BBC sposa BitTorrent in salsa DRM

La nuova piattaforma di Azureus attira le prime pertnership importanti: la televisione pubblica inglese è pronta a distribuire i propri show su BitTorrent, ma l'utilizzo sarà limitato dalle tecnologie di protezione

Londra - Seguendo la linea evolutiva indicata nell'agosto del 2005, la BBC prosegue nell'intento di fondere il tradizionale modello di broadcasting che l'ha fatta diventare una delle fonti di informazione più autorevoli e importanti del pianeta con le possibilità di condivisione e fruizione offerte dalle moderne tecnologie telematiche. Ora la società ha annunciato che renderà presto disponibili centinaia di episodi dei propri show per il download su rete BitTorrent, sfruttando i nuovi canali di distribuzione approntati da Azureus.

Come recentemente vagliato da Punto Informatico, la nuova incarnazione di Azureus, la versione 3.0, ha visto il lancio contemporaneo della piattaforma di condivisione su web Zudeo, specificamente pensata per offrire ai produttori una tecnologia distributiva efficace, adattabile e potenzialmente in grado di raggiungere in maniera capillare l'estesa platea di utilizzatori di Azureus, da tempo considerato uno dei migliori client in circolazione per il network di BitTorrent.

Una scelta, quella di Azureus, parallela a quelle di BitTorrent.com, volta ad attirare a sé l'industria sempre più preoccupata per lo scambio non autorizzato di audiovisivi sulle reti del P2P. Scelta che comincia a produrre i propri frutti, per Azureus e il suo Zudeo, che potrà ora vantare in catalogo serie cult del calibro di Doctor Who, Red Dwarf e The League of Gentlemen.
Caratteristica propria di Zudeo, inoltre, sarà l'offerta dei serial in alta definizione, grazie al peculiare funzionamento della rete BitTorrent, in grado di incrementare la velocità di download in proporzione al numero di utenti che hanno in condivisione la stessa risorsa. Si prospetta la realizzazione di un nuovo canale "BBC" all'interno del meta-motore, per mettere in evidenza agli utenti i nuovi e prestigiosi contenuti disponibili.

"Siamo molto eccitati di collaborare con Azureus e rendere disponibili i nostri contenuti attraverso questo rivoluzionario modello di distribuzione", ha commentato Beth Clearfield, vice presidente della Gestione Programmi e Media Digitali di BBC Worldwide riguardo l'iniziativa, che si inserisce nel percorso già intrapreso di raggiungere l'audience più ampia possibile grazie alle tecnologie di condivisione digitali.

Ma "Questa sarà un'esperienza decisamente diversa da quella garantita dai tradizionali network di file sharing", avverte Gilles BianRosa, CEO di Azureus. Sebbene infatti esista la possibilità per i blogger e gli utenti del social broadcasting di YouTube e affini di linkare i video su Zudeo, i contenuti verranno protetti da DRM che ne limiteranno l'utilizzo e la copia. E saranno naturalmente a pagamento.

Una scelta insomma che appare molto diversa da quella, storica, che pare stia per investire la RAI del bel paese. In quel caso, si parla di distribuire tutti i contenuti prodotti dall'emittente nazionale sotto licenza Creative Commons. BBC, al contrario, ha intrapreso la strada dello sfruttamento del P2P per ricavare un guadagno ulteriore dalle sue produzioni. E se anche solo una piccola parte degli utenti di Azureus e BitTorrent, generalmente abituati a scaricare in maniera indiscriminata e fruire degli audiovisivi senza alcuna restrizione, decidessero di acquistare gli show la scelta potrebbe rivelarsi vincente.

Alfonso Maruccia
15 Commenti alla Notizia BBC sposa BitTorrent in salsa DRM
Ordina
  • mi fanno lo sconto sul costo di ciò che scarico per la banda che io pago, ma che "presto" a loro?
    non+autenticato
  • Titolo standard di Punto Informatico:
    1) "X in salsa Y"
    2) "X balla su Y"
    che fantasia...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Titolo standard di Punto Informatico:
    > 1) "X in salsa Y"
    > 2) "X balla su Y"
    > che fantasia...

