Wikipedia fonte di verità giuridiche

Il dibattito negli Stati Uniti sull'attendibilità legale dell'enciclopedia collaborativa è accesissimo e in tribunale i riferimenti all'enciclopedia collaborativa aumentano

Roma - Wikipedia è diventata negli Stati Uniti anche uno strumento per dimostrare le verità giuridiche. Secondo le statistiche, dal lontano 2004 ad oggi almeno 100 sentenze hanno tirato in ballo l'enciclopedia collaborativa più famosa del mondo, e 13 di queste hanno riguardato le Corti di Appello. L'enciclopedia web per eccellenza sarebbe diventata a tutti gli effetti una fonte autorevole, dotata di guida analitica che si concentra anche sulle implicazioni legali. Una novità posta in rilievo dal New York Times.

Non tutti gli "operatori" del settore vedono di buon occhio questa evoluzione. "Wikipedia è un'incredibile risorsa. Un po' perché è economica e poi anche perché viene aggiornata spesso ed è molto accurata", ha dichiarato il giudice Richard A. Posner, della settima sezione della Corte d'Appello di Chicago. "Ma non dovrebbe essere utilizzata in situazioni critiche. Se la sicurezza di un prodotto fosse una priorità, non la osservereste su Wikipedia".

Della stessa opinione è Cass R. Sunstein, docente presso Harvard Law School. "Amo Wikipedia, ma credo che non sia ancora il momento di citarla in ambiti giuridici", ha confermato Sunstein. "Non ha ancora un sufficiente controllo qualità. Se poi i giudici iniziassero ad utilizzare normalmente Wikipedia potrebbe nascere l'editing opportunistico, volto ad influenzare l'esito dei casi".
In una lettera al The New York Law Journal, Kenneth H. Ryesky, avvocato fiscalista e docente presso Queens College e Yeshiva University, ha invece preso una posizione piuttosto dura nei confronti della piattaforma. "La citazione di una fonte instabile quale è Wikipedia può insidiare il fondamento non solo del pronunciamento giudiziario in cui Wikipedia è citata, ma anche i pronunciamenti futuri che si baseranno su questa - rendendo di fatto autorevole ciò che non è".

La questione è stata affrontata anche da Lawrence Lessig, celeberrimo docente della Stanford Law School. "Sono a favore di un sistema che gestisca le risorse informative in tempo reale come Wikipedia, in modo che il lettore veda lo stesso materiale di chi redige. Utilizzo infatti normalmente webcite, che archivia i documenti e le citazioni online. In qualità di consulente della Corte Suprema nel caso Court in Metro-Goldwyn-Mayer Studios vs. Grokster Ltd, si è reso particolarmente utile".

comScore Media Metrix, intanto, ha rivelato che lo scorso dicembre il numero di unique user statunitensi di Wikipedia ha raggiunto i 38 milioni, facendo conquistare alla piattaforma il 13esimo posto assoluto nel ranking nazionale delle risorse web più visitate.

"La questione più critica è l'accettazione pubblica, compresa quella dei litiganti. Un giudice non dovrebbe utilizzare Wikipedia se il pubblico non è preparato ad accettarne l'autorevolezza", ha sottolineato Stephen Gillers, professore presso la New York University Law School. "È meglio utilizzarla per questioni poco delicate che non sono determinanti per la sentenza. Tutto in fondo gira intorno a questo: se un elemento non è centrale per il pronunciamento finale, perché includerlo?".

Secondo Gillers la risposta è nell'esigenza dei magistrati di essere compresi fino in fondo. Nella sentenza si cerca di aiutare le parti a comprendere il percorso che ha permesso di prendere una decisione invece che un'altra. "Più si sale con i livelli delle Corti e più questo diventa necessario. Perché citano Shakespeare oppure Kafka, secondo voi?".

