Siemens supera il muro dei 100 Gigabit

L'azienda annuncia l'esito di una sperimentazione condotta negli States su una tratta in fibra ottica lunga 100 miglia, su cui è stata raggiunta la velocità di 100 Gbps

Monaco (Germania) - Sembra viaggiare più veloce della luce la fibra ottica di Siemens. A dire il vero, ad essere veloci sono stati i dati che hanno viaggiato durante il test che l'azienda ha condotto negli USA su una tratta in fibra ottica lunga 100 miglia, registrando il ragguardevole risultato di un data rate di 107 Gbit al secondo.

Una simile velocità può essere tradotta, ad esempio, nel trasferimento del contenuto di un paio di DVD in un secondo circa. Ed è facile immaginare le applicazioni consentite da una simile tecnologia, con reti di telecomunicazioni su cui sempre più spesso viaggiano contenuti multimediali, giochi, informazioni aziendali. Il test di cui Siemens ha annunciato il risultato è stato condotto in collaborazione con Micram, Fraunhofer Institute for Telecommunications e Eindhoven University of Technology.

Secondo Siemens si tratta del primo esperimento ad aver raggiunto una simile velocità al di fuori di test di laboratorio. "È stato possibile raggiungere questa performance da record grazie ad una tecnologia di trasmissione di recente sviluppo, con un sistema di ricezione basato sul processamento elettrico dei dati prima e dopo la loro conversione in segnali ottici. Questa tecnica evita di frammentare il segnale in segnali multipli a velocità minore, e permette di non creare colli di bottiglia"
L'azienda prevede che i primi prodotti sviluppati sulla base del prototipo utilizzato per l'esperimento potranno essere commercializzati entro il 2010.

D.B.
12 Commenti alla Notizia Siemens supera il muro dei 100 Gigabit
Ordina
  • Ma qui si parla di quantità di dati trasmessi nello stesso tempo non di velocità.
    non+autenticato
  • In Italia gli abitanti dei paesini vanno con il 56k. Yay!
  • ..cazzeggia ancora con atm (ogni riferimento a fatti recenti e' puramente voluto)
    non+autenticato
  • A noi italiani queste notizie sembrano fantascienza.
    Ma a parte gli esperimenti di carattere scientifico o accademico, direi che qui mi sembra che siamo davanti alla realizzazione concreta, da parte di un'azienda, di una tecnologia che in tempi relativamente brevi potrebbe essere utilizzata a livello commerciale.
    E per una situazione come quella italiana che stiamo vivendo in questi mesi (rete satura, collegamenti impossibili), una cosa del genere alimenta speranze di risurrezioneOcchiolino
  • Cosa mi sfugge quando penso che questo non sia affatto un record?

    In marzo di quest'anno lo stesso HHI annunciava ben altre velocità

    http://www.hhi.fraunhofer.de/english/gf/press/pr20...

    occhio e croce di 30 volte tanto questo pseudo-record.

    Dario
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Cosa mi sfugge quando penso che questo non sia
    > affatto un
    > record?
    >
    > In marzo di quest'anno lo stesso HHI annunciava
    > ben altre
    > velocità
    >
    > http://www.hhi.fraunhofer.de/english/gf/press/pr20
    >
    > occhio e croce di 30 volte tanto questo
    > pseudo-record.
    >
    > Dario

    In effetti hai ragione, anch'io non capisco questo record: la fibra ottica permette ben altre prestazioni di quelle vantate da questo articolo, ed il tuo riferimento parla chiaro.

    A meno che questa sia una realizzazione fisica sul campo, e le altre forse erano solo test di laboratorio su una tratta interna (magari una matassa a spirale), sulla quale sono poi stati estrapolati i risultati. Sta di fatto che alla luce delle mie conoscenze la conduzione ottica permette soglie anche più elevate di quelle riportate nell'esperimento limite da te riferito.
    Il problema non è mai la fibra ottica, ovvero la velocità di propagazione del segnale ottico in supporto di fibra di vetro (circa 2/3 di "c"), ma la velocità di commutazione dei trasduttori ottici in eletrici e viceversa. Posso ipotizzare, per non dar torto all'articolo in oggetto, che questo record sia stato ottenuto utilizzando trasduttori reali, mentre quello da te riferito era relativo al solo trasferimento ottico, senza coinvolgere trasduttore alcuno.