    Senti questo:
    Messo un cerotto su dobloni che volano e ballano in salsa DRM
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Titolo standard di Punto Informatico:
    > > 1) "X in salsa Y"
    > > 2) "X balla su Y"
    > > che fantasia...
    >
    > Senti questo:
    > Messo un cerotto su dobloni che volano e ballano
    > in salsa
    > DRM

    Evidentemente chi scrive il pezzo è sempre la stessa persona.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Titolo standard di Punto Informatico:
    > 1) "X in salsa Y"
    > 2) "X balla su Y"
    > che fantasia...

    ..già... PI in salsa agrodolceA bocca storta
    non+autenticato
  • CIAO A TUTTI
    scusatemi, ma Io pago per comperarmi qualcosa, che ne so, un Film, me lo scarico e me lo voglio cacciare su un DVD per guardarmelo in salotto, ed il DRM me lo impedisce.
    O magari me lo permette, poi, arriva il mio fratellino, che mi striscia il DVD masterizzato, faccio per farmene un altro, e me lo impedisce perche` mi e` permesso farmene una sola copia, altrimenti devo pagare di nuovo... ma stiamo scherzando???
    Se io compero qualcosa voglio potermelo masterizzare su un numero tendente ad infinito di CD e farmene un numero infinito di copie di BackUp si altri HardDisk e su altri Computer, se cio` non viene garantito, la cosa migliore da fare e` boicottare l'acquisto di tali prodotti e lasciare che BBC si trovi costretta ad eliminare tali limitazioni da prodotti ridando ai consumatori i diritti che loro spettano.
    DISTINTI SALUTI
    Crazy
    1945
  • Quando la gente si rendera' conto cos'e'
    i DRM, non scarichera' piu'.
    Per questa ragione,il progetto della BBC e' destinato a fallire
    non+autenticato
  • - Scritto da: Crazy
    > CIAO A TUTTI
    > scusatemi, ma Io pago per comperarmi qualcosa,
    > che ne so, un Film, me lo scarico e me lo voglio
    > cacciare su un DVD per guardarmelo in salotto, ed
    > il DRM me lo
    > impedisce.
    > O magari me lo permette, poi, arriva il mio
    > fratellino, che mi striscia il DVD masterizzato,
    > faccio per farmene un altro, e me lo impedisce
    > perche` mi e` permesso farmene una sola copia,
    > altrimenti devo pagare di nuovo... ma stiamo
    > scherzando???
    > Se io compero qualcosa voglio potermelo
    > masterizzare su un numero tendente ad infinito di
    > CD e farmene un numero infinito di copie di
    > BackUp si altri HardDisk e su altri Computer, se
    > cio` non viene garantito, la cosa migliore da
    > fare e` boicottare l'acquisto di tali prodotti e
    > lasciare che BBC si trovi costretta ad eliminare
    > tali limitazioni da prodotti ridando ai
    > consumatori i diritti che loro
    > spettano.
    > DISTINTI SALUTI

    Come sempre condivido quanto dici, e condivido anche la seguente risposta di anonimo:
    Quando la gente si rendera' conto cos'e'
    i DRM, non scarichera' piu'.
    Per questa ragione,il progetto della BBC e' destinato a fallire


    Ma mi chiedo una cosa: un contenuto protetto acquistato su supporto CD o DVD, protetto finchè si vuole, è comunque un CD o DVD Read-Only, cioè non riscrivibile, credo proprio: Ma allora come caspita fa questo ineffabile DRM ad accorgersi che ho già copiato prima, magari su un altro Computer? E se mi permette una copia, me ne deve per forza permettere infinite, sempre dall'originale (il duplicato potrebbe essere inquinato). Per i contenuti scaricati da WEB con tanto di DRM invece, può essere vietato averne il corrispondente file su HD, o comunque farne una copia su unità ottica, tutto dipende dal software drogato che possono più o meno subdolamente obbligarci ad utilizzare per usufruire del contenuto. E se una copia su CD/DVD mi viene concessa, questa potrebbe essere inquinata e quindi non replicabile su normali apparecchiature compiacenti in commercio (il tutto in base a subdoli accordi tra case fornitrici HW/SW). Ma se dal primo CD/DVD ottenuto mi viene concessa una copia (che in realtà sarebbe la seconda), siamo nel caso precedente, la "copia originale" può essere replicata infinite volte.