Dario d'Elia
36 Commenti alla Notizia Wikipedia fonte di verità giuridiche
Ordina
  • Dall'articolo non si capisce per quali argomenti Wikipedia sarebbe stata fonte di verità giuridica ....
  • Stenderei un velo pietoso sulla nostra wikipedia nazionale.
    Pensate che e' ILLEGALE uploadare il logo dell' _OPENSOURCE_ per questi geni che l'amministrano.. perche' protetto da copyright..
    boicottate wikipedia italiana.. contribuite, se vi piace l'idea, a quella inglese, ma lasciate che il progetto italiano stagni perche', come al solito, in italia la questione del potere fa gola ai meno portati.

    il dramma dell'italiano medio col cazzetto piccolo, come ho gia' riferito agli admin, e', sovente, gestir male il poco potere quando gli vien dato per utilizzarlo come estensione del suo membro.

    dalle pagine personali vengono eliminate fotografie di se stessi o di altri perche': MANCA L'AUTORIZZAZIONE.
    poi gli dici che ce l'hai e tutto torna ok.
    la mancanza di serieta' di chi occupa i punti nevralgici in questo paese e' qualcosa di disarmante.. ecco perche' ristagna: chi ci crede, ed e' capace, va a confrontarsi con chi e' piu' degno del proprio contributo..
    1016
  • quoto, gli admin di it.wikipedia sono dei ca22oni.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > quoto, gli admin di it.wikipedia sono dei ca22oni.

    Se posso uso sempre quello inglese. Spero che la lingua italiana diventi una lingua morta come il latino.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > quoto, gli admin di it.wikipedia sono dei
    > ca22oni.
    >
    > Se posso uso sempre quello inglese. Spero che la
    > lingua italiana diventi una lingua morta come il
    > latino.
    Il latino non è morto. Si studia ancora nelle scuole ed è lingua officiale dello stato Vaticano.
    Cmq non capisco tutto questo astio verso la nostra stupenda lingua. Non è mica colpa dell'italiano se gli italiani sono cazzoni.

  • - Scritto da: Alucard
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > quoto, gli admin di it.wikipedia sono dei
    > > ca22oni.
    > >
    > > Se posso uso sempre quello inglese. Spero che la
    > > lingua italiana diventi una lingua morta come il
    > > latino.
    > Il latino non è morto. Si studia ancora nelle
    > scuole ed è lingua officiale dello stato
    > Vaticano.
    Vero, Silas lo parlava perfino al cellulare! DelusoA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    > Cmq non capisco tutto questo astio verso la
    > nostra stupenda lingua. Non è mica colpa
    > dell'italiano se gli italiani sono
    > cazzoni.
    Il guaio dei cazzoni italiani è che hanno una tale protervia da intimidire la maggioranza silenziosa, che li subisce senza fiatare.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Alucard
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > > quoto, gli admin di it.wikipedia sono dei
    > > > ca22oni.
    > > >
    > > > Se posso uso sempre quello inglese. Spero che
    > la
    > > > lingua italiana diventi una lingua morta come
    > il
    > > > latino.
    > > Il latino non è morto. Si studia ancora nelle
    > > scuole ed è lingua officiale dello stato
    > > Vaticano.
    > Vero, Silas lo parlava perfino al cellulare! Deluso
    >A bocca apertaA bocca aperta
    >A bocca aperta
    > > Cmq non capisco tutto questo astio verso la
    > > nostra stupenda lingua. Non è mica colpa
    > > dell'italiano se gli italiani sono
    > > cazzoni.
    > Il guaio dei cazzoni italiani è che hanno una
    > tale protervia da intimidire la maggioranza
    > silenziosa, che li subisce senza
    > fiatare.
    oppure fiata altrove.
    e chi l'accoglie gode dei suoi frutti.
    come succede coi ricercatori messi alla berlina da una classe politica indecente, cosi', in piccolo, succede con i contributori di wikipedia, che la arricchiscono sostanzialmente e vengono bannati.
    1016
  • > Cmq non capisco tutto questo astio verso la
    > nostra stupenda lingua. Non è mica colpa
    > dell'italiano se gli italiani sono
    > cazzoni.
    se per te e' piu' importante comunicare che come comunicare non ti poni il problema di utilizzare l'inglese.
    e' opensource, opentutto, semplice e puo unire.
    non vedo perche' bisogna fare come i francesi che si ostinano a difendere la loro lingua stupida.
    la lingua serve a comunicare, non siamo ne vogliamo essere tutti poeti.
    che la conservino loro.
    1016

