StEP, un passo avanti contro la tecnospazzatura

Linee guida per il riciclaggio e il riuso delle apparecchiature hi-tech inquinanti, no all'esportazione di tecnospazzatura verso i paesi poveri, sensibilizzare aziende e consumatori: il progetto dell'ONU

Roma - Compiere un passo avanti verso un futuro meno ingombro di tecnospazzatura. Questo l'obiettivo di StEP (Solving the E-Waste Problem), il progetto coordinato dall'Università delle Nazioni Unite, al quale partecipano aziende private (sedici, fra cui spiccano Microsoft, Dell, Ericsson), organizzazioni governative e non governative, università e istituti di ricerca.

Complice la sempre maggiore accessibilità in termini economici ai prodotti hi-tech, complice l'obsolescenza indotta dall'incompatibilità dei prodotti e dal consumismo, il volume dei rottami di apparecchiature elettriche ed elettroniche cresce tre volte più velocemente rispetto ai rifiuti ordinari. Presto, ogni anno, si dovranno gestire quaranta milioni di tonnellate di pericolosa spazzatura hi-tech, si legge nel comunicato stampa di presentazione del progetto StEP.

Evidente l'urgenza di arginare il problema su scala globale, agendo su tutte le fasi della catena del valore dei prodotti. Saranno cinque, infatti, le task force che opereranno e coopereranno nell'ambito del progetto StEP. Ognuna si concentrerà su una sfaccettatura del problema e-waste: dall'armonizzazione dei quadri legislativi all'ecodesign, dallo studio di tecnologie e infrastrutture che facilitino riuso e riciclaggio, ad un'opera di sensibilizzazione e di divulgazione di know-how.
Quello dell'e-waste è un problema che si dispiega su due fronti: il fronte ecologico e il fronte economico.

È noto come il Primo Mondo sia solito esportare illegalmente, o sottoforma di donazioni "solidali", carichi di rottami tecnologici destinati ai paesi emergenti. Presso queste destinazioni, Cina e India in primis, convergono montagne di rifiuti altamente nocivi, che le strutture locali sono incapaci di smaltire.

Ecco che circuiti stampati e frigoriferi, concentrati di mercurio, ritardanti di fiamma, cadmio, piombo e altri elementi nocivi, vengono indistintamente accumulati e trattati in maniera "artigianale" presso strutture inadatte, mettendo a rischio la salute del personale e disperdendo nell'ambiente sostanze pericolose.

motherboardSubentra inoltre l'aspetto economico della questione. I metodi di smaltimento e "riciclaggio" fondati sull'outsourcing senza scrupoli non consentono che un risparmio a breve termine. Strutture inadatte come quelle dei paesi emergenti non consentono di recuperare quanto di più prezioso è contenuto nei rottami tecnologici. Oro, palladio, argento, ma anche materiali sempre più importanti nell'ambito dell'elettronica come l'indio, chiosa Ruediger Kuehr della United Nations University, sono risorse limitate, il cui prezzo aumenta di pari passo con il loro spreco.
15 Commenti alla Notizia StEP, un passo avanti contro la tecnospazzatura
Ordina
  • E ora la Cina come fa ad alimentare la nube tossica che gli galleggia sopra come una spada di Damocle? ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    http://www.youtube.com/watch?v=DRZwBwgLvA4
    non+autenticato
  • Ho un piccolo magazzino pieno di cianfrusaglie obsolete
    e computer rotti .
    conservati per il MIO senso ecologico

    AMA azienda municipalizzata per la raccolta ...
    vuole minimo 100 euro per venire a raccogliere i rifiuti.

    IO VORREI UN POSTO PER LA RACCOLTA PERMANENTE ...
    DOVE POTREI CON MINIMA SPESA PORTARE I ROTTAMI.
    MAGARI PRESSO IL DISTRIBUTORE.

