2007, tempo di Office 2008. Per Mac

La nuova versione della suite arriverà nella seconda parte dell'anno e, pur ereditando molte delle caratteristiche di Office 2007 per Windows, avrà un'identità tutta sua, con diverse funzionalità inedite

San Francisco (USA) - Mantenendo una promessa fatta agli utenti Macintosh all'inizio del 2005, Microsoft ha annunciato che nella seconda metà di quest'anno lancerà una nuova versione di Office per Mac. Per distinguerlo dall'ultima edizione per Windows, la 2007, BigM ha battezzato il nuovo prodotto Office 2008.

Le novità più rilevanti di Office 2008 per Mac sono date dall'adozione del formato Universal binary di Apple, che consentirà al software di girare indifferentemente sui Mac con processori Intel e PowerPC, e dall'implementazione del formato Open XML, già alla base del giovane Office 2007.

Office 2008 per MacOffice 2008 condividerà inoltre con l'ultima versione per Windows buona parte delle funzionalità e delle novità legate all'interfaccia, incluso il motore grafico Office Art 2.0: quest'ultimo semplifica, tra le altre cose, la creazione di grafici di livello pofessionale da inglobare nei propri documenti. La nuova suite per Mac includerà anche una barra simile all'ormai famosa Ribbon di Office 2007, chiamata Raccolta Elementi, che fornisce rapido accesso alle funzioni e agli strumenti maggiormente utilizzati. Raccolta Elementi comprende anche uno strumento, Parti del Documento, che promette di semplificare e automatizzare azioni ricorrenti come l'aggiunta di una tabella o di una nota a piè pagina.
Tra le altre novità di Office 2008 c'è lo strumento Layout di pubblicazione, che consente di creare documenti sulla base di una grande varietà di schemi predefiniti (newsletter, flyer, brochure, ecc.); una nutrita raccolta di modelli per la gestione finanziaria, che permettono di utilizzare Excel per tenere la propria contabilità personale o quella di una piccola impresa; e l'applicazione indipendente Oggi in breve, che consente di pianificare e avere sempre sott'occhio le attività quotidiane.

Office 2008 per MacRoz Ho, general manager della Macintosh Business Unit (Mac BU) di Microsoft, ha voluto sottolineare come Office 2008 non sarà una semplice trasposizione di Office 2007 su Mac, ma conterrà diverse funzionalità e soluzioni inedite sviluppate "per la prima volta per Mac o solo per Mac". Il software, come del resto i suoi predecessori, è inoltre stato progettato per integrarsi il più possibile con Mac OS X, sfruttandone a fondo le peculiarità.

Microsoft si è inoltre impegnata a rilasciare, come annunciato all'inizio di dicembre, un convertitore Open XML per Office 2004: la prima beta sarà resa disponibile nel corso della primavera, mentre il rilascio della release finale è stato fissato "entro due mesi dal lancio di Office 2008". Più avanti nel tempo BigM potrebbe rilasciare anche un convertitore per il più anziano Office v.X.

Microsoft ha pubblicato un'intervista a Ho in questa pagina.
32 Commenti alla Notizia 2007, tempo di Office 2008. Per Mac
Ordina
  • io lo proverò dato che su osx non esiste nulla di decente...forse iwork anche se non mi piace.
    e non venitemi a parlare di open office o neo office che sono dei mattoni veramente enormi (di pesantezza)
    Meglio 4gb di office che si avviano in 3 secondi o 200 mb di open office che si avviano in 3 minuti?
    non+autenticato
  • la microsoft, che si vanta di essere l'azienda leader mondiale nel campo informatico e che produce il suo prodotto: ms-office, solo per due architetture hardware, non è neppure in grado di dotarle entrambe del nuovo formato che sta sbandierando il tutto il mondo come l'"indispensabile" e il "meglio".

    non+autenticato
  • ...e for *BSD, Amiga, Plan9, PetrOS e via dicendo...
    MS dovrà cercare di spacciare Office su tutte le piattaforme possibili immaginabili per compensare le mancate vendite dovute a OOo.
    non+autenticato
  • Ma quanti usano funzioni che non c'erano gia' in Office 2000?
    Ci sono sempre le stesse cose, solo spostate ad ogni nuova edizione in menu diversi o in posti diversi dell'interfaccia utente.
    Poi ci sono sempre alcune funzioni nuove che non servono a nessuno.