    Il mio principio è che qualunque barbatrucco possano inventare i nostri oppressori, non potrà mai modificare le leggi della fisca e della logica forzandole ai loro meschini intendimenti.

    Bye
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 dicembre 2006 07.23
    -----------------------------------------------------------
  • Concordo con quello che e' scritto sopra e aggiungo :

    Ora usando il p2p guadagnano due volte :

    -Vendono i loro bei prodotti con DRM.

    -Usano la banda in upload degli utenti per distribuire i contenuti sui quali lucrano.

    Insomma, oltre al danno di non potersi fare una copia di sicurezza, anche la beffa.

    In pratica loro prendono un bel Dvd con il film da vendere, lo copiano su server e integrano il DRM.

    Costo dell'operazione : ZERO !

    Poi mettono tutto sul P2P Tarocco DRM e quindi lasciano che siano gli utenti stessi a diffondere il contenuto, risparmiando cifre Enormi.


    Speriamo che la gente si svegli e li faccia fallire tutti, come sta succedendo per chi vende musica DRM onlineOcchiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: rockroll
    > Ma allora come
    > caspita fa questo ineffabile DRM ad accorgersi
    > che ho già copiato prima, magari su un altro
    > Computer? E se mi permette una copia, me ne deve
    > per forza permettere infinite, sempre
    > dall'originale (il duplicato potrebbe essere
    > inquinato).

    Sì, puoi farne infinite copie, però dato che il contenuto del disco è criptato, ed è decrittabile solo utilizzando la chiave memorizzata su quel singolo computer, non potrai usare quel disco da nessun'altra parte.

    http://electronics.howstuffworks.com/drm1.htm
    non+autenticato

  • > contenuto del disco è criptato, ed è decrittabile
    > solo utilizzando la chiave memorizzata su quel
    > singolo computer, non potrai usare quel disco da
    > nessun'altra
    > parte.
    >
    > http://electronics.howstuffworks.com/drm1.htm

    e visto che la vita media di un PC è un paio di anni, la tendenza a perdere i film e le canzoni acquistate sarà altissima
    (magari ti dicono che , no, basta telefonare, indicare il numero di seriale o chissa cosa e te lo ripristinano...)
  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: rockroll
    > > Ma allora come
    > > caspita fa questo ineffabile DRM ad accorgersi
    > > che ho già copiato prima, magari su un altro
    > > Computer? E se mi permette una copia, me ne deve
    > > per forza permettere infinite, sempre
    > > dall'originale (il duplicato potrebbe essere
    > > inquinato).
    >
    > Sì, puoi farne infinite copie, però dato che il
    > contenuto del disco è criptato, ed è decrittabile
    > solo utilizzando la chiave memorizzata su quel
    > singolo computer, non potrai usare quel disco da
    > nessun'altra
    > parte.
    >
    > http://electronics.howstuffworks.com/drm1.htm

    Ti ringrazio molto, non ci avevo pensato. Ma allora il concetto giusto sarebbe: posso fare
    copie, ma solo usufruibili sul sistema autorizzato.

    Il trucco della chiave nascosta sul computer autorizzato spiega anche il numero limitato di copie (non duplicabili?), ovviamente fattibili solo da quel computer: nascosto insieme alla chave di decodifica c'è anche un banalissimo contatore.

    Dalla mia inesperienza avrai capito che mi astengo dal comprare simili accrocchi.

