Le schede 3D dei PC anche sui notebook

Asus ha sviluppato un dispositivo esterno che permette di utilizzare una tradizionale scheda grafica PCI Express per PC anche sui notebook dotati di interfaccia ExpressCard. Ma il bundle, che include una scheda 7900 GS, costicchia

Las Vegas (USA) - La grafica 3D, si sa, non è mai stata il punto forte dei notebook, ed anche se negli ultimi anni i chipset video mobili sono divenuti assai più potenti, non sempre riescono a soddisfare le esigenze degli hardcore gamer. A questi ultimi Asus propone ora XG Station, un dispositivo esterno per laptop a cui è possibile connettere una tradizionale scheda grafica PCI Express (PCIe).

Presentata al CES, l'XG Station si collega ad un laptop per mezzo di una porta ExpressCard ed è dotata di uno slot PCIe in grado di accogliere una qualunque scheda grafica per PC: l'unica eccezione è rappresentata dalla nuova famiglia di schede GeForce 8800 di Nvidia, la cui lunghezza non è compatibile con il dispositivo di Asus. La scheda grafica inserita nello slot di XG Station va poi collegata ad un monitor esterno, che diventa così l'output principale.

XG StationL'apparecchio fornisce due porte USB 2.0 e un jack audio Dolby 5.1, quest'ultimo capace di simulare l'effetto surround con un paio di cuffie stereo. Sulla parte esterna è inoltre presente una piccola manopola per mezzo della quale è possibile overcloccare al volo la GPU: la frequenza di clock è visualizzata all'interno di un display LCD, lo stesso utilizzabile per monitorare temperatura, velocità della ventola, numero di frame per secondo e volume dell'audio integrato.
Al CES Asus ha mostrato un modello di XG Station che includeva già una scheda grafica EN7900GS, il cui costo qui in Italia si aggira intorno ai 200 euro. Stando ad un portavoce dell'azienda, il bundle verrà commercializzato il prossimo maggio ad un prezzo intorno ai 600 dollari. Dal momento che il chipmaker parla di "full package", è ipotizzabile che il dispositivo verrà venduto anche in una versione più economica priva di scheda grafica: se così non fosse Asus richierebbe di scontentare molti, e soprattutto coloro che preferiscono scegliere da sé la GPU da accoppiare al proprio notebook o che, più semplicemente, dispongono già di una scheda grafica extra.
TAG: portatili, hw
22 Commenti alla Notizia Le schede 3D dei PC anche sui notebook
Ordina
  • Un notebook è comodo proprio perchè, sia usato solo a casa che portato in giro per lavoro, non occupa molto spazio si può spostare facilmente e velocemente. Se iniziamo a metterci un affarone che scalderà è sara relativamente ingombrante la storia non regge. Anche perchè disolito i bus molto veloci (come suppongo sia quello PCIe) nelle specifiche permettono lunghezze ridotte quindi non credo che uno possa mettere l'affarino dove cavolo gli pare dubito che avrà più di 20cm di cavo da gestirsi dovrà cmq averlo molto vicino al notebook poi chi ha l'attacco pcie sulla parte destra del notebook sarà divertente gestirlo insieme al mouse... e se non bastasse ci devi piazzare pure il monitor aggiuntivo perchè giustamente non si può accedere a quello del notebook. Ma che senso ha? boh... per me sarà un fallimento totale quel coso.
    non+autenticato
  • Straquoto, fallimento totale!
    Da notebook user felicissimo, un coso del genere non lo comprerei manco sotto tortura!
    non+autenticato
  • Devo dire che sembra molto utile, almeno il portatile non passa in cavalleria dopo pochi mesi. Il mio unico dubbio e' che alla fine collegandoci tastiera e monitor perda un po la sua vera funzionalita' di "portatile".

    Qualcuno sa se magari sara' possibile, o gia' adesso o in futuro, riutilizzare l'LCD del portatile stesso?

