Avvistati pinguini nel parlamento francese

In dirittura di completamento lo switch dai sistemi proprietari alla piattaforma open gestibile con costi mitigati

Parigi - E Linux fu. Lo storico passaggio di consegne dalle piattaforme basate su software chiuso a quelle aperte nel parlamento francese è ormai solo questione di tempo: pochi mesi, e i 577 deputati d'oltralpe troveranno i PC trasformati da postazioni Windows a terminali a base di pinguino, panda rosso e compagnia.

Il completamento della migrazione è previsto per questo giugno, in tempo per il ripristino dei lavori parlamentari dopo la pausa estiva. Al loro ritorno, i rappresentanti del popolo avranno a che fare con Ubuntu, distro Linux su cui è caduta la scelta per equipaggiare i 1.154 sistemi interessati dallo switch.

Selezionato presumibilmente per la sua usabilità e facilità di installazione, il Linux per gli Esseri Umani pare se la sia dovuta vedere con Mandriva, l'altra distro menzionata in diversi documenti ufficiali, ma che è stata poi scartata. Ad installare i nuovi sistemi ci penserà la società Linagora, specialista in fatto di open source, assieme ad Unilog.
la sede del parlamento transalpinoLinux porterà con sé le tante proposte di software open che da tempo costituiscono alternative ai programmi proprietari: largo quindi a Firefox e Thunderbird, la premiata coppia di browser web e client di posta elettronica di casa Mozilla, e ovviamente a OpenOffice, a tutt'oggi l'unica suite da ufficio che può vantare il supporto nativo ad un formato di documenti divenuto standard industriale ISO.

Arriva dunque a compimento il progetto promosso da Richard Cazenave e Bernard Carayon, deputati dell'UMP, il maggior partito politico conservatore rappresentato nel parlamento francese. Parlamento che comunque si è mosso dopo aver ascoltato il parere della società di consulenza Atos Origin sulla effettiva convenienza della migrazione: si stima che i costi necessari dovrebbero essere contenuti entro gli 80mila euro.

Senza considerare il sostanziale abbassamento dei costi di TCO per la gestione delle infrastrutture informatiche, prospettiva corroborata da uno studio condotto in Europa, secondo cui la scelta dell'open source può rivelarsi vantaggiosa rispetto a quella dei sistemi proprietari.

Alfonso Maruccia
120 Commenti alla Notizia Avvistati pinguini nel parlamento francese
Ordina
  • Non me l'aspettavo, sono un affezionatissimo di Ubuntu, e delle debian in generale, ma ho sempre invidiato l'usabilitò di Mandriva...

    Questa Ubuntu fa passi da gigante, eccezionale.
    non+autenticato
  • Come già vado postando da alcuni anni, Linux stà prendendo sempre più piede, quando gli utenti domestici dovranno fare i conti con realtà aziendali open, cosa credete che installeranno sui loro computer?
    Inoltre se aumenta l'installato Linux aumenterà nel tempo anche l'hardware certificato per lavorare con tale S.O.
    Datemi retta è solo questione di tempo il futuro è Linux, se avete azioni MS vendetele prima del botto!

    P.S. I Francesi saranno anche antiamericani, ma cosa mi dite degli Inglesi e dei Tedeschi? Eppure anche le loro pubbliche amministrazioni e le loro scuole stanno seguendo la stessa strada!

  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Come già vado postando da alcuni anni, Linux stà
    > prendendo sempre più piede, quando gli utenti
    > domestici dovranno fare i conti con realtà
    > aziendali open, cosa credete che installeranno
    > sui loro
    > computer?
    > Inoltre se aumenta l'installato Linux aumenterà
    > nel tempo anche l'hardware certificato per
    > lavorare con tale S.O.
    >
    Continuo a considerare un ragionamento del genere estremamente riduttivo,un poco ricattatorio alla stregua di un meccanismo per instaurare un nuovo monopolio.Linux dovrebbe farcela indipendentemente dal raggiungimento di una "massa critica" ma semplicemente perche' e' il preferito dagli utenti anche con windows onnipresente.Chi si illude di farcela in questa maniera e' a mio avviso molto affine alla politica e marketing rapace stile microsoft.Linux oggi non e' snobbato perche' esiste un monopolio di fatto ma perche' non raggiunge appieno i desideri dell'utenza comune difatti dove il monopolio non arriva come per l'utenza casalinga dovremmo vedere Linux onnipresente almeno in dual boot,cosa che non succede purtroppo.
    A mio avviso Linux oggi e' preferito in alcuni settori perche' effettivamente abbassa i costi e perche' chi lo propone ci guadagna di piu' dai contratti di manutenzione.Se fosse veramente valido e completo lo vedremmo adoperato in maniera piu' diffusa in ogni ambito.
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Come già vado postando da alcuni anni,
    > > Linux stà prendendo sempre più piede,
    > > quando gli utenti domestici dovranno
    > > fare i conti con realtà aziendali open,
    > > cosa credete che installeranno sui loro
    > > computer?
    > > Inoltre se aumenta l'installato Linux
    > > aumenterà nel tempo anche l'hardware
    > > certificato per lavorare con tale S.O.

    > Continuo a considerare un ragionamento del
    > genere estremamente riduttivo,un poco
    > ricattatorio alla stregua di un meccanismo
    > per instaurare un nuovo monopolio.
    > Linux dovrebbe farcela indipendentemente dal
    > raggiungimento di una "massa critica" ma
    > semplicemente perche' e' il preferito dagli
    > utenti anche con windows onnipresente.

    Cioe' un normale utente che ha comprato il pc e si e' ritrovato windows preinstallato, e magare chiama il tecnico per farsi installare la stampante dovrebbe improvvisamente trasformarsi in sistemista ed installarsi un SO di cui non ha mai visto nulla in negozio o da amici ma solo sentito citato su qualche forum ?

