Microsoft, megamulta per violazione di un brevetto MP3

Sanzione salata per il big di Redmond, che ha incluso il supporto al popolare formato audio nei suoi sistemi sin dal 2003. Molti temono che la sentenza divenga un pericoloso precedente per l'intero settore

Roma - Sta facendo molto rumore la notizia della megamulta comminata dalla giuria federale di San Diego a BigM, rea di aver infranto i brevetti di proprietà di Alcatel-Lucent sulle tecnologie di compressione del formato MP3. Microsoft dovrà versare 1,52 miliardi di dollari ad Alcatel per aver integrato il supporto allo standard di musica digitale più popolare di sempre all'interno dei propri sistemi operativi sin dal lontano 2003.

Gli algoritmi alla base di MP3 sono stati originariamente sviluppati in co-operazione tra il Fraunhofer Institute e gli ex-Bell Laboratories. Il primo gruppo a rilasciare un encoder fu il Fraunhofer Institute nel 1994, e Microsoft ha sempre sostenuto di aver ottenuto in licenza la tecnologia proprio da quest'ultimo, pagandola ben 16 milioni di dollari ed integrandola nei sistemi operativi Windows attraverso i codec e il lettore software Windows Media Player.

Ma Alcatel, che detiene le proprietà dei Bell Laboratories, nel 2003 ha trascinato in tribunale i produttori di PC Dell e Gateway per l'utilizzo illegittimo dei suoi brevetti. Microsoft, in accordo con i patti di indennizzo stretti con le due società, ha offerto loro protezione legale ed ha ottenuto come contropartita la denuncia di Alcatel per la violazione degli accordi di sfruttamento dei brevetti sulla console Xbox 360. Le due aziende avevano stretto un'intesa sulla prima Xbox ma Alcatel-Lucent ha sostenuto davanti al giudice - e ha infine ottenuto una sentenza a proprio favore - che l'accordo non comprendeva la nuova versione.
Allargando il discorso dal merito della sentenza, la decisione di San Diego preoccupa e allarma esperti e aziende di settore: il caso potrebbe stabilire un pericoloso precedente per Alcatel, che potrebbe decidere di adire alle vie legali anche con le altre centinaia di aziende che hanno ottenuto le licenze di sfruttamento del formato MP3 dal Fraunhofer IIS: nomi importanti del calibro di Apple, Linspire, Intel, Toshiba e molti altri potrebbero divenire facile bersaglio di una ipotetica strategia a mezzo tribunali di Alcatel.

Microsoft, ad ogni modo, ha già fatto sapere di voler chiedere al giudice di rigettare la sentenza della giuria, e di essere pronta ad andare in appello. Ma il dibattito in rete infuria: l'analista Carmi Levy, interpellato sulla faccenda da BetaNews descrive la sentenza come pericolosa per l'intero settore della proprietà intellettuale. Levy sostiene che, qualora la sentenza venisse confermata anche nei successivi gradi di giudizio, passerebbe il concetto secondo cui chi ha avuto l'idea originale, Alcatel in questo caso, può pretendere di registrare e rinforzare il brevetto su di essa anche se, in realtà, chi quell'idea l'ha poi concretizzata è un soggetto diverso, il Fraunhofer nello specifico del formato MP3.

Al contrario, se Microsoft vedesse infine prevalere il proprio punto di vista, verrebbe accettato il giudizio secondo cui non è possibile brevettare l'idea alla base di un software, ma la sua implementazione. La sentenza cade ad ogni modo in un periodo cruciale per Redmond, impegnata com'è nel difficile e delicato passaggio di consegne dei suoi prodotti di punta, Windows e Office, alle nuove generazioni commercializzate di recente. Senza considerare la concorrenza sempre più serrata di giganti quali Google, che con le sue Google Apps Premier Edition ha lanciato una sfida senza precedenti alla suite per la produttività di BigM.

A conferma dei tempi tribolati vissuti nel quartier generale Microsoft arriva la notizia dell'ennesima causa legale per un marchio registrato conteso, in questo caso la linea di applicativi da ufficio web oriented Office Live. Il marchio è di proprietà della società omonima dal 2002, ma Redmond sostiene che le richieste del concorrente sono "invalidate" dal significato comune della definizione "live". Si vedrà.

Alfonso Maruccia
63 Commenti alla Notizia Microsoft, megamulta per violazione di un brevetto MP3
Ordina
  • Tom Riddle.

    Ma Credo che se dovesse fallire, una schiera di squali comprerebbe tutti i brevetti e il prossimo Os in america sara' azzoppato in tutti i modi possibili e immaginbabili.
    Pensate a tutti i brevetti che possiede MS, se un avvocato prende quello giusto e parte a chiedere soldi a tutti.... ( vado a studiare diritto, ci vediamo )
    non+autenticato
  • 497 milioni di dollari alla UE per la questione del media player.
    348 milioni di dollari sempre alla UE per la questione della documentazione su Windows.
    1520 milioni di dollari per la violazione del brevetto mp3 (ma non erano loro a sostenere che i brevetti erano il motore dell'innovazione?)