    Grazie
    non+autenticato
  • Le due qualita’ che rendevano il PC ancora appetibile rispetto al notebook erano MODULARITA’ e POTENZA GRAFICA. Se per la modularita’ il PC e’ ancora avanti rispetto al notebook per la potenza grafica ora, grazie a questo dispositivo, il PC ha perso uno dei sui punti di forza. Inoltre secondo me quest’aggeggio potrebbe servire anche, tramite modifica, ad agganciare al notebook anche altre schede tipo schede tv, schede audio, schede per la compressione video, etc, facendo perdere al PC anche il vantaggio della modularita’. A quel punto chi si comprera’ piu’ questo scatolotto ingombrante quando un notebook, molto piu’ piccolo e silenzioso e col vantaggio di essere trasportabile, potra’ fare tutto quello che fa’ il PC ? Che ne pensate? E’ la fine del PC?
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > Le due qualita’ che rendevano il PC ancora
    > appetibile rispetto al notebook erano
    > MODULARITA’ e POTENZA GRAFICA. Se per la
    > modularita’ il PC e’ ancora avanti rispetto
    > al notebook per la potenza grafica ora,
    > grazie a questo dispositivo, il PC
    > ha perso uno dei sui punti di forza. Inoltre
    > secondo me quest’aggeggio potrebbe servire anche,
    > tramite modifica, ad agganciare al notebook anche
    > altre schede tipo schede tv, schede audio, schede
    > per la compressione video, etc, facendo perdere
    > al PC anche il vantaggio della modularita’. A
    > quel punto chi si comprera’ piu’ questo
    > scatolotto ingombrante quando un notebook, molto
    > piu’ piccolo e silenzioso e col vantaggio di
    > essere trasportabile, potra’ fare tutto quello
    > che fa’ il PC ? Che ne pensate? E’ la fine del
    > PC?

    Bhe, il miglior computer mai visto sul pianeta in effetti era poco piu' grande di un portatile.
    Fan AmigaFan Amiga
    non+autenticato
  • > Bhe, il miglior computer mai visto sul pianeta in
    > effetti era poco piu' grande di un
    > portatile.
    > Fan AmigaFan Amiga

    e la sua cuginetta grande era come un case attuale...
    ...ma che differenze di mondi!

    Fan AmigaFan AmigaFan AmigaFan AmigaFan AmigaFan AmigaFan Amiga
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Bhe, il miglior computer mai visto sul pianeta
    > in
    > > effetti era poco piu' grande di un
    > > portatile.
    > > Fan AmigaFan Amiga

    Ogni riferimento all'A1200 è puramente casuale...

  • - Scritto da: carobeppe
    >
    > - Scritto da:
    > > > Bhe, il miglior computer mai visto sul pianeta
    > > in
    > > > effetti era poco piu' grande di un
    > > > portatile.
    > > > Fan AmigaFan Amiga
    >
    > Ogni riferimento all'A1200 è puramente casuale...

    Di fatto il prodotto che ha portato commodore a chiudere i battenti.... una delle peggiori sole mai viste PerplessoPerplessoPerplessoPerplessoPerplesso
    non+autenticato
  • > Di fatto il prodotto che ha portato commodore a
    > chiudere i battenti.... una delle peggiori sole
    > mai viste PerplessoPerplessoPerplessoPerplesso
    >Perplesso

    il prodotto non centra una sega (era ottimo...indovina, si usa ancora!), semmai era commodore che col marketing faceva pena!

    C= non sarebbe stata in grado di vendere stufe agli esquimesi!

    (C= era anche troppo innovativa, basti pensare nel settembre del 93 lanciave la CD32 a cd, mentre il mondo usava le cartucce dello SNES)

    Fan AmigaFan AmigaFan Amiga
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > > Di fatto il prodotto che ha portato commodore a
    > > chiudere i battenti.... una delle peggiori sole
    > > mai viste PerplessoPerplessoPerplessoPerplesso
    > >Perplesso
    >
    > il prodotto non centra una sega (era
    > ottimo...indovina, si usa ancora!), semmai era
    > commodore che col marketing faceva
    > pena!
    >
    > C= non sarebbe stata in grado di vendere
    > stufe agli
    > esquimesi!
    >
    > (C= era anche troppo innovativa, basti
    > pensare nel settembre del 93 lanciave la CD32 a
    > cd, mentre il mondo usava le cartucce dello
    > SNES)
    >
    > Fan AmigaFan AmigaFan Amiga