  • - Scritto da: outkid
    > > Cmq non capisco tutto questo astio verso la
    > > nostra stupenda lingua. Non è mica colpa
    > > dell'italiano se gli italiani sono
    > > cazzoni.
    > se per te e' piu' importante comunicare che come
    > comunicare non ti poni il problema di utilizzare
    > l'inglese.
    > e' opensource, opentutto, semplice e puo unire.
    > non vedo perche' bisogna fare come i francesi che
    > si ostinano a difendere la loro lingua
    > stupida.
    > la lingua serve a comunicare, non siamo ne
    > vogliamo essere tutti
    > poeti.
    > che la conservino loro.

    Se la metti su questo piano allora l’esperanto dovrebbe essere la lingua perfetta da utilizzare.
    Dici che l’inglese è "opensource, opentutto" ma non ti ricordi che e diventato una lingua molto parlata grazie alla imposizione dal alto decisa con successi militari.
    L’esperanto invece è una lingua neutrale e più facile del inglese.

    Perché allora non decidi di collaborare alla wikipedia in lingua esperanto?
    38

  • - Scritto da: MIX
    >
    > - Scritto da: outkid
    > > > Cmq non capisco tutto questo astio verso la
    > > > nostra stupenda lingua. Non è mica colpa
    > > > dell'italiano se gli italiani sono
    > > > cazzoni.
    > > se per te e' piu' importante comunicare che come
    > > comunicare non ti poni il problema di utilizzare
    > > l'inglese.
    > > e' opensource, opentutto, semplice e puo unire.
    > > non vedo perche' bisogna fare come i francesi
    > che
    > > si ostinano a difendere la loro lingua
    > > stupida.
    > > la lingua serve a comunicare, non siamo ne
    > > vogliamo essere tutti
    > > poeti.
    > > che la conservino loro.
    >
    > Se la metti su questo piano allora
    > l’esperanto dovrebbe essere la lingua
    > perfetta da
    > utilizzare.
    > Dici che l’inglese è "opensource, opentutto" ma
    > non ti ricordi che e diventato una lingua molto
    > parlata grazie alla imposizione dal alto
    > decisa con successi
    > militari.
    > L’esperanto invece è una lingua neutrale e
    > più facile del
    > inglese.
    >
    > Perché allora non decidi di collaborare alla
    > wikipedia in lingua
    > esperanto?
    Quoto. Ma anche se non ci fosse stato imposto dall'alto l'inglese è comunque lingua ufficiale di varie nazioni che risultano così avvantaggiate. Viva le lingue neutrali \°_°/
  • si ma dal momento che non hai nessun limite fisico o di qualsiasi altro tipo a saper tutto sull'inglese ed e' uno standard de facto che non arricchisce nessuno, al max si sente piu' povero chi non lo conosce, non ne vedo il problema.
    se poi calcoliamo che l'arbitarieta', quando non la competenza, dei sysop italiani e' scandalosa.. tu ci pensi 2 volte a contribuire..
    .. ed il tizio sysop che dice di conoscermi da qualche parte in questo post sa che io, oltre ragionevole dubbio, parlo per cognizione di causa.
    1016

  • > Cmq non capisco tutto questo astio verso la
    > nostra stupenda lingua. Non è mica colpa
    > dell'italiano se gli italiani sono
    > cazzoni.

    gli italiani non sono ca22oni.

    che dire però del club degli admin su wikipedia italiana con la mania della cancellazione facile?
    non+autenticato