    CHIEDO TROPPO ????
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ho un piccolo magazzino pieno di cianfrusaglie
    > obsolete
    > e computer rotti .
    > conservati per il MIO senso ecologico
    >
    > AMA azienda municipalizzata per la raccolta ...
    > vuole minimo 100 euro per venire a raccogliere i
    > rifiuti.
    >
    > IO VORREI UN POSTO PER LA RACCOLTA PERMANENTE ...
    > DOVE POTREI CON MINIMA SPESA PORTARE I ROTTAMI.
    > MAGARI PRESSO IL DISTRIBUTORE.
    >
    > CHIEDO TROPPO ????

    Paga i 100 euro alla municipalizzata o tieniti i rottami in garage.
    non+autenticato
  • È proprio necessario il nuovo PC ? quali funzioni in più mi fornisce ? queste funzioni sono davvero necessarie ?

    Per uno smanettone, probabilmente c'è abbastanza da divertirsi con una vecchia tseng, un 386 e qualche strano sistema operativo.

    Per un utente normale, probabilmente bastano PC molto meno performanti (vecchi) che non i dual core attuali.

    Per i gamer, valutate attentamente quanto vi state divertendo in più con l'ultimissima versione e quanto vi divertivate con la versione precedente. Magari considerate anche quanto divertimento va attribuito alla novità dei nuovi effetti (che probabilmente diventeranno normali rapidamente) e quanto alle novità del gioco in sè stesso.

    Allora abbasso Aero, XGL, Beryl, lookingglass e compagnia bella.
    Che si ritorni ad usare il computer come strumento di lavoro e non come un giocattolo o peggio un trofeo da mostrare agli amici per far nascere in loro un po' di invidia.

    madder

    PS uso un sempron 2400 e un radeon 9550, 1 GB di RAM (riciclata), 160 GB di disco e un masterizzatore.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 marzo 2007 06.42
    -----------------------------------------------------------
  • Se è per questo ...
    io lavoro nel NOPROFIT

    per lavorare basta un PIII 500 con 128M di ram 20 Giga di HD e Xubuntu

    OpenOffice parte in un minuto e mezzo ma parte

    :D

    non+autenticato
  • Ricordo a tutti che parlare contro il Mercato é un CRIMINE e viene PUNITO SEVERAMENTE dalle autorità preposte.

    Produci e CONSUMA, cittadino!
    non+autenticato
  • LookingGlass... Peccato abbia chiuso In lacrimeIn lacrimeIn lacrime
    non+autenticato
  • - Scritto da: Madder
    > È proprio necessario il nuovo PC ? quali funzioni
    > in più mi fornisce ? queste funzioni sono davvero
    > necessarie ?

    Qui posso condividere il tuo invito alla riflessione: tanti di noi vengono "ipnotizzati" dalle mirabilie promesse dai nuovi sistemi, anche se a volte bisogna riconoscere che dei benefici reali ci sono.

    > Che si ritorni ad usare il computer come
    > strumento di lavoro e non come un giocattolo o
    > peggio un trofeo da mostrare agli amici per far
    > nascere in loro un po' di invidia.

    Qui non ci sto: se ti ci appassioni, una macchina come un PC ha un fascino suo, è un giocattolo nel senso più esteso del termine.

    Non è solo uno strumento di lavoro: è una sfida tra esserei umani e resto del mondo.Sorride Occhiolino
    non+autenticato
  • Non ho intenzione di gettare il PC vecchio quando prenderò quello nuovo, in più quello nuovo lo farò evitando componenti a consumo eccessivo.
    Per ora comunque mi terrò l'Athlon XP 2200+, magari portando a 768MB la RAM.
    Upgrade di CPU e quindi MoBO non li considero finché non ne troverò a meno di 100€ una che almeno sulla carta sia veloce oltre il doppio della mia.
    Scheda Video rigorosamente a raffreddamento passivo e senza alimentazione supplementare e solo quando a meno di 80€ ce ne sia una con tali caratteristiche che mi offra prestazioni almeno quadruple della mia attuale Radeon9250.
    Il mio attuale PC se la cava con un alimentatore da 250W (di recupero, rimesso in uso quando un 300W di qualità inferiore si è bruciato).
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Non ho intenzione di gettare il PC vecchio quando
    > prenderò quello nuovo, in più quello nuovo lo
    > farò evitando componenti a consumo
    > eccessivo.
    > Per ora comunque mi terrò l'Athlon XP 2200+,
    > magari portando a 768MB la
    > RAM.
    > Upgrade di CPU e quindi MoBO non li considero
    > finché non ne troverò a meno di 100€ una che
    > almeno sulla carta sia veloce oltre il doppio
    > della
    > mia.
    > Scheda Video rigorosamente a raffreddamento
    > passivo e senza alimentazione supplementare e
    > solo quando a meno di 80€ ce ne sia una con tali
    > caratteristiche che mi offra prestazioni almeno
    > quadruple della mia attuale
    > Radeon9250.
    > Il mio attuale PC se la cava con un alimentatore
    > da 250W (di recupero, rimesso in uso quando un
    > 300W di qualità inferiore si è
    > bruciato).