    Ma per favore ?!!!! l'hanno venduto dal '92 fino al 96 alla modica cifra di 1100$, era un prodotto superato dai tempi a prezzi fuori mercato. Quanto al fatto che "si usi", per casa abbiamo ancora un 386 sx, comprato nel 90, che usa mia madre (posta,articoli etc...)e un C128 con cui si baloccano i bambini, tutto si "usa" dipende da cosa ci fai.... Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Le due qualita’ che rendevano il PC ancora
    > appetibile rispetto al notebook erano MODULARITA’
    > e POTENZA GRAFICA. Se per la modularita’ il PC e’
    > ancora avanti rispetto al notebook per la potenza
    > grafica ora, grazie a questo dispositivo, il PC
    > ha perso uno dei sui punti di forza.
    Inoltre
    > secondo me quest’aggeggio potrebbe servire anche,
    > tramite modifica, ad agganciare al notebook anche
    > altre schede tipo schede tv, schede audio, schede
    > per la compressione video, etc, facendo perdere
    > al PC anche il vantaggio della modularita’. A
    > quel punto chi si comprera’ piu’ questo
    > scatolotto ingombrante quando un notebook, molto
    > piu’ piccolo e silenzioso e col vantaggio di
    > essere trasportabile, potra’ fare tutto quello
    > che fa’ il PC ? Che ne pensate? E’ la fine del
    > PC?


    La potenza grafica serve praticamente solo per giocare, quindi in molti casi non è una limitazione per un notebook.

    Invece per dare uno straccio di modularità ad un portatile ti devi riempire la scrivania di box, alimentatori, cavetti & C. Alla fine lo spazio non lo risparmi, ma ne occupi anche di più, soprattutto dove serve, e cioè sulla scrivania (il case di un desktop lo puoi mettere anche sotto...).

    In quanto alla silenziosità avrei parecchio da ridire...

    In compenso ti sei dimenticato molti altri aspetti negatici dei notebook:

    - velocità CPU (normalmente più lenta di quella di un desktop e spesso limitata dinamicamente per problemi di riscaldamento)

    - espandibilità RAM

    - velocità e capacità HD interno

    - affidabilità (i componenti di un notebook sono più delicati e vengono inoltre sottoposti a stress termici notevoli)

    - costi di riparazione

    - aggiornabilità del sistema

    - tastiera pessima (dimensioni ridotte e scarsa corsa dei tasti)

    - monitor di dimension ridotte

    - impossibilità di posizionare monitor e tastiera indipendentemente (su un notebook la tastiera è troppo vicina al monitor, con il risultato che la posizione non è ergonomica)


    Per quanto riguarda il costo, un notebook di buon livello con una docking station comprensiva di scheda video e magari un disco esterno (per non parlare di tastiera e monitor esterni...) costa molto di più di un desktop di pari (o superiori...) prestazioni più un notebook economico da utilizzare quando effettivamente si è in giro e si ha bisogno di un computer.