    > Chi si illude di farcela in questa maniera
    > e' a mio avviso molto affine alla politica
    > e marketing rapace stile microsoft. Linux
    > oggi non e' snobbato perche' esiste un
    > monopolio di fatto ma perche' non raggiunge
    > appieno i desideri dell'utenza comune
    > difatti dove il monopolio non arriva come
    > per l'utenza casalinga dovremmo vedere Linux
    > onnipresente almeno in dual boot, cosa
    > che non succede purtroppo.

    Il desiderio dell'utente di cui parli e' di accendere il pc e trovarsi un SO preinstallato e preconfigurato, non certo quello di trasformarsi in sistemista e passare un'ora a reinstallarsi il pc.

    > A mio avviso Linux oggi e' preferito in
    > alcuni settori perche' effettivamente
    > abbassa i costi e perche' chi lo propone
    > ci guadagna di piu' dai contratti di
    > manutenzione. Se fosse veramente valido e
    > completo lo vedremmo adoperato in maniera
    > piu' diffusa in ogni ambito.

    Dentro ad ogni singono modem adsl che connette i windows casalinghi non ti basta ?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    >
    > > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > > Come già vado postando da alcuni anni,
    > > > Linux stà prendendo sempre più piede,
    > > > quando gli utenti domestici dovranno
    > > > fare i conti con realtà aziendali open,
    > > > cosa credete che installeranno sui loro
    > > > computer?
    > > > Inoltre se aumenta l'installato Linux
    > > > aumenterà nel tempo anche l'hardware
    > > > certificato per lavorare con tale S.O.
    >
    > > Continuo a considerare un ragionamento del
    > > genere estremamente riduttivo,un poco
    > > ricattatorio alla stregua di un meccanismo
    > > per instaurare un nuovo monopolio.
    > > Linux dovrebbe farcela indipendentemente dal
    > > raggiungimento di una "massa critica" ma
    > > semplicemente perche' e' il preferito dagli
    > > utenti anche con windows onnipresente.
    >
    > Cioe' un normale utente che ha comprato il pc e
    > si e' ritrovato windows preinstallato, e magare
    > chiama il tecnico per farsi installare la
    > stampante dovrebbe improvvisamente trasformarsi
    > in sistemista ed installarsi un SO di cui non ha
    > mai visto nulla in negozio o da amici ma solo
    > sentito citato su qualche forum
    > ?

    Visto che andiamo avanti con il paraocchi,mi sforzo di rispondere in maniera costruttiva.
    Linux e' onnipresente,e' libero e chiunque lo puo' scaricare,si dice che sia pronto per il desktop qundi facilmente installabile e gestibile,non vedo il problema,anzi non sussiste proprio vedendo le premesse.

    >
    > > Chi si illude di farcela in questa maniera
    > > e' a mio avviso molto affine alla politica
    > > e marketing rapace stile microsoft. Linux
    > > oggi non e' snobbato perche' esiste un
    > > monopolio di fatto ma perche' non raggiunge
    > > appieno i desideri dell'utenza comune
    > > difatti dove il monopolio non arriva come
    > > per l'utenza casalinga dovremmo vedere Linux
    > > onnipresente almeno in dual boot, cosa
    > > che non succede purtroppo.
    >
    > Il desiderio dell'utente di cui parli e' di
    > accendere il pc e trovarsi un SO preinstallato e
    > preconfigurato, non certo quello di trasformarsi
    > in sistemista e passare un'ora a reinstallarsi il
    > pc.

    Se una cosa non piace o ne esiste una dalle caratteristiche migliori si procede naturalmente verso la convenienza.Riporto quanto affermato sopra.

    >
    > > A mio avviso Linux oggi e' preferito in
    > > alcuni settori perche' effettivamente
    > > abbassa i costi e perche' chi lo propone
    > > ci guadagna di piu' dai contratti di
    > > manutenzione. Se fosse veramente valido e
    > > completo lo vedremmo adoperato in maniera
    > > piu' diffusa in ogni ambito.
    >
    > Dentro ad ogni singono modem adsl che connette i
    > windows casalinghi non ti basta
    > ?
    Appunto e' adatto in alcuni settori e quindi a compiti specifici.Io ho un router con processore MIPS e precaricato linux.Alla D-link costa molto poco produrlo ed infatti ne ha venduti a vagonate.
    Di PC per il mercato SOHO fino ad oggi purtroppo ho sentito solo un mucchio di parole e visto nulla.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > > > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > > > Come già vado postando da alcuni anni,
    > > > > Linux stà prendendo sempre più piede,
    > > > > quando gli utenti domestici dovranno
    > > > > fare i conti con realtà aziendali open,
    > > > > cosa credete che installeranno sui loro
    > > > > computer?
    > > > > Inoltre se aumenta l'installato Linux
    > > > > aumenterà nel tempo anche l'hardware
    > > > > certificato per lavorare con tale S.O.
    > >
    > > > Continuo a considerare un ragionamento del
    > > > genere estremamente riduttivo,un poco
    > > > ricattatorio alla stregua di un meccanismo
    > > > per instaurare un nuovo monopolio.
    > > > Linux dovrebbe farcela indipendentemente
    > > > dal raggiungimento di una "massa critica"
    > > > ma semplicemente perche' e' il preferito
    > > > dagli utenti anche con windows
    > > > onnipresente.

    > > Cioe' un normale utente che ha comprato il
    > > pc e si e' ritrovato windows preinstallato,
    > > e magare chiama il tecnico per farsi
    > > installare la stampante dovrebbe
    > > improvvisamente trasformarsi in sistemista
    > > ed installarsi un SO di cui non ha mai
    > > visto nulla in negozio o da amici ma solo
    > > sentito citato su qualche forum ?