    Ah, per dirne un'altra, uso ancora il mio vecchio, fedele scanner parallelo, finché funziona, perché cambiare?
    Ho cambiato, controvoglia, solo le stampanti, per la prima la canon mi chiedeva di riparazione più di quanto costasse una stampante nuova, la seconda, una okijet 2500, aveva un meccanismo di trascinamento della carta orrendo, non ne voleva sapere di caricare i fogli , poi si è proprio rotto, scadentissimo, la terza, un'altra canon è durata, ma infine si è intasata senza speranza la testina e una testina nuova costava più di una stampante epson economica nuova.
    Tutte le mie stampanti, fin dall'inizio, sono sempre state a cartucce separate per ogni colore e da quando ho l'UPS le ho sempre tenute attaccate ad esso per non avere cicli di pulizia e spreco d'inchiostro inutili in caso di blackout.
    non+autenticato
  • Scrivi bell' esame, prima....
    non+autenticato
  • sorry... mea culpa.

  • - Scritto da: Madder
    > È proprio necessario il nuovo PC ? quali funzioni
    > in più mi fornisce ? queste funzioni sono davvero
    > necessarie ?
    >
    >
    > Per uno smanettone, probabilmente c'è abbastanza
    > da divertirsi con una vecchia tseng, un 386 e
    > qualche strano sistema operativo.
    >
    >
    > Per un utente normale, probabilmente bastano PC
    > molto meno performanti (vecchi) che non i dual
    > core attuali.
    >
    >
    > Per i gamer, valutate attentamente quanto vi
    > state divertendo in più con l'ultimissima
    > versione e quanto vi divertivate con la versione
    > precedente. Magari considerate anche quanto
    > divertimento va attribuito alla novità dei nuovi
    > effetti (che probabilmente diventeranno normali
    > rapidamente) e quanto alle novità del gioco in sè
    > stesso.
    >
    >
    > Allora abbasso Aero, XGL, Beryl, lookingglass e
    > compagnia bella.
    >
    > Che si ritorni ad usare il computer come
    > strumento di lavoro e non come un giocattolo o
    > peggio un trofeo da mostrare agli amici per far
    > nascere in loro un po' di invidia.
    >
    >
    > madder
    >
    > PS uso un sempron 2400 e un radeon 9550, 1 GB di
    > RAM (riciclata), 160 GB di disco e un
    > masterizzatore.

    Siete un po' tutto fuori di testa, non ho parole...
    non+autenticato

  • > > Allora abbasso Aero, XGL, Beryl, lookingglass e
    > > compagnia bella.
    > >
    > > Che si ritorni ad usare il computer come
    > > strumento di lavoro e non come un giocattolo o
    > > peggio un trofeo da mostrare agli amici per far
    > > nascere in loro un po' di invidia.
    > >

    nVidia, ma perchè non restare a carta e penna....ma no cavoli si abbattono le foreste per la carta!!!!

    No imparare a riciclare, ovvio che e' meglio smettere di vivere! E' piu' logico!!!

    Se ragionassimo tutti come te tra 100 anni la tecnologia umana sarebbe ancora quella attuale!
    non+autenticato