipset... in più ha
    > > > > indebolito intel che faceva dell'accoppiata
    > > > > intel+ati il suo cavallo di
    > > > > battaglia...
    > > > >
    > > > > si, direi che sei rimandato a settembre!
    > > >
    > > > Tu pensi che Intel abbia lancia il suo asso
    > > nella
    > > > manica con il Core 2 ?
    > > >
    > > > Ti sbagli di grosso. Entro il 2010 dovrebbe
    > > > uscire la prima CPU Intel a 32 core.. se non
    > > > andranno ben oltre.
    > > >
    > >
    > > 32 core saranno perfetti per i server, ma a pari
    > > tecnologia mettere più core obbliga ad adottare
    > > clock più bassi, i desktop attualmente traggono
    > > il massimo vantaggio dai dual-core, con la
    > > prossima versione di Vista, subito o dopo
    > qualche
    > > SP, e l'uscita di nuove versioni degli
    > > applicativi, passeranno a sfruttare bene 4,
    > > magari anche 8 core, ma per andare oltre
    > > occorrerà la versione di Windows successiva a
    > > Vista: ci sarà già nel
    > > 2010?
    >
    > Se ci sarà l'hardware ci sarà anche il software
    > per sfruttarlo commercialmente, altrimenti non lo
    > comprerebbe nessuno.
    >
    > E comunque già oggi cluster di CPU multi-core
    > come le Power (non PowerPC) di IBM da 16 core ed
    > oltre già esistono, Unix come AIX di IBM sono
    > perfettamente in grado di gestirli e
    > sfruttarli.
    > Il futuro è il parallelismo massiccio basato su
    > estensioni delle architetture NUMA.
    >
    >
    Se rileggi quello che avevo scritto, vedrai che ho detto che 32 core sui server saranno benvenuti.
    >
    > > D'altra parte linux sfrutterà a dovere i nuovi
    > > multicore poco dopo la loro uscita, forse se
    > avrà
    > > mangiato grosse fette del market share di
    > > windows, potrebbe decretare un successone dei
    > > multicore intel, quindi potresti anche avere
    > > ragione.
    >
    > Linux ? Dove ? Linux è utile solo in due settori:
    > 1) Dove le aziende devono speculare e fatturare
    > spese in assistenza piuttosto che in licenze di
    > Unix commerciali o Win2003; 2) Servizi di
    > web-hosting che risparmiano sulle licenze dell'
    > OS per aumentare i guadagni.
    >
    Era un paradosso, ma lo share di linux comunque cresce, sia pur lentamente.
    >
    > Per il resto Linux è totalmente inutile. Manca
    > l'interesse dei produttori prima di tutto,
    > specialmente grazie alla mentalità comunistoide
    > di Torvalds e delle varie comunità da centro
    > sociale che pretenderebbero che i produttori
    > rendessero pubblici i propri codici=i produttori
    > fanno quello che gli fa comodo con Linux tirando
    > fuori solo ciò che serve per sfruttarlo per
    > speculazioni ed usi commerciali possibili, se ne
    > guardano bene dal dare un supporto pieno come sui
    > sistemi
    > Microsoft.
    Su Torvalds sbagli, il comunistoide è Stallman.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > >
    > > > > - Scritto da:
    > > > > > ...AMD è alla frutta. E' un dato di
    > fatto.
    >
    > > > > > Aver comprato ATI sarà la sua fine.
    > > > >
    > > > > veramente i benchmark fatti tra x2 4400+ 65
    > > > > nanometri (core brisbane) e core 2 duo 6300
    > li
    > > > > danno alla pari come prestazioni e come
    > > > > consumi... l'unica differenza è il costo,
    > amd
    > > > > costa un po' di più ma le schede madri
    > costano
    > > > la
    > > > > metà...
    > > > >
    > > > > fatti 2 conti considerato che core 2 è una
    > > nuova
    > > > > tecnologia mentre athlon64 è una vecchia,
    > > quando
    > > > > uscirà il nuovo core K8L probabilmente intel
    > > > sarà
    > > > > indietro avendo già lanciato il suo asso
    > nella
    > > > > manica...
    > > > >
    > > > > per di più avendo acquisito ATI ha un
    > reparto
    > > > > tutto suo x produrre chipset... in più ha
    > > > > indebolito intel che faceva dell'accoppiata
    > > > > intel+ati il suo cavallo di
    > > > > battaglia...
    > > > >
    > > > > si, direi che sei rimandato a settembre!
    > > >
    > > > Tu pensi che Intel abbia lancia il suo asso
    > > nella
    > > > manica con il Core 2 ?
    > > >
    > > > Ti sbagli di grosso. Entro il 2010 dovrebbe
    > > > uscire la prima CPU Intel a 32 core.. se non
    > > > andranno ben oltre.
    > > >
    > >
    > > 32 core saranno perfetti per i server, ma a pari
    > > tecnologia mettere più core obbliga ad adottare
    > > clock più bassi, i desktop attualmente traggono
    > > il massimo vantaggio dai dual-core, con la
    > > prossima versione di Vista, subito o dopo
    > qualche
    > > SP, e l'uscita di nuove versioni degli
    > > applicativi, passeranno a sfruttare bene 4,
    > > magari anche 8 core, ma per andare oltre
    > > occorrerà la versione di Windows successiva a
    > > Vista: ci sarà già nel
    > > 2010?
    >
    > Se ci sarà l'hardware ci sarà anche il software
    > per sfruttarlo commercialmente, altrimenti non lo
    > comprerebbe nessuno.
    >
    > E comunque già oggi cluster di CPU multi-core
    > come le Power (non PowerPC) di IBM da 16 core ed
    > oltre già esistono, Unix come AIX di IBM sono
    > perfettamente in grado di gestirli e
    > sfruttarli.
    > Il futuro è il parallelismo massiccio basato su
    > estensioni delle architetture NUMA.
    >
    >
    >
    > > D'altra parte linux sfrutterà a dovere i nuovi
    > > multicore poco dopo la loro uscita, forse se
    > avrà
    > > mangiato grosse fette del market share di
    > > windows, potrebbe decretare un successone dei
    > > multicore intel, quindi potresti anche avere
    > > ragione.
    >
    > Linux ? Dove ? Linux è utile solo in due settori:
    > 1) Dove le aziende devono speculare e fatturare
    > spese in assistenza piuttosto che in licenze di
    > Unix commerciali o Win2003; 2) Servizi di
    > web-hosting che risparmiano sulle licenze dell'
    > OS per aumentare i guadagni.
    >
    >
    > Per il resto Linux è totalmente inutile. Manca
    > l'interesse dei produttori prima di tutto,
    > specialmente grazie alla mentalità comunistoide
    > di Torvalds e delle varie comunità da centro
    > sociale che pretenderebbero che i produttori
    > rendessero pubblici i propri codici=i produttori
    > fanno quello che gli fa comodo con Linux tirando
    > fuori solo ciò che serve per sfruttarlo per
    > speculazioni ed usi commerciali possibili, se ne
    > guardano bene dal dare un supporto pieno come sui
    > sistemi
    > Microsoft.