    > Visto che andiamo avanti con il paraocchi,mi
    > sforzo di rispondere in maniera costruttiva.

    > Linux e' onnipresente,e' libero e chiunque lo
    > puo' scaricare,si dice che sia pronto per il
    > desktop qundi facilmente installabile e
    > gestibile,non vedo il problema,anzi non
    > sussiste proprio vedendo le premesse.

    E io ti ripeto un'altra volta che c'e' differenza tra installatore e utilizzatore: linux e' pronto ad essere utilizzato da chiunque ed e' difficile da installare quanto qualsiasi altro so moderno che vada su macchine assemblate.

    Perche' non riesci a capire questo semplice concetto ?

    > > > Chi si illude di farcela in questa maniera
    > > > e' a mio avviso molto affine alla politica
    > > > e marketing rapace stile microsoft. Linux
    > > > oggi non e' snobbato perche' esiste un
    > > > monopolio di fatto ma perche' non
    > > > raggiunge appieno i desideri dell'utenza
    > > > comune difatti dove il monopolio non
    > > > arriva come per l'utenza casalinga
    > > > dovremmo vedere Linux onnipresente almeno
    > > > in dual boot, cosa che non succede
    > > > purtroppo.

    > > Il desiderio dell'utente di cui parli e' di
    > > accendere il pc e trovarsi un SO
    > > preinstallato e preconfigurato, non certo
    > > quello di trasformarsi in sistemista e
    > > passare un'ora a reinstallarsi il pc.

    > Se una cosa non piace o ne esiste una dalle
    > caratteristiche migliori si procede
    > naturalmente verso la convenienza.Riporto
    > quanto affermato sopra.

    Dipende se hgai le conoscieze per farlo, a me piacerebbe avere 100 lucine colorate sull'auto, ma non mi metto a segare la carrozzeria per montarle perche' non sono in grado ne' l'ho mai fatto prima, se mi aiutasse quanto meno qualcuno che lo sa fare non avrei problemi.

    Ma tu mi stai paragonando l'installazione di un SO con l'uso e questo e' sbagliato sono 2 fasi diverse e la prima e' piu' complesso.

    Quindi mi spieghi perche' un utente normale che non desidera altro che accendere il pc ed usarlo dovrebbe avere pruriti da installatore rispetto ad un SO che neanche ha mai provato prima ?

    > > > A mio avviso Linux oggi e' preferito in
    > > > alcuni settori perche' effettivamente
    > > > abbassa i costi e perche' chi lo propone
    > > > ci guadagna di piu' dai contratti di
    > > > manutenzione. Se fosse veramente valido e
    > > > completo lo vedremmo adoperato in maniera
    > > > piu' diffusa in ogni ambito.

    > > Dentro ad ogni singono modem adsl che
    > > connette i windows casalinghi non ti basta ?
    > Appunto e' adatto in alcuni settori e quindi a
    > compiti specifici.Io ho un router con
    > processore MIPS e precaricato linux. Alla
    > D-link costa molto poco produrlo ed infatti
    > ne ha venduti a vagonate.

    E, ti faccio notare che il sistema all'inteno era preinstallato e preconfigurato, avrebbe venduto tanto se l'utente avesse dovuto installarselo ???

    > Di PC per il mercato SOHO fino ad oggi
    > purtroppo ho sentito solo un mucchio di
    > parole e visto nulla.

    SOHO la sonda ???
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    > > > > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > > > > Come già vado postando da alcuni anni,
    > > > > > Linux stà prendendo sempre più piede,
    > > > > > quando gli utenti domestici dovranno
    > > > > > fare i conti con realtà aziendali open,
    > > > > > cosa credete che installeranno sui loro
    > > > > > computer?
    > > > > > Inoltre se aumenta l'installato Linux
    > > > > > aumenterà nel tempo anche l'hardware
    > > > > > certificato per lavorare con tale S.O.
    > > >
    > > > > Continuo a considerare un ragionamento del
    > > > > genere estremamente riduttivo,un poco
    > > > > ricattatorio alla stregua di un meccanismo
    > > > > per instaurare un nuovo monopolio.
    > > > > Linux dovrebbe farcela indipendentemente
    > > > > dal raggiungimento di una "massa critica"
    > > > > ma semplicemente perche' e' il preferito
    > > > > dagli utenti anche con windows
    > > > > onnipresente.
    >
    > > > Cioe' un normale utente che ha comprato il
    > > > pc e si e' ritrovato windows preinstallato,
    > > > e magare chiama il tecnico per farsi
    > > > installare la stampante dovrebbe
    > > > improvvisamente trasformarsi in sistemista
    > > > ed installarsi un SO di cui non ha mai
    > > > visto nulla in negozio o da amici ma solo
    > > > sentito citato su qualche forum ?
    >
    > > Visto che andiamo avanti con il paraocchi,mi
    > > sforzo di rispondere in maniera costruttiva.
    >
    > > Linux e' onnipresente,e' libero e chiunque lo
    > > puo' scaricare,si dice che sia pronto per il
    > > desktop qundi facilmente installabile e
    > > gestibile,non vedo il problema,anzi non
    > > sussiste proprio vedendo le premesse.
    >
    > E io ti ripeto un'altra volta che c'e' differenza
    > tra installatore e utilizzatore: linux e' pronto
    > ad essere utilizzato da chiunque ed e' difficile
    > da installare quanto qualsiasi altro so moderno
    > che vada su macchine
    > assemblate.
    >
    > Perche' non riesci a capire questo semplice
    > concetto
    > ?

