Email e telefonate, Svezia verso il monitoraggio globale

Appoggiata dal Governo arriverà nei prossimi giorni in Parlamento una proposta di legge che prevede il data mining estensivo, senza tutela della magistratura, sulle comunicazioni che varcano i confini svedesi

Stoccolma - Controllo estensivo sui contenuti delle email e sulle telefonate che vengono scambiate tra la Svezia e l'estero. Questa la proposta di legge mirata a fronteggiare terrorismo e crimine internazionale, che verrà presentata giovedì al Parlamento svedese.

La Försvarets Radioanstalt (FRA), l'agenzia civile subordinata al Ministero della Difesa, già interprete dei codici nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale e orecchio puntato sul blocco sovietico durante la Guerra Fredda, potrebbe approntare un data mining a tappeto. Tutti i flussi di comunicazione che varcano i confini della Svezia potrebbero essere monitorati, alla ricerca di correlazioni e cospirazioni. Non saranno necessari ordini della magistratura: diventerà semplicemente una routine.

L'intento che giustifica una sorveglianza così invadente si legge con chiarezza nelle parole del ministro della Difesa svedese Mikael Odenberg, raccolte da AP: "proteggere il paese e i suoi cittadini". Ulteriori dichiarazioni di Odenberg sono riportate da The Local, quotidiano svedese in lingua inglese: "Vogliamo sventare minacce militari ai loro stadi iniziali, e individuare altri pericoli che provengono dall'estero, quali il terrorismo, la criminalità informatica, o la diffusione di armi di distruzione di massa... e vogliamo proteggere le nostre truppe impegnate in missioni internazionali".
Queste motivazioni, per il Ministro, sarebbero sufficienti a giustificare una sorveglianza che attenta alla privacy dei cittadini ed ha costi esorbitanti, che si prevedono fra i dieci e i venti milioni di euro l'anno, con una spesa di avvio minima di 50 milioni di euro. La protezione del paese giustifica spese e intrusioni, nonostante esperti di sicurezza come Bruce Schneier affermino che le procedure di data mining siano sostanzialmente inefficaci per questi scopi: i successi non sono in grado di compensare i falsi allarmi e la compressione della privacy.

Ad indorare la pillola per i cittadini più preoccupati, ci ha pensato la vicepremier Maud Olofsson, come riporta The Local. Nel corso di una conferenza stampa, ha dichiarato che, fino a quando le telecomunicazioni sono state monopolio statale, la Svezia si è sempre adoperata per monitorare le conversazioni che vi transitavano, per assicurare la protezione della nazione. Corregge il tiro il Ministro della Difesa, ricordando che non è dato sapere ciò che accadeva prima ma, volgendo lo sguardo al futuro, è certo che i cittadini saranno tutelati da una Commissione, che dovrà costituirsi presso la FRA.

Intanto un'indagine commissionata dal Governo sembra rivelare che quattro svedesi su cinque approvano con favore una più stretta sorveglianza, operata non solo mediante intercettazioni e data mining, ma anche attraverso gli occhi indiscreti delle cam, appostate nei luoghi pubblici, ed eventuali database del DNA. Contrastanti, invece, i dati raccolti dall'istituto di ricerca Skop: il 60 per cento della popolazione svedese sarebbe contraria alle intercettazioni a tappeto.

Ma il problema non si limita ai cittadini svedesi: un utente finlandese di Slashdot sottolinea che la situazione finirà inevitabilmente per coinvolgere anche cittadini di stati esteri, le cui comunicazioni transitano attraverso la Svezia.

Il dissenso serpeggia nei confronti di questo provvedimento lesivo della privacy: potrebbe risultare incostituzionale, l'articolo 6 del capitolo secondo della Costituzione svedese parla chiaro in merito. Nessuno stato europeo sembra approntare misure tanto invasive: nemmeno l'Italia, con il suo primato europeo per le intercettazioni e con il discusso decreto Pisanu, che obbliga alla conservazione di log e tabulati telefonici.