    2,36 Miliardi di dollari in tutto, senza contare eventuali altre cause minori di cui si hanno poche notizie. Si potrebbero a questo punto aprire degli studi legali specializzati in cause a Microsoft, tanto con sti brevetti un pretesto c'è sempre... Perplesso

    Sommando tutto questo alle perdite della xbox e il periodo critico del lancio di Vista, al fatto che sta vendendo meno di XP (che già deluse le aspettative iniziali di MS nel 2001, all'epoca della sua uscita), al fatto che i dipendenti se ne vanno fanno sì che questo non è un bel momento per Microsoft, e ciò a prescindere dagli utili che macina (e che potrebbero tenerla in vita per altri 200 anni senza vendera una sola copia dei suoi prodotti) e dal dragaggio automatico innescato dalle preinstallazioni di Vista...

    Il periodo è molto interessante e se c'è un aspetto che ho sempre ritenuto interessante di MS sono proprio le strategie e le capacità di recupero... Oltre alle reazioni dei competitors che stanno diventando piano piano più pericolosi. Teniamo gli occhi aperti ragazzi, perchè secondo me questo periodo è storico.

    TAD
  • - Scritto da: TADsince1995
    > Teniamo gli occhi aperti ragazzi, perchè secondo
    > me questo periodo è
    > storico.


    Come l'anno scorso, d'altra parte. E l'anno prima.
    ...
    non+autenticato

  • > Teniamo gli occhi aperti ragazzi, perchè secondo
    > me questo periodo è
    > storico.
    >
    > TAD


    Peccato che tra un po arrivera il tc e ci fottera tutti quanti
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > Teniamo gli occhi aperti ragazzi, perchè secondo
    > > me questo periodo è
    > > storico.
    > >
    > > TAD
    >
    >
    > Peccato che tra un po arrivera il tc e ci fottera
    > tutti
    > quanti

    eh sì, bill gates a redmond premerà un gigantesco bottone rosso e da quel momento in poi tutti i programmi non certificati smetteranno di girare. ma perfavore...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > > Teniamo gli occhi aperti ragazzi, perchè
    > secondo
    > > > me questo periodo è
    > > > storico.
    > > >
    > > > TAD
    > >
    > >
    > > Peccato che tra un po arrivera il tc e ci
    > fottera
    > > tutti
    > > quanti
    >
    > eh sì, bill gates a redmond premerà un gigantesco
    > bottone rosso e da quel momento in poi tutti i
    > programmi non certificati smetteranno di girare.
    > ma
    > perfavore...
    A dire il vero il bottone rosso sembra averlo AT&T.
    Che ha denunciato M$ per violazione di alcuni brevetti relativi alla funzione di riconoscimento vocale e ha chiesto il divieto di commercializzazione di Windows Vista fuori degli Stati Uniti.
    Secondo me sllo zio bill stavolta non basteranno 10 miliardi di dollari.....
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > Teniamo gli occhi aperti ragazzi, perchè secondo
    > > me questo periodo è
    > > storico.
    > >
    > > TAD
    >
    >
    > Peccato che tra un po arrivera il tc e ci fottera
    > tutti
    > quanti

    vi fotterà tutti quanti
    non+autenticato
  • amen fratello

    - Scritto da: TADsince1995
    > 497 milioni di dollari alla UE per la questione
    > del media
    > player.
    > 348 milioni di dollari sempre alla UE per la
    > questione della documentazione su
    > Windows.
    > 1520 milioni di dollari per la violazione del
    > brevetto mp3 (ma non erano loro a sostenere che i
    > brevetti erano il motore
    > dell'innovazione?)
    >
    > 2,36 Miliardi di dollari in tutto, senza contare
    > eventuali altre cause minori di cui si hanno
    > poche notizie. Si potrebbero a questo punto
    > aprire degli studi legali specializzati in cause
    > a Microsoft, tanto con sti brevetti un pretesto
    > c'è sempre...
    >Perplesso
    >
    > Sommando tutto questo alle perdite della xbox e
    > il periodo critico del lancio di Vista, al fatto
    > che sta vendendo meno di XP (che già deluse le
    > aspettative iniziali di MS nel 2001, all'epoca
    > della sua uscita), al fatto che i dipendenti se
    > ne vanno fanno sì che questo non è un bel momento
    > per Microsoft, e ciò a prescindere dagli utili
    > che macina (e che potrebbero tenerla in vita per
    > altri 200 anni senza vendera una sola copia dei
    > suoi prodotti) e dal dragaggio automatico
    > innescato dalle preinstallazioni di
    > Vista...
    >
    > Il periodo è molto interessante e se c'è un
    > aspetto che ho sempre ritenuto interessante di MS
    > sono proprio le strategie e le capacità di
    > recupero... Oltre alle reazioni dei competitors
    > che stanno diventando piano piano più pericolosi.
    > Teniamo gli occhi aperti ragazzi, perchè secondo
    > me questo periodo è
    > storico.
    >
    > TAD
    non+autenticato
  • > Teniamo gli occhi aperti ragazzi, perchè secondo
    > me questo periodo è
    > storico.
    >
    > TAD