    Perche' sono balle non concetti.Allora mettiamoci d'accordo o linux e' pronto per il desktop oppure non lo e'.Se lo e' non vedo dove sia il problema nella diffusione,per le motivazioni citate poco sopra.Se ci sono problemi evidentemente al normalissimo utente alla fin fine basta quello che trova e/o l'alternativa non e' cosi'convincente.Se linux non e' pronto per il desktop beh,allora e' palese e non servono commenti.E' logica sai? Logica dedotta dalla situazione reale.

    Non e' un processo contro l'opensource e linux te lo metti in testa? Guarda che avere la concorrenza fa' bene a tutti soprattutto ai consumatori quindi anche a me.Per cui ho tutto l'interesse ad avere linux onnipresente come alternativa.Se pero' non si diffonde cosi' rapidamente la giustificazione dei complotti regge fino ad un certo punto perche' sul computer casalingo assemblato ci metti che gazzo che vuoi senza problemi,eppure la diffusione enorme non c'e',quindi vuol dire che c'e' qualcosa di sbagliato nella progettazione del sistema.Prima ne riconoscete i difetti e prima il sistema diventera' competitivo e presente nel computer di tutti.Non ci vuole Einstein per arrivare a queste conclusioni,no?

    >
    > > > > Chi si illude di farcela in questa maniera
    > > > > e' a mio avviso molto affine alla politica
    > > > > e marketing rapace stile microsoft. Linux
    > > > > oggi non e' snobbato perche' esiste un
    > > > > monopolio di fatto ma perche' non
    > > > > raggiunge appieno i desideri dell'utenza
    > > > > comune difatti dove il monopolio non
    > > > > arriva come per l'utenza casalinga
    > > > > dovremmo vedere Linux onnipresente almeno
    > > > > in dual boot, cosa che non succede
    > > > > purtroppo.
    >
    > > > Il desiderio dell'utente di cui parli e' di
    > > > accendere il pc e trovarsi un SO
    > > > preinstallato e preconfigurato, non certo
    > > > quello di trasformarsi in sistemista e
    > > > passare un'ora a reinstallarsi il pc.
    >
    > > Se una cosa non piace o ne esiste una dalle
    > > caratteristiche migliori si procede
    > > naturalmente verso la convenienza.Riporto
    > > quanto affermato sopra.
    >
    > Dipende se hgai le conoscieze per farlo, a me
    > piacerebbe avere 100 lucine colorate sull'auto,
    > ma non mi metto a segare la carrozzeria per
    > montarle perche' non sono in grado ne' l'ho mai
    > fatto prima, se mi aiutasse quanto meno qualcuno
    > che lo sa fare non avrei
    > problemi.
    >
    > Ma tu mi stai paragonando l'installazione di un
    > SO con l'uso e questo e' sbagliato sono 2 fasi
    > diverse e la prima e' piu' complesso.

    Beh molta gente si installa windows o chiama l'amico appena piu' preparato lui per farselo fare.Con linux ci vuole gente capace (come deduco da sopra) quindi non e' facile come windows quindi non e' per il desktop.
    >
    >
    > Quindi mi spieghi perche' un utente normale che
    > non desidera altro che accendere il pc ed usarlo
    > dovrebbe avere pruriti da installatore rispetto
    > ad un SO che neanche ha mai provato prima
    > ?

    Guarda che le informazioni girano e se una cosa e' piu' vantaggiosa e conveniente ti arriva molto in fretta all'orecchio soprattutto con quello che ti costa windows e la rapidita' del ciclo di obsolescenza a cui costringe il suo hw,insomma sappiamo che e' un mezzo salasso.Ma evidentemente gli basta quello che ha oppure la concorrenza non e' cosi' appetibile da giustificare almeno un dualboot nonstante linux sia liberamente dowlodabile ed installabile.Pensa neppure il fattore virus,trojan e compagnia riesce a modificare la situazione.Se mettere su linux e' vantaggioso sotto tutti i punti di vista ma non sono in grado di installarmelo io faccio una testa cosi' al mio negoziante per trovarmi qualcuno che lo installi....ma la gente non lo chiede,quindi.Forse a linux manca quel qualcosa che la sua comunita' NON vuole riconoscere e vi conviene riconoscerlo in fretta,prima fate e prima abbiamo linux _tutti_.

    >
    > > > > A mio avviso Linux oggi e' preferito in
    > > > > alcuni settori perche' effettivamente
    > > > > abbassa i costi e perche' chi lo propone
    > > > > ci guadagna di piu' dai contratti di
    > > > > manutenzione. Se fosse veramente valido e
    > > > > completo lo vedremmo adoperato in maniera
    > > > > piu' diffusa in ogni ambito.
    >
    > > > Dentro ad ogni singono modem adsl che
    > > > connette i windows casalinghi non ti basta ?
    > > Appunto e' adatto in alcuni settori e quindi a
    > > compiti specifici.Io ho un router con
    > > processore MIPS e precaricato linux. Alla
    > > D-link costa molto poco produrlo ed infatti
    > > ne ha venduti a vagonate.
    >
    > E, ti faccio notare che il sistema all'inteno era
    > preinstallato e preconfigurato, avrebbe venduto
    > tanto se l'utente avesse dovuto installarselo
    > ???

    Stiamo parlando di sistemi dedicati non generici come un PC!!!!

    >
    > > Di PC per il mercato SOHO fino ad oggi
    > > purtroppo ho sentito solo un mucchio di
    > > parole e visto nulla.
    >
    > SOHO la sonda ???