    Sei solo uno stupido troll.
    non+autenticato
  • 2 anni dietro?

    vediamo un pò.... prime cpu 45nm Intel nella seconda metà del 2007, prime cpu 45nm AMD nei primi mesi del 2008... mi sa che devi tornare alle elementari per imparare a fare i conti.

    al di là di questo non "vince chi ce l'ha più piccolo", vedi Pentium4 a 90 e 65nm che li prendevano sia sulle prestazioni che consumi dagli Athlon a 130 e poi 90nm.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > 2 anni dietro?
    >
    > vediamo un pò.... prime cpu 45nm Intel nella
    > seconda metà del 2007, prime cpu 45nm AMD nei
    > primi mesi del 2008... mi sa che devi tornare
    > alle elementari per imparare a fare i
    > conti.
    >
    > al di là di questo non "vince chi ce l'ha più
    > piccolo", vedi Pentium4 a 90 e 65nm che li
    > prendevano sia sulle prestazioni che consumi
    > dagli Athlon a 130 e poi
    > 90nm.

    Fanatismo da poppanti. Ma quanti anni hai ?
    E' un dato di fatto che Intel sia avanti rispetto ad AMD ed anche ad IBM adesso come adesso (visti i problemi di IBM con Cell coprodotto con Sony e Toshiba che hanno messo a dura prova i progettisti).
    Il Pentium4 è una tecnologia morta e sepolta, attaccarsi a parlare di Pentium4 ora come ora è proprio arrampicarsi sugli specchi.
    La tecnologia Centrino, progettata in Israele, su cui sono basate tutte le CPU Intel attuali è solo agli inizi e stanno già progettando architetture future da centinaia di core...
    non+autenticato
  • Ahia! non dovevi parlare di Israele! adesso i linari/comunisti/amd-fanatici inizieranno la crociata! però è bello vedere come usino sempre 2 pesi e 2 misure. Se la notizia fosse stata all'inverso avrebbero detto "VISTO!!! Intel è anni luce indietro"
    Tra un po riescono a convincersi e voler convincere gli altri che il processo a 0.9nanometri è meglio di quello a 0.45
    In politica è uguale: vi ricordate i 30 euro in più di Berlusconi? stava scoppiando la guerra....ora Mortadella ce ne leva 200..
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ahia! non dovevi parlare di Israele! adesso i
    > linari/comunisti/amd-fanatici inizieranno la
    > crociata! però è bello vedere come usino sempre 2
    > pesi e 2 misure. Se la notizia fosse stata
    > all'inverso avrebbero detto "VISTO!!! Intel è
    > anni luce
    > indietro"
    > Tra un po riescono a convincersi e voler
    > convincere gli altri che il processo a
    > 0.9nanometri è meglio di quello a
    > 0.45
    > In politica è uguale: vi ricordate i 30 euro in
    > più di Berlusconi? stava scoppiando la
    > guerra....ora Mortadella ce ne leva
    > 200..

    Tra i linari/comunisti quantomeno mi sembra di vedere meno troll... (mi complimento per il tuo alto reddito.)
    non+autenticato