    Perche' poi tutti abboccano e si comprano la versione nuova?

    Intanto ancora con Office 2003 se la prima frase e' in inglese e il resto del documento e' in italiano Word decide che il documento e' in lingua inglese; non c'e' verso di dirgli che scrivo documenti IN ITALIANO e percio' non deve ogni volta interpretare cio' che sto scrivendo, ma si deve fidare del default che ho settato.

    Tutto perche' ho la tastiera inglese (ma la lingua italiana)

    mah.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma quanti usano funzioni che non c'erano gia' in
    > Office
    > 2000?

    in tanti

    > Ci sono sempre le stesse cose, solo spostate ad
    > ogni nuova edizione in menu diversi o in posti
    > diversi dell'interfaccia
    > utente.

    questo lo dici tu che non conosci ciò di cui parli.

    > Poi ci sono sempre alcune funzioni nuove che non
    > servono a
    > nessuno.

    beh si certo allora mi tengo stretto openoffice 1.0 perchè tanto le funzioni introdotte nel 2.0 non servono a nessuno.... ma vah!

    > Perche' poi tutti abboccano e si comprano la
    > versione
    > nuova?

    per la stessa ragione per cui tu aggiorni openoffice 1.0 a 2.0

    > Intanto ancora con Office 2003 se la prima frase
    > e' in inglese e il resto del documento e' in
    > italiano Word decide che il documento e' in
    > lingua inglese;

    beh openoffice è messo peggio

    > Tutto perche' ho la tastiera inglese (ma la
    > lingua
    > italiana)

    cambiare le impostazioni internazionali troppa fatica? comprarti una tastiera italiana a meno di 7 euro troppa fatica?
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > > Ma quanti usano funzioni che non c'erano
    > > gia' in Office 2000?
    > in tanti

    Quanti ? Che funzioni usano ?

    > > Ci sono sempre le stesse cose, solo
    > > spostate ad ogni nuova edizione in menu
    > > diversi o in posti diversi
    > > dell'interfaccia utente.
    > questo lo dici tu che non conosci ciò di cui
    > parli.

    Per fortuna ci sei tu, dicci dicci le novita' che non c'erano nelle versioni prima che "in tanti" usano.

    > > Poi ci sono sempre alcune funzioni nuove
    > > che non servono a nessuno.

    > beh si certo allora mi tengo stretto
    > openoffice 1.0 perchè tanto le funzioni
    > introdotte nel 2.0 non servono a nessuno...
    > ma vah!

    Bhe, se gia' dalla versione 1.0 i .doc si fossero letti bene perche' cambiare ?

    > > Perche' poi tutti abboccano e si comprano la
    > > versione nuova?

    > per la stessa ragione per cui tu aggiorni
    > openoffice 1.0 a
    > 2.0

    Quindi colpa della chiusura di microsoft ? E della paura di mocrosoft di distribuire i dati dei suoi formati ?

    > > Intanto ancora con Office 2003 se la
    > > prima frase e' in inglese e il resto del
    > > documento e' in italiano Word decide
    > > che il documento e' in lingua inglese;
    > beh openoffice è messo peggio

    Che vuol dire "peggio" ?? Ha i colori piu' brutti quando sottolinea le parole sbagliate o cosa ?

    > > Tutto perche' ho la tastiera inglese (ma la
    > > lingua italiana)

    > cambiare le impostazioni internazionali
    > troppa fatica? comprarti una tastiera
    > italiana a meno di 7 euro troppa fatica?

    Spiegami perche' dovrai cambiare la tastiera perche' Office non guarda dove deve guardare per riconoscere la lingua del testo.
    non+autenticato
  • >> Intanto ancora con Office 2003 se la prima frase
    >> e' in inglese e il resto del documento e' in
    >> italiano Word decide che il documento e' in
    >> lingua inglese;

    >beh openoffice è messo peggio

    Il correttore di oo è multilingua...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > >> Intanto ancora con Office 2003 se la prima
    > frase
    > >> e' in inglese e il resto del documento e' in
    > >> italiano Word decide che il documento e' in
    > >> lingua inglese;
    >
    > >beh openoffice è messo peggio
    >
    > Il correttore di oo è multilingua...