    TeX
    957

  • - Scritto da: TeX
    >
    > - Scritto da:
    > > Le due qualita’ che rendevano il PC ancora
    > > appetibile rispetto al notebook erano
    > MODULARITA’
    > > e POTENZA GRAFICA. Se per la modularita’ il PC
    > e’
    > > ancora avanti rispetto al notebook per la
    > potenza
    > > grafica ora, grazie a questo dispositivo, il PC
    > > ha perso uno dei sui punti di forza.
    > Inoltre
    > > secondo me quest’aggeggio potrebbe servire
    > anche,
    > > tramite modifica, ad agganciare al notebook
    > anche
    > > altre schede tipo schede tv, schede audio,
    > schede
    > > per la compressione video, etc, facendo perdere
    > > al PC anche il vantaggio della modularita’. A
    > > quel punto chi si comprera’ piu’ questo
    > > scatolotto ingombrante quando un notebook, molto
    > > piu’ piccolo e silenzioso e col vantaggio di
    > > essere trasportabile, potra’ fare tutto quello
    > > che fa’ il PC ? Che ne pensate? E’ la fine del
    > > PC?
    >
    >
    > La potenza grafica serve praticamente solo per
    > giocare, quindi in molti casi non è una
    > limitazione per un
    > notebook.
    >
    > Invece per dare uno straccio di modularità ad un
    > portatile ti devi riempire la scrivania di box,
    > alimentatori, cavetti & C. Alla fine lo spazio
    > non lo risparmi, ma ne occupi anche di più,
    > soprattutto dove serve, e cioè sulla scrivania
    > (il case di un desktop lo puoi mettere anche
    > sotto...).
    >
    > In quanto alla silenziosità avrei parecchio da
    > ridire...
    >
    > In compenso ti sei dimenticato molti altri
    > aspetti negatici dei
    > notebook:
    >
    > - velocità CPU (normalmente più lenta di quella
    > di un desktop e spesso limitata dinamicamente per
    > problemi di
    > riscaldamento)
    >
    > - espandibilità RAM
    >
    > - velocità e capacità HD interno
    >
    > - affidabilità (i componenti di un notebook sono
    > più delicati e vengono inoltre sottoposti a
    > stress termici
    > notevoli)
    >
    > - costi di riparazione
    >
    > - aggiornabilità del sistema
    >
    > - tastiera pessima (dimensioni ridotte e scarsa
    > corsa dei
    > tasti)
    >
    > - monitor di dimension ridotte
    >
    > - impossibilità di posizionare monitor e tastiera
    > indipendentemente (su un notebook la tastiera è
    > troppo vicina al monitor, con il risultato che la
    > posizione non è
    > ergonomica)
    >
    >
    > Per quanto riguarda il costo, un notebook di buon
    > livello con una docking station comprensiva di
    > scheda video e magari un disco esterno (per non
    > parlare di tastiera e monitor esterni...) costa
    > molto di più di un desktop di pari (o
    > superiori...) prestazioni più un notebook
    > economico da utilizzare quando effettivamente si
    > è in giro e si ha bisogno di un
    > computer.
    >
    >
    Anch'io credo che i PC continuino ad avere un grosso vantaggio prezzo/prestazioni.

    I notebook sono belli, ma in effetti rispondono bene solo all'esigenza della portabilità (anche solo intesa tra una stanza e l'altra in casa, se si ha poco spazio).
  • C'è un altro aspetto derivato dalla modularità in cui i pc da tavolo sono ancora superiori, il risparmio. E non mi riferisco all'upgrade nel tempo ma alla riparazione.
    Non avendo schede madri in formato standard, riparare portatili fuori garanzia è impossibile, tutte le marche chiedono 400-500-600 e oltre + iva per cambiare scheda madre, anche sui notebook economici. Evento non così raro, dato che nei portatili le temperature sono più elevate e nel 99% dei casi la scheda madre incorpora tutto: audio, video, rete, ecc. quindi i rischi di guasto di ciascuno di questi compoenti si sommano insieme.
    Idem per il display ti chiedono 300-400-500€.
    E per quanto riguarda il resto dei componenti, case, sistema di raffreddamento, tastiere, ecc. anch'essi in formato proprietario, di per sè poco costosi, sono pochissime le marche che vendono i ricambi ai privati per potersi arrangiare.
    Al momento l'unica è proteggersi con le estensioni di garanzia, meglio se contro i danni accidentali, e on site per chi ha fretta, ma tali estensioni sono ancora molto costose nella maggioranza dei casi.
    Quindi ci sono due possibili evoluzioni: o si abbassa il costo delle riparazioni, cosa possibile solo se si introducono standard di formato che di fatto trasformano i notebook in mini-pc mobili dalla componentistica compatibile, almeno per i notebook di formato medio 14-15,4-17", oppure si fanno prezzi consumer anche per le estensioni puntando sulla quantità invogliando tutti i clienti a comprarle, più sicuro ancora sarebbe ricaricare un 5-10% sui notebook all'origine e offrire i 3-4 anni di garanzia di serie.
    Fino ad allora purtroppo comprare un portatile sarà sempre un investimento rischioso, ne sanno qualcosa le molte persone a cui si è guastata la scheda madre o il display dopo il primo anno di garanzia di base (anche perchè la garanzia europea fino a 2 anni la rispettano in pochi) e sono costrette a buttar via tutto.