    Che succeda presto quel che deve accadere!
    Fan AmigaFan AmigaFan AmigaFan AmigaFan AmigaFan AmigaFan Amiga
    non+autenticato
  • Insomma ora ci tocca perfino tifare per una assoluzione della microsoft!
  • ...chi ha pagato le licenze mp3 per linux? Newbie, inesperto
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...chi ha pagato le licenze mp3 per linux?
    > Newbie, inesperto

    io no, e tu?
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > ...chi ha pagato le licenze mp3 per linux?
    > Newbie, inesperto

    Mai sentito parlare di L.A.M.E. eh?

  • - Scritto da: kennozzz
    > - Scritto da:
    > > ...chi ha pagato le licenze mp3 per linux?
    > > Newbie, inesperto
    >
    > Mai sentito parlare di L.A.M.E. eh?

    Mai sentito parlare di brevetti sugli ALGORITMI e che quindi influenzano qualsiasi encoder/decoder per MP3?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: kennozzz
    > > - Scritto da:
    > > > ...chi ha pagato le licenze mp3 per linux?
    > > > Newbie, inesperto
    > >
    > > Mai sentito parlare di L.A.M.E. eh?
    >
    > Mai sentito parlare di brevetti sugli ALGORITMI e
    > che quindi influenzano qualsiasi encoder/decoder
    > per
    > MP3?

    In Europa non ci sono brevetti software, speriamo non ci siano mai. Nelle distribuzioni gratuite non c'è preinstallato il decoder mp3, sta a te installartelo se le leggi del tuo paese lo consentono.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...chi ha pagato le licenze mp3 per linux?
    > Newbie, inesperto

    Linux non paga licenze. Semplicemente se ne fotte perchè non c'è nessuno che le paga!
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ...chi ha pagato le licenze mp3 per linux?
    > > Newbie, inesperto
    >
    > Linux non paga licenze. Semplicemente se ne fotte
    > perchè non c'è nessuno che le
    > paga!

    leggere topolino e riportare frasi non è considerato esser a conoscenza del problema

    il supporto MP3 esiste nelle DISTRIBUZIONI a pagamento.
    Per le "free" sei TU che scarichi il supporto a tuo rischio.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > ...chi ha pagato le licenze mp3 per linux?
    > Newbie, inesperto
    Beh, essendo Linux un sistema notoriamente sviluppato nonché usato in polverose cantine, il problema non si pone.
    Fan Linux
    non+autenticato
  • Visto che linux non lo usa nessuno, questo da enormi vantaggi per chi sceglie di usarlo.
    Ad esempio, non ci sono virus. Oppure, come in questo caso, non hai bisogno di pagare licenze.

    Spero che "la massa" si renda conto il più tardi possibile di questi vantaggi... o presto mi toccherà migrare di nuovo verso qualcosa di ancor meno usato.

  • - Scritto da: mythsmith
    > Visto che linux non lo usa nessuno, questo da
    > enormi vantaggi per chi sceglie di
    > usarlo.
    > Ad esempio, non ci sono virus. Oppure, come in
    > questo caso, non hai bisogno di pagare
    > licenze.
    >
    > Spero che "la massa" si renda conto il più tardi
    > possibile di questi vantaggi... o presto mi
    > toccherà migrare di nuovo verso qualcosa di ancor
    > meno
    > usato.

    sagra delle cazzata eh (leggi i post precedenti al tuo per favore)

    per la prossima volta le cazzate delle al tuo gecko (per i distratti vedi avatar)
    non+autenticato
  • > sagra delle cazzata eh (leggi i post precedenti
    > al tuo per
    > favore)
    >
    > per la prossima volta le cazzate delle al tuo
    > gecko (per i distratti vedi
    > avatar)

    ironia, questa sconosciuta.
    uno sprovveduto dice che linux è sconosciuto come se questo fosse uno svantaggio, e gli ho risposto facendogli notare che secondo il suo ragionamento questo in realtà è un grandissimo vantaggio.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 febbraio 2007 17.50
    -----------------------------------------------------------
  • Tanto a fare i 'fighi' con i brevetti e poi gli arriva una bella mazzata! gli sta proprio bene.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)