    Il correttore di OO è molto meno potente di quelli di Office, almeno per quanto riguarda l'italiano. Con OOo mi trovo sottolineato parole corrette solo perchè precedute dall'apostrofo
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > >> Intanto ancora con Office 2003 se la prima
    > > frase
    > > >> e' in inglese e il resto del documento e' in
    > > >> italiano Word decide che il documento e' in
    > > >> lingua inglese;
    > >
    > > >beh openoffice è messo peggio
    > >
    > > Il correttore di oo è multilingua...
    >
    > Il correttore di OO è molto meno potente di
    > quelli di Office, almeno per quanto riguarda
    > l'italiano. Con OOo mi trovo sottolineato parole
    > corrette solo perchè precedute
    > dall'apostrofo

    In quale universo parallelo ? Il correttore ortografico di office è uno dei suoi punti deboli (fastidioso, invadente ed inutile), quello di oo ad oggi è superiore. Quanto all'apostrofo te lo segnala perché appiccichi tutto... dopo l' apostrofo devi lasciare uno spazio come prevedono tutte le norme redazionali, se non lo fai ti segnala giustamente l'errore. Occhiolino
    non+autenticato
  • Io non ho mai trovato un libro in cui mettano uno spazio dopo l'apostrofo...e ne ho letti parecchi.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Io non ho mai trovato un libro in cui mettano uno
    > spazio dopo l'apostrofo...e ne ho letti
    > parecchi.

    Quoto. L'apostrofo si mette attaccato!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Io non ho mai trovato un libro in cui mettano
    > uno
    > > spazio dopo l'apostrofo...e ne ho letti
    > > parecchi.
    >
    > Quoto. L'apostrofo si mette attaccato!

    O almeno che si mettano le fonti di certe affermazioni.

    Così possiamo evitare quelle fontiA bocca aperta

    P.S.: il motore di aspell (fra l'altro usato pure da Firefox e Thunderbird) a me non ha mai dato problemi con gli apostrofi. Piuttosto è carente di parole composte nel dizionario; ma quelle si possono aggiungere. E un dizionario perfetto non esiste!

  • - Scritto da:

    > Intanto ancora con Office 2003 se la prima frase
    > e' in inglese e il resto del documento e' in
    > italiano Word decide che il documento e' in
    > lingua inglese; non c'e' verso di dirgli che
    > scrivo documenti IN ITALIANO e percio' non deve
    > ogni volta interpretare cio' che sto scrivendo,
    > ma si deve fidare del default che ho
    > settato.
    >
    > Tutto perche' ho la tastiera inglese (ma la
    > lingua
    > italiana)
    >
    > mah.

    Perchè non lo sai usare. Se vuoi con office usi ad ogni frase un dizionario diverso.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    >
    > > Intanto ancora con Office 2003 se la prima frase
    > > e' in inglese e il resto del documento e' in
    > > italiano Word decide che il documento e' in
    > > lingua inglese; non c'e' verso di dirgli che
    > > scrivo documenti IN ITALIANO e percio' non deve
    > > ogni volta interpretare cio' che sto scrivendo,
    > > ma si deve fidare del default che ho
    > > settato.
    > >
    > > Tutto perche' ho la tastiera inglese (ma la
    > > lingua
    > > italiana)
    > >
    > > mah.
    >
    > Perchè non lo sai usare. Se vuoi con office usi
    > ad ogni frase un dizionario
    > diverso.

    Il supporto multilingua in Office è allucinante e, piccolo dettaglio, va pagato a parte.
    non+autenticato
  • sorvolo sull'acronimo che fa tanto "buio oltre la siepe" ma l'ufficio dedicato a trovare stupide quanto inutili trovate che rendano lo stesso prodotto di win diverso per presentarlo ai fanatici melomani e' sempre esistito. Inizialmente non ci si curava di cio' e quelli che avevano un mac non accettavano il prodotto, il mac era piu' bello ed avere gli stessi prodotti di win era inaccettabile, allora nacque la divisione microsfot dedicata al mac. Illuminante a questo proposito, ma non solo, il libro, uscito da poco, A Proposito Di Software, ne consiglio la lettura ai curiosi.
    non+autenticato
  • La Ms produceva software per Apple ben prima che esistesse un mondo win....
    non+autenticato
  • Ricordo che Word con interfaccia grafica è nato su MAc, come pure Excel.

    Powerpoint invece è un programma tutto PC e si vede bene
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)