    Si certo,questo la dice lunga.......
    non+autenticato
  • > Perche' sono balle non concetti.Allora mettiamoci
    > d'accordo o linux e' pronto per il desktop oppure
    > non lo e'.Se lo e' non vedo dove sia il problema
    > nella diffusione,per le motivazioni citate

    Te l'ha già spiegato, sei tu che non lo vuoi capire. L'utente "medio" non è ASSOLUTAMENTE in grado di installarsi Windows, tanto meno di configurarlo (internet, rete casalinga, WiFi, configurazione stampanti, etc. etc.). Non sa cosa sia FAT, NTFS, partizioni, hardware, RAM, HD... L'utilizzatore newbie non sa NIENTE di tutto questo.

    Non è in grado di installarsi Linux esattamente come non è in grado di installare Windows.

    Queste non sono balle, ed è un concetto banale.

    Se tu hai solo conoscenti che sono in grado di installarsi Windows, ben per te. Una buona parte dei miei amici non è in grado di installare Windows e se la periferica ha bisogno di appena qualcosa di più di inserire il CD-R coi driver deve chiamare un tecnico.

    > Se ci sono problemi evidentemente al
    > normalissimo utente alla fin fine basta quello
    > che trova e/o l'alternativa non e'
    > cosi'convincente.

    E' una sciocchezza! Anche con Windows ci sono gli stessi problemi. Dì ad uno che non ha mai "studiato" Windows di scaricarsi ed installare i driver nVidia aggiornati per la scheda video... O di prendere l'ultimo hot-fix per il bug del giorno. O se vuoi divertirti digli di andare ad aprire il registro di configurazione e di cancellare una chiave che dà casino.

    > Se linux non e' pronto per il
    > desktop beh,allora e' palese e non servono
    > commenti.E' logica sai? Logica dedotta dalla
    > situazione reale.

    Questa NON è logica. Questa è un ammasso di errori collegati.

    Linux è pronto per il desktop, è l'utente che non è pronto, perchè l'abitudine a trovare la scritta "Risorse del computer" piuttosto che l'icona di "Internet Explorer" sono un'abitudine quotidiana, e trovarsi scritto "Firefox" causa una fatica mentale.

    Sarebbe come se tu mi dicessi che guidare un'auto con guida a destra (quelle inglesi, per intenderci) è DIFFICILE. Non è difficile, è diverso! Diventa più difficile per chi è ABITUATO a guidare a sinistra; per uno che non ha mai preso la macchina sinistra o destra non cambia nulla.

    > Guarda che avere la
    > concorrenza fa' bene a tutti soprattutto ai
    > consumatori quindi anche a me.Per cui ho tutto
    > l'interesse ad avere linux onnipresente come
    > alternativa.Se pero' non si diffonde cosi'
    > rapidamente la giustificazione dei complotti
    > regge fino ad un certo punto perche' sul computer
    > casalingo assemblato ci metti che gazzo che vuoi
    > senza problemi,eppure la diffusione enorme non
    > c'e',quindi vuol dire che c'e' qualcosa di
    > sbagliato nella progettazione del sistema.

    Dovresti ragionare con un po' più di umiltà mentale.

    La pubblicità prima di tutto fa miracoli... Credi che il Dash venda così di più del W5 (il detersivo della Lidl) perchè è così più valido? O apri gli occhi e ti rendi conto che molto spesso la gente compra soprattutto ciò che è pubblicizzato?

    Secondariamente anni fa Linux non era pronto, e così è partito il monopolio di Windows.

    Monopolio che viene conservato soprattutto perchè è onnipresente e i programmatori hanno studiato per sviluppare su Windows; ci sono molte più applicazioni "custom" per Windows, e questo sega le gambe a Linux.

    Per di più lo sforzo per migrare i dati di applicazioni custom (ad esempio un gestionale Finson) ad un'applicazione per differente OS (va bene anche Mac, come paragone) è immenso e se non sei preso per gli ameniccoli non lo fai, ti costa troppa fatica e soldi.

    > Prima ne riconoscete i difetti e prima il sistema
    > diventera' competitivo e presente nel computer di
    > tutti.Non ci vuole Einstein per arrivare a queste
    > conclusioni,no?

    No, infatti sono sbagliate, con buona pace del tuo non-parente Einstein Occhiolino

    Essere "competitivo" ed essere "presente nel computer di tutti" sono due concetti diversi. Linux E' competitivo, tanto che molte aziende lo usano soprattutto per scopi mission-critical. Lo sapevi che sistemi militari usano Ada su Linux, ad esempio? Si vede che in quel modo non c'è il BSOD (che dovrebbe essere riconosciuto come un difetto di Windows, ad esempio).

    I difetti di Linux sono in buona parte conosciuti, e si stanno pian piano limando e sistemando. Il sistema in 2-3 anni ha fatto ENORMI passi da gigante ed è decisamente più user friendly di prima, e la shell è ora possibile sopravvivere senza utilizzarla.

    > Beh molta gente si installa windows o chiama
    > l'amico appena piu' preparato lui per farselo
    > fare.Con linux ci vuole gente capace (come deduco
    > da sopra) quindi non e' facile come windows

    Sbagliato di nuovo. Io sono 2 anni che uso Linux (non è poi tanto, visto che non sono un sistemista ma lo uso a casuccia mia) ed ho migrato 5 amici a Linux, tenendo TUTTI i dati che hanno.

    Guarda quanta gente usa Windows da almeno 2 anni e scoprirai che sono a pacchi... Chiunque abbia mai toccato Win98 ti ricordo che sono 10 anni che in qualche modo usa il computer.

    > Guarda che le informazioni girano e se una cosa
    > e' piu' vantaggiosa e conveniente ti arriva molto
    > in fretta all'orecchio soprattutto con quello che
    > ti costa windows e la rapidita' del ciclo di
    > obsolescenza a cui costringe il suo hw,insomma
    > sappiamo che e' un mezzo salasso.