Per il portavoce di Den Nya Valfarden, associazione che si batte per i diritti civili, con la proposta di legge si sta oltrepassando un limite fondamentale: "Sarà come passare dalla pesca con amo e lenza alle reti a strascico".

Gaia Bottà
46 Commenti alla Notizia Email e telefonate, Svezia verso il monitoraggio globale
Ordina
  • Si vede che in Svezia è arrivata da poco la destra al governo!
    Dopo decenni di avanguardia e progressismo, un bel ritorno all'oscurantismo medioevale.
    Grazie Conservatori!
    Cylon
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Si vede che in Svezia è arrivata da poco la
    > destra al
    > governo!
    > Dopo decenni di avanguardia e progressismo, un
    > bel ritorno all'oscurantismo
    > medioevale.
    > Grazie Conservatori!
    > Cylon
    Questo tanto per sottolineare le " grandi idee " della destra europea ! IndiavolatoIndiavolato
  • Una lezioni di informatica ai tempi dell'uni mi è rimasta molto impressa.

    La vera sicurezza, disse in modo assai convincente il prof, nn è quando nessuno sa nulla.
    La vera sicurezza è quando tutti sanno tutto.


    Ma rimarcò.. quando tutti sanno tutto
    SiN
    1120

  • - Scritto da: SiN
    > Una lezioni di informatica ai tempi dell'uni mi è
    > rimasta molto
    > impressa.
    >
    > La vera sicurezza, disse in modo assai
    > convincente il prof, nn è quando nessuno sa
    > nulla.
    > La vera sicurezza è quando tutti sanno tutto.
    >
    >
    > Ma rimarcò.. quando tutti sanno tutto

    Ti sei chiesto perchè nessuno ti ha risposto? Neanche un troll, neanche uno di passaggio...te lo dico io. E' la cosa più stupida che io abbia mai sentito, detta da un professore raccomandato da un barone che ha formato un (forse) ing. come te, SCARSO, insomma.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: SiN
    > > Una lezioni di informatica ai tempi dell'uni mi
    > è
    > > rimasta molto
    > > impressa.
    > >
    > > La vera sicurezza, disse in modo assai
    > > convincente il prof, nn è quando nessuno sa
    > > nulla.
    > > La vera sicurezza è quando tutti sanno tutto.
    > >
    > >
    > > Ma rimarcò.. quando tutti sanno tutto
    >
    > Ti sei chiesto perchè nessuno ti ha risposto?
    > Neanche un troll, neanche uno di passaggio...te
    > lo dico io. E' la cosa più stupida che io abbia
    > mai sentito, detta da un professore raccomandato
    > da un barone che ha formato un (forse) ing. come
    > te, SCARSO,
    > insomma.

    Smentito al volo! Qualcuno si e' preso la briga di leggere quanto postato da SiN ed e' perfettamente d'accordo con lui ed il suo professore che evidentemente la sapeva lunga. La vera sicurezza e' la condivisione completa delle informazioni a tutti! Il non averlo compreso, postando tra l'altro in modo gratuitamente offensivo, dimostra al contrario la tua pochezza nei confronti dell'argomento sollevato. senza rancore... Geek

    LV&P Angioletto
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 marzo 2007 17.20
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: SiN
    > Una lezioni di informatica ai tempi dell'uni mi è
    > rimasta molto
    > impressa.
    >
    > La vera sicurezza, disse in modo assai
    > convincente il prof, nn è quando nessuno sa
    > nulla.
    > La vera sicurezza è quando tutti sanno tutto.
    >
    >
    > Ma rimarcò.. quando tutti sanno tutto

    Exacto! Ficoso
    non+autenticato
  • Si solo che in questo caso il governo Svedese o altri governi non ti faranno sapere ciò che sanno loro e nessuno di noi è capace di sapere tutto, perciò viva la privacy
    non+autenticato
  • ...perchè preoccuparsi.

    Io sono contento di queste iniziative, volte ha salvaguardare la pubblica incolumità e per permetterci di vivere in un mondo più sicuro, pulito ed ordinato.

    benvengano le telecamere, i rilevatori di stress e quant'altro: per la mia sicurezza questo ed altro.