    I portatili però hanno anche un altro importantissimo vantaggio come consumi e conseguente minor impatto ambientale, consumano un quinto un decimo di un desktop, sono quindi il personal computer ideale, se non l'unico possibile, per i miliardi di persone sul pianeta. Tutto l'hardware mobile a basso consumo dovrebbe sostituire quello desktop ogni volta che è possibile, se si affermerà uno standard di formato per i notebook potrebbe davvero essere la fine dei desktop, tranne per poche workstation.





    non+autenticato

  • > I portatili però hanno anche un altro
    > importantissimo vantaggio come consumi e
    > conseguente minor impatto ambientale, consumano
    > un quinto un decimo di un desktop, sono quindi il
    > personal computer ideale, se non l'unico
    > possibile, per i miliardi di persone sul pianeta.
    > Tutto l'hardware mobile a basso consumo dovrebbe
    > sostituire quello desktop ogni volta che è
    > possibile, se si affermerà uno standard di
    > formato per i notebook potrebbe davvero essere la
    > fine dei desktop, tranne per poche
    > workstation.

    Quoto. In azienda sto convincendo il capo a passare pian piano tutti i pc verso portatili a bassissimo costo.
    Non ci interessa potenza grafica o memoria di archiviazione mostruosa.
    Per quello che facciamo basterebbe un vecchio P3 1000 Mhz e 256 di ram.

    Con 25 Notebook risparmieremmo 11 KWh di potenza.
    Al momento tutti i pc accesi richiedono 12,5KWh... se fossero portatili ne richiederebbero 1600 circa.

    Un bel risparmio... no?

    bye

    non+autenticato
  • se vendessero il prodotto insieme ad una scheda grafica scelta da loro si darebbero la zappa sui piedi.

    a quella cifra, oltretutto (600 euro sono Quasi un portatile "normale", oggi), non sarebbero pochi a decidere di aspettare di avere qualche soldo in più per comprarsi portatili in grado di giocare (questo è il punto) qualsiasi cosa senza "aggiunte" esterne.

    E c'è ne sono già oggi (basta avere 1500, 1700 euro, ma tra qualche mese quegli stessi prodotti li daranno in offerta a 900, 1000, come sempre -alla faccia di quelli che hanno sempre fretta in nome del "ho l'ultima uscita"-).
    non+autenticato
  • Chi gioca con un portatile dovrebbe essere fustigato!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Chi gioca con un portatile dovrebbe essere
    > fustigato!

    perche'?

    cosa ha di differente un portatile rispetto ad un desktop (non parlo di caratteristiche tecniche, ma del fatto di giocarci...)
    ciko
    367

  • - Scritto da: ciko
    >
    > - Scritto da:
    > > Chi gioca con un portatile dovrebbe essere
    > > fustigato!
    >
    > perche'?
    >
    > cosa ha di differente un portatile rispetto ad un
    > desktop (non parlo di caratteristiche tecniche,
    > ma del fatto di
    > giocarci...)

    I tasti con le frecce ?? Newbie, inesperto
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Chi gioca con un portatile dovrebbe essere
    > fustigato!


    Io gioco con un portatile (Asus A8Js) collegato ad un 20' wide screen, con Driving Force Pro, tastiera e mouse su Hub usb. E quando himfinito, lo stacco e lo porto in ufficio. Mai scelta fu piu azzeccata.
    non+autenticato
  • > Mai scelta fu piu azzeccata.

    cambierai idea quando dovrai aggiungere ram/cambiare hd/far riparare qualcosa....
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Mai scelta fu piu azzeccata.
    >
    > cambierai idea quando dovrai aggiungere
    > ram/cambiare hd/far riparare
    > qualcosa....
    Questo non dipende tanto dall'uso ma da come ti sei assicurato a livello di garanzia estesa.
    non+autenticato