    Lo sai TU! Molti utenti ignorano che Windows con un portatile costi un centinaio di euro, sai? E non sanno proprio che è possibile avere un sistema senza Windows.

    Ti sembrerà strano ma in tanti non credono neanche che esista un computer senza Windows.

    > Pensa neppure il
    > fattore virus,trojan e compagnia riesce a
    > modificare la situazione.

    Ma ci credi davvero a quel che dici? Sorride Sveglia guarda che c'è gente che se ne strafrega di virus e troiani, sai? Altrimenti non riceverei migliaia di tentativi di intrusione ogni giorno... Invece i virus si diffondono così bene proprio perchè in molti se ne strafregano di 'ste cose.

    > Se mettere su linux e'
    > vantaggioso sotto tutti i punti di vista ma non
    > sono in grado di installarmelo io faccio una
    > testa cosi' al mio negoziante per trovarmi
    > qualcuno che lo installi....

    Premesso che il tuo negoziante dovrebbe saperlo installare, è banale...

    Per chiedere qualcosa lo devi conoscere.

    Io uso dei jeans marca Sama... €10 e mi durano più dei Levi's... Tu lo sapevi? No? Che strano... Sarà che non te ne frega niente (=non ti informi) e che non ne senti la pubblicità???

    La gente non sono non sa che Linux non è più un sistema da Geek, ma essenzialmente se ne strabatte... Trovano Windows ed usano quello... Vanno da MediaWorld e chiedono un computer... Se chiedono "senza windows me lo da" gli rispondono di no e la chiudono così.

    > > SOHO la sonda ???
    >
    > Si certo,questo la dice lunga...

    Ah era forse il quartiere di Londra???

    [Tradotto per chi non vuol capire: si chiama ironia... sappiamo BENISSIMO cosa vuol dire]
  • Mi dispiace ho scritto talmente tanto che ho dovuto tagliare tutti i commenti.Uff sto' gazzo di limite!!!Arrabbiato


    Cioe' ma ti rendi conto che stai confrontando un pacchetto autoinstallante con il clicca clicca avanti con operazioni meta' grafiche ed il resto a riga di comando? Cioe' ma vogliamo ammettere la differenza caspita?



    No e' logica invece e' analisi della realta' dei fatti.Vai a fare sondaggi in giro,avrai clienti colleghi,chiunque abbia avuto a che fare con linux a chi piace a chi no,tutti dicono la stessa cosa ci sara' un fondo di verita'?
    Vorrai mica dirmi che nell'ipotesi del dubbio debba credere a te e lasciare perdere decine di commenti simili di molta gente con esperienze diversissime?
    Guarda e poi comunque c'e' la mia esperienza che vale forse quanto la tua.Io linux lo conosco e uso da 10 anni.All'epoca il sistema era e lo si considerava al limite dell'artigianale.Oggi alcuni aspetti sono stati sicuramente migliorati a partire dall'interfaccia grafica ma per esempio l'approccio al kernel e' rimasto lo stesso da hacker e si pretende di affermare che e' pronto per il desktop.Dico ma stiamo scherzando ma ci rendiamo conto che un sistema di produzione non vede neanche lontanamente i sorgenti e men che meno il compilatore se non per sviluppare su richiesta esplicita dell'utente.Ma la vogliamo ridimensionare sta sottospecie di stortura? Nel desktop l'utente _i dettagli_ non deve sapere neanche che cosa siano ....e noi gli presentiamo le dipendenze dei pacchetti visibili.Cioe' ma il MacOSX,Windows, non vi insegnano nulla? Ma caspita!




    Guarda che la guida e' sempre quella,il volante e' quello che paragone fai?? Windows e' diverso da linux non sono paragonabili.



    Ma allora perche' dopo anni di vostra evangelizzazione che a volte rasenta la nausea,i risultati sono stati molto modesti? Ma insomma un po' di realismo!! Ma per migliorare linux sai.Per voi linux oggi come 6 anni fa' come 8 anni fa' e'/era pronto per il desktop; la vostra credibilita' e' pari a zero.


    Guarda che la guida e' sempre quella,il volante e' quello che paragone fai??

    >
    >
    > Dovresti ragionare con un po' più di umiltà
    > mentale.

    Ah io?? Perche' ti pare che non voglia linux nel PC o nel notebook con zero problemi??Ma te non ti rendi conto.Sai perche' non siete umili e non siete credibili? PERCHE' IN QUALSIASI SITUAZIONE LINUX VI ANDREBBE BENE cosa francamente inaccettabile per chiunque voglia il meglio da quello che gli piace.Anzi facendo cosi' non fate neppure gli interessi di Linux che non migliorera' rapidamente...(tanto va' sempre bene no?) Sveglia!!


    Maddai persino la microsoft in questi anni ha pubblicizzato il vostro prodotto indirettamente,con tutte quelle cazzate che ha fatto /fa'....poi comunque con la scuderia di evangelizzatori che avete voi,madonna,e' da invidiare...ma nonostante tutto il sistema cresce poco....allora FORSE i problemi sono altrove.Prova a fare un ragionamento ampio.



    No veramente usano dai BSD a qualche Unix commerciale e di solito windows.Infatti GNAT e' relativamente recente prima era commerciale ricordi? Le centrali atomiche usano QNX,le navette spaziali NetBSD.Sicuramente i primi approcci di linux saranno stati pubblicizzati come la conquista del settore,ci scometto.


