La danza Electric Slide protetta dal DMCA

Il suo inventore passa alle vie legali per spazzare dalla rete tutti i video che, a suo dire, infrangono il copyright dei famosi passi di ballo e la ritraggono, sia mai, eseguita male

Roma - Dopo Viacom e le 100mila clip cancellate da GoogleTube, un nuovo caso di diffida a mezzo DMCA infiamma la rete: Richard Silver, che ha registrato il copyright del ballo Electric Slide nel 2004, ha intenzione di far rimuovere tutti i video in cui sconosciuti o celebrità eseguono i passi di danza senza autorizzazione e senza sganciare un centesimo al proprietario della coreografia originaria.

Come riportato in una delle pagine web riconducibili a Silver, "Electric Slide" è stata per la prima volta coreografata nel 1976, e da allora è stata eseguita sulle piste di ballo, in diverse pellicole cinematografiche, nei filmini amatoriali e ora naturalmente su YouTube. Facendo ricorso alle famigerate takedown notice messe a disposizione dalla legislazione americana in rafforzamento della difesa del copyright, "Ric" Silver intende far rimuovere i materiali video che non rispettano la coreografia originale.

Cominciando naturalmente da YouTube, ma non limitandosi al portalone del video sharing: identiche diffide sono già state ricevute da Kyle Machulis, ingegnere in forza a Linden Lab, e dallo staff del talk-show americano The Ellen DeGeneres Show. In quest'ultimo caso, stando a quanto Silver dichiara sul suo sito web, il coreografo avrebbe soltanto cercato di difendersi da una causa legale intentatagli per conto dello show in risposta ai suoi tentativi di ottenere il compenso dovuto per lo sfruttamento della coreografia del ballo mandato in onda nel febbraio 2006.
Silver, a quanto scrive cnet, non è attualmente raggiungibile via mail o telefono; la stessa linea di silenzio ha deciso di seguire The DeGeneres Show, i cui rappresentanti declinano ogni commento sulla faccenda. Ma è possibile, si chiedono in molti, utilizzare gli strumenti legali messi a disposizione dal vituperato DMCA per rinforzare il copyright di alcuni passi di danza? Secondo Jason Schultz, consulente legale in forze alla EFF, assolutamente sì.

"Puoi mettere il copyright alle coreografie per i balli", sostiene Schultz, "e poi decidere di far rispettare il suddetto copyright contro chiunque esegua pubblicamente tali balli". Piuttosto dubbia è invece la pretesa di costringere i content provider alla rimozione di piccole clip multimediali da pochi secondi, secondo il legale, come ce ne sono tante (e contro cui presumibilmente Ric Silver ha deciso di intervenire) sul social network di YouTube. In quel caso, è molto probabile il fallimento di un'ipotetica causa.

Ma l'ingegnere Kyle Machulis, che ha trasferito il video su un altro portale, non ha intenzione di cedere tanto facilmente: le pretese di Silver sono assurde, a suo dire, e la teoria del "ballerino" secondo cui il copyright si applica solo ad uno spezzone video dell'insegnante originale del ballo non ha senso. Stessa linea seguita da un blogger, tale Rob Lathan, ulteriore destinatario delle diffide di Silver: lui non ci sta a farsi cancellare il video su YouTube della sua esecuzione di Electric Slide al Today Show del canale televisivo americano NBC.

Alfonso Maruccia
21 Commenti alla Notizia La danza Electric Slide protetta dal DMCA
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)