  • - Scritto da: rockroll
    >
    > - Scritto da:
    > > Cosa mi sfugge quando penso che questo non sia
    > > affatto un
    > > record?
    > >
    > > In marzo di quest'anno lo stesso HHI annunciava
    > > ben altre
    > > velocità
    > >
    > >
    > http://www.hhi.fraunhofer.de/english/gf/press/pr20
    > >
    > > occhio e croce di 30 volte tanto questo
    > > pseudo-record.
    > >
    > > Dario
    >
    > In effetti hai ragione, anch'io non capisco
    > questo record: la fibra ottica permette ben altre
    > prestazioni di quelle vantate da questo articolo,
    > ed il tuo riferimento parla chiaro.
    >
    >
    > A meno che questa sia una realizzazione fisica
    > sul campo, e le altre forse erano solo test di
    > laboratorio su una tratta interna (magari una
    > matassa a spirale), sulla quale sono poi stati
    > estrapolati i risultati. Sta di fatto che alla
    > luce delle mie conoscenze la conduzione ottica
    > permette soglie anche più elevate di quelle
    > riportate nell'esperimento limite da te riferito.
    >
    > Il problema non è mai la fibra ottica, ovvero la
    > velocità di propagazione del segnale ottico in
    > supporto di fibra di vetro (circa 2/3 di "c"), ma
    > la velocità di commutazione dei trasduttori
    > ottici in eletrici e viceversa. Posso ipotizzare,
    > per non dar torto all'articolo in oggetto, che
    > questo record sia stato ottenuto utilizzando
    > trasduttori reali, mentre quello da te riferito
    > era relativo al solo trasferimento ottico, senza
    > coinvolgere trasduttore alcuno.
    >
    >


    Quoto! Bisogna sempre vedere all'altezza dei trasduttori l'evento come si comporta!

  • - Scritto da:
    > Cosa mi sfugge quando penso che questo non sia
    > affatto un
    > record?
    >
    >

    Vero. Ma quello condotto in america è un test fatto sul campo, fuori da laboratorio e usando una tecnologia di "processamento elettrico" mentre gli altri sono sempre stati svolti in ambienti per cosi' dire "di ricerca".
    Sul campo e' piu' difficile raggiungere il risultato di superare i terabit...
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Cosa mi sfugge quando penso che questo non sia
    > affatto un
    > record?
    >
    > In marzo di quest'anno lo stesso HHI annunciava
    > ben altre
    > velocità

    Sì, ma con tecnologie e costi che nel 2010 sarebbero ancora follemente astronomici!!!

    Quello a cui ti riferisci è un test di valore puramente accademico, mentre questo si riferisce a una tecnologia realmente utilizzabile entro pochi anni.

    E questo sì che potrebbe far pensare concretamente a come superare i problemi di saturazione della rete...

  • - Scritto da:
    > Cosa mi sfugge quando penso che questo non sia
    > affatto un
    > record?
    Direi il fatto che non si parla affatto di recod, e che c'e' chiaramente scritto 'per la prima volta fuori dei laboratori', il che lascia supporre che i precedenti limit fossero, appunto meri risultati di laboratorio, mentre qui si parla di real life...
    non+autenticato
  • io penso che la fibra ottica sia una gran bella cosa, ma possibile che si cerchi ancora una tecnologia che per quando hai finito di posare i cavi e' gia' superata? con quella senza fili sostituisci un singolo disposivo per quartiere, con i cavi rendi inagibile un quartiere per settimane e prima di aggiornare le tecnologie aspetti che gesu' bambino cominci a camminare e te lo faccia lui.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)