    Prego? Amesso che il sistema di sviluppo aperto sia piu' vantaggioso (ne sono profondamente convinto) l'approccio di sviluppo di linux e' il peggiore.Non esiste che un kernel sia sviluppato ad hack senza avere visibilita' completa.Ma tu hai visto la porcheria dei driver ATA? Non esiste una base comune su cui implementare le specificita' di ogni controller....ciascuno e' indipendente.....vai a te mantenere una bestialita' del genere.Non esistono su unix queste bambinate,siamo seri.Vogliamo parlare di sicurezza? Non io,non un qualsiasi programmatore ..ma il signor Alan Cox afferma che il 2.6 e' una groviera.Se lo dice lui...... .Ti sembra francamente normale che un kernel per essere sicuro,efficiente nonche' mantenibile debba continuare a crescere nella quantita' di sorgenti? E' vero che non li usi tutti ma se ti insegnano correttamente il bug non esiste solo quando non scrivi codice.Bene le nuove funzionalita' e la scalabilita' ma siamo passati dai 5MB del 2.0.31 ai 52MB del 2.6.20? Ma siamo fulminati????

    Finisco col dirti a me alla gente (chiedi anche qui,eh?) non gliene frega nulla di windows o linux.Quello che desiderano e' un sistema che abbia i pregi del precedente (dire che windows non ha pregi e' da ignoranti secondo me) che corregga i problemi del precendente (windows ne ha una montagna) e che offra qualcosa in piu'!
    E' troppo difficile realizzare questo???
    Non credo che per persone che hanno scritto desktop enviroment da zero nonche' un kernel e tanto altre cose.....non siano in grado di farlo ,caspita!
    non+autenticato
  • /quoto
    Mi dispiace ho scritto talmente tanto che ho dovuto tagliare tutti i commenti.Uff sto' gazzo di limite!!!
    /
    vai a trollare su asilonido.it
    anche i poppanti hanno diritto a conoscere
    il repertorio completo delle banalità
    su linux degli ultimi dieci anni

    guarda che nessuno leggerà mai la panoplia
    di roba trita e inutile che stai spandendo

    risparmia il fiato, queste strategie da denigratori del salame del droghiere vicino
    non funzionano piu da un pezzo
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > /quoto
    > Mi dispiace ho scritto talmente tanto che ho
    > dovuto tagliare tutti i commenti.Uff sto' gazzo
    > di
    > limite!!!
    > /
    > vai a trollare su asilonido.it
    > anche i poppanti hanno diritto a conoscere
    > il repertorio completo delle banalità
    > su linux degli ultimi dieci anni
    >
    > guarda che nessuno leggerà mai la panoplia
    > di roba trita e inutile che stai spandendo
    >
    > risparmia il fiato, queste strategie da
    > denigratori del salame del droghiere
    > vicino
    > non funzionano piu da un pezzo

    dammi il nome del tuo pusher che cosi' rendi benissimo....
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Cioe' ma ti rendi conto che stai confrontando un
    > pacchetto autoinstallante con il clicca clicca
    > avanti con operazioni meta' grafiche ed il resto
    > a riga di comando? Cioe' ma vogliamo ammettere la
    > differenza
    > caspita?

    No, perchè si vede che non hai usato una distro decente negli ultimi due anni.

    Se installi Kubuntu piuttosto che Mandriva piuttosto che Fedora l'installazione è come Windows: clicca clicca clicca e via.

    La differenza è che mentre installi Linux puoi anche giocare o navigare o fare altro... Chiamalo limite.

    > No e' logica invece e' analisi della realta' dei
    > fatti.Vai a fare sondaggi in giro,avrai clienti
    > colleghi,chiunque abbia avuto a che fare con
    > linux a chi piace a chi no,tutti dicono la stessa
    > cosa ci sara' un fondo di
    > verita'?

    AGGIORNATI!

    E' come se ti dicessi che Windows ha soltanto 8+3 caratteri nei filename... Vorrebbe dire che sono rimasto a Windows 3.1... Come è andato avanti Windows, è andato avanti Linux, e non è più come lo descrivi tu.

    > Vorrai mica dirmi che nell'ipotesi del dubbio
    > debba credere a te e lasciare perdere decine di
    > commenti simili di molta gente con esperienze
    > diversissime?

    No... Ti dico e ti ripeto: scaricati una di queste distro LIVE e provale. Vedrai che puoi anche non toccare la linea di comando, neanche per l'installazione.

    PROVA OGGI e poi giudica.

    > per esempio
    > l'approccio al kernel e' rimasto lo stesso da
    > hacker e si pretende di affermare che e' pronto
    > per il desktop.

    Ma allora proprio non vuoi cercare di aprire gli occhi.

    Linux ti da la POSSIBILITA' di hackerare il kernel, certo.

    Ma tutti i kernel più recenti non hanno bisogno di customizzazioni... Addirittura nelle ultime versioni è stato creato il kernel generico che incorpora tutte le architetture x86 compreso i multiprocessori ed i multicore. Per ora solo i 64bit sono a parte.

    Questo proprio per rendere sempre più semplice l'uso e non doversi più ammazzare col compilare il kernel.

    Pero rimane una tua possibilità, se vuoi farlo perchè sei uno che ci si sballa e lo sa fare.

    Ti voglio vedere a farlo con win.

    > Ma la vogliamo
    > ridimensionare sta sottospecie di stortura?

    Te lo dico e te lo ripeto... Se non lo capisci è perchè non lo vuoi capire. Per più di 20.000 programmi non serve neanche sapere cosa sia un compilatore. Ti lanci il software unificato di installazione, cerchi dentro la sezione che ti interessa il programma che vuoi e clicchi su Install. Fine. Tutto grafico. Niente shell. Niente problemi con dipendenze. Upgrade automatici.

    > Cioe' ma il
    > MacOSX,Windows, non vi insegnano nulla? Ma
    > caspita!