    Se poi ci sono degli scheletri nell'armando, è un altro paio.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...perchè preoccuparsi.
    >
    > Io sono contento di queste iniziative, volte ha
    > salvaguardare la pubblica incolumità e per
    > permetterci di vivere in un mondo più sicuro,
    > pulito ed
    > ordinato.
    >
    > benvengano le telecamere, i rilevatori di stress
    > e quant'altro: per la mia sicurezza questo ed
    > altro.
    >
    > Se poi ci sono degli scheletri nell'armando, è un
    > altro
    > paio.

    Io ho il sacrosanto diritto di avere i miei scheletri nell'armadio.

    Posso avere un'amante, posso voler fare le telefonate PORNO con la mia fidanzata, posso voler trattare strategie della mia azienda...
    Il tutto senza che qualcuno ci ficchi il naso!

    Ma la privacy è diventata un optional???
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...perchè preoccuparsi.
    >
    > Io sono contento di queste iniziative, volte ha
    > salvaguardare la pubblica incolumità e per
    > permetterci di vivere in un mondo più sicuro,
    > pulito ed
    > ordinato.
    >
    > benvengano le telecamere, i rilevatori di stress
    > e quant'altro: per la mia sicurezza questo ed
    > altro.
    >
    > Se poi ci sono degli scheletri nell'armando, è un
    > altro
    > paio.

    Leggiti il documento europeo su Echelon, soprattutto le stime sulle cifre perse dai vari stati europei (notare e' dove abiti tu) a causa dello spionaggio indistriale e non fatto dagli usa verso di noi.
    non+autenticato
  • Ahah.. con tutte ala corruzione che c'e tra le istituzioni pensi che queste cose vengano veramente utilizzate per il tuo bene di povero misero cittadino?!?
    Sogna...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...perchè preoccuparsi.
    >

    la citazione completa è questa:
    "Se non si ha niente da nascondere non ci si deve preoccupare"

    Adolf Hitler

    PS: io sto cominciando ad utilizzare intensivamente GnuPG per le mie e-mail
    non+autenticato
  • è già troppo tardi usare queste tecnologie. se si riconosce che viene violato un diritto, esso va riconquistato.
    quante risorse pensi che possa ottenere un ente che vuole a tutti i costi decifrare i tuoi dati? è questione di minuti e la tua chiave gpg salta fuori. e dopo?

    il punto non è se si ha qualcosa da nascondere o meno, ma che queste strutture possono essere utilizzate sia per scopi leciti che illeciti. basti pensare al caso del paese il cui governo sotto assedio militare (chiedo scusa non ricordo il nome, ma è apparso su PI) ha bloccato il traffico di telefonia mobile e internet.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > è già troppo tardi usare queste tecnologie.
    > se si riconosce che viene violato un diritto,
    > esso va riconquistato.
    > quante risorse pensi che possa ottenere un
    > ente che vuole a tutti i costi decifrare i
    > tuoi dati? è questione di minuti e la tua
    > chiave gpg salta fuori. e dopo?

    Gia, dimenticavo che i Man in Black hanno i compure quantici smontati dall'ufo di Roswell.


    > il punto non è se si ha qualcosa da
    > nascondere o meno, ma che queste strutture
    > possono essere utilizzate sia per scopi
    > leciti che illeciti.
    > basti pensare al caso del paese il cui governo
    > sotto assedio militare (chiedo scusa non
    > ricordo il nome, ma è apparso su PI) ha
    > bloccato il traffico di telefonia mobile e
    > internet.
    non+autenticato
  • dai basta dare risposte cosi... leggi di intel e dei processori programmabili, per dirne veramente una e una soltanto.
    lo vediamo ogni giorno come avanza la tecnologia e man mano che la potenza di calcolo aumenta diventa sempre più debole qualunque sistema di cifratura.
    non+autenticato
  • Ma una trollata originale ogni tanto?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...perchè preoccuparsi.
    >
    > Io sono contento di queste iniziative, volte ha
    > salvaguardare la pubblica incolumità e per
    > permetterci di vivere in un mondo più sicuro,
    > pulito ed
    > ordinato.
    >
    > benvengano le telecamere, i rilevatori di stress
    > e quant'altro: per la mia sicurezza questo ed
    > altro.
    >
    > Se poi ci sono degli scheletri nell'armando, è un
    > altro
    > paio.