    Facessero tutti così!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 dicembre 2006 07.26
    -----------------------------------------------------------
  • Allora non comprare nemmeno i DVD perché anche il CSS è una forma di DRM, poi che sia stato bypassato non cambia la sostanza del discorso.

    La BBC offre un servizio utile, il DRM ci può stare dipende quanto costa il tutto.
    Sead esempio ti costa un decimo rispetto allo stesso prodotto in DVD allora anche se ha alcune limitazioni non ci vedo nulla di scandaloso.
    Anche il noleggio è una specie di DRM, paghi poco un film ma poi lo devi ridare.

    Intanto la BBC fa soldi a palate con format e vendendo i suoi prodotti, così non deve mettere la pubblicità nei programmi. C'è anche da dire che il canone da loro costa tanto e se non lo paghi ti tartassano. Magari se fa soldi anche con questa cosa lo abbassa.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Allora non comprare nemmeno i DVD perché anche il
    > CSS è una forma di DRM, poi che sia stato
    > bypassato non cambia la sostanza del
    > discorso.
    >
    > La BBC offre un servizio utile, il DRM ci può
    > stare dipende quanto costa il tutto.
    >
    > Sead esempio ti costa un decimo rispetto allo
    > stesso prodotto in DVD allora anche se ha alcune
    > limitazioni non ci vedo nulla di scandaloso.
    >
    > Anche il noleggio è una specie di DRM, paghi poco
    > un film ma poi lo devi
    > ridare.
    >
    > Intanto la BBC fa soldi a palate con format e
    > vendendo i suoi prodotti, così non deve mettere
    > la pubblicità nei programmi. C'è anche da dire
    > che il canone da loro costa tanto e se non lo
    > paghi ti tartassano. Magari se fa soldi anche con
    > questa cosa lo
    > abbassa.

    Va bene, può anche andar bene, se a te sta bene.

    A me non sta bene: in definitiva voglio acquistare qualcosa che possa sentire mio e sia mio senza alcun compromesso su tale proprietà.

    (Se avessi un servizio Taxi a prezzi stracciati sempre a disposizione, la MIA auto, che posso usare dove, come, quando e con chi credo, la vorrei comunque, e se qualcuno me lo vietasse lo riterrei in'ingerenza intollerabile).

    Mi chiedo: quanto caspita dovrei pagare per avere questo?
    E se non sarà possibile in forma legale un acquisto di questo genere ad un giusto prezzo, mi sentirò oppresso comunque da imposizioni esterne e magari mi vedrò costretto a ricorrere a forniture alternative, che mi diano la possibilità di avere quel che desidero e che comunque ero a priori disposto a pagare!

  • - Scritto da: Crazy
    > CIAO A TUTTI
    > scusatemi, ma Io pago per comperarmi qualcosa,
    > che ne so, un Film, me lo scarico e me lo voglio
    > cacciare su un DVD per guardarmelo in salotto, ed
    > il DRM me lo
    > impedisce.
    > O magari me lo permette, poi, arriva il mio
    > fratellino, che mi striscia il DVD masterizzato,
    > faccio per farmene un altro, e me lo impedisce
    > perche` mi e` permesso farmene una sola copia,
    > altrimenti devo pagare di nuovo... ma stiamo
    > scherzando???
    > Se io compero qualcosa voglio potermelo
    > masterizzare su un numero tendente ad infinito di
    > CD e farmene un numero infinito di copie di
    > BackUp si altri HardDisk e su altri Computer, se
    > cio` non viene garantito, la cosa migliore da
    > fare e` boicottare l'acquisto di tali prodotti e
    > lasciare che BBC si trovi costretta ad eliminare
    > tali limitazioni da prodotti ridando ai
    > consumatori i diritti che loro
    > spettano.
    > DISTINTI SALUTI

    Inoltre bisogna pagare per scaricare con torrent.

    In pratica 'sti qua non vogliono pagare il collegamento interenet e pretendono di usare quello degli utenti per distribuire la loro roba.

    Oltre al fatto che la velocita di torrent non e' garantita e spesso e' piuttosto lento.