    Mac mi insegna che per espellere un cd lo devo buttare nel cestino.

    Windows mi insegna che a random quando metto una chiavetta USB mi dice "periferica non riconosciuta"

    > Per voi linux oggi come 6 anni fa' come 8 anni fa'
    > e'/era pronto per il desktop; la vostra
    > credibilita' e' pari a zero.

    Per "voi" Windows è stabile, che è ancora meno credibile Sorride

    Io uso Linux da due anni, quindi non dicevo che 6 anni fa era pronto. Erano una decina di anni che saltuariamente provavo a migravo; non avevo mai migrato prima perchè ritenevo non fosse pronto.

    PER ME ora è pronto.

    > Finisco col dirti a me alla gente (chiedi anche
    > qui,eh?) non gliene frega nulla di windows o
    > linux.Quello che desiderano e' un sistema che
    > abbia i pregi del precedente (dire che windows
    > non ha pregi e' da ignoranti secondo me) che
    > corregga i problemi del precendente (windows ne
    > ha una montagna) e che offra qualcosa in
    > piu'!
    > E' troppo difficile realizzare questo???

    Non è difficilissimo. E' più difficile spiegare alla gente che non avrà più il bottone "Start", che non si chiama più "Risorse del computer" o "PowerPoint". Questo è il difficile... Cambiare le ABITUDINI.

    > Non credo che per persone che hanno scritto
    > desktop enviroment da zero nonche' un kernel e
    > tanto altre cose.....non siano in grado di farlo
    > ,caspita!

    Infatti stanno lavorando in quella direzione. Ma Linux è partito 15 anni fa con molte meno forze in campo di Microsoft e con obbiettivi diversi; il cammino è stato tortuoso e spesso le forze disperse in varie direzioni. Ma la mia idea è che anche per l'utente medio il sorpasso (di funzionalità non di base di installato) potrà avvenire, nel 2007 o nel 2008.
  • Salve,
    pensate possa partire, magari proprio da noi di PI, una raccolta di firme da sottoporre al nostro Governo?
    Non riesco piu' a pensare alla nostra PA ancora in mano a Zio Bill!!
    Dannazione!!
    Ivan Fan Linux

  • - Scritto da: imorgillo
    > Salve,
    > pensate possa partire, magari proprio da noi di
    > PI, una raccolta di firme da sottoporre al
    > nostro Governo?

    Visto il tipo di governo si dovrebbe organizzare una raccolta di pietre e bastoni, e poi una sana marcia su Roma ! Arrabbiato

    > Non riesco piu' a pensare alla nostra PA ancora
    > in mano a Zio
    > Bill!!
    > Dannazione!!
    > Ivan Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: imorgillo
    > > Salve,
    > > pensate possa partire, magari proprio da noi di
    > > PI, una raccolta di firme da sottoporre al
    > > nostro Governo?
    >
    > Visto il tipo di governo si dovrebbe organizzare
    > una raccolta di pietre e bastoni, e poi una sana
    > marcia su Roma !
    >Arrabbiato
    >
    > > Non riesco piu' a pensare alla nostra PA ancora
    > > in mano a Zio
    > > Bill!!
    > > Dannazione!!
    > > Ivan Fan Linux
    eheheeh infatti.Guarda basterebbe che cominciassero a rimanere con XP e a migrare MS Office con Staroffice/OpenOffice ed al formato Odf.Sarebbe un buon inizio.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Visto il tipo di governo si dovrebbe organizzare
    > una raccolta di pietre e bastoni, e poi una sana
    > marcia su Roma !
    >Arrabbiato

    Buahhahahahaa siete pessimi!!

    Penso che se si possa passare a OpenOffice si possa passare anche al pinguino. In fondo, se mia madre e mia sorella riescono ad usare la Suse, penso che chiunque possa riuscire!! A bocca aperta
    Magari una raccolta di firme smuove le acque...
    Ivan

  • > Visto il tipo di governo si dovrebbe organizzare
    > una raccolta di pietre e bastoni, e poi una sana
    > marcia su Roma !
    >Arrabbiato


    hai errato.
    la frase corretta è:

    Visto che il governo *(asterisco) si dovrebbe organizzare
    una raccolta di pietre e bastoni, e poi una sana
    marcia su Roma !
    :@


    poichè qua chiunque governi non cambia nulla, se non in peggio.
    siamo governati da ladri...
    non+autenticato
  • Gli sprechi del governo italiano sono enormi. Quello dello switch ad una piattaforma open è solo l'ultimo dei problemi.

    La classe dirigente politica italiana non ha la sensibilità adatta per questi tagli. È un arraffa arraffa generale.
    Si potrebbero effettuare molti tagli, ma in questo modo non si potrebbero arricchire.

    E la situazione è così dal dopoguerra, eh...
    non+autenticato
  • I passaggi sono sempre complessi, richiedono tempi lunghi e forse in Francia hanno corso un po' (oppure ritengono di aver fatto già abbastanza prove). Ma sono possibili anche nei ministeri d'Italia!

    Un 15 giorni fa ho ricevuto una mail dal ministero della pubblica istruzione (italiano...): era scritta con thunderbird installato su una macchina con X11 (non ricordo se linux o un altro *nix).

    Del resto le mail @istruzione.it sono da diversi anni accessibili via web tramite squirrelmail
    non+autenticato

  • - Scritto da: imorgillo
    > Salve,
    > pensate possa partire, magari proprio da noi di
    > PI, una raccolta di firme da sottoporre al nostro
    > Governo?
    > Non riesco piu' a pensare alla nostra PA ancora
    > in mano a Zio
    > Bill!!
    > Dannazione!!
    > Ivan Fan Linux

    No.
    Prima ti chiedono la TANGENTE.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)