    E chi sei tu per NON avere scheletri nell'armadio? Madre Teresa di Calcutta?
    Ma mi facci il piacere mi facci!!! Anonimo

    LV&P Angioletto


  • Ti si è incastrato il caps lock nello scrivere il titolo... Troll? Troll chiacchierone
    non+autenticato
  • Una volta la Svezia era la culla dlla civiltà...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 marzo 2007 09.52
    -----------------------------------------------------------
    SiN
    1120

  • - Scritto da: SiN
    > Una volta la Svezia era la culla dlla civiltà...
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 13 marzo 2007 09.52
    > --------------------------------------------------

    La Svezia era il paese dove sterilizzavano le donne con problemi psichici (e questo succedeva fino agli anii '50).
    La culla della civiltà...non confondere la libertà sessuale con il vivere in una società civile: 70 anni fa la quasi totalità dei tedeschi erano convinti di vivere nella società più "civile" del pianeta.
    non+autenticato
  • Le mostruosità non sono del tutto sconosciute alla Svezia: nel 20' secolo l'eugenetica ha trovato lì un terreno molto fertile... e questo è un tema ancora oggi imbarazzante per gli svedesi.
    non+autenticato
  • meno male che di solito si cita la Svezia tra i paesi più civili eh?...


    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > meno male che di solito si cita la Svezia tra i
    > paesi più civili eh?...
    >
    >

    Ma infatti per me lo sono, molto piu' di noi dove un datore di lavoro non puo' nemmeno piu' leggere l'email indirizzata alla sua azienda, pur informando il dipendente.

    E la privacy? Be', privacy non vuol dire faccio tutto quello che voglio e tu non lo devi sapere, perche' altrimenti io pretendo di girare in macchina senza targa, o entrare in banca con il volto coperto (chiaramente, non per rapinarla). D'altra parte in questi forum di PI, si legge spesso che il fatto che uno si nasconda non vuol dire che abbia cattive intenzioni (vedi i clandestini, che potrebbero entrare in Italia mostrando la loro carta d'identita' ma non lo fanno: che avranno mai da nascondere!)...

    Piacerebbe molto questa privacy ai fumatori di canna, ai drogatoni da strapazzo, ai frequentatori dei centri sociali, ché nessuno possa vedere le loro malefatte...

    Mi chiedo (e vi chiedo): perche' lo Stato vuole controllare (alla faccia della privacy) l'evasore fiscale, piu' di quanto non lo voglia fare per chi uccide (lo sapete benissimo, vero, che il 99% delle telecamere installate non sono a norma di "privacy" e che la prova acquisita da un impianto non a norma non puo' essere utilizzata in giudizio? Lo sapete, vero, questo?) o per chi stupra? Come voi richiedete la privacy su tutto, perché non può chiederla anche l'evasore? Perché secondo voi chi evade commette un reato piu' grave di chi uccide (già, per l'evasore il controllo è giusto, vero?!?)

    In pratica: se evado, ho altissime probabilità di essere preso, se uccido, no. Se evado, rimango in galera, se uccido, esco il giorno dopo. Se faccio le foto a Gilardino e lo ricatto, vado in galera, se sono un povero "immigrato" e uccido mia moglie perche' sono musulmano, allora la galera la vedo con il binocolo. Bho? Oh, sia chiaro che è giusto che l'evasore sia preso, ma allora i metodi usati per scovarlo devono essere utilizzati anche per altri reati.

    E questo sarebbe il mondo migliore verso cui ci sta facendo andare meta' dei cittandini italiani?

    ---
    non+autenticato
  • infatti abbiamo le galere piende di evasori fiscali, mi pare...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)